Disegnare è una passione che accomuna molti individui. Spesso si rivela già dalla primissima età, e a seconda dei casi essa può diventare un bellissimo hobby per evadere dal mondo, ma in caso di talenti particolari può addirittura evolversi in un lavoro di un certo tipo. A tutti piacerebbe diventare un artista famoso una volta adulti, e c’è chi, con costanza e talento, ci riesce davvero. Ovviamente a questi due elementi bisogna aggiungere pratica, passione, e soprattutto i giusti attrezzi da disegno con i quali imparare e sperimentare ogni volta, fino a trovare la tecnica più adatta a ciascuno di noi.

Che tu sia un professionista o un semplice disegnatore per hobby, saprai bene quanto per disegnare in maniera eccellente sia richiesta anche un’attrezzatura di tutto rispetto. Fogli di certa dalla miglior grana, matite dai diversi colori, pennelli di alta qualità: non c’è dettaglio che sfugga a chi si cimenta nel disegno, a prescindere dal suo livello di bravura. Ovviamente un bravo artista è tale anche con una matita di pochi euro, ma è innegabile che soltanto degli ottimi prodotti ti possano permettere di ottenere sfumature realistiche e una resa eccellente dei colori e delle ombreggiature.

Tutit i disegnatori provetti, professionisti e non, negli ultimi anni hanno inevitabilmente subito il fascino dell’arte digitale. Non a caso, essa viene ormai riconosciuta come branca a sè stante, e ci sono anche corsi universitari e specialistici per imparare. Sono ben lontani i tempi dei primi tablet, firmati RAND, che impazzavano negli anni Sessanta. Da questi primi precursori, le tavolette si sono evolute giorno dopo giorno, e ad oggi si tratta di prodotti assolutamente sofisticati e performanti.

Anche in questo caso, a prescindere che tu stia muovendo i primi passi in questo mondo o che tu sia già un professionista avviato, c’è uno strumento di cui non potresti mai fare a meno: una lavagna elettronica o, meglio, una tavoletta grafica di tutto rispetto.

Le tavolette grafiche, sono conosciute anche come digitizer, e sono uno dei gadget tecnologici più venduti degli ultimi anni. Si tratta di speciali dispositivi che consentono di disegnare direttamente utilizzando il PC, servendosi di appositi pennini o aerografi. Questi ultimi, a contatto con lo schermo, possono trasformarsi virtualmente in pennelli, matite e tutti gli altri strumenti di cui il tuo estro artistico necessita. Per disegnare si usa un’apposita penna, dotata di una gomma… proprio come la controparte non digitale! Quest’ultima penna, quindi, racchiude tutti gli altri strumenti di disegno, diventando un accessorio fondamentale.

Sicuramente di sarà già capitato di vedere, e magari usare, una lavagna per disegnare di questo tipo. Tantissime scuole di arte e di disegno se ne servono ormai per fare in modo che i loro clienti si abituino ad usarle, trattandosi di strumenti che sicuramente diventeranno la norma per ogni professionista nel prossimo futuro. Concorderai quindi che il loro design ricorda quello di un più comune trackpad, piatto e sottile. Ciò ti aiuta a pensare a questa tavoletta come ad un vero e proprio foglio virtuale, dalla grandezza modificabile in ogni momento, in grado di trasferire sul monitor del tuo pc, in tempo reale, quello che stai disegnando. Ciò avviene tramite l’elettromagnetismo.

Ovviamente, come accade per ogni gadget elettronico, esistono tantissime varianti e diverse tavolette grafiche tra le offerte in commercio. A seconda della tipologia dei tuoi lavori e dei tuoi disegni, esisterà quindi una la tavoletta grafica più indicata per le tue esigenze. Dove comprare la tavoletta grafica dei tuoi sogni? Come sceglierla? Quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione? A questi e tanti altri quesiti risponderemo nella nostra nuovissima guida all’acquisto del 2019!

Vedrai che dopo aver letto questa guida sarà facilissimo individuare, fra tutte quelle in vendita, le tavolette grafiche che renderanno ancora più belli i tuoi capolavori di disegno o grafica digitale!

Come scegliere la tavoletta grafica più adatta a te

Ovviamente, per capire quale sia la migliore tavoletta grafica adatta a te hai bisogno innanzitutto di valutare le tue esigenze, e poi di analizzare le caratteristiche tecniche dei prodotti disponibili sul mercato. Acquistare una tavoletta grafica solo per via dei prezzi più convenienti non si rivela mai una buona idea, a meno che tu non voglia rischiare di dimenticare presto il tuo nuovo gadget in cantina a prendere polvere, o su qualche mercatino dell’usato in super svendita. Vediamo quindi quali sono le caratteristiche tecniche che possono davvero fare la differenza per una tavoletta grafica dall’uso esperto.

Se stai cercando una buona tavoletta grafica e non sai quale scegliere, è sempre bene partire dall’analisi del formato. Esso infatti avrà un’enorme influenza sul tuo modo di approcciarti e di usare il tuo nuovo tablet da disegno.

Le tavolette possono essere in formato A3 (29.7 cm x 42 cm), A4 (21 cm x 29.7 cm), A5 (14.8 cm x 21 cm) o A6 (10.5 cm x 14.8 cm). Questi formati risultano identici a quelli applicati ai fogli di carta, perciò se già conosci bene questo mondo avrai bene in mente le differenze di dimensioni e di usi. In caso contrario, troverai diverse comparazioni fra i diversi formati e relativi consigli nei manuali di disegno ma anche online. Esistono comunque delle tavolette che vantano formati personalizzati, dedicati a diversi scopi di varia natura. La classificazione a seconda delle dimensioni avviene anche usando i pollici diagonali come unità di misura. In questo caso, troverai formati dai 12 pollici ai 26 pollici digitali.

Generalmente, ai principianti viene consigliata una tavola per disegnare più piccola, quindi che rientri nei formati A6 o A5. Ovviamente però il tutto dipende dalle tue esigenze specifiche. Dovrai tenere a mente comunque che una tavoletta più piccola rappresenta ovviamente un’area di lavoro più limitata, perciò dovrai gestirla di conseguenza. Ovviamente se il tuo nuovo tablet avrà un formato molto inferiore rispetto a quello del tuo monitor, potresti dover a che fare con diversi fastidi, quali una netta sproporzione tra i movimenti della tua mano e la risposta del cursore sullo schermo.

A proposito di dimensioni, esse contraddistinguono anche la cosiddetta area di lavoro attiva. Quest’ultima rappresenta l’area in cui potrai effettivamente disegnare sulla tavoletta, quindi tolta l’eventuale cornice. Le dimensioni di quest’area vengono espresse in mm o in pollici. Ovviamente, maggiore sarà questa area di lavoro e più agevole saranno i tuoi movimenti durante il disegno. Inoltre, un’area maggiore può aiutarti a familiarizzare più velocemente e facilmente con la gestione dello spazio, anche in relazione alla traduzione dei tuoi tratti sullo schermo del pc. Non dimenticare che l’area attiva va sempre protetta e curata. Fa attenzione che non vi si deponga mai troppa polvere, e non usarla mai come punto di appoggio per altri oggetti, che potrebbero facilmente graffiarla. A questo proposito, è una buona idea acquistare una custodia in cui conservare il tablet quando non in uso, proteggendolo da graffi, urti e umidità.

Altra caratteristica importante è la risoluzione, sicuramente uno dei fattori da considerare per bene prima di procedere all’acquisto la risoluzione è un valore espresso in DPI, ovvero in punti per pollice, o in LPI, cioè linee per pollice. Una risoluzione maggiore significa che i movimenti sullo schermo risulteranno più precisi: essa indica quindi il livello di dettaglio dei tuoi tratti. Ovviamente una risoluzione più alta per una tavoletta grafica si traduce anche in un costo superiore, ma la qualità dei tuoi disegni ne risentirà sicuramente in meglio. Se sei ancora alle prime armi nel mondo del disegno o nell’uso di questo strumento, andrà bene una risoluzione di 2000 LPI, ma nulla ti vieta di imparare fin da subito con una risoluzione maggiore, così da investire immediatamente in un prodotto performante.

Se sei appassionato di disegno, comprenderai bene l’importanza del tratto. Nel caso di questi tablet, esso si accompagna all’intensità della colorazione delle linee che tracci. Questi fattori cambiano a seconda della pressione che eserciterai sulla tavoletta. Viene da sé quanto sia essenziale individuare un prodotto in grado di cogliere questi differenti punti di pressione al volo. Un numero più alto di punti di pressione corrisponde infatti ad una maggiore precisione del prodotto, e ovviamente ad una fedeltà migliore nella riproduzione su schermo dei tratti eseguiti. Generalmente questi numeri di pressione sono indicati sulla confezione e, se ti diletti in disegni ricchi di dettagli, questo fattore farà davvero la differenza. Se sei un disegnatore di paesaggi o ritratti realistici, non puoi sicuramente scendere a compromessi per questa caratteristica tecnica!

In genere i modelli di fascia media riconoscono dai 2000 punti ai 3000 punti di pressione, ma ci sono anche tavolette più avanzate che ne riconoscono anche più di 8000! Questi diversi livelli di pressione, spesso abbreviati in PL (Pressure Levels) influenzano ad esempio la possibilità di realizzare sfumature, aggiungere dettagli di precisione e realizzare disegni fotorealistici.

Parlando di reattività della tavoletta, non si può non citare il response rate. Questo valore indica la frequenza con la quale lo strumento è in grado di comunicare al computer la posizione della tua penna o della tua mano. Essa viene misurata in PP, punti per secondo, o in RPS, report per secondo. Nel caso di tavolette davvero precise, magari dotate anche di display integrato, il valore si misura in ms, cioè millisecondi necessari alla riproduzione dell’immagine su schermo. Le migliori tavolette grafiche sono quelle che hanno un valore che va dai 150 PPS/RPS in su. Esse sono in grado di comunicare in maniera davvero rapida con il tuo computer, riportando in tempo reale a quest’ultimo i tuoi movimenti in ogni momento. Un response rate non idoneo, comporterà fastidi quali linee di disegno non omogenee, segmentate o spezzettate. Al contrario, tu avrai sicuramente bisogno di un tratto morbido, uniforme e soprattutto armonioso.

Abbiamo già accennato all’esistenza di una tipologia di tavoletta grafica con schermo. Esse infatti dispongono di un proprio display LCD autonomo, che ti permette quindi di lavorare anche senza l’ausilio del pc e che viene impiegato direttamente come superficie di lavoro attiva. Immaginale come dei tablet tecnologicamente avanzati su cui disegnare, che ti permettono di lavorare in maniera più comoda direttamente sul tuo disegno. Neanche a dirlo, in questo caso i prezzi sono parecchio elevati, ma ne guadagnerai in comodità. Da un punto di vista di innovazione tecnologica, questa funzionalità segna un vero e proprio punto di svolta nella storia di questi prodotti, in quanto consente un approccio molto più naturale e realistico al disegno, e rende davvero questi tablet dei surrogati di un normale e tradizionale foglio di carta. Sicuramente noterai immediatamente la differenza, e sarà più facile imparare ad usare questi prodotti.

Accessori e altre funzionalità

Dopo aver analizzato le caratteristiche tecniche di queste tavolette, è giusto analizzare anche accessori e funzionalità.

L’accessorio più importante e fondamentale è sicuramente la penna. Essa ti serve per interagire con la tua tavola, perciò la qualità deve essere elevatissima. Per capirci, è come acquistare una matita o una penna vere e proprie: non affideresti mai i tuoi disegni e i tuoi capolavori a dei prodotti di bassa qualità. Sul mercato ne troverai diverse tipologie, adatte ad ogni tipo di esigenza. Molto comuni sono quelle ergonomiche, che risultano quindi facili da impugnare, e magari hanno anche dei tasti programmabili. Essi ti permettono di richiamare funzioni specifiche, modificare lo spessore del tratto e tanto altro. La maggior parte di questi pennini è alimentato con delle normali batterie stilo AAA, che sicuramente avrai già in casa. Ci sono anche delle penne che funziono ad elettromagnetismo: sono cioè alimentate con tecnologia EMR (electro-magnetic resonance). In questi casi, la superficie attiva del tablet rilascia un campo magnetico, in grado di fornire alla penna un minimo quantitativo di energia. La penna, a sua volta, rilascia un segnale alla superficie. Questo sistema comporta ovviamente autonomia energetica e maggiore leggerezza.

Ovviamente anche le penne, così come le tavolette, sono in grado di riconoscere un determinato numero di pressioni ben definito. Vorrai quindi preferire una penna dotata di maggiore sensibilità di pressione, che renderà più gestibile il tuo tratto. Generalmente per questi prodotti la soglia minima è di 256 livelli di pressione, ma non è difficile toccare anche valori superiori ai 3000. Una penna media, dal costo non troppo elevato, tendenzialmente ha un livello di pressione pari a 1024.

La penna stessa gode a sua volta di accessori, che sono in realtà delle piccole aggiunte che possono renderne più facile e pratico l’utilizzo. Ad esempio, alcuni modelli presentano sull’estremità opposta alla punta una gomma, che può essere utilizzata per cancellare ogni tratto esattamente come funzionerebbe con una penna o matita normale! Altre penne presentano invece dei tasti e dei bottoni sensibili alla pressione, che attivano funzioni preimpostate o scelte dall’utente in base alle proprie necessità. Ovviamente anche la punta gioca un ruolo fondamentale, e potrebbe essere il caso di acquistare delle punte di ricambio, così che l’usura non ti colga impreparato in un momento di estro artistico!

Potrebbe inoltre essere una buona idea dotarsi di un astuccio apposito per la penna, che ti consenta di trasportarla nel massimo della sicurezza. Questo accessorio diventa fondamentale se ti capita spesso di portare il tuo tablet spesso con te. I più nostalgici, o più vintage, potrebbero trovare interessante un calamaio porta penna. Esattamente come la sua controparte tradizionale, esso serve a riporre la penna quando non in uso. Potrebbe essere una buona alternativa per accedere alla penna in qualsiasi momento, utilizzando l’astuccio solo per gli spostamenti. È importante inoltre che l’astuccio sia impermeabile, così da proteggere il tablet non solo dagli urti ma anche da pioggia e umidità, nemiche giurate della tecnologia.

Ovviamente nella confezione potrai trovare anche altri accessori. Inutile dire che le tavolette più professionali richiedono e dispongono di maggiori accessori. In caso contrario, potrai acquistarne in un secondo momento. Se non hai ancora un’idea chiara dell’uso che farai della tua nuova lavagna grafica o ancora non sai bene se e quando ti ci abituerai, potresti acquistarne un modello base ed economico da arricchire poi man mano con tanti accessori diversi.

Perciò, come già accennato, la penna non è sicuramente l’unico accessorio che ti permetterà di interagire con la tua nuova tavoletta. Non è raro aver bisogno di un aerografo, di diverse unte intercambiabili per il tuo stiletto, ma anche di un foglio trasparente utile per ricalcare i disegni poggiati sulla tavoletta. I disegnatori più esigenti, inoltre, non potrebbero mai fare a meno di un guanto per impugnare la penna. Quest’ultimo è stato studiato per coprire mignolo e anulare, così da evitare graffi o tratti accidentali, mentre sei preso dal tuo disegno. Questo guanto, inoltre, è perfetto anche per ridurre l’attrito della mano sul tablet, permettendoti di muoverti più agilmente attraverso l’area attiva.

Molto utili sono anche i supporti reclinanti, che si rivelano indispensabili se sei abituato a lavorare con un’inclinazione precisa e non credi di poterti abituare diversamente. Se la tua tavoletta è dotata di display LCD, inoltre, hai decisamente bisogno di questo ausilio per poter disegnare più comodamente. Sicuramente saprai bene quanto gli artisti siano molto soggetti a problemi di postura e cervicale. Questo problema viene ereditato anche dal disegno con tablet, e può in parte essere risolto proprio con queste tipologie di supporti. Essi ti permetteranno di regolare completamente l’angolo di inclinazione dello schermo, così da disegnare sempre nel massimo del comfort.

Al di là degli accessori, queste tavolette possono anche presentare due o più tasti programmabili, ai quali puoi associare le tue funzioni preferite e più usate. Non è raro trovare anche una rotella, un tasto sferico o un dispositivo circolare. Questo serve per zoomare sulle immagini, ruotarle o scorrerle. Si comporta quindi come la rotellina centrale di un mouse. In caso di tavolette dalle dimensioni molto grandi, questa rotella si rivela fondamentale per avere sempre una panoramica diversa e dettagliata del tuo lavoro e del suo progresso. Di norma, ogni tavoletta presenta almeno due tasti di comando configurabili, ma ovviamente i modelli più sofisticati dispongono di un numero superiore.

Le tavolette più costose sono generalmente dotate anche di supporto multi-touch. Ciò significa che puoi usare diversi gesti delle tue mani per zoomare, ruotare o compiere altre operazioni generalmente associate alla rotella. Diciamo, quindi, che questo è un modo più veloce e pratico per interfacciarsi al tuo disegno, che rappresenterà meno una distrazione mentre lavori.

Ovviamente il cuore di queste tavolette sta nel loro software. Non solo quello installato sul tablet, ma anche quello che usi sul tuo computer! Il più usato è sicuramente Photoshop, ma ci sono anche diverse applicazioni per il disegno tecnico. Sicuramente con la tua tavoletta troverai un ulteriore software, studiato appositamente per sfruttarne tutte le potenzialità e usarla al meglio dal tuo pc. Se sei quindi indeciso fra due modelli con le stesse caratteristiche tecniche e un prezzo simile, non possiamo che consigliarti di prediligere quello fra i due che viene fornito con un software che ti sembri più in linea con le tue esigenze di disegno.

Connettività

Abbiamo parlato molto del ruolo del PC, e sicuramente la sua presenza non è da sottovalutare. Non ti daremo consigli circa il computer da comprare, non in questa guida almeno, ma viene da sé che se ti occupi in modo professionale di grafica e di disegno hai bisogno di un signor computer.

Per collegare ad esso la tua nuova tavoletta grafica, dovrai servirti di un semplice cavo USB, ma ultimamente non è raro trovare modelli dotati di compatibilità Bluetooth. una tavoletta grafica USB risulta sicuramente più economica e non è da sottovalutare! Essa infatti offre il vantaggio di un’alimentazione più duratura, in quanto non dovrai affidarti ad eventuali batterie alimentate esternamente: tutta l’energia di cui la tavola necessità arriverà proprio dal cavo USB. In questo caso ti verrà quasi sicuramente richiesto di installare i driver, normalmente distribuiti sui CD-ROM in dotazione nella confezione o scaricabili dal sito ufficiale del produttore.

Al tempo stesso, le tavole Bluetooth sono ovviamente senza fili, quindi più pratiche e meno ingombranti. Potrai quindi usarle comodamente anche in viaggio, o a diversa distanza dal computer. Questa distanza, comunque, difficilmente supera i 5 o 7 metri massimi. Questi modelli sono alimentati con una batteria esterna, generalmente ricaricabile, ed ovviamente possono essere collegate solo a computer dotati di apposito supporto Bluetooth. potresti quindi aver bisogno di un kit per il collegamento wireless, che potrebbe servire anche per caricare il tablet.

Se hai davvero voglia di acquistare un gadget super tecnologico, non puoi lasciarti scapare le tavolette dotate di porte HDMI! Esse possono essere collegate alla tua tv o diversi monitor esterni senza passare per il pc. Ci sono poi modelli dotati di ricevitore wireless a 2.4 GHz le quali però, così come la controparte Bluetooth, necessitano di batterie esterne per poter funzionare. In alcuni casi è addirittura presente un’uscita Dual-Port, anch’essa molto utile per collegare il digitalizer direttamente allo schermo.

Materiali più usati

Nel momento di scegliere una tavoletta grafica, a prescindere dai prezzi sul mercato, ti accorgerai che bene o male i processi di manifattura e le materie prime impiegate sono tutte standardizzate.

Sicuramente il materiale più usato per la realizzazione della scocca esterna è la plastica rinforzata, di cui esistono diverse qualità che differiscono per durata e resistenza. Per quanto riguarda la superficie attiva, si tratta sicuramente di un componente delicato e fragile, soprattutto se è presente uno schermo LCD. Per questo motivo consigliamo di salvaguardarne l’integrità ed il funzionamento affidandoti ad una pellicola protettiva anti-graffio, e magari indossando anche i guanti. Questo insieme di precauzioni servirà anche a mantenere più pulita l’area attiva del tablet.

Fasce di prezzo

Come per tutti i gadget tecnologici, è difficile individuare un costo medio, in quanto i prezzi variano in base alle funzionalità offerte dalle tavolette, ma anche dal brand. Ovviamente consigliamo di rivolgersi sempre a brand leader del settore, in quanto oltre a materiali e prodotti di qualità, sicuramente offriranno anche un’interessante garanzia che ti coprirà per diverso tempo dopo l’acquisto. Se hai dei dubbi in merito, potresti chiedere ad un esperto, o consultare uno dei tanti forum online frequentati da appassionati e professionisti.

In ogni caso, è comunque possibile distinguere tre fasce di prezzo. La prima si aggira fra i 50 euro e 150 euro. Si tratta di prodotti basilari, che rappresentano un supporto utile per un utente dilettante o di livello amatoriale, magari appena avvicinatosi con curiosità alla grafica digitale. Segue poi una fascia media, che tocca i vertici dei 350 euro o 400 euro. In questa fascia troviamo dei prodotti discreti, già in grado di supportare elaborazioni grafiche più complesse, e sono perfetti per un utente medio. La terza fascia corrisponde ovviamente con dei modelli più costosi, alcuni dei quali possono toccare anche prezzi di 2500 euro! Sono ovviamente modelli professionali, gioiellini della tecnologia che offrono il massimo delle prestazioni e tutte le feature indispensabili ad un grafico. A meno che tu non sia un professionista, non hai bisogno di spendere troppo: a livello amatoriale, un tablet di fascia media sarà già in grado di accontentare anche gli utenti più esigenti, ne siamo sicuri. Qualsiasi tavoletta inoltre, con i giusti accessori, può facilmente evolversi e adattarsi alle esigenze di chi la usa, crescendo in funzionalità così come tu cresci in talento e bravura nel disegno e nella grafica digitale.

 

1. Wacom PTH-451-DEIT Revisione

Wacom è un’azienda leader nel settore della creatività, che da sempre crede nel talento di ogni artista, anche i più piccini. È anche per questo che i suoi prodotti sono di alta qualità ma anche molto economici, accessibili per tutte le tasche, affinché ciascuno possa provare a tirare fuori l’artista che è in sé.

Probabilmente la migliore tavoletta grafica del 2019 è proprio questa Wacom One Small. Come il nome suggerisce, si tratta di un prodotto compatto, che misura 146 x 210 x 7.5 mm, ha un’area attiva di 152 x 95 mm, una risoluzione di 2540 LPI, 1024 punti di pressione e 133 pps. Essa funziona tramite cavo USB, e ovviamente nella confezione troverai il suo pennino, che non richiede batterie per funzionare.

Va sottolineata innanzitutto la bontà della penna in dotazione. Come già detto, essa è priva di batteria e funziona grazie ad un sistema di risonanza elettromagnetica. Ha una sensibilità molto alta ed è in grado di riconoscere fino a 2024 livelli di pressione differenti. Decisamente un ottimo valore, che ti permetterà di ottenere diverse sfumature nei tuoi disegni. La penna è inoltre in grado di riconoscere 60 diversi gradi di inclinazione.

Ottime anche le feature della tavoletta, ma anche i suoi accessori. Il tablet dispone di ben sei diversi tasti comando, completamente configurabili in base ai tuoi gusti. Tra di essi è presente anche un anello di controllo, il cosiddetto Touch Ring, che ti permetterà di zoomare o ruotare l’immagine su cui stai lavorando. È inoltre presente la funzione multitouch, per manipolare l’immagine con il tocco delle tue mani.

Nella confezione troverai un calamaio porta penne di colore nero, in cui riporre la penna fra un utilizzo e l’altro. Non mancano per dieci punte di ricambio, di cui cinque sono standard e le altre a pennello e in feltro. Per contenerle potrai usare il porta-punte, anch’esso in dotazione.

Vantaggi:

  • Piccolo e compatta
  • Risoluzione di 5080 LPI
  • Sistema di connessione wireless

Svantaggi:

  • Connettore USB non incluso nella confezione

 

2. GrandBeing A12 Revisione

GrandBeing Technology è una compagnia completamente dedicata al design e allo sviluppo di prodotti professionali e amatoriali per la produzione di audio e video. Negli ultimi tempi l’azienda è cresciuta ulteriormente, e ad oggi si occupa anche di produzione e distribuzione di ottime tavolette grafiche.

A differenza di altri modelli concorrenti, questo tablet firmato GrandBeing si distingue in quanto si tratta di una writing board autonoma, su cui potrai scrivere o disegnare liberamente.

Si tratta di un prodotto dalle dimensioni contenute, 12 pollici che si traducono in 28.2 cm x 19 cm, equivalenti quindi più o meno alle dimensioni di un come foglio A4.

Più che una tavoletta, essa è quindi una vera e propria writing board, ovvero di un supporto su cui potrai scrivere, disegnare, prendere appunti o qualsiasi altro schizzo a mano libera. Ovviamente il tutto sempre con l’ausilio dell’apposito pennino fornito in dotazione.

La superficie di scrittura è uno schermo LCD sensibile alla pressione. Applicando maggior forza al pennino, quindi, otterrai anche un tratto più spesso.

La memoria del tablet è di 2 GB, e non può essere collegata né al computer né ad altri dispositivi mobili. Si tratta perciò di un prodotto che si rivela molto più utile per studenti, insegnanti, uomini d’affari, o chiunque abbia bisogno nella sua quotidianità di un supporto che permetta di prendere velocemente ed efficientemente qualsiasi tipo di appunto a mano libera.

Nel complesso è un prodotto davvero leggero, che pesa solo 24 grammi e troverà spazio in qualsiasi borsa. Grazie a delle placchette magnetiche, inoltre, potrai anche attaccarla sul frigorifero! Potrai inoltre usarla per far divertire i tuoi bambini, che potranno scarabocchiare in totale libertà. È quindi facilissima da usare, e ricorda molto i più tradizionali carta e penna, si lascerà amare anche dai meno avvezzi alla tecnologia, siano essi grandi o piccoli!

Vantaggi:

  • Funzionamento autonomo
  • 2 GB di memoria interna

Svantaggi:

  • Impossibilità di salvare i dati

 

3. Wacom CTH-490AK-S Revisione

Un’altra tavoletta grafica molto apprezzata dalle opinioni degli utenti è sicuramente questa Wacom Intuos Draw S (CTL-490DW-S). Si tratta di una tavoletta ottimizzata per il disegno artistico, dalle dimensioni molto compatte. Misura infatti solo 16,9 x 21 x 1,1 cm, ha un’area attiva di 152 x 95 mm, una risoluzione di 2540 LPI e il supporto a 1024 punti di pressione.

Il tablet funziona tramite USB, ma si può facilmente trasformare in un dispositivo wireless tramite un apposito kit, il quale andrà però acquistato separatamente. Nella confezione troverai però il software Artrage Lite, un voucher per le tue stampe digitali online, diverse punte di ricambio e ben 30 giorni di tutorial online per migliorare la tua tecnica di disegno. Non manca l’anello di stoffa porta pena, posizionato sul lato superiore del tablet, che ti offrirà un modo per riporre comodamente il pennino tra una sessione di lavoro e l’altra. Ovviamente il tablet dispone di tasti programmabili, di cui quattro sulla tavoletta e due sul pennino.

Quest’ultimo funziona grazie ad un sistema di risonanza magnetica, che ti permetterà un’autonomia illimitata senza la necessità di sostituire le pile. La penna è in grado di riconoscere fino a 1024 livelli di pressione ed è contraddistinta da un design ergonomico, oltre che da un’impugnatura salda e ben stabile. Come già detto, la penna presenta anche due tasti di comando configurabili.

Molto buona quindi la connettività, che può avvenire in maniera standard, tramite un semplice cavo USB, o con un kit di connessione wireless. Nel caso decidessi di optare per il cavo, potrai installare facilmente i driver del tablet, inclusi nel CD-ROM in dotazione, ma scaricabili anche dal sito ufficiale Wacom.

Se cerchi un prodotto facile da usare, dal prezzo contenuto, ma non vuoi rinunciare a qualche funzionalità più avanzata, decisamente questo modello Wacom rappresenta una delle migliori tavolette grafiche che potrai trovare in commercio in questo momento!

Vantaggi:

  • Ottimo Prezzo
  • Risoluzione discrete
  • Connessione wireless

Svantaggi:

  • Kit per la connessione wireless non in dotazione

 

4. Huion H420 OSU Revisione

Huion è un brand cinese, il cui nome ricorda la parola albero. Proprio come quest’ultimo, l’azienda è votata alla stabilità, ad una convivenza bilanciata fra talento e tecnologia. Ecco perché tutte le sue tavolette permettono una coesistenza perfetta fra la mano e il talento umano, e il supporto tecnologico.

Se sei alle prime armi nell’ambito del disegno o della grafica digitale, potresti preferire puntare ad un prodotto più economico, con il quale imparare passo dopo passo fino a diventare un esperto. Perciò Huion offre questa tavoletta compatta e molto economica, la cui qualità è comunque molto buona.

Essa misura 17,7 x 0,8 x 11,5 cm, ha una risoluzione di 4000 LPI, un’area attiva di 4,17 pollici x 2.34 pollici e una sensibilità di pressione pari a 2048 livelli.

Per poter essere utilizzata, va collegata al computer tramite cavo USB. Il pennino è invece alimentato da una batteria AAA, e su di esso sono presenti due tasti programmabili. Gli altri tasti comando, tre in totale, sono disponibili sul lato del digitizer.

Nonostante la presenza di batterie si traduca generalmente in un peso maggiore per la penna, in questo caso il prodotto dimostra comunque una certa maneggevolezza, ed ovviamente una discreta ergonomia. La penna di questo tablet riconosce fino a 2024 livelli di pressione, quindi vanta una capacità di riproduzione piuttosto buona.

Non è purtroppo presente una funzione multitouch né uno schermo LCD, ma il tablet si difende bene con tre tasti comando configurabili, nominalmente i tasti Close, Save e Next. Essi sono disposti lungo il lato corto della superficie non attiva.

Nella confezione troverai un set di punte di ricambio e un anello in metallo per migliorare la presa sulla penna. È ovviamente presente il disco di installazione dei driver necessari al funzionamento del digitalizer, e un manuale di istruzioni davvero molto dettagliato e ovviamente in lingua italiana.

Vantaggi:

  • Leggera da trasportare
  • Risoluzione discrete
  • Prezzo modico

Svantaggi:

  • Pochi tasti commando
  • Materie prime non eccelse

 

5. Huion Giano WH1409 Revisione

Ciò che colpisce immediatamente di questo prodotto è la superficie totale dell’area attiva: ben 35 cm x 22 cm, corrispondenti a 13.8 pollici x 8.6 pollici! Decisamente una delle più estese in commercio, che ben si collega alla filosofia di Huion di integrare con armonia la tecnologia con il talento e la quotidianità di ciascuno di noi.

Nonostante questa estesa superficie attiva, la tavoletta si dimostra compatta e facile da trasportare, con le sue dimensioni totali di 455 mm x 266 mm x 16 mm. Ciò la rende adattabile a qualsiasi spazio di lavoro, a casa come in ufficio, ma anche in viaggio. Il peso totale del tablet è di soli 1,1 kg!

Il tablet presenta ben 12 diversi tasti comando, disposti in uno schema 3 x 4 così da rendere ogni operazione più facile e pratica. Si dimostra quindi un prodotto votato all’efficienza, che si integrerà con il tuo lavoro offrendoti il minor numero possibile di distrazioni.

Per quanto riguarda la connettività, potrai associarla al tuo computer anche in modalità wireless, con una distanza massima di 12 metri. La batteria del tablet è da 2000 mAh, che si traducono in ben 40 ore di lavoro autonomo. Potrai comunque ricaricarla in qualsiasi momento servendoti del cavo di alimentazione incluso nella confezione.

Anche la penna è ricaricabile, e si dimostra molto compatta, sottile e leggera. La sua autonomia è di ben 800 ore, e una ricarica totale non richiede più di un paio di ore. Il pennino riconosce fino a 2048 diversi punti di pressione e presenta un report rate di 230 RPS e una risoluzione di 5080 LPI. Davvero niente male, difficilmente altri prodotti all’interno della stessa fascia di prezzo potranno eguagliare queste prestazioni!

Decisamente un prodotto da non lasciarsi scappare, che risulta già fra i più venduti del 2019 e ha già accontentato anche gli utenti più esigenti. Il prossimo potresti essere tu!

Vantaggi:

  • Area attiva molto estesa
  • 12 tasti comando
  • Ottima autonomia della batteria

Svantaggi:

  • Accessori non inclusi