Sei stanca di dover attendere l’asciugatura dei tuoi abiti? Se d’estate le temperature e il sole permettono di avere i capi belli asciutti in pochissimo tempo, in inverno questo può diventare un problema, con panni appoggiati ai caloriferi e lo stendino sempre in mezzo ai piedi. Una soluzione è rappresentata dallo stendino elettrico! Vediamo insieme di cosa si tratta e come funziona!

Informazioni sullo stendino elettrico: cos’è?

Uno stendibiancheria elettrico è a prima vista uguale a uno stendino tradizionale, la differenza sostanziale sta nel fatto che quello elettrico può essere attaccato alla corrente e le sue barre si riscaldano accelerando notevolmente i tempi di asciugatura dei capi.

Purtroppo in alcune stagioni dell’anno stendere all’aperto non è il massimo: di inverno i capi si ghiacciano e si asciugano con difficoltà, con la pioggia occorre avere un luogo protetto, con i piumini primaverili occorre coprire i panni dei teli. Tutto questo se hai la fortuna di avere perlomeno un balcone o un piccolo portico, in caso contrario avrai lo stendino sempre in casa, in qualsiasi stagione dell’anno.

Per superare questo problema sono nati diversi elettrodomestici, come l’asciugatrice. Alcune famiglie però non hanno spazio per un altro elettrodomestico di grande dimensioni, oppure non hanno parecchie centinaia di euro da investire e non vogliono veder lievitare la bolletta elettrica.

Negli ultimi anni sono nate le lavanderie a gettoni, convenienti però quando si hanno grandi carichi e non tutti ne hanno una vicino a casa e vi si recano solo in casi eccezionali, come per il lavaggio di piumoni e trapunte o per lavare in un solo colpo tutti i vestiti della famiglia dopo una vacanza.

Non bisogna dimenticare che avere uno stendino in casa non è mai piacevole: occupa spazio e rende le stanze disordinate, producendo spesso parecchia umidità che si diffonde sulle pareti e alimentando la formazione di muffa.

Uno stendibiancheria elettrico occupa lo stesso spazio di uno stendino normale e può essere richiuso e facilmente riposto al termine dell’utilizzo. Grazie ad esso potrai velocizzare i tempi di asciugatura senza dover affrontare spese eccessive, senza bisogno di uscire di casa, senza dover attendere anche un paio di giorni per l’asciugatura completa, liberando in poco tempo la stanza in cui è posto lo stendino, evitando le muffe e avendo i tuoi capi preferiti sempre pronti. Sai bene che in inverno alcuni capi impiegano davvero molto tempo per asciugare e spesso lo fanno così lentamente da iniziare ad emanare cattivi odori dovuti all’umidità: lo stendino elettrico risolve tutti questi problemi e se la tua casa è molto piccola, esistono anche modelli a torre, che ti aiuteranno a risparmiare ancora più spazio!

Come funzionano gli stendini elettrici?

Il funzionamento di uno stendino elettrico è piuttosto semplice: vi è un cavo corrente che va inserito nella presa elettrica. Le barre dove vengono riposti i capi si scaldano e velocizzano il processo di evaporazione dell’acqua, accorciando di conseguenza i tempi di asciugatura.

Non occorre essere di uno stendibiancheria elettrico expert di primo livello: basterà inserire la spina e stendere i panni come di consuetudine. Nonostante l’utilizzo semplice e intuitivo, il libretto delle istruzioni va sempre letto con attenzione, in modo da evitare di mettere in atto comportamenti che potrebbero compromettere la funzionalità del prodotto o rovinarlo esteticamente.

Materiali utilizzati nella fabbricazione degli stendini elettrici

Il materiale utilizzato per costruire gli stendini elettrici è l’alluminio: materiale noto per le sue proprietà di resistenza all’acqua e alla ruggine, nonché per la sua leggerezza. Alcune parti potrebbero essere in plastica e in questo caso i costi potrebbero abbassarsi lievemente.

Cosa tenere in considerazione quando si acquista uno stendino elettrico

Quando valuti l’acquisto di uno stendibiancheria elettrico, devi porre molta attenzione alle caratteristiche, in modo da poter scegliere il miglior stendibiancheria in base alle tue esigenze e alle tue aspettative.

Che tu voglia uno stendino elettrico foppapedretti o un modello di marchio sconosciuto, ricorda che dello stendino elettrico prezzi e caratteristiche vanno in genere di pari passo.

Le prime cose da prendere in considerazione sono forma e dimensioni. Se non hai problemi di spazio è preferibile prendere un modello dal design classico, se invece necessiti di qualcosa di più piccolo puoi scegliere un modello a torre. Esistono anche dei modelli fatti a forma di scala, ideali da utilizzare come porta asciugamani per avere sempre i tessili del bagno belli asciutti. Oltre alle dimensioni dello stendino, ricorda di prendere in considerazione anche la quantità di barre riscaldate presenti. A volte non tutte le barre sono riscaldate, ma i produttori specificano bene quante lo sono, quindi leggi attentamente la descrizione.

La potenza è un altro fattore importante: un modello con poca potenza impiegherà più tempo ad asciugare i capi, mentre un modello di potenza elevata potrebbe consumare di più, ma rimarrebbe acceso meno tempo. La maggior parte dei modelli ha un wattaggio pari a 100, per consumi davvero esigui e temperature alte abbastanza per l’asciugatura, ma non troppo per evitare di rovinare gli abiti.

I colori sono generalmente neutri, come il grigio o il bianco, che si adattano a tutti gli ambienti e gusti personali.

Costo stendino elettrico: sei già preoccupata? No, tranquilla, uno stendibiancheria elettrico non costa tanto quanto un’asciugatrice, il prezzo medio si aggira intorno ai 50 euro, un prezzo decisamente abbordabile per un prodotto che ti risolverà un sacco di problemi! Può anche essere considerato come un utile regalo per la propria mamma, nonna o zia se non hanno asciugatrici o altri dispositivi utili a combattere il problema dei panni bagnati in inverno.

Storia dello stendino elettrico

Lo stendino elettrico è un elettrodomestico molto diffuso da tempo nei paesi nordici, dove le temperature sono molto fredde.

In Italia sta iniziando a prendere piede da poco. Dello stendino elettrico opinioni basate sulla supposizione di un consumo energetico elevato, hanno frenato gli utenti, che stanno solo ora perdendo la diffidenza nei confronti del prodotto, forse proprio grazie a chi ha messo da parte la propria diffidenza e ne ha acquistato uno, lasciando allo stendino elettrico recensioni molto positive.

Vantaggi e svantaggi degli stendini elettrici

Svantaggi? Beh, l’unico svantaggio è che non è rapido come un’asciugatrice, per contro i vantaggi di uno stendino riscaldato sono numerosi: può essere richiuso al termine dell’utilizzo, consuma poco, costa molto meno di un’asciugatrice, evita la formazione di muffe dovute all’umidità prodotta dai capi bagnati e aiuta a velocizzare i tempi di asciugatura. Altro vantaggio dello stendipanni elettrico è che non emette alcun rumore e può essere utilizzato anche di notte senza disturbare il sonno della famiglia o i vicini. Il calore prodotto incrementa inoltre il livello di riscaldamento dell’ambiente, risultando molto piacevole nei mesi invernali.

Consigli per l’utilizzo dello stendino elettrico

Per coperte pesanti, piumoni e simili, è consigliabile recarsi in una lavanderia tradizionale o a gettoni, in quanto anche con un’asciugatrice domestica richiederebbe un lungo ciclo, con notevole dispendio economico. Le dimensioni di questi tessili sono inoltre notevoli e occuperebbero tutto lo spazio dello stendino, impedendo di poter stendere altro.

Il tuo vecchio stendino tradizionale tornerà utile con l’arrivo della bella stagione e in casi di emergenza potrai usare lo stendino elettrico e anche quello tradizionale posizionato vicino al calorifero.

Ovviamente la parte che si asciuga per prima è quella più vicina alle barre: se hai fretta di avere dei particolari indumenti pronti, stendi solo quelli appoggiandoli sdraiati sulle barre, se invece vuoi velocizzare l’asciugatura di tutti i capi lavati, provvedi di tanto in tanto a spostarli, in modo che il calore delle barre venga messo a contatto con diverse parti degli indumenti.

Lo stendipanni elettrico non va caricato eccessivamente, è invece consigliabile dividere eventualmente il carico in due parti, in modo da velocizzare l’asciugatura, mentre riempiendo a dismisura l’elettrodomestico si impiegherà molto più tempo.

Cercando dello stendino elettrico opinioni e consigli, si scopre un altro trucco interessante: appoggiando un telo di nylon sullo stendino l’asciugatura avviene più rapidamente. In questo caso è necessario togliere di tanto in tanto (ogni 15 minuti circa) il telo, in modo da far uscire l’umidità.

Quando controllate i panni, se trovate degli indumenti già asciutti toglieteli, in modo che il calore si diffonda solo sugli abiti rimasti, agendo così più in fretta.

Per i capi per cui non ci sono controindicazioni, usate la centrifuga al massimo, in modo da porre sullo stendibiancheria elettrico degli indumenti ben strizzati.

Manutenzione e cura

Uno stendibiancheria elettrico non necessita di particolari cure: basterà pulirlo quando necessario seguendo le istruzioni del produttore, per evitare l’utilizzo di prodotti che potrebbero rovinarlo.

La cosa fondamentale in questo prodotto, è ricordarsi sempre di spegnerlo al termine dell’utilizzo e mettere sempre in pratica tutte le precauzioni necessarie quando si ha a che fare con dispositivi elettrici. Ricorda per esempio che lo stendino è resistente all’acqua, ma la parte elettrica no, quindi fai attenzione a non bagnare la spina mentre stendi i panni. Il cavo di alimentazione va posto in modo che non vi si possa inciampare e se presenta delle parti usurate non va utilizzato per precauzione.

Quando in funzionamento le barre sono calde, evita quindi ti toccarle con le mani e tieni lo stendino lontano dalla portata dei bambini.

 

1. THERMIC DYNAMICS IG5581712 Recensione

Questo stendibiancheria elettrico della Thermic Dynamics si presenta di colore grigio e costruito in alluminio, quindi si rivela estremamente leggero (3,33 Kg) e resistente all’acqua.

Le misure sono 80 x 97 x 36 cm, molto ridotte e adatte per chi ha davvero poco spazio a disposizione e cerca un modello molto compatto e poco ingombrante. Per alcuni utenti risulta un po’ basso rispetto a uno stendino tradizionale.

stendino elettrico

Per le sue dimensioni ridotte è consigliabile utilizzarlo per piccoli carichi, o dividendo i panni bagnati in due, in modo che la presenza di troppi capi ammucchiati non porti a tempi di asciugatura troppo lunghi. Vi si possono comodamente appoggiare gli asciugamani e gli accappatoi dopo la doccia, in modo che asciughino in fretta senza che l’umidità porti cattivi odori.

In caso di urgenze è possibile stendere in orizzontale i capi, in modo da lasciarli a contatto con più barre e averli pronti in pochissimo tempo.

Questo prodotto si presta anche ad aiutare chi ha un’asciugatrice ed è comunque costretto a stendere qualche capo del carico in quanto nell’asciugabiancheria potrebbe rovinarsi. Alcuni tessili leggeri, come canovacci, camicie, federe, intimo, … possono essere messi sullo stendibiancheria, dove asciugheranno in brevissimo tempo, così l’asciugatrice impiegherà meno tempo e potrà svolgere un lavoro migliore su altri capi più “pesanti”.

L’elettrodomestico risulta molto apprezzato dalle mamme che hanno spesso necessità di asciugare in fretta i vestiti dei loro neonati.

Le barre riscaldate sono le sei centrali, ma è ovviamente possibile appendere anche indumenti sulle barre laterali, magari scegliendo quelli più piccoli e leggeri.

La potenza è di 100 W, la tensione di 230-V e la frequenza di 50 Hz e il consumo è di doli 0,10 Kw/h.

Dopo aver inserito la presa di corrente, sarà sufficiente premere il pulsante di accensione.

Vantaggi:

  • Prezzo
  • Poco ingombrante
  • A basso consumo energetico

Svantaggi:

  • Basso

 

2. Fishtec 11752 Recensione

Fishtec propone uno stendibiancheria elettrico con 8 barre rivestite in alluminio, di cui sei riscaldate, che promette di asciugare gli abiti 10 volte più rapidamente che a temperatura ambiente.

Lo stendino misura 95 x 63 x 74 cm e pesa 2,2 Kg, mentre la potenza è di 100 W. Il consumo energetico è basso e il prodotto è costruito seguendo le normative CE: può essere anche lasciato acceso tutto il giorno in piena sicurezza.

stendibiancheria elettrico

L’accensione avviene tramite inserimento della spina nella presa corrente e pressione del tasto ON/OFF.

Un dispositivo simile risulta ottimo per chi vive in centro e non ha posto per stendere all’aperto, ma anche per chi neccessita di un aiuto durante le stagioni umide e fredde.

Per velocizzare l’asciugatura è possibile acquistare un apposito telo in nylon da porre sopra lo stendino, in modo che il calore non di disperda ma rimanga nella zona a contatto con gli abiti. In questo caso occorre sollevare il telo di tanto in tanto per lasciar fuoriuscire l’umidità.

Gli stendibiancheria elettrici, sono generalmente sprovvisti delle ali laterali, quindi hanno meno spazio per stendere rispetto agli stendini tradizionali. Se utilizzati come ausilio a un’asciugatrice o per mettervi i capi più difficili da asciugare con lo stendino normale risultano perfetti, mentre non sono adatti a chi pensa di potervi appendere tutti i vestiti di un carico lavatrice di molti Kg. Per grandi quantità si consiglia di dividere il carico in due parti e stenderli uno alla volta.

Tutte le operazioni di manutenzione e pulizia del dispositivo devono essere eseguite con l’elettrodomestico spento e staccato dalla corrente. Porre lo stendino in modo che il cavo di alimentazione non possa essere causa di inciampi, per evitare cadute dell’utilizzatore o danni all’elettrodomestico stesso.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo
  • Leggero
  • Buona superficie per stendere

Svantaggi:

  • Basso

 

3. Plein air STP100 Recensione

Lo stendibiancheria di Plein Air si presenta nei colori alluminio e grigio, con un peso di 2,8 Kg e misure di 84 x 94 x 53 cm circa.

Le barre disponibili per la stesura dei capi sono otto, di cui sei centrali riscaldate e due agli estremi non riscaldate.

stendino riscaldato

La struttura in alluminio e la protezione IPX1 contro l’acqua, evitano che umidità e contatto con tessuti bagnati possano rovinare il prodotto con la formazione di ruggine.

Questo modello è esteticamente simile a un tradizionale stendibiancheria (ma sprovvisto di ali apribili) ed è quindi facilmente richiudibile e posizionabile in uno sgabuzzino o dietro una porta dopo l’utilizzo.

La potenza di 100 W consente buoni risultati a fronte di consumi irrisori, senza quindi brutte sorprese in bolletta.

Per utilizzare lo stendino è sufficiente collegarlo a una presa corrente tramite il cavo di alimentazione. I capi vanno posizionati in modo ordinato e senza ammassarli. Quando capita di avere pochi indumenti da asciugare, come ad esempio un asciugamano umido dopo la doccia, è consigliabile tenderlo in orizzontale, in modo che sia a contatto con tutte le barre riscaldate e che possa agire molto più velocemente. Come avviene con lo stendino tradizionale, sistemare gli indumenti in modo corretto può aiutare nelle successive operazioni di stiro.

Occorre tenere bene in considerazione il carico massimo dello stendino, per evitare di sovraccaricarlo e comprometterne il funzionamento.

Se lo stendibiancheria elettrico è studiato per poter entrare in contatto con indumenti bagnati e umidi, occorre comunque prestare attenzione a non porlo in luoghi in cui la spina corrente e la presa possano essere accidentalmente bagnate.

Nonostante il funzionamento sia piuttosto semplice e intuitivo, si raccomanda di leggere sempre attentamente il manuale d’utilizzo.

Vantaggi:

  • In alluminio
  • Leggero
  • Protezione IPX1 contro l’acqua

Svantaggi:

  • Non adatto per grossi carichi

 

4. Homcom IT850-0320631 Recensione

Vediamo ora un modello verticale proposto dal marchio Homcom.

Questo modello si presenta con una forma che ricorda una scala, con barre riscaldanti poste l’una sopra l’altra. Il produttore ha studiato questo stendino per renderlo perfetto per appendervi le salviette ad asciugare, ma nulla vieta di utilizzarlo anche con altri indumenti.

stendini elettrici

Lo stendibiancheria è di colore argento, misura 58 x 39 x 105 centimetri ed è costruito in alluminio e PP. La lunghezza del cavo di alimentazione è di 1,8 m, il carico massimo di 10 Kg e la potenza di 100 Watt. Le barre sono 5 e la distanza tra una barra e l’altra è di 20 centimetri.

L’elevata qualità del prodotto è certificata CE, EMC, LVD, ROHS.

Questo stendino non necessita di particolari manutenzioni o cure. L’utente deve assicurarsi che sia il cavo che lo stendino siano sempre in buono stato e non procedere con l’utilizzo qualora vi sia la presenza di parti danneggiate o rotte (incluso il cavo di alimentazione). Per la pulizia seguire attentamente le istruzioni del produttore, per evitare l’impiego di detergenti non adatti.

Questo stendino, essendo verticale, non è richiudibile, quindi terminato l’utilizzo occuperà più spazio rispetta a un modello tradizionale. Il vantaggio è che però durante l’utilizzo occupa molto meno spazio e il design moderno consente di tenerlo esposto senza creare un effetto caotico nella stanza.

Se utilizzato in bagno, si raccomanda di posizionarlo in modo che la presa corrente e la spina elettrica non possano essere soggette a schizzi d’acqua.

Per evitare di mettere in pratica comportamenti che possano risultare pericolosi o dannosi, si consiglia di leggere sempre il manuale d’istruzioni prima di iniziare ad utilizzare lo stendibiancheria elettrico.

Vantaggi:

  • Design moderno
  • Sviluppo in verticale

Svantaggi:

  • Non richiudibile

 

5. Blackspur BB-RA208 Recensione

Il brand scozzese Blackspur propone uno stendibiancheria dal design tradizionali, realizzato in alluminio e di colore bianco.

Il prodotto pesa solo 2,6 Kg e misura 94 x 52 x 76 cm da aperto. Terminato l’utilizzo esso può essere facilmente richiuso come uno stendibiancheria tradizionale e riposto comodamente.

stendino elettrico opinioni

Realizzato in alluminio, lo stendino elettrico di Blackspur risulta leggero e resistente ad acqua e umidità.

Il prodotto va utilizzato esclusivamente indoor: nonostante la resistenza all’acqua è sempre un dispositivo a elettricità e temperature esterne troppo alte o basse ed intemperie possono comprometterne l’utilizzo.

La potenza è di 100 Watt, per consumi addirittura inferiori a quelli di una Lampadina di pari wattaggio.

Le sei barre centrali sono riscaldate, ma anche le due laterali possono essere utilizzate. In questo caso è consigliabile porre all’esterno i capi più leggeri, che si asciugano comunque velocemente.

Nel periodo estivo può tornare sempre utile per essere utilizzato come un normale stendi biancheria, senza collegarlo alla presa. In questo caso va comunque utilizzato all’interno dell’abitazione.

Questo prodotto risulta molto utile per chi non ha la possibilità di acquistare un’asciugatrice per motivi economici o di spazio, o per chi vuole un aiuto nei periodi freddi e umidi in cui la biancheria fatica ad asciugare. Chi abita in condomini o centri storici, chi ha una casa molto piccola, chi vive in zone molto umide e fredde troverà questo dispositivo un ottimo acquisto. Anche chi ha un’asciugabiancheria potrebbe trovarlo utile: dopo la doccia o il bagno l’accappatoio o l’asciugamano risultano umidi e avviare un ciclo di asciugatura per un solo indumento può essere dispendioso. In questo caso è sufficiente accendere lo stendino elettrico e porvi i capi, per asciugarli velocemente e con una spesa economica minima.

Vantaggi:

  • Basso consumo energetico
  • Richiudibile
  • Prezzo

Svantaggi:

  • Non adatto per grandi carichi