Qualunque sia la temperatura esterna, uno scaldasonno garantisce che il tuo letto resta bello e caldo. Le coperte elettriche, dette anche coperte riscaldate, non sono altro che dei coprimaterasso elettrici, i quali sono attraversati da una resistenza e si scaldano tramite la regolazione di un telecomando. Non sono da confondere con le lenzuola riscaldate, che sono simili, ma sono comunque un’altra cosa. Una termocoperta è utile da accendere quando si va a letto, ma anche prima, in modo da trovare le lenzuola già calde.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

Johnson Relax

5.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

Imetec 16175

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

scaldaletto

Imetec 6007C

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

termocoperta

Imetec 6004C

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

scaldasonno matrimoniale

Ardes Medicura AR422

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Purtroppo, a differenza di ciò che avviene coi materassi, ad esempio, non è possibile provare una coperta elettrica in negozio, per questo motivo abbiamo deciso di scrivere una guida completa, che ti possa aiutare a scegliere il tuo prodotto preferito. Abbiamo testato queste coperta accuratamente, per scoprire in quanto tempo si riscaldano, quando bene distribuiscono il calore e quanta energia usano. Per cui, se vuoi, puoi andare a leggere direttamente le nostre recensioni, oppure proseguire qui per scoprire quali siano le caratteristiche più importanti di una coperta termica.

Come sono fatte le termocoperte

Il materiale con cui viene realizzato una termocoperta è di importanza fondamentale, non solo perché deve essere in grado di trattenere il calore durante la notte senza troppe difficoltà, ma anche perché, a differenza di quello che fanno le lenzuola, uno scaldasonno non deve stropicciarsi sotto la persona, altrimenti diventerebbe meno confortevole e non allieterebbe il nostro riposo. Per cui, deve essere un materiale che combina due caratteristiche: morbidezza e fermezza.

Ecco quali sono i materiali più comuni utilizzati per la realizzazione delle termocoperte:

  • Lana
  • Tessuto misto
  • Cotone
  • Poliestere
  • Pile
  • Tessuto riciclato

Il primo, ovvero la lana, è senza ombra di dubbio il materiale più pregiato. Tra le nostre recensioni, puoi leggere anche di alcuni prodotti realizzati in lana merino, che però, come per qualsiasi altro materiale, presenta pro e contro. I vantaggi sono quelli di essere un materiale particolarmente morbido e delicato contro la pelle, ma è anche “vietato” per chi è allergico alla lana, appunto, oppure per chi non ama il caldo eccessivo, dato che la lana è un materiale che trattiene il calore, durante la notte le temperature potrebbero essere più alte del previsto.

Gli altri tessuti di questo elenco, invece, non trattengono il calore come la lana e sono detti traspiranti. Sono l’ideale per chi non ama il calore in eccesso, ma meno indicati per chi vive in zone fredde e vogliono trattenere il calore per tutta la notte. Infine, nel nostro elenco abbiamo inserito anche i tessuti riciclati, che in termini di qualità non hanno nulla da invidiare agli altri, ma che se utilizzati, fanno risparmiare sul costo della termocoperta.

Oltre ai materiali con cui viene realizzata la termocoperta, sarebbe importante prendere in considerazione anche quelli usati per realizzare il circuito elettrico, che è poi quello che fa scaldare la coperta. Questi non devono essere indicati per legge dai produttori, ma voglio sottolineare un’aspetto, i prodotti italiani, come quelli da noi recensiti, sono sottoposti a rigidi controlli di qualità. Qualità e sicurezza, che purtroppo i prodotti “cinesi”, non possono certamente garantire…

Il design dello scaldasonno

Quando parliamo di design, non ci riferiamo alla forma dello scaldaletto, è ovvio, che per natura, questo debba essere rettangolare, al massimo quadrato, ma ci riferiamo alle parti che compongono il prodotto, che sono principalmente 3:

  1. Coperta
  2. Telecomando
  3. Cavo di alimentazione

La coperta, è chiaramente, l’elemento principe dello scaldasonno. Come abbiamo visto nella precedente sezione, possono essere realizzate con diversi materiali. Le loro dimensioni, invece, possono variare a seconda delle esigenze. Abbiamo così lo scaldasonno singolo, matrimoniale, ad una piazza e mezza e molte altre misure ancora. Alcune sono realizzate appositamente per coprire tutto il letto, mentre altre, solo corpo e piedi.

Il telecomando, detto anche commutatore, serve per regolare la temperatura. A seconda dello scaldasonno scelto, è possibile scegliere tra due o più temperature. Se vuoi saperne di più in proposito, leggi quanti livelli di temperatura dispongono le coperte che abbiamo recensito! Generalmente, le coperte hanno un solo telecomando, ma alcune, di solito i modelli matrimoniali, ne hanno due diversi, per ogni utente, quindi, è possibile impostare due temperature differenti.

Infine, abbiamo il cavo di alimentazione. Beh, non credo che ci siamo molto da dire in proposito. Ovviamente, è l’elemento più importante per far funzionare la coperta, perché se non collegata alla presa, non può accendersi di vita propria. L’unica cosa importante, è che sia abbastanza lungo da arrivare, per esempio, al vostro comodino senza l’uso di prolunghe. In alcuni casi, possono esserci anche due cavi elettrici, in presenza, ad esempio, di due telecomandi.

Come può essere utilizzata una coperta termica?

Come qualsiasi prodotto che utilizza corrente elettrica per alimentarsi, è necessario prendere alcune precauzioni sul suo utilizzo. Ovviamente, questo è ancora più importante quando si parla di coperte elettriche, dato che si tratta di un qualcosa con cui si sta a contatto tutta la notte e nella maggior parte dei casi, resta collegata anche alla presa della corrente durante il sonno. Ecco alcuni consigli d’uso:

La prima precauzione che possiamo suggerirvi di adottare, è quella di non tenere accesa la coperta durante tutta la notte. Per cui, prendete in considerazione l’acquisto di un prodotto con spegnimento automatico o con un telecomando che vi consenta di decidere quanto tempo tenere accesa la coperta;

L’utilizzo dello scaldasonno, non è indicato per le persone che dormono su letti inclinati (generalmente persone anziane), che hanno bisogno di certi dispositivi medicali. Il materasso, infatti, inclinandosi può danneggiare il circuito elettrico della coperta;

Lo scaldasonno, è adatto per ragazzi e adulti, non ai bambini al di sotto dei 10 anni. Il corpo dei bambini, infatti, ha una regolazione della temperatura differente da quella degli adulti, per cui, questi prodotti non sono adatti per i più piccoli. Per i neonati, bastano le copertine di lana che ha comprato la nonna;

Stesso discorso dei bambini, vale anche per gli animali domestici. A noi umani, piace agghindarli come se fossero delle vere persone a volte, con tanto di cappottino nelle giornate fredde. Ma pensate che se ne avessero avuto bisogno sarebbero ancora qui? Ovviamente, tanto quanto i vestiti, quanto le coperte termiche, sono assolutamente inutili per gli animali domestici, se non per una questione puramente estetica.

Anche se sei un amante del fai da te o un esperto elettricista, non cercare di riparare uno scaldasonno mal funzionante. È per questo motivo che consigliamo prodotti italiani con garanzia italiana. In caso di difetti, potete ricevere assistenza qui, in men che non si dica, il che è un bel vantaggio rispetto ai prodotti stranieri.

Infine, ti consigliamo di leggere il manuale d’uso prima di utilizzare il tuo nuovo prodotto per riscaldare il letto. Se si tratta di un apparecchio di qualità di un marchio rispettato, vendendo il prodotto in Italia, deve fornire istruzioni in italiano, che chiariscono il suo funzionamento, la regolazione della temperatura, accensione e spegnimento, e come può essere lavato, se solo a mano o anche in lavatrice.

Aspetti da prendere in considerazione

Ovviamente, prima di acquistare il miglior scaldasonno, ovvero quello più adatto alle tue esigenze, dovrai prenderne in considerazione alcuni aspetti, quelli a nostro parere più importanti sono:

  • Funzionamento
  • Tecnologia
  • Potenza
  • Alimentazione

Ce ne sono anche altri, cosiddetti secondari, che vanno tenuti comunque in mente prima dell’acquisto e li vedremo man mano nella nostra guida.

Il funzionamento della coperta termica

Ogni termocoperta è differente da un’altra. Tutte, di base, servono per riscaldare il letto, ma ognuna, a seconda di quanto si spende e di quali sono le sue funzioni, lo fa in maniera leggermente differente. Spendendo poco, ci si porta a casa una coperta in grado di accendersi e spegnersi molto semplicemente. Mentre spendendo di più, si possono avere funzioni come:

  • Temperatura regolabile su differenti livelli;
  • Zone differenziate di temperatura;
  • Funzionamento di riscaldamento rapido;
  • Programmazione dello spegnimento della coperta.

Come hai modo di vedere anche dalle nostre recensioni, i modelli più economici, hanno un telecomando che ti permette di scegliere solamente tra due livelli di temperatura differenti, mentre quelli che costano un po’ in più, possono farti scegliere tra più livelli di temperatura differenti.

Le zone differenziate poi, sono un’altra caratteristica delle coperte più costose. Quante volte hai sentito freddo ai piedi, ma corpo e braccia erano assolutamente apposto? A me capita così spesso, che ho deciso di acquistare una coperta elettrica con zone differenziate, dove i piedi sono caldi, mentre la parte superiore lo è meno.

Torni a casa e non vedi l’ora di lanciarti sotto le lenzuola? Ma in inverno sono troppo fredde per farlo? Allora hai decisamente bisogno di una coperta che si riscaldi velocemente. Anche questa funzione è presente nei modelli che hanno un prezzo leggermente superiore alla media, ma in alcuni casi, può essere una vera e propria manna dal cielo.

Infine, abbiamo la possibilità di programmare la coperta, mediante telecomandi sempre più complessi e sofisticati, dotanti anche di display LCD retroilluminato. Principalmente, la programmazione ci fa decidere per quanto tempo tenere accesa la coperta, alcune consentono di tenerla accesa 1, 5, 8 o addirittura 12 ore, prima dello spegnimento automatico.

La tecnologia dello scaldaletto

Sotto questo punto di vista, più è avanzata la tecnologia e maggiore sarà il nostro risparmio energetico. Tra i prodotti che abbiamo deciso di recensire, quelli italiani sono quelli che strizzano maggiormente l’occhio al risparmio energetico. Prima di andare a letto accendi la stufa elettrico o i termosifoni? Sai quanto consumano? Rispetto ad una coperta elettrica, moltissimo! È arrivato il momento di alleggerire anche la bolletta di luce e gas, utilizzando un prodotto più economico ed efficiente, in fondo, quello che volete la notte è un letto caldo, non una casa calda.

La potenza di una coperta riscaldata

La potenza di uno scaldasonno è molto importante e non solo per scaldare le lenzuola velocemente. Alcuni modelli, infatti, come abbiamo accennato in precedenza, sono progettati anche con zone di riscaldamento differente. Quante volte il marito si è lamentato con la moglie, che continua ad aggiungere lenzuola e coperte fino a raggiungere temperature caraibiche?

Con una coperta riscaldata di potenza differente, è possibile scaldare la zona “moglie” più di quella “marito” in modo differente. Più calda per uno e più fresca per l’altro. In termini di potenza vera e propria, una coperta riscaldante, non consuma più di 300 watt. I modelli a risparmio energetico, tuttavia, consumano anche meno della metà. Per avere maggiori informazioni, puoi controllare le schede tecniche dei prodotti che t’interessano su internet, o leggere le nostre recensioni.

Ma come scegliere la potenza di uno scaldasonno? Certamente, bisogna prendere in considerazione il luogo dove questa andrà utilizzata. Vivi in zone molto fredde, dove d’inverno le temperature non esitano a scendere sotto zero? Allora avrai bisogno senza ombra di dubbio di una coperta più potente. In caso contrario, anche una coperta di media potenza può fare al caso tuo.

Anche il modo in cui hai intenzione di usare la tua coperta può influenzare la scelta in termini di potenza. Se desideri accenderla solo un’ora prima di metterti a letto per trovare le lenzuola calde e poi spegnerla subito dopo, allora un modello potente ti permetterà di svolgere il compito in poco tempo, senza doverti preoccupare troppo dei consumi. Al contrario, se vuoi tenerla accesa tutta la notte, sarebbe meglio scegliere una coperta che consumi di meno.

L’alimentazione della coperta riscaldante

L’alimentazione di una coperta per riscaldare il letto, viene data dal cavo elettrico che si aggancia ad essa. Generalmente, la lunghezza del cavo è standard nella maggior parte dei modelli e quindi abbastanza lunga per raggiungere tutte le prese di una stanza da letto di dimensioni standard.

Ovviamente, se la presa della corrente che intendi utilizzare si trova molto lontano dal letto, prima di procedere all’acquisto del tuo prodotto preferito, assicurati che il cavo di alimentazione sia abbastanza lungo e quindi adatto alle tue esigenze.

Inoltre, se pensi di acquistare un modello con zone differenziate, verifica che non possieda anche due telecomandi. In tal caso, avrai bisogno quasi certamente di collegare il cavo di alimentazione in due prese differenti, costringendoti a comprare almeno un adattatore o ad utilizzare, ad esempio, le due prese dei rispettivi comodini.

Quanto devo spendere per uno scaldasonno?

Quando Imetec ha lanciato sul mercato il primo scaldasonno, erano in pochi quelli che potevano permetterselo, perché come ogni novità tecnologica, aveva un costo relativamente alto per essere “solo” una coperta. Con il passare del tempo, fortunatamente, le cose sono cambiate in meglio per noi consumatori e oggi, praticamente tutti, possono permettersi di acquistare una coperta per riscaldare il letto.

Ovviamente, restano i modelli di fascia alta, con prezzi al di fuori della portata di molte persone, ma ci sono modelli altrettanto efficaci sia nella fascia di prezzo media che bassa, basta accontentarsi di avere a disposizione meno funzioni. Il costo, può variare non solo in base alle funzioni disponibili, ma anche a seconda dei materiali utilizzati dalla coperta. La lana merino, ad esempio, costa più di un tessuto riciclato.

Come avrai modo di vedere anche in seguito, le fasce di prezzo che abbiamo deciso di recensire, sono medio-basse, in modo da accontentare le esigenze della maggior parte delle persone. Generalmente, uno scaldasonno singolo con poche funzioni base, costa meno di 100 euro, mentre uno scaldasonno matrimoniale, con tante funzione e realizzato in lana merino, può costare anche diverse centinaia di euro.

Chi vive in zone molto fredde o la notte non riesce a prender sonno perché il calore è solo un lontano ricordo, farebbe bene a scegliere un modello migliore, spendendo qualcosa in più oggi, ma guadagnandone di salute domani. Chi non convive con questi problemi e ha esigenze inferiori, può anche acquistare un modello economico, che faccia bene il suo lavoro e in totale sicurezza.

Vantaggi e svantaggi di una coperta riscaldata

Se sei arrivata/o fin qui, è perché probabilmente hai già deciso di acquistare uno scaldasonno, quindi, non è nostra intenzione farti cambiare idea. La nostra intenzione, non è nemmeno quella di convincerti di aver bisogno di una coperta riscaldata a tutti i costi. Quello che desideriamo, è solo offrirti una panoramica completa su questo prodotto e poi sarai tu a decidere in base alle tue esigenze. Proprio per questo, abbiamo deciso di mettere in evidenza vantaggi e svantaggi di questi prodotti:

Vantaggi

  • Il primo e sicuramente quello più importante, è il fatto di poter offrire agli utenti calore durante la notte o prima di mettersi a letto
  • Le persone anziane traggono molto vantaggio dalle coperte elettriche, in quanto il loro corpo non è più in grado di regolare la temperatura come un tempo. Gli anziani, infatti, hanno tipicamente più freddo delle persone giovani. Grazie all’uso di uno scaldasonno, le loro notti possono essere più lieti. Idea regalo per i nonni?
  • Altro vantaggio offerto da uno scaldasonno, è rappresentato dal fatto che ti fa risparmiare energia elettrica, anche se ne acquisti uno molto potente. L’energia richiesta per il suo funzionamento, infatti, è nettamente inferiore di quella richiesta da una stufa elettrica per riscaldare la stanza, un termosifone o un climatizzatore
  • È particolarmente indicato per tutte quelle persone che soffrono di dolori muscolari, artrite o reumatismi. Il caldo, infatti, allevia questi fastidi, donando sonni più rilassanti e lunghi
  • Infine, una coperta riscaldata, consente di dormire meglio. Avete mai provato a dormire in un letto ghiacciato? Già prendere sonno è difficile, figuriamoci se durante la notte ci si sveglia come un ghiacciolo. Lo scaldasonno fa dormire meglio e più a lungo

Svantaggi

  • Lo scaldasonno, come accennato nella nostra premessa, non è da confondere con una coperta riscaldante. Questo infatti, va messo sopra al materasso e nonostante la maggior parte dei modelli siano dotati di “fermi”, ogni tanto, bisogna verificare che non si sia mosso
  • Chi ha problemi di spazio in casa e i cassetti del comò che strabordano di lenzuola, l’ultima cosa che vorrebbe, è acquistare una altra coperta ingombrante. Volendo, è possibile utilizzare un sacchetto per il sottovuoto per le lenzuola, per occupare meno spazio
  • Se sei un amante degli animali domestici, saprai anche che questi sono i numeri uno nel procurarsi guai. Sono certamente attratti dai luoghi bui e pericolosi, ed alcuni, anche dal masticare i cavi elettrici. Tieni lontano i tuoi dalla camera da letto, non solo per una questione di igiene, ma anche per evitare che possano danneggiare il cavo di alimentazione della coperta, procurando seri danni durante il funzionamento
  • Se sei un soggetto allergico, uno scaldasonno che non può essere lavato in maniera efficace, può accumulare acari e batteri, che sono tutt’altro che salutari a contatto con la pelle. Per questo motivo, scegli un modello che sia adatto alle tue esigenze. Anche i modelli in lana merino, non sono adatti a coloro che sono allergici alla lana
  • Se acquisti uno scaldasonno matrimoniale senza zone differenziate, scalderai tutto il letto. Ma cosa succede se la tua dolce metà prova eccessivo calore? Forse sarebbe meglio uno scaldasonno singolo, o a zone differenziate

Hai davvero bisogno di una coperta riscaldata?

Non è detto che per riposare meglio tu abbia sicuramente bisogno di uno scaldasonno. Ci sono alcune circostanze in cui questi prodotti si possono rivelare una spesa eccessiva per il proprio portafogli. Vediamo, a nostro parere, quando questo apparecchio è veramente utile, per effettuare una scelta più informata:

  • È l’ideale se vivi nel Nord Italia, dove le temperature sono generalmente più basse del Centro-Sud e dove d’inverno fa veramente freddo;
  • Ottimo se la tua casa è priva di riscaldamento. Alcuni condomini, infatti, non sono dotati di riscaldamento autonomo, ma condominiale. Il che significa, che non puoi riscaldare la casa quando vuoi, ma con uno scaldasonno puoi scaldare il letto quando lo desideri;
  • Lo scaldasonno è perfetto anche per chi vive in case di piccole proporzioni e non ha spazio per avere una stufa elettrica o a gas accesa in camera;
  • Se soffri di reumatismi, artrite o dolori muscolari, lo scaldasonno può essere un ottimo rimedio. Idea regalo per genitori e nonni;
  • A differenza dei piumoni, uno scaldasonno può essere realizzato con diverse zone di calore, ideale se tuo marito si lamenta dei troppi piumoni che metti sul letto;

Come scegliere il miglior scaldasonno

Scegliere il prodotto migliore, non può tradursi semplicemente nella scelta del prodotto che costa di più. Se così fosse, non ci sarebbe bisogno di articoli come questo. Infatti, per noi, scegliere lo scaldasonno migliore, significa semplicemente scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Per farlo, bisogna tenere in mente alcuni aspetti, come:

  • Funzioni
  • Sicurezza
  • Costo
  • Qualità

Per scegliere il prodotto ideale, devi anche prendere in considerazione come e dove lo utilizzerai. È solo per te? Allora puoi puntare ad un modello singolo. Hai il letto matrimoniale? Allora puoi scegliere un modello a zone di calore differenziate, per non “accendere” troppo il marito già caldo!

Potresti scegliere anche un modello non eccessivamente potente, se decidi di accenderlo solo per poco tempo prima di andare a letto e poi settarla su una temperatura più bassa tutta la notte. A seconda delle tue preferenze poi, potresti prendere in considerazione un modello con angoli, che avvolga tutto il materasso e non solo una parte di esso.

Sei un soggetto allergico o lo è la tua dolce metà, allora non puoi fare a meno di scegliere una coperta elettrica anallergica e antibatterica, dunque, non di lana. Scegli un tessuto sintetico, che sia di buona qualità e che possa essere lavato in lavatrice.

Infine, prendi in considerazione le misure del tuo letto, altezza compresa se vuoi avvolgere completamente il materasso. Alcuni scaldaletto disponibili in commercio, hanno misure adatte a farlo, mentre altri coprono solo una parte del materasso. Scegli con cura per non pentirti del tuo acquisto.

La manutenzione della coperta elettrica

Ovviamente, essendo “elettrica” non puoi prenderla e buttarla così come in mezzo alle altre lenzuola in lavatrice per lavarla. Per questo motivo, è necessario innanzitutto leggere le precauzioni dettate dal manuale del prodotto e poi seguire questi semplici consigli:

Prima di tutto, acquista un prodotto italiano o di un marchio famoso, che possa offrirti istruzioni chiare e in italiano. Prima di lavare la tua coperta riscaldata, leggi il manuale delle istruzioni, attieniti alle linee guida del produttore e in questo modo non dovresti (il condizionale è d’obbligo), non avere mai problemi con la coperta.

Quando non è in uso, ricorda sempre di spegnere il prodotto. Se sei una persona che dimentica facilmente le cose, allora considera la possibilità di acquistare una coperta a spegnimento automatico, come quelle che trovi recensite qui sotto.

Quando metti lo scaldaletto sul tuo materasso, assicurati che sia aderente e che non si sposti facilmente. Inoltre, verifica che il cavo di alimentazione non venga sommerso o ostruito in qualche modo e che non sia troppo piegato in qualche punto. Non tenerlo tra materasso e rete, si potrebbe danneggiare.

Se il prodotto che hai scelto non può essere lavato, non usare prodotti per il lavaggio a secco, nemmeno se il produttore non ne fa alcuna menzione. Al limite, prova a contattare il centro assistenza e chiedere maggiori lumi.

Conclusioni

Siamo arrivati al termine di questa nostra lunga guida. A questo punto, dovrebbe esserti chiaro che cos’è uno scaldasonno, come funziona, perché lo dovresti acquistare e come scegliere quello più adatto alle tue esigenze. Qui di seguito, trovi anche le recensioni dei modelli attualmente più diffusi sul mercato, con i quali potrai farti un’ulteriore idea della varietà disponibile in commercio, i prezzi, i pro e i contro. Buon riposo!

 

1. Johnson Relax Revisione

Johnson & Johnson è un marchio di fama internazionale, molto noto nel nostro paese. Il suo scaldasonno matrimoniale è molto apprezzato, grazie ad un rapporto qualità prezzo davvero molto interessante. È in grado di soddisfare ogni tua esigenza, grazie a caratteristiche di prim’ordine, una cavo di alimentazione lungo, in modo da non dovere mai aggiungere prolunghe o altro. Questo prodotto, è stato realizzato in lana sintetica 100%. Il materiale, al tatto, risulta molto morbido, il che, allieta un sonno rilassante (Relax, proprio come il suo nome), alleviando qualsiasi tipo di tensione accumulata durante la giornata. Sprofondando nella soffice coperta riscaldata, prenderai sonno alla seconda pecorella!

scaldasonnoLe funzionalità

All’interno della confezione che ci arriva a casa, oltre alla coperta riscaldante, troviamo anche un pratico telecomando, facile da usare ed ergonomico, che potrebbe utilizzare anche un bambino. Grazie al display ampio e luminoso, anche le persone più anziane, che notoriamente hanno una vista meno acuta, non avranno alcun problema a programmarlo. Innanzitutto, tramite questo telecomando, è possibile scegliere tra i 10 livelli di temperatura disponibili. Altra caratteristica molto interessante, è la possibilità di regolare due temperature differenti nelle due zone distinte, testa e piedi. In tal modo, chi ha i piedi freddi, può impostare una temperatura più calda in quella zona e meno calda per la parte superiore!

Funzione timer

Altra funzione molto importante, è quella del timer, che ci consente di rilassarci completamente, senza doverci preoccupare di spegnere la coperta termica manualmente. Tramite il timer, presente ovviamente sempre sul telecomando, possiamo impostare lo spegnimento automatico della coperta dopo un’ora, cinque, otto e dodici. Il timer è una funzione molto utile anche da impostare prima di mettersi a letto, in quanto accendendo la coperta un’ora prima, si trova già il letto caldo. Il suo funzionamento è semplice ed intuitivo, oltre che sicuro al 100%!

Vantaggi

  • Ottimi materiali
  • Facile da usare
  • Due zone di calore

Svantaggi

  • Nessuna memoria
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Imetec 16175 Revisione

Imetec è un’azienda che non ha certo bisogno di presentazioni. Inoltre, è l’inventrice dello scaldasonno, quindi chi meglio di lei ci può essere al mondo in questo campo? In questa recensione, ci siamo occupati del modello singolo 16175. Scaldasonno, è un termine inventato proprio dall’azienda italiana e molte persone, quando pronunciano questa parola, pensano subito ad Imetec. Ma terminati gli elogi, passiamo subito ad analizzare le caratteristiche di questo interessante prodotto. Le sue dimensioni sono quelle classiche di una coperta per letto singolo: 190 x 90 cm.

coperta termicaCom’è fatta

Il materiale con cui è stata realizzata questa coperta scaldante, è molto soffice e facile da piegare su se stesso, permettendo di avere una coperta piegata che occupa poco spazio. Oltre agli ottimi materiali di costruzione, questa coperta può vantare anche una avanzata tecnologia, come quella Sensitive, che permette di mantenere costante la temperatura per tutta la notte. Altra interessante tecnologia, è quella detta Electro Block di Imetec, che consente di spegnere il prodotto ogni volta che lo si desidera, anche immediatamente, tramite la pressione di un solo pulsante. Il suo funzionamento è molto semplice, anche grazie alla presenza di un piccolo telecomando, che ricorda i dispositivi della “mela morsicata”.

Livelli di temperatura

Questa coperta riscaldata, sempre tramite il suo telecomando tecnologico, dal design moderno e non proprio “originale”, è dotata di 6 diversi livelli di temperatura. Inoltre, nei primi 10 minuti di funzionamento, la coperta si scalda al doppio della velocità, questo significa che accendendola 10 minuti prima di andare a letto, troverete anche le lenzuola belle calde. I consumi energetici, tuttavia, sono ridotti, grazie all’ottima tecnologia di risparmio energetico. In definitiva, si tratta di un prodotto efficace e sicuro, sotto ogni punto di vista, dal prezzo molto interessante.

Vantaggi

  • Ottimo rapporto qualità/prezzo
  • Lavabile in lavatrice
  • Materiale morbido e sintetico

Svantaggi

  • Solo piazza singola
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Imetec 6007C Revisione

Nella precedente recensione, abbiamo già parlato ampiamente della Imetec, azienda italiana che si associa direttamente alla parola “scaldasonno”, per cui, senza perderci in ulteriori elogi, passiamo subito alla recensione di questa sua coperta elettrica, disponibile sia a una che a due piazze. Innanzitutto, vorremmo sottolineare che si tratta di un prodotto sicuro, realizzato al 100% in Italia e con garanzia italiana. Tre aspetti oserei dire fondamentali per apprezzare la qualità del prodotto. Se desiderate conoscere dello scaldasonno prezzi e offerte, cliccate sui nostri link, oppure, continuate a leggere per scoprirne di più!

scaldalettoRealizzazione tecnica

Questa coperta termica, è realizzata in lana merino 100%, un materiale famoso per essere morbido, pregiato e molto delicato sulla pelle. In commercio, ci sono moltissime coperte riscaldate, ma nessuna (avete capito bene “nessuna”) è realizzata con questo materiale. Per questo motivo, ed altri ancora che vedremo tra poco, questa coperta può essere considerata se non il miglior scaldasonno disponibile in commercio, una dei primi tre. Come ogni altra coperta termica, anche questa dispone di un cavo di alimentazione abbastanza lungo e di un telecomando marcato Imetec, con il quale è possibile impostare i diversi livelli di temperatura della coperta, tra i 2 disponibili.

Caratteristiche principali

Se sei arrivato/a fin qui, ti starai chiedendo quali sono le caratteristiche principali che potrebbero far prendere le tue preferenze verso questo prodotto, piuttosto che un altro, ebbene, eccoti un elenco esauriente; innanzitutto, si tratta di una coperta Made in Italy, e già questo… Inoltre, è dotata di classica tecnologia a risparmio energetico. In termini di sicurezza, abbiamo il sistema di spegnimento automatico e la possibilità di regolare la temperatura. Infine, essendo lana merino, si può lavare a mano (oltre che in lavatrice). In definitiva, un prodotto particolare, adatto per le persone più esigenti.

Vantaggi

  • Lavabile a mano e in lavatrice
  • Astuccio per il trasporto
  • Regolazione della temperatura

Svantaggi

  • Non adatti ai soggetti allergici alla lana
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Imetec 6004C Revisione

Altro giro, altra corsa per lo scaldasonno Imetec. Non è un mistero che i prodotti dell’azienda italiana siano tra i più apprezzati e venduti sul mercato, anche perché la maggior parte degli italiani, associa il suo nome proprio a questo prodotto (di sua invenzione). In questa recensione, ci siamo occupati di una coperta realizzata in lana merino, che ha dalla sua moltissime qualità, tra cui la capacità di trattenere il calore e il fatto di essere estremamente morbida, ma presenta anche qualche svantaggio, come quello, ad esempio, di non essere un materiale adatto a chi è allergico alla lana, appunto.

termocopertaCaratteristiche peculiari

Detto del materiale di questa coperta termica, scopriamo quali sono le sue caratteristiche. Come ogni prodotto del genere che si rispetti, arriva a casa nella sua bella confezione, completa di cavo elettrico (abbastanza lungo) e telecomando per la regolazione della temperatura. Tra le tecnologie esclusive della Imetec inserite in questo suo scaldasonno, ricordiamo quella detta Electro Block, che consente all’utente di decidere quando spegnere la coperta in qualsiasi momento, senza attendere lo spegnimento automatico (caratteristica fondamentale in termini di sicurezza). Altro vantaggio, è quello di poter lavare la coperta a mano o in lavatrice, a seconda delle proprie esigenze.

Regolazione della temperatura

A differenza di quanto visto con altri prodotti, questa coperta termica consente di scegliere tra “soli” due livelli di temperatura, alto o basso. Il riscaldamento non è rapidissimo, impiega circa una mezz’oretta per raggiungere la temperatura massima, tuttavia, è in grado di mantenere il calore molto meglio degli altri materiali sintetici disponibili sul mercato. Qualità dei materiali innegabile a parte, dobbiamo anche aggiungere che il prodotto è completamente prodotto in Italia e che la garanzia è italiana, vantaggio da non sottovalutare in caso di difetti.

Vantaggi

  • Si può lavare a mano e in lavatrice
  • Spegnimento automatico con timer
  • Risparmio energetico integrato

Svantaggi

  • Non adatto ai soggetti allergici alla lana
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Ardes Medicura AR422 Revisione

Ardes forse non vi dice molto come Imetec, ma questa azienda italiana, fondata nel 1962 in quel di Milano, è un’altro fiore all’occhiello della nostra industria di qualità. Il suo catalogo di prodotti per la casa è molto ampio e grazie alla loro impeccabile progettazione, l’azienda è stata notata dal gruppo bergamasco Scame, di cui oggi fa parte. I suoi prodotti sono realizzati in Italia, quindi seguono le nostre leggi in termini di qualità e rispetto dell’ambiente. Inoltre, dispongono di garanzia italiana, molto importante quando si tratta di un prodotto elettrico.

scaldasonno matrimonialePer un letto a due piazze

Le dimensioni di questa coperta termica sono 150 x 160 cm, dunque si adatta efficacemente alla maggior parte dei letti matrimoniali, pur non coprendoli completamente. Lo scaldasonno in oggetto, è realizzato con un tessuto, il quale è stato rivestito di pura lana morbida, che lo rende molto confortevole al tatto. Il suo tepore farà in modo che i tuoi sonni saranno più rilassati e gioveranno il relax. Se desideri conoscere dello scaldasonno prezzi e offerte, puoi cliccare sui link che trovi nella nostra pagina, altrimenti, puoi continuare a leggere per scoprire altre caratteristiche di questo prodotto!

Ideale per due persone dai gusti differenti

Come avrete potuto notare dalle foto, questa coperta riscaldata, è dotata di due telecomandi. Perché? Semplice, perché la coperta, pur essendo matrimoniale, può essere scaldata in modo differente sui due lati, il che significa che il marito può scegliere una temperatura differente dalla moglie (che generalmente ha più freddo del maschio!), ma non solo! Infatti, girando la coperta, è anche possibile scaldare la zona piedi più della zona testa (e viceversa), per avere due zone riscaldate in modo diverso, un bel vantaggio per coloro che soffrono di piedi freddi!

Vantaggi

  • Consuma solamente 60 watt
  • Due differenti zone di calore
  • Lavabile in lavatrice

Svantaggi

  • Due telecomandi, significa due prese di corrente
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT