Il robot lavapavimenti è uno strumento indispensabile per chi trascorre molto tempo fuori casa, perché pulisce il pavimento in maniera autonoma. Di seguito troverete i 5 migliori prodotti che potrete acquistare negli store, in base al prezzo e alla qualità.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

aspirapolvere robot

iRobot Roomba 871

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

miglior robot aspirapolvere

ILIFE A4s

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

robot aspirapolvere folletto

Eufy AK-T2102311

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

aspirapolvere automatico

ILIFE A6

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

robot aspirapolvere migliore

ILIFE V3s

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Invece di utilizzare un aspirapolvere tradizionale e andare in giro per casa a pulire i tuoi pavimenti in legno, moquette o altre superfici, puoi programmare un aspirapolvere robot per pulire la tua casa. In commercio, trovi aspirapolvere robot dotati di tutti i tipi di funzioni e dai prezzi più disparati, quindi è necessario capire come verrà utilizzato questo apparecchio e quanto si vuole spendere, prima di scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Se vivi in una casa con moquette, ad esempio, non penserai mai di acquistare un aspirapolvere specializzato in pavimenti in legno. In poche parole, acquistare un aspirapolvere robot non è facile come pensi.

Consigli rapidi

  1. Determina il tipo di superficie che desideri di pulire
  2. Assicurati di sapere quanto è grande la tua casa prima di scegliere un modello
  3. Più costoso non significa sempre meglio. Effettua la tua decisione in base alle tue esigenze, non in base al prezzo
  4. Controlla la durata della batteria. Un’ora di autonomia è il minimo, quindi non accontentarti di meno
  5. Pensa al controllo Wi-Fi. Ti semplifica la vita, ma generalmente si trova solo nei modelli più costosi
  6. Il telecomando è davvero utile. Anche se non disponi di un robot che puoi controllare dal tuo smartphone, un telecomando ti consente di non abbassarti su mani e ginocchia per avviare il robot
  7. La pianificazione automatica è un’ottima funzionalità. Ciò consentirà al robot aspirapolvere di pulire mentre non sei a casa
  8. Se t’interessa il tempo di pulizia, considera i controlli di velocità. Alcuni robot puliranno più rapidamente di altri

Perché aspirare?

Innanzitutto, il primo motivo per cui puliamo casa è l’estetica. L’aspirazione regolare di qualsiasi tipo di pavimento ne migliora l’aspetto, raccogliendo sporcizia e polvere vagante. Secondo gli esperti, l’uso regolare dell’aspirapolvere, può aumentare notevolmente la qualità dell’aria della tua casa e avere molti benefici per la salute. L’aspirapolvere può anche aumentare la vita del tuo tappeto, liberando le particelle intrappolate tra i tessuti, che altrimenti si depositerebbero in profondità nel tappeto, distruggendo le fibre nel tempo e danneggiando il pavimento. La prossima cosa che ti starai chiedendo è: quanto spesso devo aspirare?

La risposta potrebbe essere scoraggiante: molto probabilmente più di quello che fai attualmente. Gli esperti consigliano di aspirare almeno una volta a settimana, ma meglio ancora sarebbe due o tre volte alla settimana se si ha una casa con “traffico elevato”, animali domestici o una casa che si sporca molto facilmente, vivendo ad esempio in campagna. Per alcune persone, questo potrebbe essere uno shock, e per altri, potrebbe non essere affatto una sorpresa. Questo è il motivo per cui esiste il robot aspirapolvere.

Hai bisogno di un robot aspirapolvere?

La caratteristica principale che rende un aspirapolvere robot così desiderabile, è il semplice fatto che è possibile utilizzarlo ogni giorno, con il minimo sforzo. Per la maggior parte di noi, l’uso di questo piccolo elettrodomestico, ci permette di ottenere un’aspirazione della casa più frequente di quella attuale. Inoltre, scommettiamo che la maggior parte delle persone che stanno leggendo questo articolo, lo fanno perché hanno già intenzione di acquistare un robot aspirapolvere, soprattutto perché non amano aspirare tutti i giorni, nonostante vorrebbero.

Dunque, questa categoria di prodotti, è riservata a tutti coloro (noi compresi), che amiamo le pulizie di casa, ma non abbiamo il tempo per farle o siamo troppo pigre per farlo. L’aspirapolvere d’altronde, è una di quelle attività che in casa si rimandano più di frequente, fino ad arrivare al limite massimo di sopportazione.

Posso sostituire la scopa elettrica?

Sfortunatamente, c’è una cosa fondamentale da sapere: nemmeno il miglior robot aspirapolvere può sostituire una scopa elettrica. Se ti aspettavi di comprare uno robot aspirapolvere Folletto e buttare via la tua scopa elettrica, mi dispiace davvero deluderti. Se sei il tipo di persona che desidera avere pavimenti davvero immacolati – e al momento aspiri almeno una o due volte alla settimana – allora un aspirapolvere robot non è probabilmente un acquisto da fare, almeno non per sostituire la scopa elettrica.

Probabilmente, faresti meglio ad acquistare una scopa elettrica di fascia alta con gli stessi soldi, oppure meno. Tuttavia, un aspirapolvere robot può essere un’aggiunta estremamente utile per la tua casa e molto probabilmente la renderà più pulita in generale. Gli aspirapolvere robot sono destinati a svolgere un lavoro di pulizia frequente in casa, prolungando sostanzialmente il tempo che intercorre tra una pulizia profonda e una pulizia manuale. Questo è il punto cruciale del motivo per cui dovresti comprare un aspirapolvere robot: avere i tuoi pavimenti puliti in modo accettabile e su base giornaliera, producendo un livello generale più elevato di pulizia, rispetto a un’eccellente pulizia a intermittenza.

Se dopo aver letto fino a questo punto, ritieni che un aspirapolvere robot sia ancora adatto a te, allora è il momento di scegliere quale tipo di assistente automatico sarà ideale per le tue esigenze, la tua casa e il tuo budget.

Tipi di aspirapolvere robot

Il primo aspirapolvere robotizzato, il Trilobite, è apparso sul mercato nel 1996. Da quando la sua produzione è stata interrotta, è stato seguito da iRobot Roomba nel 2002, causando un’esplosione di popolarità dei robot automatici. Facendo una rapida ricerca, scoprirai che questi piccoli elettrodomestici, presentano una forbice di prezzi molto ampia, da 20 a 1000 euro!

I modelli meno costosi, di solito costano meno di 100 euro e vengono commercializzati come “spolverini robotici”, robot pulitori per pavimenti o spazzatrici robotici. I modelli più costosi hanno sofisticati sistemi di navigazione, mappano la stanza mentre la puliscono, dispongono di più sistemi di pulizie e se ne vanno da soli alla base di ricarica, ogni volta che lo ritengono necessario. Dopo tutti i test e ricerche effettuate, abbiamo suddiviso questi prodotti in 3 categorie.

Spolverini robotici

Questi modelli dominano la fascia più bassa del mercato – la vendita al dettaglio avviene per meno di 100 euro – e non presentano molte delle caratteristiche dei modelli più belli e, come previsto, soffrono di un notevole ritardo sulle prestazioni. In mancanza di un vero e proprio motore di aspirazione, per fornire l’aspirazione, appunto, questi modelli dispongono di un panno antipolvere elettrostatico o di una spazzola a setole rotanti, e vengono commercializzati per pulire solo superfici dure o tappeti rigidi. Questi tendono a non avere alcun tipo di mappatura o capacità di navigazione, solo un sensore di prossimità rudimentale e devono essere spostati manualmente per la ricarica, piuttosto che andare da soli come succede coi modelli migliori. Non li abbiamo testati e dobbiamo dire che sono effettivamente quasi inutili. Cosi, abbiamo scelto di concentrarci solo su quelli di fascia medio-alta, che possono effettivamente pulire un’intera casa. Pensiamo a questi piccoli ed economici apparecchi, come ad un elemento di novità, qualcosa che potrà pulire il pavimento solo in modo casuale, piuttosto che per una pulizia approfondita. Questi potrebbero essere interessanti solo per un acquirente con un budget estremamente basso, o qualcuno che vive in un piccolo studio e solo con pavimenti duri. Anche se non li consigliamo, qualcuno potrebbe comunque essere interessato al loro acquisto.

Mop robotici

Questa categoria di addetti alle pulizie, lavora esclusivamente sui pavimenti duri: pensiamo alle piastrelle, il linoleum ed il legno duro. Questi si differenziano dagli apparecchi summenzionati, perché utilizzano una soluzione detergente per pulire il pavimento, e in realtà fanno una pulizia a umido. Questa particolare sezione di mercato, sembra attualmente dominata dalla linea di prodotti iRobot. Questi, sono ottimi per pulire e lavare sistematicamente i pavimenti, senza alcuno sforzo. Se di solito riesci a farla franca semplicemente passando il mop sui tuoi pavimenti duri, senza la necessità di una accurata aspirazione manuale precedente, questi potrebbero essere la soluzione migliore per mantenere pulita la tua casa. Questi modelli di solito costano tra i 250 e i 600 euro. I robot possono essere un’opzione percorribile se la tua casa è interamente poggiata su una superficie rigida e non ha alcun “generatore di caos” (animali domestici, bambini, ecc.). Tuttavia, non ci sentiamo davvero a nostro agio nel raccomandarli, come i classici robot aspirapolvere.

Robot aspirapolvere

La prossima categoria di “pulitori automatici”, è rappresentata dai nostri preferiti: i robot aspirapolvere. La caratteristica distintiva di questi apparecchi rispetto agli altri, è che dispongono sia di spazzole rotanti che di una potente aspirazione, per pulire al meglio i pavimenti della casa. Funzionano su tutti i tipi di pavimenti e raccolgono lo sporco e i detriti in un contenitore di raccolta, la cui capienza varia a seconda del modello scelto. Esiste un’ampia gamma di funzionalità e caratteristiche e un’enorme ventaglio di prezzi, da 200 a 1500 euro. Questa classe di prodotti è la più versatile, con diverse marche e diversi modelli disponibili in commercio, tutti dotati di una miscela unica di strumenti di pulizia, sensori e software di navigazione, ognuno dei quali porta a prestazioni migliori in determinate situazioni. Abbiamo esaminato i migliori robot aspiratori, che consideriamo la categoria più pragmatica. Se vuoi conoscere del robot aspirapolvere recensioni e opinioni, ti basta andare poco più in basso.

Il prossimo passo nello scegliere quale modello acquistare, è dare un’occhiata alla tua casa, in particolare quali aree desideri di pulire e il tipo di pavimento presente in quelle aree.

Robot aspirapolvere quale scegliere

Ora che hai deciso che hai bisogno di un assistente domestico robotico e conosci i diversi tipi disponibili in commercio, sei pronto a determinare quale modello acquistare. Abbiamo creato un processo semplice e graduale per aiutarti a trovare il tuo prodotto ideale.

Step 1: su cosa stai camminando?

La prima cosa da fare è letteralmente guardare in basso, almeno se sei in piedi o seduto nel posto che stai pensando di pulire con il tuo nuovo aiutante robotico. L’obiettivo è scegliere quale dei tre tipi è quello più adatto a te. Se pensi di pulire i pavimenti coperti di moquette, l’aspirapolvere robot è l’unico percorso accettabile. Se hai un soffice tappeto a pelo medio, dovresti prendere in considerazione il modello di aspirazione più potente che puoi permetterti, mentre la maggior parte dei modelli è in grado di adattarsi al tappeto a pelo corto. L’aspirazione sarà di solito misurata in Watt. Dai un’occhiata alle specifiche. Ti consigliamo inoltre di considerare modelli che sono stati progettati principalmente per la pulizia dei tappeti, se ne hai molti in casa. Se guardi verso il basso e stai pensando di pulire un tappeto a pelo alto, allora sei sfortunato. Anche se non ci sogniamo di fare alcun commento sulla scelta di stilistica ed estetica di un tappeto shag, icona amata degli anni ’70, possiamo dire che i robot aspirapolvere non sono adatti per questo scopo. Invece, dovresti considerare un aspirapolvere manuale molto più pesante.

Sinceramente, consiglieremmo gli aspirapolvere robot per quasi tutte le applicazioni, ad eccezione del tappeto shag di cui sopra, dal momento che sono in grado di gestire la maggior parte dei tipi di pavimenti, oltre ad affrontare aree concentrate di disordine meglio degli altri tipi.

Solo se la tua casa è composta esclusivamente da tipi di pavimentazione rigidi, i mop robot devono essere presi in considerazione. Se stai cercando di pulire un pavimento duro uniforme, come il legno duro o il linoleum, dovrebbe essere sufficiente un modello con mop per la pulizia. Se la superficie di casa è più varia – pensa un pavimento in piastrelle con linee di stucco – cerca un robot che presenta anche una testina rotante. Come abbiamo detto prima, non ci sentiamo davvero a nostro agio nel consigliarli, tuttavia, anche i mop robotizzati potrebbero fare al caso tuo.

Step 2: Cosa c’è nella stanza che vuoi pulire? Quante stanze vuoi pulire?

Il prossimo step da prendere in considerazione, è dove il tuo piccolo amico robotico dovrà pulire. È uno studio con camera singola? Una casa plurifamiliare? Il pavimento dell’ufficio? Una grande stanza divisa dal divano?

Il pacchetto composto dai sensori di navigazione, determinerà quanto efficientemente l’aspirapolvere sarà in grado di girare per casa e pulire intorno agli ostacoli. Alcuni modelli sono commercializzati come multi-stanza, mentre alcuni si limitano a pulire una sola stanza.

Se stai cercando un robot per pulire semplicemente una piccola stanza, o per te non rappresenta alcun problema spostare manualmente il robot e la docking station da una stanza all’altra, allora uno dei modelli di fascia medio-bassa, che usa la navigazione semi-casuale, sarebbe più che perfetto. Per semplice, intendiamo che la stanza è essenzialmente un quadrato o un rettangolo. Avere una stanza divisa da un grande mobile, può rendere difficile la ricerca della base di ricarica da parte dei robot, richiedendo continue missioni di soccorso da parte tua.

Se stai cercando di pulire una stanza estremamente grande, o più stanze, allora considera un robot che mapperà sistematicamente la casa, qualcosa di simile, lo puoi trovare su molti modelli di fascia alta. Questi di solito iniziano con una scansione a 360 gradi della stanza, quindi navigano lungo il perimetro, completando infine la maggior parte della stanza con uno schema a mo di tosaerba – avanti e indietro. Manterranno traccia delle aree pulite, si ricaricheranno secondo necessità e riprenderanno la pulizia da dove erano state interrotte. Speriamo che a questo punto, tu abbia ristretto la tua ricerca a pochi contendenti e stai già guardando le funzionalità aggiuntive.

Step 3: Caratteristiche utili oppure no?

Negli ultimi due decenni, la tecnologia degli aspirapolvere robot ha fatto enormi passi in avanti. Se si effettua il confronto robot aspirapolvere moderno, con uno di qualche anno fa, fa sembrare quest’ultimo un pezzo d’antiquariato. Oggi, ci sono una miriade di funzioni disponibili su tutti i modelli attualmente disponibili sul mercato. Alcuni di questi si sono rivelati estremamente utili ai consumatori, mentre alcuni sono poco utili o estremamente inutili. Dopo aver posto la tua attenzione su uno o due contendenti, l’ultima da prendere in considerazione, è quali caratteristiche aggiuntive ognuno di questi modelli deve consentirti di effettuare la tua scelta finale.

Gli aspetti più importanti da prendere in considerazione

  • Le dimensioni: come avrai avuto modo di vedere tu stesso, non tutti i robot sono uguali nella forma e nelle dimensioni, ma diciamo che in generale, la maggior parte sono di forma discoidale. La maggior parte dei modelli disponibili in commercio, hanno un diametro compreso tra i 30 e i 35 cm. Poi ci sono alcune eccezioni, con modelli più o meno grandi. Il diametro però, non è tutto. Idealmente, non dovresti spostare i mobili dal percorso di pulizia del robot, quindi anche la loro altezza è importante. Più è basso il prodotto e maggiore sarà il numero di posti che potrà pulire. 12 cm di altezza è quasi la regola, ma alcuni sono molto più bassi e progettati proprio per pulire sotto letti e mobili. Alcuni modelli, hanno un’altezza di appena 9 cm
  • Il contenitore della polvere: parlando del contenitore della polvere, possiamo dire che tutti i robot aspirapolvere, ne possiedono uno dalle capacità più o meno limitate, almeno molto inferiore rispetto, ad esempio, di una scopa elettrica. In generale, una capacità compresa tra i 350 e i 400 grammi è buona. La media dice circa 400 grammi, ma ovviamente, più è capiente e meglio è. Tutti i contenitori sono senza sacchetto, per conservare la potenza necessaria a spingere lo sporco al loro interno
  • Sistema filtrante: la filtrazione è sempre stata una caratteristica di bassa priorità negli aspirapolvere robot, ma davvero non se ne intuisce il motivo. Molto probabilmente, potremmo ridurre la questione in un mero problema economico. Data la grande quantità di denaro che le persone sono disposte a spendere per queste cose, scommetto che la maggior parte vorrebbe anche che la loro macchina fosse dotata di un sistema di classificazione HEPA. Come hai avuto moto di vedere, i robot aspirapolvere non sono forniti di sacchetto. Questo perché non c’è abbastanza spazio per consentire a questi di espandersi. Ciò significa che i filtri devono essere utilizzati per l’aria in uscita. La maggior parte dei robot ha solo un livello di filtrazione. Tuttavia, alcune offerte recenti includono anche un filtro HEPA aggiuntivo nel pacchetto
  • La batteria: una delle caratteristiche più importanti di un aspirapolvere robot è la qualità della sua batteria. Secondo la nostra opinione, le migliori batterie che puoi avere al momento sono quelle agli ioni di litio. I prodotti che utilizzano questo tipo di batterie possono pulire continuamente per 120-150 minuti, a seconda del motore e dei sensori installati. Le batterie Ni-Mh durano un po’ meno, ma sono anche meno costose. Anche il tempo di ricarica è importante. La maggior parte dei robot aspirapolvere, si ricarica completamente in 5 ore. I prodotti di qualità sono al 100% in 3-4 ore
  • La potenza di aspirazione: valutare la potenza di aspirazione delle loro unità è sempre stato un punto debole per quasi tutti i produttori di aspirapolvere. A volte le specifiche mostrano un numero in AW, altre volte usano valori in Pa o CFM. Se vuoi saperne di più sul loro significato, ti consiglio di cercare qualche informazione su internet, perché altrimenti ci vorrebbe un’altro articolo! In generale, quando si parla di aspirapolvere robot, direi che un robot dotato di 400-500 Pa è più sufficiente. Se le unità non hanno la spazzola, la pompa deve essere un po’ più potente, circa 600-700 Pa
  • Il rumore: più grande è il motore, maggiore sarà il rumore emesso. A nostro parere, i prodotti che superano 60 db sono troppo rumorosi. Ci sono un sacco di robovac che sono al di sotto dei 50 db e offrono risultati eccellenti. Il trucco è isolare bene la camera del motore e costruire fori di aspirazione ergonomici. Avere un aspirapolvere silenzioso è importante, perché consente di concentrarsi su altre faccende di casa. Possedere un buon robot consente di aspirare e allo stesso tempo leggere, guardare la TV, parlare al telefono o svolgere problemi di matematica

Le due funzioni extra che non dovrebbero mai mancare all’appello

Innanzitutto, vi è una coppia di funzionalità che consigliamo di prendere in considerazione su qualsiasi modello scelto. La prima, è la capacità di localizzare la base di ricarica e ricaricarsi automaticamente, quindi riprendere la pulizia da dove era stata interrotta, se necessario. Lo scopo di questa tipologia di prodotti, è quello di ridurre al minimo la quantità di sforzo necessaria per pulire la casa, e il robot aspirapolvere migliore, ti consentirà di tenere l’animo in pace, anche quando vai via di casa per le vacanze. La seconda, è la possibilità di impostare un programma settimanale. Queste due caratteristiche, insieme ad un’attenta configurazione della tua casa e alla rimozione degli ostacoli, ti permetteranno di ottenere il massimo dal tuo compagno robot.

Un’altra caratteristica particolare che abbiamo trovato estremamente utile è la possibilità di isolare le aree dove il robot non deve entrare. Alcuni modelli offrono una barriera fisica a forma di striscia, mentre altri dispongono di una barriera invisibile, che segnala alla macchina di girare e tornare indietro, perché l’area è Off Limits. Questa è una funzione fondamentale per garantire anche la maggiore autonomia possibile al tuo nuovo aiutante domestico. La maggior parte di noi, dispone di aree della casa, che farebbero impazzire qualsiasi aspirapolvere robot, quindi è meglio che il nostro piccoli aiutante non ci metta proprio il naso e s’impicci degli affari suoi! Avere la possibilità di bloccare queste aree, manterrà il tuo robot fuori dalle zone più problematiche della casa e t’impedirà di doverlo salvare frequentemente. Sono molti i modelli presenti sul mercato, anche di fascia media, che presentano questa caratteristica.

La comunanza tra tutte queste caratteristiche è che aiutano il robot a essere in grado di pulire in modo più efficace e automatico. Eviteremmo di spendere di più per altre funzionalità e ci concentreremmo esclusivamente sulle funzionalità di cui sopra e su eventuali funzionalità aggiuntive che miglioreranno la capacità del robot di navigare, a meno che il proprio budget non sia illimitato!

Qual è il robot aspirapolvere ideale?

Secondo la nostra modesta opinione, il robot aspirapolvere ideale, è semplicemente quello che è in grado di aspirare qualsiasi tipo di pavimento, fa tutto il lavoro da solo, non ha bisogno della nostra assistenza e tutto al più, ci chiede di tanto in tanto di svuotare il serbatoio di raccolta della polvere. Lo scenario peggiore invece, sarebbe quello di dover salvare il robot ogni giorno, finendo per far diventare la cosa più frustrante del dovuto e facendoci spostare nell’unica stanza che riteniamo ideale il robot, lo sgabuzzino.

La nostre recensioni mettono a confronto i modelli più votati e venduti su internet e abbiamo scoperto che ci sono solo una manciata di funzionalità che contano davvero quando si deve scegliere un robot aspirapolvere. Leggi le nostre dettagliate recensioni dei robot aspirapolvere per trovare il modello più adatto alle tue esigenze.

Speriamo che questa guida all’acquisto, in combinazione con le nostre recensioni, ti aiuterà a “navigare” meglio tra i vari modelli disponibili e a trovare con successo l’amico robotico per la tua casa. Ogni casa e budget sono diversi, ma ora sei armato delle informazioni per fare una scelta corretta per la tua casa, e con una manutenzione e una cura adeguata, il tuo aspirapolvere robot dovrebbe mantenere la tua casa bella e pulita per il prossimo futuro.

 

1. iRobot Roomba 871 Revisione

In questa nostra prima recensione, ci siamo occupati di un aspirapolvere robot di fascia alta, il quale presenta caratteristiche e tecnologie all’avanguardia, per pulire tutta casa. Ma prima di ogni altra cosa, vorremo analizzare il fattore alimentazione di questo apparecchio, poiché anche dalla casa produttrice, viene considerato un punto di forza. La batteria, denominata XLife, ha una durata maggiore rispetto a tutte le altre batterie della concorrenza e dello stesso marchio iRobot. Non è una batteria al litio, ma una Ni-Mh, che però vanta ben 2 ore di autonomia, a fronte di una ricarica di 16 ore. Inoltre, il robot torna automaticamente alla base di ricarica quando la batteria è al di sotto di una certa percentuale.

aspirapolvere robot
Capacità di aspirazione

L’aspirapolvere iRobot Roomba 871 è dotato di un serbatoio abbastanza capiente, con una capacità di 600 ml. Questo, vi consente di avere un’autonomia maggiore, tuttavia, noi e la stessa casa produttrice, consigliamo di svuotare il serbatoio di raccolta della polvere dopo ogni utilizzo. Va sottolineato inoltre, che sono presenti filtri antibatterici e antiallergenici. La struttura è solida e robusta, costruita con ottimi materiali. La forma è quella classica discoidale. L’aspirapolvere si muove bene su qualsiasi tipo di superficie, inoltre, è in grado di salire o scendere dislivelli fino a 15 mm, per cui, è adatto anche alla pulizia dei tappeti a pelo corto.

Funzioni

Siccome la struttura di forma discoidale non gli consente di raggiungere perfettamente gli angoli, è dotato anche di un gruppo di spazzole basculanti. Tra le funzioni più importanti, ricordiamo: l’avvio programmato, l’Auto Virtual Wall, il sistema iAdapt, il Wall Following ed i sensori anti-ribaltamento. Tra gli accessori, segnaliamo la presenza di telecomando, filtro di ricambio, muro virtuale e base di ricarica.

Vantaggi

  • Facile da usare
  • Pulizia negli angoli
  • Supera tappeti e cavi elettrici

Svantaggi

  • Prezzo elevato
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. ILIFE A4s Revisione

Partiamo da un presupposto, nessuno dice che i robot aspirapolvere economici non sono utili. Ad esempio, questo ILIFE A4s offre prestazioni di pulizia davvero niente male. Se desideri conoscere di questo robot aspirapolvere prezzi e offerte, ti consiglio di fare riferimento ai nostri link. Certo, se cercate di alzare le pietre da terra, con la potenza di questo aspirapolvere non ci riuscirete, ma per polvere, piccole briciole, peli di animali e oggetti piccoli e leggeri, non c’è alcun tipo di problema. Da sottolineare inoltre, che il robot è progettato soprattutto per tappeti a pelo corto e parquet.

miglior robot aspirapolvere
Due modalità di pulizia

Questo robot aspirapolvere economico è dotato di due modalità di pulizia, una standard e una turbo. Quest’ultima, si consiglia di utilizzarla soprattutto sui tappeti, per ottenere risultati migliori. Ovviamente, tenendo sempre il robot alla modalità massima di aspirazione, se ne diminuisce la durata della batteria. Da un robot così economico, non ci potevamo aspettare la mappatura della casa, ma pur non possedendola, si orienta abbastanza bene. Inoltre, non essendo molto alto (circa 10 cm), penetra bene sotto mobili e letti. La batteria non è di lunghissima durata, ma il robot torna automaticamente alla stazione, prima che si scarichi.

Programmazione dell’apparecchio

Prima di concludere la nostra recensione, spendiamo qualche parola sulla programmazione di questo aspirapolvere automatico. È dotato della programmazione settimanale, tuttavia, non è possibile decidere i giorni di pulizia. Questo significa, che se lo programmiamo per la pulizia settimanale con partenza alle otto del mattino, questo tutte le mattine alle otto inizierà il suo lavoro, anche durante weekend e festivi! Uno stacanovista. In conclusione, si tratta di un apparecchio dal rapporto qualità/prezzo molto interessante, che vi introduce nel mondo dei robot aspirapolvere, senza spendere un occhio della testa.

Vantaggi

  • Buona potenza
  • Movimenti efficaci
  • Anche per tappeti

Svantaggi

  • Niente muro virtuale
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Eufy AK-T2102311 Revisione

Eufy è un marchio di proprietà della più nota Anker, che progetta, realizza e distribuisce prodotti per la pulizia per la casa e in particolare robot aspirapolvere. In Italia il marchio è ancora poco noto, tuttavia sta crescendo sempre più in popolarità, soprattutto grazie a prodotti di ottima fattura, con prezzi molto interessanti. A proposito di ciò, se desideri conoscere del robot aspirapolvere offerte e costi, ti basterà consultare i link che abbiamo preparato per te, che trovi in questa stessa pagina. Ma torniamo a noi e continuiamo ad occuparci di questo RoboVac 11 della Eufy.

robot aspirapolvere folletto
Spazzole e sensori

Questo robot è caratterizzato da un design classico di forma tonda. Naturalmente, come dovreste sapere ormai, questa forma presenta molti vantaggi, ma anche qualche svantaggio, come il fatto di non riuscire a pulire perfettamente bordi ed angoli. Per ovviare a questo inconveniente, Eufy ha dotato il suo piccolo robot di spazzole laterali, che si aggiungono alla grande spazzola centrale. Anche se non è dotato delle ultime tecnologie, questo robot presenta diversi utili sensori, che gli permettono di eseguire un buon lavoro, senza distruggervi casa. Troviamo quindi il sensore di prossimità per evitare gli ostacoli e quello per non cadere dalle scale.

Modalità di pulizia

Questo robot è alimentato da una batteria al litio, che garantisce un’ora e mezza di autonomia. Le modalità di pulizia sono 4: spot, che si concentra sulle zone più sporche, angoli e bordi, per concentrarsi appunto in queste zone più complicate, intensa, per lavorare con una potenza aspirante maggiore (consuma più batteria) e stanza singola. Per ogni modalità, variano potenza di aspirazione e tipologia di movimenti. Infine, come accessori troviamo il telecomando, la base di ricarica, il filtro, un utensile per la pulizia e qualche ricambio.

Vantaggi

  • Facile da usare
  • 4 modalità di pulizia
  • Prezzo basso

Svantaggi

  • Niente mappatura della casa
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. ILIFE A6 Revisione

ILIFE A6 è uno dei miglior robot aspirapolvere del marchio. Si tratta di un apparecchio di fascia media, che vi permette di scoprire questo nuovo mondo, senza spendere un occhio della testa. Da segnalare, che si tratta di un apparecchio adatto a qualsiasi tipo di pavimento, inclusi parquet e tappeti a pelo corto. La personalizzazione è uno degli aspetti che ci ha colpiti di più. In pratica, possiamo adattare le sue modalità di pulizia a qualsiasi ambiente. La struttura è solida e costruita con ottimi materiali. La forma è quella classica, tondeggiante e con paraurti.

aspirapolvere automatico
Potenza del robot

Altro aspetto molto interessante, sempre tenendo conto del fatto che non ci troviamo di fronte ad un vero e proprio top di gamma, è la potenza aspirante di questo robot. Dispone anche di una modalità turbo, anche se non si consiglia di usarla in maniera eccessiva, dato che succhia molta batteria. La spazzola in dotazione è costruita con ottimi materiali e da l’impressione di essere molto resistente e progettata per durare il più a lungo possibile. Nonostante non vi sia la mappatura della casa, il sistema di algoritmi che governa questo robot è eccellente e gli consente di passare almeno una volta in ogni punto della stanza.

Gli accessori

Nella confezione, oltre al robot aspirapolvere ovviamente, troviamo anche qualche interessante extra. A partire dal muro virtuale, che ci permette di creare un ostacolo invisibile, ma invalicabile da parte del robot. Inoltre, abbiamo una base di ricarica, a cui il robot torna automaticamente al termine della pulizia o prima che si scarichi completamente. Non mancano alcune funzioni intelligenti e modalità di pulizia interessanti, per un apparecchio dal rapporto qualità/prezzo davvero molto interessante.

Vantaggi

  • Sistema di orientamento efficace
  • Buona potenza di aspirazione
  • Per tutti i tipi di pavimento

Svantaggi

  • Non perfetto coi peli di animali
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. ILIFE V3s Revisione

Se desideri conoscere del robot aspirapolvere opinioni e dettagli, leggi la nostra recensione. Si tratta di un apparecchio di fascia media, dalle caratteristiche davvero interessanti. Innanzitutto, si tratta di un robot aspirapolvere pensato soprattutto per chi ha animali domestici in casa, giacché raccoglie perfettamente i loro peletti. Nonostante il prezzo economico di questo prodotto, la qualità generale si attesta su buoni livelli. Non è dotato della mappatura della casa, ma il sistema di orientamento è ottimo e il robot gira per ogni stanza come se già sapesse dove andare.

robot aspirapolvere migliore

Non potentissimo

Essendo un apparecchio di fascia media, non ci potevamo aspettare una grandissima potenza e così è in effetti. Sono comunque presenti 4 modalità di pulizia, tra cui quella standard, spot, bordi e programmazione. Ci si rende conto della sua potenza non eccelsa, soprattutto quando passa sopra a briciole di pane più grandi e pesanti, che fa spesso fatica a tirare sopra. Il robot, come detto in precedenza, non ha la mappatura della casa, ma si orienta in maniera ottimale e riesce comunque a pulire una casa di dimensioni medie, con una sola ricarica.

Batteria buona

Il prezzo economico non ha impedito al marchio di inserire in questo suo robot una batteria dotata di buone caratteristiche. Infatti, se non viene utilizzata costantemente la modalità turbo, la durata della batteria si attesta sulle due ore. Alto punto a favore di questo ILIFE V3s è i livello di rumore emesso, che non è troppo alto, probabilmente anche grazie al fatto di non essere particolarmente potente. Tutto sommato, tenendo conto del suo prezzo economico, non ci potevamo aspettare di più da questo apparecchio, ma nel complesso il suo giudizio è comunque positivo.

Vantaggi

  • Buona la batteria
  • Prezzo piuttosto basso
  • Ottimo per i peli di animali

Svantaggi

  • Potenza non elevata
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT