Il robot aspirapolvere funziona davvero?

Cosa fanno i robot aspirapolvere?

Quando ci chiediamo se un robot aspirapolvere funziona per pulire al meglio la nostra casa in realtà dovremmo chiederci come trovare un robot aspirapolvere che funziona davvero.

Anche perché mantenere la casa pulita non è una cosa semplice da fare. Si lavora, si esce presto e si torna tardi, quindi la casa non è sempre perfetta. Ma se abbiamo ospiti che si fa?

Ovviamente possiamo passare noi la scopa ma ci sono i robot che fanno tutto senza che noi si faccia nessuna fatica.

Cosa fanno i robot? Attenzione a non confonderli con gli aspirapolvere perché non è così che funziona. Robot significa che fanno tutto da soli, sono completamente autonomi. Noi dobbiamo solo impostare timer e parametri e basta.

Ovviamente dopo aver capito questo dobbiamo sapere che ci sono un sacco di modelli diversi e che questi modelli hanno caratteristiche e prestazioni differenti anche in base al prezzo e alle nostre esigenze che sono sempre fondamentali in questi casi e che ci permettono di fare, poi alla fine, la scelta più giusta.

Visto che abbiamo capito che mantenere la casa pulita è una faticaccia un acquisto di un robot può essere la soluzione perché l’elettrodomestico può pulire anche, e soprattutto, quando noi non siamo in casa. Tranne che non abbiamo animali domestici feroci e parecchio birichini il robot non è d’intralcio a nessuno e i suoi sensori sono in grado di evitare mobili e pareti tranquillamente.

I modelli più avanzati saranno anche in grado di quantificare, prima, quella che è l’energia necessaria per pulire a fondo tutto e anche questo è un lusso che ci farà risparmiare parecchio denaro.

Ovviamente possiamo scegliere in base al prezzo e anche alle funzioni che vogliamo abbia all’interno. Se l’appartamento è bello grande capiamo anche se il robot è abbastanza autonomo per pulire tutta casa senza scaricarsi, questo è importante. Anche quanto è potente nell’aspirazione e se purifica l’ambiente mentre pulisce, cosa altrettanto interessante.

Alcuni modelli, poi, sono in grado di riconoscere il tipo di pavimento che stanno pulendo, quindi modificano la potenza, ruotano le spazzole in maniera differente, usano più o meno acqua, aspirano più o meno briciole e questa è un’altra cosa che non può non far piacere alla persona che decide di acquistare un elettrodomestico così intelligente.

Anche questo è importante: la potenza di aspirazione. Perché se stiamo in un appartamento piccolo possiamo anche acquistare un modello piccolo e contenuto nella potenza, se abbiamo un appartamento grande dovremo cambiare idea.

Come funzionano?

Ma come funzionano questi robot? Praticamente abbiamo questo piccolo elettrodomestico che si trova sulla sua base di ricarica e poi comincia a muoversi nelle casa. Grazie ai sensori riesce a evitare gli ostacoli e anche le pareti.

Abbiamo capito a cosa servono i sensori ma quanti tipi ce ne sono? Abbiamo i sensori di ostacolo che si attivano quando ci troviamo vicino all’ostacolo. Arrivato lì vicino il robot cercherà di evitare l’ostacolo costruendo, in brevissimo tempo, una mappa di tutti i percorsi possibili lì intorno. I robot più moderni e costosi hanno piccole telecamere e il loro software è in grado di tramutare quelle immagini in ostacoli o vie di fuga in tempo reale. Poi abbiamo i sensori di dislivello che ci dicono se ci sono scale o scalini e quindi evitano al robot di precipitare. I sensori di muri di casa ci permettono di attivare una pulizia che è specifica per i battiscopa. Ma abbiamo anche i sensori che ci permettono di ostacolare il robot con un muro virtuale per non farlo avanzare oltre. In questo secondo caso il robot considererà quella barriera inesistente, in realtà, come reale e non continuerà oltre. I sensori di distanza, invece, permettono un calcolo preciso delle distanza percorsa dal robot e quindi una mappatura della stanza perfetta.

La mappatura serve al robot per imparare cosa fare e dove andare in una stanza. Ogni robot ha il suo algoritmo ma in genere i più utilizzati sono due: c’è la mappatura con camera e quella con il laser. La mappatura con camera è in grado di creare una mappa super dettagliata perché non solo riconosce l’ostacolo ma il tipo di ostacolo. La mappatura con il laser spara laser tutto intorno e quindi calcola la distanza precisa con gli ostacoli e crea una mappa virtuale.

Vantaggi e svantaggi dei robot aspirapolvere

I vantaggi e gli svantaggi del robot sono molto semplici da individuare ma va sempre detto che non è, poi, così facile fare la scelta giusta, specie se il budget è un po’ risicato. Il vantaggio più evidente è che un robot, specie di marca, è in grado di pulire, in autonomia, molto più profondamente di quanto si possa fare noi, anche con tutta la buona volontà. I filtri HEPA, poi, di cui sono dotati, sono quelli che purificano anche l’aria da virus e batteri.

Lo svantaggio, unico e grande, è che questi robot costano un bel po’ di soldi e quindi dobbiamo capire se vogliamo fare questa spesa o se possiamo farla. Come sempre in questi casi possiamo e dobbiamo dire che questa è una spesa che viene poi spalmata negli anni di onorato servizio di un elettrodomestico così potente e così sofisticato, quindi il prezzo viene ammortizzato dalla qualità e dalla mancanza di fatica da parte nostra.

Come scegliere un robot aspirapolvere che funziona davvero?

Ci sono alcuni parametri da prendere in considerazione prima di acquistare un robot. Infatti dobbiamo capire quanto sia potente ed autonomo per il tipo di lavoro che deve fare nella nostra casa, se ha sensori che funzionano bene, se il software all’interno è sofisticato e modificabile a nostro piacimento, se rimuove al meglio briciole e sporco e se non consuma tanta energia quando si ricarica, così che non ci siano pessime sorprese alla prima bolletta della luce. Mi raccomando anche di scegliere sempre in base alle nostre esigenze e non acquistare prodotti troppo sofisticati o potenti per quello che ci serve perché a volte siamo portati ad esagerare con la tecnologia abbagliati da un sacco di funzioni che alla fine, probabilmente, non servono davvero nella maggior parte dei casi.

Clicca per votare questo post!
[Totale: 0 Media: 0]
Back to top button
Close