Tutto quello che hai bisogno di sapere su come rasare i capelli

Rasare la testa fa bene ai capelli?

Rasare i capelli fa bene? Quante volte quando abbiamo visto un bel po’ di capelli nel piatto della doccia la mamma o il partner ci ha detto: “Tagliarsi i capelli a zero fa benissimo, si rinforzano un sacco.”

Questa è una scenetta molto facile da immaginare ovunque perché il consiglio di rasarsi i capelli a zero ci è arrivato per forza, da parenti o amici.

Il taglio di capelli a zero porta sempre con sé quel po’ di magia che riguarda la cura dei capelli, non c’è nulla da fare. Prima poteva essere considerato un passaparola, ora in epoca digitale il web ci fa trovare questa o quella soluzione.

Se però vogliamo fare del bene ai nostri capelli è bene andare più sul fisiologico e scoprire tutti i processi che determinano la salute e lo sviluppo del capello.

Se proprio, infatti, la rasatura della testa vuole avere una sua ragione è bene andare a incidere sul follicolo che è la base del capello. Il follicolo si trova nel derma profondo ma dobbiamo porre la nostra attenzione anche sul fusto che è la parte superiore al follicolo, quella che esce dal cuoio capelluto.

Quanto tagliamo i capelli, rasandoli o meno, si va a recidere quello che è il fusto del capello alla lunghezza che vogliamo ma nessun taglio, e dico nessuno, può andare a toccare quello che è il follicolo capillare.

Un’altra cosa che ci hanno sempre detto è che radere i capelli poteva fermare, in maniera efficace, la caduta del capello. Ma non è che ci troviamo di fronte a una pianta che deve essere potata per dare nuovi germogli, sia chiaro.

Se c’è un problema ai follicoli che cadono ci sarà di mezzo, nella maggior parte dei casi, l’alopecia androgenetica, quindi la calvizie comune ereditaria.

Se facciamo il ragionamento di prima la rasatura resta una comodità estetica e un modo per coprire la calvizie ma non è la soluzione giusta perché la soluzione resta sempre quella di agire sul follicolo, sempre che una cura ci sia e che attecchisca in tempo.

Non voglio neppure dire che la rasatura non faccia bene al capello, sia chiaro. Perché se abbiamo a che fare con un capello che è stato molte volte colorato, maltrattato, è stato distrutto da shampoo molto aggressivi, un capello poco luminoso, sfibrato e pieno di doppie punte, allora è bene tagliarlo o rasarlo.

Tagliare la parte rovinata è sempre un bene, tirerà fuori tutta quella parte di capello che non è stata ancora usurata in nessun modo e questo farà bene alla nostra autostima, ci lascerà i capelli più in ordine e dall’aspetto più salutare.

Può rasare la testa far crescere i capelli meglio?

Moltissime persone, anche ragazze, pensano che rasare i capelli a zero o quasi a zero permetta ai capelli di crescere più veloci, più robusti e più sani. Tantissime persone, infatti, vanno dal parrucchiere, dal barbiere, o fanno da soli e si tagliano spesso i capelli per avere una chioma splendida.

Ovviamente, come sempre, bisogna capire di che capello si tratti. Come abbiamo visto prima se il capello ha un follicolo danneggiato nessun taglio radicale ci permetterà di far crescere una parte di cute in cui non ci sono capelli ma se invece abbiamo rovinato i capelli con delle pratiche parecchio aggressive una bella rasata ci farà tornare il capello vergine e quindi bello, lucente e in piena salute.

C’è chi, invece, sostiene che ci siano dei periodi migliori per tagliare i capelli e che questo influisca sulla crescita più sana e più robusta del capello.

Ovviamente non c’è nessuna riprova scientifica ma c’è chi sostiene che se ci si rade o ci si taglia i capelli nel periodo del novilunio i capelli cresceranno molto più lentamente. Invece è il periodo in cui c’è la luna crescente il periodo migliore in cui spuntare i propri capelli. Il periodo top, invece per la rasatura, è il plenilunio, soprattutto se decidiamo di farlo la mattina della luna piena. I capelli saranno più forti, più sani e più lucenti e saranno anche in grado di crescere più velocemente.

Sappiamo di non essere scienziati in questa affermazione ma se vogliamo essere possibilisti anche le coltivazioni seguono il ciclo della luna, quindi forse una cosa tanto sbagliata non è.

Cosa serve per rasare i capelli?

Come tagliare i capelli a zero è una pratica molto interessante ma che rende l’uomo o la donna che hanno deciso di farlo molto suscettibili ai consigli delle persone che sono loro accanto che potranno consigliare questo o quel prodotto per una rasatura perfetta.

C’è chi consiglia di usare la macchinetta per i capelli, chi preferisce usare il rasoio elettrico e chi la lametta.

A dire il vero c’è anche chi preferisce usare tutti e tre questi strumenti insieme proprio perché il taglio deve essere fatto in maniera precisa, soprattutto se abbiamo voglia di una bella testa liscia e rotonda.

Non dobbiamo, infatti, dimenticare che ognuno di noi ha il proprio gusto personale e che ognuno di noi vorrà anche un taglio differente, cioè c’è chi preferisce un taglio netto e deciso e chi preferisce mantenere un po’ di capello, anche se rasato, a coprire la propria testa.

Come radersi la testa: meglio un rasoio elettrico o una lametta?

Ci sono diverse scuole di pensiero su questo punto e anche tante situazioni differenti. Infatti c’è chi preferisce usare il rasoio elettrico per i propri capelli e chi una lametta usa e getta.

Innanzitutto dobbiamo pensare al tipo di rasatura che vogliamo e che preferiamo. Da una parte ci sono i fruitori del capello a zero che lascia anche solo un millimetro di capello e chi, invece, preferisce la pelata alla Kojak da fare con la lametta e la schiuma da barba.

Il primo fruitore può usare, tranquillamente, un rasoio elettrico a secco, senza capelli bagnati o gel da barba. Basta usare con movimenti decisi il rasoio e i capelli avranno l’altezza desiderata.

Questa possibilità è consigliata anche a chi non ha un cranio perfetto, ha qualche cisti o qualche neo un po’ pericolosi e non ha voglia di mostrarli.

La seconda possibilità prevede il rasoio e il gel da barba che può essere usato al posto della schiuma per insaponare la superficie e poi usare la lametta. In questo caso è come se la testa fosse un’estensione della barba, la situazione è pressocché identica.

Come radersi con una macchinetta per capelli

Ci sono un sacco di persone che preferiscono usare la macchinetta per i capelli e ora vediamo insieme come fare per usarla. Innanzitutto trova un luogo dove vuoi tagliare i capelli, poi lavali, pettinali e asciugali alla perfezione. Poi pensa all’acconciatura che vuoi fare (sempre in base a quello che puoi fare con la macchinetta). Se i capelli sono lunghetti usa prima le forbici per accorciarli.

Poi prendi la macchinetta, scegli il pettine adatto della misura che preferisci (un consiglio: all’inizio usa sempre una misura un po’ più lunga del taglio che vuoi fare). Dopo aver fatto la prima passata puoi cambiare misura e fare delle passate che tendono a tagliare di più.

Ogni tanto, tra una passata e l’altra, togli i peli che si trovano tra pettine e lame e quando hai finito pulisci tutto e lubrifica le lame con l’olio specifico.

Per definire, poi, i particolari, come le basette possiamo anche usare una misura molto corta o un rasoio elettrico, così da fare qualche sfumatura più azzardata.

Consigli per la rasatura

Abbiamo capito che radersi i capelli non è poi così difficile ma è chiaro che le prime volte che ci approcciamo a questo nuovo stile possiamo essere un po’ titubanti, quindi vi diamo alcuni consigli su come avere una rasatura perfetta.

Innanzitutto lava sempre i capelli prima di rasarli così saranno più morbidi e più facili da tagliali, poi se avete i capelli ricci è meglio mettere un balsamo, così il rasoio non farà fatica.

Se sono troppo lunghi tagliali un po’ prima di usare lametta, rasoio o macchinetta.

Poi se vogliamo proprio la rasatura liscia è meglio usare la crema da barba. Invece per chi ha la pelle sensibile o passate il rasoio una sola volta o vi lasciate qualche millimetro di capello.

Meglio scegliere sempre un’estremità e poi rasare verso l’alto, come se stessimo facendo delle strisce.

Se avete rasato a zero mettete una lozione emolliente e calmante, come se si trattasse della pelle del viso dopo esservi fatti la barba. Ci vuole un po’ di attenzione, un po’ di tempo per non combinare pasticci e un po’ di calma, poi tutto sarà molto più semplice, non c’è dubbio.

Clicca per votare questo post!
[Totale: 0 Media: 0]
Back to top button
Close