Il marmo è una pietra naturale molto utilizzata nell’arredamento della casa e degli esterni. Esistono marmi di vari tipi e colori, e alcuni sono molto pregiati. Ampiamente usato in cucina, sui ripiani, è molto resistente e al tempo stesso può molto delicato. In genere ci occupiamo della pulizia marmo, allo stesso modo delle altre superfici. In realtà questa pietra è soggetta a macchie e opacizzazione. Cerchiamo di capire come pulire il marmo, rimuovendo le macchie, come lucidare un marmo divenuto opaco, oppure sbiancare un marmo ingiallito. In questi casi vi sono rimedi e accorgimenti particolari, e possono venirci in soccorso anche ingredienti naturali, che possiamo trovare in casa.

Quali prodotti per la pulizia sono sicuri da usare sul marmo?

A dispetto di quanto si possa pensare a prima vista, il marmo è un materiale molto poroso, quindi soggetto a macchiarsi. Di conseguenza, dato che prevenire è meglio che curare, sarà bene procedere subito alla pulizia qualora un liquido finisca sopra una superficie di marmo. È anche buona norma, utilizzare sottobicchieri, tovagliette o vassoi sul marmo del tavolo della cucina.

La regola per pulire il marmo è quella di evitare prodotti aggressivi, e mai usare prodotti con pH acido. Da evitare dunque limone, aceto e acido citrico. Un errore che viene spesso fatto è quello di usare per le superfici in marmo gli stessi detergenti che utilizziamo per altre superfici. Questi in realtà contengono sostanze chimiche ed elementi abrasivi che rischiano di lasciare aloni, e di opacizzare e macchiare il nostro marmo.

Spesso ci chiediamo come lucidare il marmo e allora ci rivolgiamo a prodotti lucidanti normalmente in vendita. Anche questi, se distribuiti in modo non omogeneo su grandi superfici, possono dare risultati non esaltanti, e vanno utilizzati con attenzione. I prodotti da usare per pulire il marmo dovranno essere delicati. Sì al sapone di Marsiglia, ai detergenti liquidi delicati, al bicarbonato, e per determinate macchie all’acqua ossigenata.

Qual è il modo migliore per pulire il marmo?

È importante avere una cura quotidiana dei nostri marmi per evitare la formazione di macchie che poi saranno difficili da rimuovere. Per la pulizia quotidiana possiamo usare semplicemente acqua tiepida e un panno adeguato. Un panno di camoscio, sarà perfetto dato che eviterà di lasciare striature e residui d’acqua. Per una pulizia più decisa un panno in microfibra, acqua tiepida e un po’ di detergente delicato, e possibilmente ecologico, saranno sufficienti. Anche una soluzione di acqua e bicarbonato, può essere utile per pulire il marmo. Basterà un cucchiaio di bicarbonato in un litro d’acqua. Questa soluzione andrà spruzzata sulle superfici con un nebulizzatore, e poi asciugata con un panno in microfibra.

Come rimuovere le macchie dal marmo?

Data la natura porosa di questa pietra, e il suo utilizzo in cucina, è facile che si formino macchie sui nostri marmi. Ogni macchia ha un suo trattamento, è importante dunque capire di che tipo di macchia si tratta, e ove possibile, agire in fretta.

Quando bevande e alimenti cadono sul marmo, la prima cosa da fare è tamponare con una spugna o panno assorbente. Poi procedere alla pulizia con una miscela di acqua tiepida e sapone delicato, e risciacquare.

Per le macchie d’unto su marmo vi sono diversi rimedi. Il primo è quello di provare con l’acqua ossigenata a 10 o 12 volumi, ma attenzione, questa può essere usata soltanto sui marmi di colore bianco. Bisogna applicarla con una spugnetta sulla macchia, e lasciarla agire per circa un’ora e poi sciacquare con acqua tiepida.

Per le macchie oleose, sempre su marmo bianco, si può creare una miscela composta da una parte di bicarbonato e una parte di fecola di patate, da lasciare agire sulla macchia per qualche ora prima di rimuoverla. Un altro rimedio per le macchie d’olio, di burro e simili è quello di distribuire sulla macchia amido di mais. Bisogna lasciarlo agire per 24 ore. In ogni caso, per le macchie d’unto è importante che la pulizia avvenga entro 48 ore.

È possibile lavare il marmo con l’idropulitrice?

Il marmo viene utilizzato anche per la pavimentazione sia interna sia esterna alla casa. La bellezza dei saloni pavimentati in marmo pregiato è impagabile. Certamente per la pulizia di grosse aree un aiuto può venire dall’idropulitrice. Soprattutto per i marmi esterni, la pulizia con sola acqua a pressione può essere l’ideale se il marmo non ha macchie particolari. In caso in cui il marmo abbia macchie, oppure essendo esterno presenta muschio, sarà necessario applicare trattamenti locali. L’idropulitrice sarà una valida alleata nel rimuovere i trattamenti dopo il tempo di posa e per una pulizia generale.

Come lucidare superfici in marmo?

La bellezza di un marmo lucido è davvero impagabile. Purtroppo però con il tempo e l’utilizzo il marmo tende a opacizzarsi, soprattutto se esposto alle intemperie. Lucidare il marmo con rimedi fatti in casa non sempre è possibile. Per piccole superfici si può provare qualche rimedio della nonna. Bisogna preparare una soluzione con 1 litro d’acqua calda e 5 cucchiai di bicarbonato di sodio. Questa miscela andrà passata sulla superficie con un panno di lana. In questo modo potremo frizionarla senza rischio di danneggiarla. La stessa soluzione andrà passata ancora una volta con un panno in microfibra. Dopodiché bisogna lasciare ad asciugare. Infine dopo circa 3 ore si dovrà risciacquare con acqua calda.

Purtroppo quando un marmo si opacizza è difficile farlo tornare lucido con rimedi fai a te. In vendita vi sono prodotti a base di ossido di stagno, indicati per lucidare i marmi. Per aree di grosse dimensioni come pavimenti, una lucidatrice ci aiuterà a tenere le superfici belle brillanti.

Sarà bene armarsi di cera per il marmo, che è ottima per la manutenzione dei nostri marmi dato che contribuisce a proteggerli oltre che a mantenerli lucidi. Questa si potrà applicare facilmente grazie a degli appositi velli spandi cera, che si trovano in commercio o con la lucidatrice.

Se in casa ci sono pavimenti in marmo, una lucidatrice non potrà mancare tra gli elettrodomestici. Questa risulta essenziale se desideriamo passare la cera liquida. Infatti dopo che questa si sarà asciugata andrà necessariamente lucidata. Non sempre è necessario acquistare un nuovo elettrodomestico. Alcune tipologia di aspirapolvere prevedono un piede aggiuntivo che ha la funzione di lucidare.