L’idropulitrice è uno strumento molto valido per la pulizia dei rivestimenti esterni delle case, delle pavimentazioni dei giardini, del terrazzo, delle auto ed altro ancora. Bisogna selezionare l’idropulitrice in base al lavoro che si dovrà svolgere, per scegliere la potenza più consona. Di seguito troverete i 5 migliori prodotti, selezionati accuratamente in base a qualità e prezzo.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

idropulitrice acqua calda

Karcher 1.180-637.0

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

idropulitrice professionale

Karcher 1.324-003.0

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

idropulitrice prezzi

Karcher 1.637-310.0

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

idropulitrice prezzi

Karcher K 2

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

Karcher 1.673-159.0

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Cos’è un’idropulitrice?

Le idropulitrici, siano esse alimentate da motori elettrici o a gas, azionano una pompa che pressurizza l’acqua, quindi la espelle attraverso un tubo. Maggiore è la pressione, che viene misurata in psi, ovvero libbre per pollice quadrato, più difficili saranno i lavori di pulizia. Entrambi i tipi richiedono un apporto di acqua costante e ininterrotto, misurato in centimetri cubi al minuto. Per uso occasionale, la maggior parte dei proprietari di case scoprirà che un’idropulitrice con una gamma di pressione da 1.300 a 2.400 psi funziona in maniera ottimale.

Le idropulitrici elettriche erogano da 1.300 a 1.400 psi, che richiedono circa 1-1/2 gpm e sono la scelta migliore per le pulizie leggere come il lavaggio delle auto, le griglie esterne e i pavimenti dei garage. Generalmente costano meno e sono più silenziosi, più leggeri e più portatili rispetto quelle alimentate a gas. Molti hanno serbatoi incorporati per l’uso di detersivi opzionali. Collegate sempre le idropulitrici elettriche alle prese di corrente protette da un interruttore differenziale e utilizzate solo prolunghe molto spesse, come quelle da 2,64 mm, ad esempio.

La maggior parte delle idropulitrici che troverete in affitto o in vendita sono a gas. Questo tipo può fornire una pressione dell’acqua superiore a quella di tipo elettrico, circa 3.000 psi. Ma anche le idropulitrici a gas richiedono più acqua: da 2 a 3 gpm. Questa e l’idropulitrice migliore per lavori di grandi dimensioni come la preparazione dei rivestimenti per la verniciatura, la rimozione delle macchie da strutture di legno o di cemento, per una pulizia profonda. È possibile noleggiarne uno nei negozi di noleggio utensili, insieme ad accessori come iniettori chimici o tubi più lunghi per raggiungere punti molto alti. Le idropulitrici a gas costano dai 300 agli 800 euro, a seconda della pressione erogata, delle loro caratteristiche e della qualità del motore e della pompa.

Esistono diversi modelli di idropulitrice sul mercato: quella elettrica, quella a gas, l’idropulitrice acqua calda, che sfrutta l’acqua calda per una pulizia più profonda l’idropulitrice per auto, l’idropulitrice a batteria.

Informazioni generali sull’idropulitrice

Le idropulitrici sono molto divertenti da utilizzare e permettono di ottenere un risultato incredibile, in maniera rapida. Generalmente si impiegano nella pulizia di strutture esterne, come muri, pavimenti, tapparelle, rivestimenti esterni poco fragili. Ricordiamo, infatti, che l’idropulitrice non va usata su superfici fragili come finestre.

In commercio è possibile trovare diversi modelli di idropulitrice:

  • Elettrica: è indicata per pulizie più leggere, poiché vincolata dal cavo che bisogna collegare ad una presa elettrica;
  • A gas: ideale per pulizie più profonde, anche perché portatile;
  • Idropulitrice acqua calda o idropulitrice a caldo: come suggerisce il nome, utilizza l’acqua calda e questo permette una maggiore efficacia nella pulizia;
  • Idropulitrice acqua fredda: anche in questo caso, come ci suggerisce il nome, il macchinario utilizza acqua fredda, ed è quindi adatto per pulizie meno profonde.

Ovviamente, la migliore idropulitrice in assoluto non esiste, ma bisogna fare una scelta che tenga in considerazione il tipo di attività che dovremo fare. Se dovrete affrontare pulizie di mura o marciapiedi sarà meglio munirsi di una idropulitrice professionale, che riesce ad eliminare lo sporco in profondità. Per quanto riguarda l’idropulitrice prezzi, sul web potrete trovare anche idropulitrici professionali a prezzi molto convenienti. In effetti, sul web, potrete avere l’opportunità di approfittare di una serie di idropulitrice offerte, che si tratti di idropulitrice portatile o idropulitrice 160 bar. Gli store online sono colme di offerte idropulitrici, per tutte le tasche. Ricordate che la migliore idropulitrice è quella che si adatta meglio ai vostri bisogni.

Come funziona un’idopulitrice?

Il meccanismo di base di un’idropulitrice è molto semplice quanto efficace e permette di rimuovere a fondo lo sporco su una superficie proprio grazie ad esso. Le idropulitrici utilizzano pompe per amplificare la pressione dell’acqua. Si può scegliere tra idropulitrici elettriche o a gas. Le pompe delle idropulitrici hanno due punti di collegamento per la bassa e l’alta pressione. L’attacco di bassa pressione, su cui spesso trovate la parola inglese IN è filettato, per accogliere un tubo da giardino standard. L’attacco ad alta pressione, dove invece troverete la parola OUT accetta un tubo flessibile per idropulitrice, spesso filettato e che si collega a un’idropulitrice portatile. La pompa dell’idropulitrice è il componente più importante di questo strumento, in quanto elemento che avvia tutti i meccanismi che gli permettono di funzionare.

Le pompe assiali, ideali per piccoli lavori in casa, sono facili da usare e richiedono poca manutenzione. Le pompe Triplex, ideali per l’uso quotidiano o frequente, devono essere sottoposte a manutenzione ma possono essere riparate per garantire anni di prestazioni di qualità.

Gli ugelli intercambiabili controllano il getto della lancia. La maggior parte delle idropulitrici include lance che utilizzano un sistema di connessione rapida da ¼ di pollice.

Design e caratteristiche delle idropulitrici

Un’idropiulitrice generalmente è composta da alcuni componenti primari assemblati insieme su un telaio metallico in una singola unità, ovvero: motore elettrico o a gas; pompa dell’acqua; ingresso dell’acqua; tubo flessibile ad alta pressione; attacchi per lance e ugelli. Un’ampia gamma di ugelli consentono di variare l’angolo e la forza della gittata d’acqua per una pulizia più versatile. E per i progetti di pulizia più profonda, si può aggiungere un detersivo.

Ovviamente, il motore che alimenta la vostra idropulitrice gioca un ruolo fondamentale nelle prestazioni del prodotto, nell’affidabilità e nell’esperienza dell’utente.

Consigli sull’utilizzo delle idropulitrici

Il lavaggio a pressione rimuove lo sporco in profondità, ma non è progettato per togliere la vernice o uccidere la muffa sui rivestimenti o sui muri, come pensano molti. Per ottenere i migliori risultati senza danneggiare le superfici, vi raccomandiamo prima di verificare la regolazione della pressione e la modalità dello spruzzo in un punto poco visibile. Per il lavaggio dei rivestimenti esterni delle case, vi consigliamo di seguire questi consigli.

Stendete dei teli lungo il perimetro della casa per proteggere le piante e raccogliere i trucioli di vernice che potrebbero saltare durante il lavaggio. Le case costruite prima del 1977 possono contenere trucioli di vernice al piombo, che devono essere raccolti e smaltiti correttamente in una struttura di deposito per i rifiuti pericolosi.

Non tenere il tubicino da cui fuoriesce lo spruzzo in posizione orizzontale, altrimenti manderete di nuovo indietro lo sporco. Vi consigliamo, invece, di tenerla ad un angolo di 45 gradi rispetto al rivestimento e ad una distanza che consenta di ottenere i migliori risultati senza intaccare legno o ammaccare il metallo. Vi consigliamo di lavorare su piccole aree e di svolgere tutto il lavoro pian piano. Per evitare striature, iniziate il lavaggio dal basso e lavorate fino in fondo. Per una pulizia uniforme, utilizzate tratti lunghi e sovrapposti. Passate il getto d’acqua sul rivestimento dall’alto verso il basso. Evitate di far penetrare l’acqua dietro il rivestimento mantenendo il getto d’acqua a livello. Se necessario, dovrete utilizzare una prolunga per raggiungere i punti più alti.

Vi raccomandiamo di non spruzzare sulle finestre, perché l’alta pressione potrebbe danneggiarli irrimediabilmente.

Detergenti ed accessori come spazzole aumentano l’efficacia della pulizia riducendo i tempi. Quando noleggiate o acquistate un’idropulitrice, informatevi su quali accessori e detergenti sono disponibili. Per evitare danni alle parti interne, non utilizzare mai detergenti non adatti all’uso con le idropulitrici.

I detersivi possono essere fatti passare attraverso le idropulitrici solo con un ampio getto d’acqua. Inoltre, le idropulitrici elettriche richiedono una regolazione a bassa pressione sulla lancia spruzzatrice. Seguite le istruzioni del vostro modello per l’uso dei detersivi, la diluizione del detersivo e se necessario il collegamento di un iniettore chimico.

Per ottenere i migliori risultati, sarebbe ideale iniziare con l’eliminazione dello sporco più superficiale con acqua pura ad alta pressione, utilizzando un getto medio. Successivamente, applicate il detersivo utilizzando un ugello largo e lasciate riposare il detersivo per alcuni minuti, in modo che possa penetrare a fondo. Mantenete la superficie bagnata per evitare possibili scolorimenti o danni dovuti al detersivo. Terminate riportando l’ugello ad una impostazione media, o utilizzandone uno più piccolo e risciacquando con acqua corrente.

Come scegliere la giusta idropulitrice per le proprie necessità?

Prima di acquistare un’idropulitrice ci sono una serie di fattori da prendere in considerazione. Innanzitutto vi consigliamo di prendere in considerazione il flusso dell’acqua e verificare se avete tutto l’indispensabile per alimentare il modello che intendete acquistare.

L’acqua del pozzo può essere incompatibile con la maggior parte delle idropulitrici a causa del basso flusso d’acqua. Prima di procedere con l’acquisto ricordare di controllare se le spazzole, gli ugelli dell’idropulitrice e le punte corrispondono al tipo di progetto che si intende realizzare. Ci sono molti accessori che sono fatti per progetti specifici, tra cui spazzole rotanti e lance per prolungare il manico per una pulizia più profonda. Se le esigenze di pulizia sono più impegnative, prendete in considerazione un’unità che include l’iniezione elettronica di carburante. Questa caratteristica facilita l’avviamento dell’idropulitrice del 50% e riduce i consumi.

Un’idropulitrice perfetta ha pneumatici spessi e robusti. Pneumatici robusti vi permetteranno di trascinare comodamente la macchina in base alle vostre necessità, indipendentemente dalla posizione. Pneumatici di buona qualità consentono agli utenti di trasportare facilmente il dispositivo da un posto all’altro.

Prima di effettuare l’acquisto anche il serbatoio per i detersivi dovrebbe essere preso in considerazione. L’uso di un detergente può essere utile per la pulizia di un oggetto particolarmente sporco. Fortunatamente, un serbatoio per detersivi consente di utilizzare detersivi e altri detergenti per rimuovere sporcizia e detriti da oggetti molto trascurati. Tuttavia, è bene non utilizzare detergenti aggressivi che potrebbero danneggiare il sistema. Leggete sempre attentamente il manuale prima di utilizzare qualsiasi tipo di detergente o detersivo.

Scegliere un prodotto con più ugelli, questo vi permetterà di pulire le superfici con una varietà di nebulizzazioni e velocità per completare diversi compiti. La pulizia di articoli di grandi dimensioni può richiedere l’uso di uno spray largo e ad alta potenza, mentre spruzzi più leggeri e stretti sono l’ideale per la pulizia di articoli di piccole dimensioni.

Chi fa spesso pulizie sa che l’acqua calda rimuove lo sporco in maniera più efficace su alcune superfici. L’acqua calda aiuta a rimuovere le macchie più difficili allentando le particelle di sporco. A seconda del modello, un’idropulitrice potrebbe utilizzare sia acqua calda che fredda per la pulizia. Questo vi aiuterà a pulire su più livelli. Tuttavia, prima di iniziare il progetto, decidete se è necessaria acqua calda o fredda, poiché un serbatoio specifico per l’acqua calda non può essere utilizzato per l’acqua fredda.

Anche lo spazio per gli accessori potrebbe facilitare il vostro lavoro, dato che vi permetterà di avere uno spazio in cui inserire prolunghe e augelli senza preoccuparvi di eventuali smarrimenti.

Le maniglie di un’idropulitrice può essere molto utile, perché in questo modo la macchina sarà più facile da trasportare, indipendentemente dalle dimensioni e dal peso. Le maniglie o maniglione, somiglia molto a quella di un trolley, rende più facile spingere l’unità senza alcun problema.

Prima di spendere i soldi guadagnati con fatica per la prima idropulitrice su cui avete messo gli occhi, è importante esplorare tutte le opzioni.

Le idropulitrici professionali sono un’ottima opzione per lavori più gravosi, in quanto modelli costruiti utilizzando un motore professionale e pompa. Queste macchine sono progettate per funzionare per diverse ore rispetto a un’idropulitrice normale. Ciò significa che è possibile utilizzare la macchina regolarmente senza doversi preoccupare dell’usura. Ciò non è possibile con un’unità più piccola, poiché la pompa potrebbe bruciarsi molto più velocemente e non è altrettanto durevole.

Come prendersi cura di un’idropulitrice

A causa delle difficili esigenze del settore, i professionisti esperti di pulizia si rendono conto che un’idropulitrice di qualità vale ogni centesimo, anche se costa molto di più dell’auto più economica disponibile. Tuttavia, solo perché le dimensioni di un’idropulitrice sono molto importanti, non significa che di tanto in tanto non avrà bisogno di un po’ di manutenzione. Anche se i passi da seguire sono abbastanza semplici, molti dimenticano di prendersi cura delle loro idropulitrici. Tenendo presente questo aspetto, potrebbe essere giunto il momento di iniziare a mettere in pratica il programma di manutenzione.

Prima di iniziare un programma di manutenzione, è molto importante familiarizzare con i componenti della macchina. Anche se tutte le idropulitrici non hanno le stesse parti, contengono tutte le nozioni di base come pompa, scaricatore, valvola di sicurezza, tubo e chiaramente avranno anche un motore. Alcune idropulitrici hanno parti extra che altre non hanno, tra cui una batteria di riscaldamento e un serbatoio galleggiante, che è possibile trovare in diversi modelli. Per avere tutti i particolari dei componenti, sarebbe meglio leggere il manuale d’istruzioni, operazione necessaria prima di pulire il vostro apparecchio.

Alcune idropulitrici richiedono più manutenzione di altre. Ad esempio, alcune delle unità più economiche sul mercato sono praticamente usa e getta. Sono lubrificati a vita e non sono progettati per essere sottoposti a sostituzione dell’olio o ad altri tipi di manutenzione periodica. Una volta che queste macchine si guastano, c’è poca speranza di rimetterle di nuovo in funzione. Anche se sembra strano, le unità professionali sono molto più facili da lubrificare e tenere sotto controllo. Un’idropulitrice deve essere controllata quotidianamente, ecco perché vi consigliamo di ritagliare alcuni minuti del vostro tempo per ispezionare il tubo ad alta pressione e il tubo di alimentazione; spesso si constata la formazione di pieghe, perdite, tagli, abrasioni o rigonfiamenti. Sulle unità elettriche, controllare che il cavo di derivazione GFCI non presenti danni visibili.

Prima di avviare il gruppo, controllare sempre l’olio della pompa e, se necessario, regolarlo sul livello corretto. Se la macchina è alimentata a gas, utilizzare questa opportunità per controllare i livelli dell’olio motore e del carburante. Inoltre, sciacquare l’impianto idrico prima di installare l’ugello di pressione all’estremità del gruppo per evitare l’intasamento dei materiali esistenti.

Se è stato usato un detergente, prima di conservare l’unità, sciacquatela facendo scorrere acqua pulita attraverso l’iniettore.

La manutenzione preventiva quotidiana è il modo migliore per prolungare la vita di un’idropulitrice, ma non bisogna trascurare le procedure meno frequenti. A seconda della frequenza di utilizzo della macchina, questi controlli possono essere effettuati settimanalmente, mensilmente o solo una o due volte l’anno.

Oltre alle procedure di manutenzione ordinaria, è anche una buona idea conoscere alcune tecniche di base per la risoluzione dei problemi. In molti casi, il problema deriva da una parte ostruita o sporca, e una semplice pulizia o sostituzione delle parti lo risolverà.

Rumori strani possono segnalare una serie di problemi, che però possono essere risolti con un minimo di manutenzione. Una pompa rumorosa potrebbe significare che il condotto d’aspirazione o del serbatoio galleggiante sono tappati, e questo potrebbe essere risolto con una semplice sessione di pulizia. Una pompa rumorosa può anche segnalare una mancanza di olio e anche in questo caso questo problema potrebbe essere ovviato facilmente. Un rumore potrebbe anche significare che l’acqua è troppo calda o che l’approvvigionamento idrico è troppo basso. Un rumore accompagnato da un vibrato può indicare la presenza di aria nel sistema o la possibilità che detriti siano bloccati nelle valvole. Se il motore emette rumori anomali, controllare il livello dell’olio e regolarlo, se necessario.

Un altro problema è la perdita di potenza del motore. In questo caso, il problema potrebbe essere un filtro dell’aria sporco o ostruito. Controllare il filtro e pulirlo o sostituirlo. Un’area che può ostruirsi all’interno delle idropulitrici è la serpentina di riscaldamento, che se non viene pulita regolarmente potrebbe accumulare al suo interno della calce. In questo caso, invece, basterà usare un detergente per decalcificare la batteria e l’acqua scorrerà di nuovo correttamente.

Caratteristiche principali delle idropulitrici

Le idropulitrici sono attrezzature fantastiche che possono essere utilizzate per tutti i tipi di lavori di pulizia in casa. Sul mercato sono disponibili sia idropulitrici piccole e leggere sia idropulitrici professionali per lavori gravosi, in entrambi i casi ci sono delle caratteristiche che sono comuni a tutti questi tipi di strumenti.

Le idropulitrici sono disponibili in un’ampia varietà di livelli di PSI, cioè libbre per pollice quadrato. Il livello PSI di cui avrete bisogno dipende dal tipo di lavoro che dovrete svolgere. Per le operazioni di pulizia di base sarebbe opportuno utilizzare una macchina di piccole dimensioni con un PSI compreso tra 1.000 e 1.900 unità. Come per il lavaggio di un’auto, la pulizia di marciapiedi,

la pulizia di grondaie. Per una pulizia più gravosa o per grandi superfici, sarebbe meglio utilizzare un’idropulitrice da 2.000 a 3.200 PSI. Un’idropulitrice con queste caratteristiche andrà bene per la pulizia di piscine, pavimenti, strutture in legno, la pulizia degli esterni della casa come tapparelle.

Quando si tratta di sverniciare, rimuovere macchie di grasso e rimuovere macchie ostinate dai pavimenti in calcestruzzo, un PSI compreso tra 3.200 e 3.800 è la soluzione ideale.

Se avete intenzione di pulire solo una piccola area, potete accontentarvi di una delle numerose idropulitrici elettriche disponibili oggi sul mercato. Si tratta di macchinari alimentati tramite una presa elettrica e quindi, dotati di un cavo che non vi permetterà di spostarvi molto. Se, invece, avete intenzione di pulire una grande area, dovrete potervi muovere liberamente, optando per una delle tante idropulitrici a gas. Questo tipo di idropulitrice, generalmente, è alimentata a gas o diesel e consente di spostarsi liberamente.

Cose da sapere sulle idropulitrici

L’idropulitrice è uno strumento indispensabile che può aiutarvi a pulire la casa e il giardino. Può essere utilizzata per la pulizia di oggetti tra cui mobili per patio, recinzioni, ponti di legno, vialetti, barche, ecc. Queste macchine sono alimentate a elettricità o a gas e sono progettate per risparmiare tempo e denaro con i detersivi manuali. Per utilizzare questa macchina, è sufficiente puntare la lancia e lasciare che l’acqua in pressione venga spruzzata fuori.

Tra le cose da sapere c’è anche il prezzo idropulitrice. Generalmente i modelli di fascia media e per lavori non troppo specifici vanno dai 50 ai 500 euro. Ad ogni modo, su internet potrete trovare diversi siti di vendita idropulitrici, dove poter acquistare idropulitrice economica.

E sempre consultando bene le pagine web potrete trovare anche un confronto idropulitrici così come idropulitrici recensioni, in modo tale da capire bene, attraverso schede dettagliate con specifiche quale idropulitrice comprare. Quindi se il costo idropulitrice vi preoccupa e la domanda che vi ponete è: idropulitrice quale scegliere? Non c’è da preoccuparsi con una vasta scelta di idropulitrice in offerta.

Fatti interessanti sulle idropulitrici

L’idropulitrice è uno strumento indispensabile per una pulizia profonda di diverse superfici. È molto utile perché permette di eliminare anche lo sporco ostinato, per esempio da una parete di una casa in montagna o al mare, che viene utilizzata solo per un certo periodo dell’anno.

L’idropulitrice è un macchinario molto potente ed infatti è possibile determinare la sua capacità di pulizia in modo efficace misurando il volume di liquido che è in grado di erogare e che viene calcolato in galloni al minuto o GPM. Volumi insufficienti provocano uno spruzzo troppo fine, mentre una pressione inadeguata provocherà risultati di pulizia insoddisfacenti, quindi si consiglia sempre di prendere in considerazione questi dati e il lavoro da svolgere prima di effettuare l’acquisto. Un’altra cosa interessante e da sapere è che le idropulitrici più avanzate, che è possibile trovare sul mercato sono dotate di accessori supplementari. In alcuni modelli possono essere inclusi nel prezzo, mentre altri brand possono chiedere dei soldi aggiuntivi per gli extra. È sempre consigliabile andare alla ricerca di ulteriori caratteristiche di sicurezza e funzioni che potrebbero rendere la macchina più sicura e facile da usare. Cercate anche le funzioni che potrebbero aiutarvi a svolgere il lavoro in modo rapido.

L’idropulitrice deve essere classificata secondo portabilità, peso e altre caratteristiche importanti per determinare quanto sia comodo o facile il suo utilizzo.

Per quanto riguarda il prezzo, questo è uno dei fattori più importanti da considerare prima di investire in un’idropulitrice. Tipicamente i modelli alimentati a gas potente sono più costosi e richiedono un investimento maggiore.

Vantaggi e svantaggi delle idropulitrici

Per parlare di vantaggi e svantaggi delle idropulitrici dobbiamo tornare alla distinzione tra idropulitrici elettriche e a gas.

Le idropulitrici elettriche sono le più adatte per lavori di pulizia leggere e sono abbastanza facili da usare e richiedono una manutenzione abbastanza semplice. Basta collegare il vostro apparecchio alla presa di corrente e sarete pronti ad iniziare la vostra sessione di pulizia. Le idropulitrici elettriche sono in genere più silenziose delle versioni a gas. Questo tipo di macchina ha un grande svantaggio ovvero il bisogno di una fonte di alimentazione. Questo vi renderà difficile affrontare il problema delle pulizie fuori casa.

Le idropulitrici a gas sono più potenti e funzionano meglio delle normali idropulitrici presenti sul mercato. Le idropulitrici a gas, a differenza di quelle elettriche, consentono di muoversi liberamente, poiché non richiedono la vicinanza a una presa di corrente. Questi modelli in genere iniziano con un avviamento manuale a strappo, mentre alcune macchine possono essere dotate di un avviatore elettrico. Questi apparecchi sono particolarmente adatti per la pulizia pesante, che non sarebbe possibile con un’idropulitrice elettrica. I modelli a gas sono noti per svolgere il lavoro in modo più rapido ed efficiente rispetto ai modelli elettrici. Sono portatili e questo rende il dispositivo ideale per la pulizia di luoghi, come capannoni o recinti che si trovano lontano da casa.

Tuttavia, ed ecco che arriviamo agli svantaggi, le unità a gas tendono ad essere più rumorose e sono difficili da trasportare a differenza delle idropulitrici elettriche.

 

1. Karcher 1.180-637.0 Recensione

Karcher è un’azienda che è stata fondata nei primi decenni dello scorso secolo ed ha continuato a sviluppare idee innovative nel campo della pulizia industriale, producendo anche idropulitrici. Nel 2016 Karcher ha aggiornato la sua popolare gamma di idropulitrici: le K4, K5 e K7 sono state riprogettate e sono state aggiunte alcune nuove caratteristiche. Il nuovo modello ha lo stesso motore del precedente modello K5 ora fuori mercato modello. Ha ancora 145 bar di pressione, un flusso d’acqua di 500 l/h, un motore da 2100 watt che lo alimenta e che è raffreddato ad acqua, ed è ancora dotato di un tubo ad alta pressione di 8 metri di lunghezza. La potenza della K5 la rende l’idropulitrice ideale per patii e vialetti e perfetta anche per la vostra auto grazie alla lancia a LED. La nuova idropulitrice per uso domestico Kärcher K5 a comando totale è stata in parte ridisegnata. Un nuovo design elegante che assomiglia a qualcosa progettato da un team di formula uno, pur mantenendo il tradizionale colore giallo, simbolo della Karcher ed eleganti colori posteriori. Anche se la forma è diversa, porta con sé anche nuove caratteristiche, come il deposito supplementare con un cambiamento nel design che rende questo modello ancora più robusto rispetto al suo predecessore. Potrete trovare questo prodotto su Amazon, dove ha totalizzato il punteggio di 4,3 stelle su 5, grazie ad un numero di recensioni molto cospicuo di ben 247 utenti. La K5, che si inserisce in un range di prezzo medio è stata molto apprezzata dagli utenti per la sua grande qualità e funzionalità, ma anche per la maneggevolezza e la praticità. È uno strumento realizzato con plastiche solide, facile da montare e molto funzionale. Tra gli svantaggi il prezzo non certo economico e le dimensioni, ma ne diamo comunque un giudizio positivo.

idropulitrice acqua calda

Vantaggi:

  • Qualità dei componenti;
  • Maneggevolezza;
  • Praticità.

Svantaggi:

  • Prezzo;
  • Dimensioni
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Karcher 1.324-003.0 Recensione

La Karcher K4 Compact è un’idropulitrice di medie prestazioni, realizzata da un brand molto conosciuto nell’ambito e di cui abbiamo parlato poco fa, nella prima recensione. Anche se non è il più economico sul mercato, può facilmente competere con i modelli più costosi di altre marche.

idropulitrice professionale

Una delle caratteristiche distintive del Karcher K4 è la lancia a pressione appositamente progettata, che consente di variare la potenza dell’uscita dell’acqua tra 20 e 130 bar. Questo significa che è possibile utilizzare un’impostazione di potenza inferiore per risciacquare l’auto, quindi aumentare la potenza per lavori di pulizia più impegnativi, in una sola sessione e senza dover aggiungere degli accessori. Come altri membri della gamma Karcher K, il K4 ha la possibilità di essere alimentato da un tubo flessibile standard da ¾ di pollici, che trovate incluso nel kit.

Il K4 è ideale per lavori di pulizia di medie dimensioni in tutta la casa e in giardino, con la sua capacità massima di 420 litri all’ora e una copertura di 30 metri all’ora, riuscirà a dare il meglio nella maggior parte delle attività di pulizia. L’alimentazione è fornita da un motore avanzato da 1,8 kW. Il motore del Karcher K4 è un’unità appositamente progettata a raffreddamento d’acqua, che consente tempi di funzionamento più lunghi e migliora la durata dell’idropulitrice. Tuttavia, questo tempo di funzionamento supplementare e la durata dell’unità hanno un costo, anche se, tutto sommato il prezzo rientra in un range medio. Il prodotto, in vendita su Amazon, ha ottenuto per lo più recensioni positive, totalizzando 4,4 stelle su 5. Gli utenti hanno dato un parere positivo per la funzionalità, la maneggevolezza, gli accessori. Tra i difetti, invece, la mancanza dell’avvolgi tubo, e di potenza. Rispetto ai modelli precedenti, infatti, la potenza è aumentata di poco, ma è comunque un acquisto consigliato.

Vantaggi:

  • Funzionalità;
  • Maneggevolezza;
  • Accessori.

Svantaggi:

  • Poco potente rispetto ai modelli precedenti;
  • Mancanza dell’avvolgi tubo
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Karcher 1.637-310.0 Recensione

Ecco un altro esemplare realizzato dalla nota azienda, leader del settore. Questo modello di idropulitrici è robusto e ben realizzato, in plastica nera e con la parte frontale di colore giallo Karcher brillante. È abbastanza grande, ma anche pesante, ha 2 ruote in modo che sia facilmente trasportabile da una parte all’altra, proprio come un trolley. È facile e veloce da installare, e tra le particolarità troviamo un filtro integrato nella pompa, capace di fermare i detriti o le particelle, evitando di farle passare attraverso il tubo, quindi non c’è bisogno di preoccuparsi di eventuali detriti se si utilizza un rubinetto dell’acqua. Tutti gli accessori sono intuitivi e semplici da utilizzare e collegare. L’idropulitrice Karcher viene fornita con un interruttore ben posizionato con le scritte on/off che ha un rivestimento in gomma, facile anche da pulire. L’idropulitrice è adatta ad eseguire una serie di operazioni di pulizia come la pulizia di pavimenti, pareti, porte di garage, mobili per esterni, auto, biciclette, ecc.

idropulitrice prezzi

Questo modello K4 ha anche l’attacco T350 Patio Cleaner, che è stato progettato specificamente per pulire i patii ed impedisce agli spruzzi d’acqua di andare in ogni direzione. Questo funziona davvero molto bene e rimuove lo sporco e le polveri accumulate non solo durante l’inverno, ma anche quelle lì ormai da anni.

Questa idropulitrice può essere acquistata su Amazon, dove è in vendita ad un prezzo medio e dove ha conquistato il punteggio di 4,1 stelle su 5. È stato ben valutato dagli utenti in particolare per la sua qualità, per la potenza e per gli accessori. Qualcuno ha espresso disapprovazione per la pesantezza del dispositivo, che però non impedisce di essere trasportato ovunque, grazie alle rotelle. Nel complesso rimare un ottimo prodotto, ideale per la pulizia di ambienti esterni, come tutti quelli della gamma, d’altronde.

Vantaggi:

  • Qualità;
  • Potenza;
  • Accessori.

Svantaggi:

  • Peso;
  • Dimensioni
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Karcher K 2 Recensione

La K2 è la fascia economica della gamma Karcher ed è dotata di un motore con potenza di 1400 W, lo stesso dell’intera gamma K2 e sebbene questo non sia il più potente dei motori per idropulitrici che abbiamo recensito, sarà certamente sufficiente per le operazioni di pulizia da leggera a media, come la pulizia di pavimenti da esterni e auto. L’idropulitrice Karcher K2 eroga l’acqua ad una pressione di 110 bar e, mentre questa è la più bassa tra i modelli Karcher, sarà comunque sufficiente ad eliminare la maggior parte dello sporco e della polvere. Solo quando si passa alla più costosa gamma K4, la pressione aumenta del 18% fino a 130 bar, ma la pressione di questo modello riesce comunque a far ottenere a questo macchina delle buone prestazioni. La portata d’acqua su questo e su tutti i modelli K2 è di 360 litri all’ora, o equivalente a 6 litri al minuto, che, pur non essendo la più elevata, è una quantità ragionevole di acqua per impieghi leggeri.

idropulitrice prezzi

Si tratta di uno strumento economico e per questo il modello K2 non è dotato di molti accessori, ma si acquista con l’essenziale. Questo modello è dotato di una lancia di base con getto ad alta pressione e anche un attacco “Dirtblaster” che ha un ugello rotante, che permette di utilizzare un getto d’acqua molto potente che è utile per eliminare lo sporco più ostinato da tutte le superfici. Potrete acquistare questo strumento su Amazon, dove ha totalizzato il punteggio di 4,1 stelle su 5, media calcolata su 161 recensioni degli utenti. È stato apprezzato soprattutto per l’efficacia nella rimozione dello sporco e per la praticità. Mentre ha ricevuto qualche critica per la leggerezza della struttura, realizzata in plastica e per la potenza.

Vantaggi:

  • Efficacia;
  • Praticità;
  • Maneggevolezza.

Svantaggi:

  • Struttura leggera realizzata in plastica;
  • Potenza
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Karcher 1.673-159.0 Recensione

Questo modello base è caratterizzato da 110 bar di pressione alimentati da un motore da 1400 watt raffreddato ad aria, che generano un flusso d’acqua di 360 l/h. Questi modello, se confrontato con altri elementi della gamma Karcher può sembrare un po’ troppo basilare, ma dipende dall’utilizzo che ne dovrete fare. Il Kärcher K2 fornisce energia sufficiente per la pulizia delle auto o per il lavaggio dei mobili da giardino. Il flusso d’acqua su questo modello è abbastanza basso e corrisponde a 360 l/h, quindi la quantità di acqua che viene espulsa non è così alta come altri modelli in questa stessa fascia di prezzo. Questo significa che la pulizia della vostra auto può richiedere un po’ di tempo in più.

L’idropulitrice per auto e casa Karcher K2 non è solo compatta e leggera, ma è anche dotata di un motore da 1400 watt che eroga 110 bar di pressione. Inoltre è dotato di una gamma di accessori ideali per una selezione di compiti. La macchina è dotata di un motore estremamente potente dotato di un meccanismo di raffreddamento dell’aria incorporato. In questo modo, il motore viene alimentato sempre con aria fresca durante l’utilizzo dell’apparecchio. Un motore fresco garantisce una lunga durata dell’idropulitrice. La pressione dell’acqua è molto potente per pulire auto ed esterni. L’idropulitrice per uso domestico Karcher K2 è dotata di un motore automatico che consente alla macchina stessa di sapere quando è necessario e spegnere il motore. L’idropulitrice è inoltre dotata di un interruttore di accensione/spegnimento rivestito in gomma. Sono presenti anche una lancia unidirezionale, una maschera antisporco e un cavo elettrico. Ha un buon prezzo rispetto a molte antagoniste e potrete trovarlo in vendita su Amazon ad un prezzo molto basso. Sul sito il prodotto è stato molto gradito, raggiungendo il punteggio di 4,2 stelle su 5.

Vantaggi:

  • Rapporto qualità/prezzo;
  • Praticità;
  • Maneggevolezza.

Svantaggi:

  • È limitato dalle sue dimensioni e dalla potenza;
  • Accessori limitati
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT