ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 10

Rowenta DW6010

5.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 10

Philips GC4527/00

4.8

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 10

Russell Hobbs 20562-56

4.7

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 10

Rowenta DW7110

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 10

Braun TS715

4.3

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

6 di 10

Rowenta DW8110

4.1

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

7 di 10

Rowenta DW5225

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

8 di 10

Philips GC1433/40

3.9

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

9 di 10

Rowenta DW4110

3.6

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

10 di 10

Bosch TDA2610

3.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Il ferro da stiro è uno degli oggetti immancabili nelle nostre abitazioni, soprattutto per chi lavora in ufficio ed ha bisogno di avere delle camicie sempre impeccabili. Nelle grandi famiglie, poi a volte sembra quasi che solo un ferro da stiro professionale potrebbe aiutare a gestire tutti quei panni!

Per molti individui, stirare è una delle operazioni più noiose. Purtroppo, non si può fare a meno di stirare molte tipologie di capi, e se lavori in ufficio saprai bene di cosa stiamo parlando. Certo, potesti assumere qualcuno affinché stiri i tuoi capi al posto tuo, o portarli periodicamente in lavanderia, ma sappiamo bene che questa soluzione, per quanto molto comoda, è sicuramente economicamente sconveniente. Ciò che ti consigliamo, quindi, è di investire in un ferro da stiro degno di tale nome, che renda, grazie alla tecnologia in suo possesso, la stirata una operazione più facile e veloce, e magari meno noiosa.

Ma come scegliere il ferro da stiro migliore in commercio? Ormai il mercato propone tantissime offerte e il ferro da stiro dei tuoi sogni potrebbe non essere così facile da individuare. Ma non disperare! Abbiamo riassunto in questo articolo tutti i consigli per scegliere il dispositivo più adatto alle tue esigenze e a quelle della tua famiglia!

Come scegliere il ferro da stiro

Il ferro da stiro, così come i prezzi sul mercato, non è una scienza esatta: lo stesso modello potrebbe essere super acclamato dalle recensioni, ma non andare comunque bene per te. Se ti stai chiedendo quale ferro da stiro comprare, abbiamo riassunto alcuni degli elementi da tenere in considerazione. Vedrai che seguendo questi consigli riuscirai a concludere un acquisto perfetto, un vero e proprio investimento!

Innanzitutto, il miglior ferro da stiro è quello che può contare su una piastra altrettanto eccellente. È importantissimo conoscere il materiale di cui la piastra è composta, poiché questa è l’elemento vero e proprio che andrà poi a contatto con i tuoi abiti. Generalmente, anche un ferro da stiro economico ha una piastra in acciaio inox. Questo è un buon materiale, ma se vuoi investire di più puoi puntare ad una piastra in alluminio satinato o smaltato o anche in teflon. Ovviamente ogni materiale ha delle caratteristiche diverse, che possono rendere da vero esperto il tuo nuovo ferro da stiro.

Non dimenticare la forma! Alcune piastre sono state disegnate per raggiungere anche gli angoli più difficili, come lo spazio fra i dentini di una zip o tra i bottoni di una giacca. Ad esempio, con una piastra larga ma dalla punta corta potrai stirare velocemente i jeans, mentre una puta più allungata è ottima su abiti e altri capi pieni di bottoni.

In generale, ciò che a te importante è che la piastra sia in grado di condurre perfettamente il calore. diversamente, il ferro da stiro rischierebbe di surriscaldarsi. Se ti capita di stirare spesso anche materiali delicati come il cashmere, inoltre, è importante scegliere una piastra che sia compatibile con gli stessi, e non rischi di rovinarli o bruciarli.

A proposito di piastra, anche il numero di fori che essa presenta può seriamente fare la differenza nella scelta del miglior ferro da stiro per te. Essi sono infatti responsabili di una corretta erogazione del vapore, che sia uniforme e delicata anche con i tessuti più preziosi. In genere sono preferibili i ferri da stiro la cui punta abbia una maggiore concentrazione di fori, poiché in questo modo il vapore, concentrato in quella zona, permetterebbe di stirare facilmente e velocemente anche gli spazi più stretti.

Ogni ferro da stiro va ricaricato, ovvero dovrai inserire dell’acqua nella sua caldaia. Quest’ultima può essere esterna oppure integrata, quindi internata. Analizzeremo in un altro paragrafo queste differenze, m dovrai sempre tenere in considerazione questo fattore. Ormai quasi ogni ferro da stiro, a prescindere dai prezzi, dispone di una caldaia esterna, che viene preferita poi più capiente e garantisce maggiore autonomia. Tuttavia, non è poi così difficile trovare dei modelli che dispongano ormai di caldaia interna. Qualunque sia la tua scelta, ricorda che la caldaia non va mai riempita co acqua di rubinetto, poiché essa è più inclina alla formazione di calcare.

Abbiamo già accennato anche all’autonomia, un altro fattore importante legato a sua volta alla potenza. Ovviamente un serbatoio più capiente si traduce in maggiore autonomia, ma è anche più pesante da sostenere. Se hai bisogno di stirare molti capi, utilizzare un ferro da stiro troppo pesante potrebbe significare incorrere in dolori alla schiena o alle braccia.

Al tempo stesso, un ferro da stiro con poca autonomia si tramuterà nella necessità di fermarsi a metà del lavoro per riempire il serbatoio, e spesso e volentieri dovrai prima attendere che questo sia completamente raffreddato. Il ferro da stiro migliore per te, quindi, è quello che presenta la giusta combinazione fra autonomia e capienza, sposando perfettamente le tue esigenze. Come già detto, se ti capita di stirare molto, allora la tua scelta automaticamente sarà rivolto ad un modello con caldaia.

Abbiamo già parlato dell’importanza dei materiali che compongono la piastra, ma le materie prime sono uno dei fattori più importanti quando si considera un ferro da stiro in offerta. Non dimenticare inoltre che essere influenza molto anche il prezzo che andrai a pagare. Nel momento della scelta, dovrai capire se preferisci un modello che sia più veloce a riscaldarsi, uno più robusto (e quindi in acciaio inossidabile) o ancora uno scorrevole (quindi composto in teflon o plastica rigida). Un’altra ottima alternativa è la ceramica che, insieme all’alluminio, propone un buon mix fra delicatezza e precisione. Imparare a capire le differenze fra i materiali farà di te un vero esperto del ferro da stiro.

La stessa cura dei materiali deve essere posta anche l’impugnatura, che deve ovviamente essere comoda ed ergonomica. Per questo motivo, sempre più brand propongono delle soluzioni antisudore, come ad esempio il sughero. Anche il cavo d’alimentazione vuole la sua parte: esso deve essere robusto e rivestito da materiali isolante, che lo preservi anche dall’usura.

Altro elemento da non sottovalutare prima di perdersi fra tutte le offerte per un ferro da stiro, è quello della potenza. Essa è direttamente collegata anche ai consumi. Un ferro più potente impiegherà mano tempo per raggiungere la temperatura necessaria al funzionamento, e quindi ti aiuterà ad ottimizzare il tempo a tua disposizione, offrendoti maggiore calore e un vapore più efficace. Al tempo stesso, esso consumerà sicuramente di più, al punto che potrebbe gravare in bolletta.

In genere, non è difficile trovare un buon ferro da stiro economico da 2.000 watt di potenza. Esso va bene per tutte quelle cose sono le esigenze media di una famiglia, e non consuma troppo. Se però non vuoi rinunciare ad una buona potenza ma eviteresti volentieri bollette salate, nel confronto fra i vari ferri da stiro dovrai scegliere quelli che dispongono della cosiddetta funzione ECO. Essa aiuta a contenere i consumi energetici, ma ovviamente riduce modestamente anche le prestazioni del dispositivo. Un altro buon modo per eliminare i consumi e spesso anche gli sprechi, è sfruttare la funzione di spegnimento automatico, che entra in funziona dopo diversi minuti di inattività del ferro.

Scegliere un ferro da stiro a vapore significa prendere in considerazione anche la potenza e le caratteristiche di quest’ultimo. Gli esperti di stiratura consigliano un parametro di almeno 30 g/m. quest’ultima unità di misura si rifà all’erogazione continua, ovvero ai grammi di vapore generati al minuto. Al di sotto dei suddetti 30 g/m, rischi di non avere abbastanza fluidità per ottenere un lavoro veloce e facile.

Se stiri tanto e hai bisogno di un risultato impeccabile, allora in vendita troverai sicuramente un ferro da stiro dotato di cosiddetto super vapore. Quest’ultimo rappresenta il getto massimo erogabile dal tuo ferro ad intervalli regolari, sfruttando tutta la potenza del motore. È una funziona da usare solo in condizioni specifiche, come ad esempio per gestire delle pieghe molto difficili.

Sempre parlando di vapore, un buon ferro da stiro, secondo molte opinioni dei consumatori, è quello che dispone della funzione per generare il cosiddetto vapore verticale, usato per la stiratura verticale. Questa funzione è davvero molto utile e viene usata in presenza di capi molto delicati, che non potrebbero mai andare direttamente a contatto con la piastra bollente. Un buon trucco per sfruttare questa funzione è quello di usarla anche per dare una rinfrescata veloce ad una giacca o ad una camicia poco prima di indossarla, senza necessariamente dover sfoderare l’asse e tutto l’occorrente per lo stiro.

Non dimenticare gli accessori! Nel caso di modelli piccoli e da viaggio, ad esempio, non è raro trovare all’interno del kit nella confezione anche una custodia. Quest’ultima rende il trasporto più comodo, ma anche più sicuro per l’incolumità del ferro ed eventualmente della caldaia esterna. La stessa custodia può essere usata per proteggere il dispositivo dalla polvere e dall’umidità in casa, quando non in uso.

Altri accessori interessanti sono liquidi per la decalcificazione, panni per la pulizia della piastra, o altri prodotti dedicati alla cura del serbatoio e alla prevenzione del calcare. Spesso questi prodotti sono solo in formato di prova, perciò dovrai poi acquistarne una confezione più grande in negozio nel caso ti convincano. Consigliamo di utilizzare proprio questi, poiché sicuramente sono già stati testati su quel modello di ferro da stiro e puoi star sicuro che non lo rovinino, ma che anzi siano stati studiati proprio per garantirne un utilizzo più facile e performante.

A proposito di calcare, potresti decidere di prediligere dei modelli che abbiano delle funzioni anti calcare già integrate. Esse rendono più facile qualsiasi operazione di manutenzione ordinaria, e sono una soluzione perfetta per chi è sempre di fretta o per chi non sa bene come procedere altrimenti e non vuole sbagliare. La funzione anticalcare serve essenzialmente per evitare che quest’ultimo si accumuli nel serbatoio, andando a danneggiare, nel corso del tempo, l’intero motore del ferro.

Generalmente questa funzione viene attivata tramite un apposito pulsante, ed è consigliabile usarla quando il ferro è molto caldo. Ovviamente fa attenzione a non scottarti! La fuoriuscita del calcare avviene quindi tramite una fessura, e a te non sarà richiesta nessuna operazione particolare.

Da considerare anche la funzione anti-goccia, che previene la fastidiosa tendenza di molti prodotti a gocciolare proprio suoi tuoi capi! Ciò può rovinare molti tessuti o mettere a rischio te e chi ti circonda, poiché queste gocce sono ovviamente di acqua bollente. È una funzione molto utile, che sta diventando sempre più diffusa nei modelli di ultima generazione.

Alcuni ferri ti permettono anche di selezionare la temperatura in base al tipo di tessuto su cui stai lavorando. I modelli più recenti, e spesso più costosi poiché più tecnologici di altri, dispongono di una seleziona automatica. Ciò significa che non dovrai preoccuparti di bruciare la tua maglietta in seta preferita, poiché il ferro apra esattamente cosa fare. È quindi una funzione consigliata a chi si intende poco di stiratura, o a chi stira molto ma ha comunque paura di sbagliare.

La possibilità di selezionare la temperatura, potendo quindi lavorare anche a basse temperature, contribuisce al risparmio energetico ed evita sprechi di sorta.

Caldaia sì o caldaia no?

Ti sei innamorato di un ferro da stiro in offerta ma ha la caldaia e non sai se ne valga la pena? In questo paragrafo fugheremo ogni dubbio a riguardo! La decisione di un ferro da stiro a vapore ha dei pro e dei contro, ed è come sempre importante analizzarli tutti prima di procedere all’acquisto. Come sempre, il budget, la quantità di vestiti che stiri abitualmente ed ovviamente la frequenza di utilizzo del dispositivo, sono già buoni punti di partenza per capire quale ferro da stiro comprare. Vediamo adesso gli aspetti da considerare.

Innanzitutto, devi valutare la praticità. Se devi stirare molti abiti, soprattutto se fai parte di una famiglia numerosa, allora hai automaticamente bisogno di comfort e autonomia. Ecco perché il modello adatto a te è quello munito di caldaia, in quanto più autonomo. Non dimenticare però che anche l’ingombro sarà maggiore. È un aspetto da considerare soprattutto in relazione al luogo in cui conserverai il ferro dopo ogni utilizzo.

Anche la facilità d’uso gioca un ruolo importante nell’individuazione del miglior ferro da stiro per te. Per rendere l’operazione di stiro più pratica, è bene posizionare l’asse ad un’altezza che sia comoda in base alla tua altezza. in questo modo non solo eviterai di gravare meno sul cavo del ferro, ma anche sulla tua schiena. Quest’ultima sarà già particolarmente sotto sforzo se decidi di usare un ferro con caldaia.

Per quanto riguarda la struttura, come abbiamo già detto essa influenza positivamente o negativamente anche la praticità e la comodità d’uso del dispositivo. I vantaggi e gli svantaggi da tenere in considerazione sono molti, e tutti importanti.

Ad esempio, un ferro con serbatoio interno è tendenzialmente più silenzioso e veloce, oltre che maneggevole, ma come già accennato ti offre una minore autonomia di lavoro. Una soluzione inadeguata, quindi, per chi stira molti capi, dato che il serbatoio di questi modelli difficilmente supera i 300 ml di capienza massima, e quindi non arriva ad un’ora di autonomia. Anche le prestazioni sono sicuramente inferiori, e per combattere le pieghe più ostinate potresti aver bisogno di più passate. Ciò ovviamente va a discapito dei tessuti più delicati!

Se stai cercando un ferro da stiro alternativo e non sai quale scegliere, allora sappi che esiste una terza tipologia. Si tratta del ferro a secco. Così come il nome suggerisce, questo modello funziona sfruttando particolarmente il vapore. In genere questi ferri hanno un peso e delle dimensioni molto ridotte. Sono quindi l’alternativa perfetta per chi è sempre in movimento e ha bisogno di una soluzione per stirare anche quando non è in casa!

Come prendersi cura di un ferro da stiro

Se acquistare un ferro da stiro è già difficile quando si tratta di quale scegliere, non bisogna nemmeno trascurare la giusta manutenzione. Senza di essa, il tuo investimento per un buon prodotto si rivelerebbe vano, in quanto preso il tempo e l’usura lo rovinerebbero fino anche a poterlo rendere inutilizzabile. Molte delle informazioni relative alla manutenzione ordinaria sono incluse nel libretto delle istruzioni, ma noi abbiamo riassunto quelle che accomunano un po’ tutti i modelli in circolazione.

Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria, ti consigliamo almeno per le prime volte di rivolgerti ad un esperto o ad un tecnico. Lui saprà mostrarti come procedere, e in base al modello di ferro da stiro potrai decidere se ripetere periodicamente queste operazioni da solo o se continuare a rivolgerti ad un esperto. Quest’ultima alternativa potrebbe comportare una spesa, ma potrebbe anche rivelarsi la più corretta per assicurarti sempre il corretto funzionamento del tuo dispositivo.

La prima cosa fondamentale è quella di ricordarsi che ogni stoffa necessita di un diverso procedimento di stiratura. Alcuni materiali sono molto delicati e non possono andare a contatto diretto con la piastra bollente. Altri, invece, vanno stirati quando sono ancora umidi. I materiali sintetici o con delle stampe vanno generalmente stirati tenendo il capo a rovescio. Ci sono materiali così delicati che avrai bisogno di un ferro da stiro con sistema anti-gocciolamento per evitare che si rovinino! Se sei indeciso su come trattare alcuni capi, ti consigliamo di consultare l’etichetta con le istruzioni. In alternativa, chiedi consiglio in lavanderia o, se il tuo ferro ne dispone, usa la funzione di stiratura verticale.

Mentre stai stirando controlla sempre che il tuo ferro non stia perdendo acqua dal serbatoio. Quest’ultimo deve essere sempre chiuso bene, e nel caso dovessero insorgere problemi alle guarnizioni devi interrompere subito la stiratura. In questo modo non solo eviterai di rovinare i tuoi capi, ma preserverai anche la salute del tuo dispositivo. Ignorare anche i più piccoli problemi durante l’utilizzo, infatti, è il primo passo per una brutta sorpresa, che spesso si traduce in un ferro da stiro improvvisamente inutilizzabile e da cambiare. Dopo aver investito tempo e denaro in un dispositivo nuovo, sicuramente non vuoi dover ripetere subito l’esperienza!

Abbiamo già accennato all’importanza di non usare l’acqua di rubinetto per riempire il serbatoio del tuo ferro da stiro. Questo purtroppo è un errore molto comune, che porta ogni anno sempre più consumatori a dover dire addio al loro amato dispositivo. Al tempo stesso, non devi usare nemmeno l’acqua distillata. Puoi usare quella di rubinetto e quella distillata insieme, invece. Questa formula è ottima anche per ritardare la formazione del calcare! Un altro modo per evitare la formazione di calcare è quello di svuotare il serbatoio del ferro dopo ogni utilizzo, evitando così di lasciare acqua stagnante al suo interno.

A proposito di calcare: non dimenticare di effettuare, periodicamente, le dovute operazioni di decalcificazione. Queste sono importantissime nel caso di modelli completi di caldaia. Cerca di usare solo prodotti specifici, che troverai in tutti i negozi di casalinghi oppure online. Spesso ne troverai già un campione in omaggio nel kit del tuo nuovo ferro da stiro! Se non sai quale prodotto potrebbe andare bene per il tuo modello, sicuramente sul sito della casa produttrice troverai tutte le giuste indicazioni, altrimenti ti basterà chiedere al servizio clienti della suddetta.

Anche il ferro da stiro necessita di essere ripulito. Questa operazione va ovviamente eseguita solo quando la piastra è completamente fredda. Per eseguire questa operazione ti basta uno straccio umido, più che necessario per ripulire materiali quali l’acciaio inox o la ceramica. Non usare assolutamente detergenti troppo aggressivi e non indicati specificatamente per l’uso, ed evita i panni troppo ruvidi. La microfibra, ad esempio, va molto bene, e non rischia di graffiare la piastra.

A volte può capitare che restino delle macchie di bruciato sulla piastra. Non cercare di pulire con detergenti e detersivi! Usa una soluzione fatta in casa, composta da sale e aceto, e sfregala con delicatezza sulla piastra. Per le macchie più difficili come quelle di amido, basta sfregare una semplice candela sulla piastra e infine ripassare con un foglio di carta assorbente. Si tratta di trucchi validi, a basso costo, e che non danneggeranno il tuo ferro e la sua piastra!

Un consiglio molto valido e da non dimenticare mai è quello di evitare di passare la piastra bollente su bottoni o zip. Questo errore finirebbe per rovinare il ferro, la piastra ed anche il tuo abito. Decisamente una tragedia facilmente evitabile! Sempre restando in tema di errori banali che è meglio evitare, ricordiamo che prima di rimettere a posto il tuo ferro, dopo ogni utilizzo, è necessario che esso si sia completamente raffreddato. Se esso dispone anche di una caldaia esterna o un alloggiamento non integrato, anche questi ultimi dovranno essere freddi prima di poterli riporre. Del resto, si tratta di un dispositivo che lavora con temperature molto alte, perciò la sicurezza deve sempre essere al primo posto.

A questo proposito, ricordiamo che il ferro e la sua eventuale caldaia vanno sempre lasciati lontano dalla porta dei bambini, degli animali domestici, ed in generale da chi non sa come utilizzarli in modo corretto. Trattandosi di oggetti pesanti, inoltre, consigliamo di non riporli su ripiani troppo in alto o pericolanti. Cerca inoltre di non stirare mai per lunghi periodi di tempo senza prendere le dovute pause, altrimenti rischi dei gravi mal di schiena.

Queste informazioni, ovviamente, sono già contenute all’interno del libretto di istruzioni del tuo ferro da stiro. Ti consigliamo di non gettarlo mai, ma soprattutto di leggerlo. Sappiamo bene che non tutti amano leggere questi libretti, ma essi contengono davvero un mare di informazioni importanti che sono specifiche per il tuo modello, e che difficilmente troveresti su delle guide generiche. Nel caso dovessi però perderlo, ti consigliamo di cercarne subito una copia digitale sul sito internet della casa produttrice del ferro. In caso contrario, potresti provare a telefonare al servizio clienti e chiederne una copia cartacea di riserva.

Qual è il costo di un ferro da stiro?

Lo abbiamo già ribadito in altre occasioni: il mercato è in continua evoluzione, e stabilire un prezzo non è una scienza esatta. Del resto, questo dovrebbe sicuramente essere l’ultimo parametro da prendere in considerazione nella scelta del ferro da stiro migliore. Se il tuo budget è molto basso e non c’è niente sul mercato che ti convinca davvero, ti consigliamo di aspettare di avere più fondi a tua disposizione prima di procedere all’acquisto. Diversamente, rischieresti di investire i tuoi soldi in un prodotto poco performante, ritrovandoti presto a doverne acquistare uno migliore, e raddoppiando quindi la spesa.

Ovviamente troverai spesso sconti e promozioni, che sarà quindi bene tenere sempre d’occhio. Siamo sicuri che i brand più famosi portino anche i prezzi dei loro prodotti a salire, ma in compenso ne otterrai maggiore garanzia ed un servizio clienti migliore.

Come abbiamo già spiegato nel corso di questa guida, ciò che è importante è valutare le proprie esigenze. Ad esempio, se vivi da solo sicuramente stirerai poco, perciò non c’è bisogno di investire necessariamente in un modello molto costoso. Diversamente, se vivi in una famiglia numerosa, allora avrai bisogno di un modello che regga un uso ed una pressione costanti. Soltanto quando troverai un prodotto che risponda perfettamente alle tue esigenze, sarai sicuro di star concludendo un vero e proprio affare, a prescindere dal suo prezzo di mercato.

 

1. Rowenta DW6010

Fin dal 1909, Rowenta rappresenta tutta l’intelligenza e la qualità tedesche messe al servizio dei consumatori. Ciò è possibile grazie ad un’ampia gamma di prodotti per la casa e non solo, che da generazioni rappresentano il top per chi ama l’alta qualità ad un buon prezzo.

ferro da stiro

Questo ferro da stiro si dimostra fin da subito pratico e maneggevole, uno dei più leggeri attualmente presenti sul mercato, che renderà ogni operazione di stiratura immediatamente più semplice. Ciò è possibile anche grazie alla sua punta sottile, studiata proprio per garantirti un risultato sempre impeccabile su ogni tipo di tessuto.

Il ferro è in grado di regolare automaticamente l’emissione di vapore, ed il suo sistema intelligente entra in funzione appena lo accendi, riconoscendo la tipologia di tessuto e la potenza da utilizzare di conseguenza. Altra funzione intelligente è la modalità ECO, che aiuta a contenere gli sprechi e i consumi energetici. In generale, comunque, si tratta di un ferro che, nonostante i suoi 2400 watt di potenza, non grava troppo in bolletta.

Molto interessante è la scelta degli esperti Rowenta di posizionare diversi microfori lungo l’area della piastra. È da essi che fuoriesce il calore, con una potenza modulabile in base al tipo di tessuto su cui lavori. Come già accennato, il suo sistema intelligente previene un attrito troppo alto, evitando quindi di stropicciare le stoffe più delicate.

Non manca un sistema anti-goccia, che preserva i tuoi capi ed evita che tu possa inoltre scottarti. Il serbatoio ha una capacità di 300 ml ed è completamente rimovibile. È quindi facile da riempire e da svuotare prima e dopo ogni operazione. Si tratta quindi di un ferro da stiro completo, dalle prestazioni semi professionali, ma che saprà accontentare anche le esigenze dei neofiti del mondo della stiratura. Un prodotto interessante, da tenere d’occhio e da provare sicuramente!

Vantaggi:

  • Sistema di regolazione automatico del vapore
  • Serbatoio rimovibile
  • Leggero e maneggevole

Svantaggi:

  • Prezzo non fra i più bassi della sua categoria
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Rowenta DW7110

Rowenta conquista il mercato con un altro prodotto vincente, che si colloca decisamente i una fascia medio-alta. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche che lo rendono uno dei ferri da stiro più amati dagli utenti!

miglior ferro da stiro

Salta subito all’occhio la sua piastra affusolata, appositamente studiata per offrirti un risultato perfetto e per permetterti di raggiungere punti altrimenti considerati difficili, quali il colletto delle camicie e lo spazio fra i bottoni. Al tempo stesso, si rivela un dispositivo molto veloce, grazie alla sua scocca snella che gli permette anche di stare in piedi da solo.

L’impugnatura è comoda, complice anche un peso contenuto. A contribuire a questa maneggevolezza vi è un cavo di alimentazione lungo ben 2,5 metri, sicuramente uno tra i più lunghi sul mercato. Il serbatoio presenta una capacità di 380 ml, ed ha un’autonomia di circa un’ora quando il ferro viene usato alla sua massima potenza. L’erogazione massima è infatti di 40 g/m, e gode di un ottimo colpo di vapore da 200 g/m. finalmente sarà facilissimo eliminare anche le pieghe più difficili, sfruttando inoltre la funzione di stiratura verticale.

È un ferro comunque facile da usare, che resiste all’usura e al tempo e che non richiede molta manutenzione. Come già detto, il suo punto forte è sicuramente la piastra, che dispone di ben 400 fori. Ciò si traduce in una distribuzione omogenea del calore, che risulta comunque delicata su ogni tessuto.

È presente una funzione di spegnimento automatico, che entra in funzione dopo 8 minuti di inattività, e ti aiuta ad evitare gli sprechi energetici e le brutte sorprese in bolletta.

Insomma, non potevamo di sicuro aspettarci di meno da un brand come Rowenta, che ancora una volta dimostra la sua dedizione all’alta qualità. Un ferro da stiro dedicato a chi cerca prestazioni quasi professionali, ma raccolte in un modello per uso domestico e che non costi molto.

Vantaggi:

  • Piastra affusolata con 400 fori
  • Cavo di alimentazione da 2,5 metri
  • Serbatoio da 380 ml

Svantaggi:

  • Prezzo poco competitivo
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. Rowenta DW8110

Rowenta lancia sul mercato un altro ferro da stiro molto interessante, che si rivela anche solido e resistente. Il design è classico, ma resta comunque un modello dal cuore moderno, che si fa notare rispetto alla concorrenza. Vediamo insieme però!

ferro da stiro professionale

Sicuramente questo Rowenta può vantare un colpo di vapore fra i più potenti in commercio, perfetto anche contro le pieghe più ostinate. Si tratta infatti di ben 200 g/min. di super vapore, che possono essere usati anche per la stiratura in verticale. Per quanto riguarda l’erogazione continua, il massimo che può raggiungere è di 45 g/m. niente male, per un ferro domestico, soprattutto in questa fascia di prezzo!

Il serbatoio ha una capacità di 375 ml, che si traduce in una buona autonomia. Altre funzioni molto interessanti, che lo rendono un modello moderno e tecnologico, sono il doppio sistema anticalcare, il sistema anti-goccia e la funzione di auto pulizia. Ciò significa che questo ferro non richiede particolare manutenzione, ed è perciò prefetto anche per chi è poco esperto di questi dispositivi.

Nonostante i suoi 2600 watt di potenza, i consumi sono molto contenuti. È però molto veloce nel raggiungere la temperatura ideale per l’utilizzo, ed offre soprattutto prestazioni tecniche di altissimo livello. Ottima anche la piastra, ovviamente in acciaio inox, con 400 fori che distribuiscono il calore in modo omogeneo. La punta ha un sistema penetrante che le permette di raggiungere con facilità ogni angolo, anche i più angusti, compresi i lati delle zip e il bordo dei bottoni di giacche, camicie e pantaloni.

Rowenta presenta quindi un prodotto interessante, sicuramente superiore a molti altri concorrenti, che saprà incontrare il gusto di tantissime tipologie diverse di consumatori. È un buon investimento destinato a durare nel tempo, e quindi molto consigliato a chiunque voglia portare a casa qualità e risparmio, ma anche ottime prestazioni semi professionali.

Vantaggi:

  • Colpo di vapore molto potente
  • Velocità di riscaldamento eccellente

Facile da gestire

Svantaggi:

  • Potrebbe risultare pesante
  • Non dispone di funzioni per il risparmio energetico
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Russell Hobbs 20562-56

Russel Hobbs appartiene al gruppo Spectrum Brands. Si tratta di una marca che già da diverso tempo si sta facendo strada nel mondo degli elettrodomestici, difendendosi discretamente dai concorrenti più blasonati grazie alla qualità dei propri prodotti. Sicuramente si tratta di un brand da tenere d’occhio.

ferro da stiro migliore

Questo ferro da stiro modello 20562-56 è un prodotto di fascia media, che colpisce per la sua capacità di coniugare una buona qualità ad un prezzo interessante. La prima cosa che si nota è sicuramente la sua impugnatura ergonomica, che lo rende molto facile da usare insieme anche al suo peso ridotto, che supera solo di poco 1 kg.

Si tratta quindi di un prodotto studiato per darti una grande libertà di movimento, come dimostra anche il cavo di alimentazione lungo ben 2 metri. Questa caratteristica è molto interessante, poiché non sempre è presente nei modelli così economici. Anche l’attaccatura del ferro è coda, poiché mobile a 360 gradi, e la sua flessibilità è atta anche a preservare le condizioni del cavo soprattutto dall’usura.

È un ferro, quindi, molto compatto e tutto sommato facile da usare. È inoltre molto potente, grazie ai suoi 2600 watt, ed anche la velocità di riscaldamento è discreta, sempre considerando questa fascia di prezzo. Molto buona anche la pista, che è in ceramica ed è quindi in grado di distribuire omogeneamente il calore senza bruciare i capi.

Dispone di sistema anti-goccia, utilissimo per proteggere i tuoi capi più delicati. Il serbatoio ha una capienza massima di 300 ml ed è in grado di procedere autonomamente alla propria pulizia, grazie alla funzione Self Clean. Altra caratteristica interessante è la tecnologia soft touch, che lo rende comodo da usare anche per lunghi periodi di tempo. Il colpo di vapore ha una potenza di 140 grammi al minuto e di 40 quando in erogazione continua.

Vantaggi:

  • Leggero e flessibile
  • Tecnologia Self Clean
  • Ergonomico e comodo da impugnare

Svantaggi:

  • Poco efficace contro le pieghe più ostinate
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Philips GC4527/00

Philips è un brand che decisamente non necessita di alcuna presentazione. I suoi decenni sempre al primo posto fra le aziende più amate dai consumatori parlano al suo posto, e descrivono la storia di una realtà aziendale che ha fatto della qualità e della soddisfazione dei suoi clienti un vero e proprio imperativo.

ferro da stiro a vapore

Non è quindi da meno questo ferro da stiro a vapore Philips GV4527/00, un modello molto moderno ed esteticamente curato. È la soluzione perfetta per chi cerca un aiuto tecnologico alle proprie esigenze di stiratura, ma non vuole nemmeno trascurare un certo design di spessore.

Così come altri modelli Philips, anche questo modello può contare sulla piastra T-ionic Glide, un brevetto originale di questo brand. Essa contribuisce a rendere la tua stiratura sempre precisa, scorrevole, impeccabile. La punta è a tripla precisione e ti permette di raggiungere ogni angolo, compreso lo spazio fra i bottoni delle giacche o delle camicie.

Come già accennato, il design è davvero bello, con delle linee armoniose ma ben definite. Ha una base piatta che lo fa stare in piedi anche orizzontalmente. Il colore, nero e dorato, si distingue sicuramente da altri modelli concorrenti, e lo rende quasi un oggetto di design votato all’eleganza. Siamo sicuri che non vedrai l’ora di mostrarlo a tutti i tuoi amici, è davvero bello!

Il serbatoio ha una capacità di 300 ml ed è estraibile. È rivestito in plastica trasparente e potrai quindi tenere sempre sotto controllo il livello dell’acqua al suo interno. L’impugnatura è ergonomica, ma anche la spina di corrente è dotata di un cosiddetto occhiello, che la rende più pratica da impugnare e da inserire nella presa di corrente. Anche i comandi del ferro, che danno accesso alle sue numerose funzioni, sono tutti distribuiti in modo strategico, facili da raggiunger neanche mentre sei impegnato nella tua stiratura.

Vantaggi:

  • Elegante e compatto
  • Piastra T-ionic Glide
  • Punta molto precisa

Svantaggi:

  • Non molto facile da utilizzare
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT