In questa tabella troverai le migliori fasce porta bebè del 2018. Abbiamo selezionato, tra tutti i prodotti in commercio, le fasce per neonati con il miglior rapporto qualità/prezzo, realizzate in materiali resistenti, naturali e adatti anche a bimbi molto piccoli, con un occhio al design.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

fascia porta bebè

Babylonia BDDTS 953

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

fascia neonato

Amazonas AZ-5060122

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

fascia per neonati

NimNik NMNK-BW-01

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

fascia porta bebè rigida

Mipies 02

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

fascia bimbo

Amazonas AZ-506011

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Che cos’è la fascia porta bebè

La fascia porta bebè è un prodotto dedicato alle mamme e ai papà che desiderano un modo alternativo e naturale per trasportare il proprio bambino, tenendolo a stretto contatto con il proprio corpo. Come suggerisce il nome, si tratta proprio di una fascia, ossia una striscia di tessuto, che viene utilizzata per essere avvolta attorno al corpo del bimbo e del genitore, garantendo al piccolo una posizione cosiddetta “a ranocchia”, attorno al corpo della mamma o del papà. La fascia porta bebè è un’alternativa al marsupio, e rispetto a questo risulta molto meno strutturata e consente di avvolgere il bambino in una posizione davvero naturale. Si tratta di un oggetto che affonda le sue radici molto lontano e che fa parte del modo tradizionale di portare i bambini in molte zone dell’Africa e anche in Asia. La fascia per neonato può essere vista come un’alternativa anche al passeggino, infatti consente di portare il proprio bambino in giro tenendo le mani libere. Risulta quindi utile nel momento in cui si va a fare una bella passeggiata oppure si svolgono faccende in casa e fuori, o se si ha un altro bambino, magari da portare con il passeggino. Oltre al semplice trasporto, la fascia per neonati può avere altre funzioni molto benefiche sullo sviluppo psicofisico del bambino, garantendogli una continua vicinanza con la madre che, come vedremo in seguito, avrà effetti benefici su vari aspetti che lo riguardano. La fascia per il bimbo è diventata ormai un oggetto molto alla moda, caratterizzato da design e materiali sempre più ricercati. Molte mamme decidono di effettuare questo acquisto quando sono ancora in gravidanza, e inoltre la fascia, data la varietà di prezzi e di stili, può essere anche un regalo molto gradito per le amiche che hanno appena avuto un bambino.

Dato che si moltiplicano le opzioni disponibili sul mercato, scegliere la migliore fascia per neonato può non essere semplice come sembra. Sarà bene dunque prendere questa decisione avendo tutte le informazioni sui diversi prodotti disponibili al momento, da acquistare nei negozi tradizionali o anche online, magari approfittando di offerte e sconti che permetteranno di risparmiare un pochino.

Perché le fasce porta bebè sono così popolari?

Ormai la fascia per neonati è diventato un prodotto davvero popolare e come abbiamo già accennato anche molto alla moda. Non è raro infatti vedere belle immagini di fashion blogger o star di Hollywood che passeggiano, avvolte in una coloratissime fasce insieme al loro bambino. Grazie alla relativa semplicità di questo oggetto, spesso la fascia viene prodotta da chi ama fare lavori artigianali e scegliere con cura tessuti e colori, personalizzando i vari modelli in base all’acquirente. Ma anche i grandi brand che producono accessori per la cura del bambino non si sono lasciati sfuggire l’occasione di produrre le proprie fasce. Che sia una fascia porta bebè rigida o elastica, l’importante è averla, accanto agli altri accessori che accompagnano da sempre la nascita di un bambino. Oltre a essere molto alla moda, la fascia, essendo fatta in tessuto, è un accessorio esteticamente è molto gradevole, e le mamme fashion victim ameranno averne più di una, per abbinarle al proprio outfit. Paragonata a prodotti simili, come ad esempio i marsupi ergonomici, la fascia porta bebè soddisfa le stesse esigenze, ma in più presenta il vantaggio di essere molto meno ingombrante, più facile da riporre e da portare in giro senza problemi. Una fascia ben ripiegata può essere introdotta in qualunque borsa e oltre a essere usata per portare il bambino in giro, una volta tolta, potrà essere usata come superficie d’appoggio per cambiare il piccolo o per permettergli di giocare in qualunque situazione.

Accanto a queste funzioni accessorie e oltre alla funzione principale di trasportare il bambino, la fascia soddisfa diversi bisogni del neonato, primo tra tutti quello del contatto stretto con la mamma. Dopo nove mesi in cui è stato all’interno del grembo, il piccolo potrà continuare la relazione di vicinanza e intimità con la madre, permettendogli di stare avvolto attorno al corpo, percependone il calore, il battito cardiaco e il respiro. Tutto ciò aiuta il neonato a stare tranquillo, gli fornisce un senso di sicurezza facendolo sentire protetto. Portato nella posizione fronte mamma, il bambino manterrà continuamente il contatto visivo con il proprio genitore, e inoltre essendo sempre insieme alla mamma o al papà, parteciperà alle attività quotidiane, resterà più sereno, e avrà anche maggiore facilità nell’addormentarsi. Al tempo stesso, nel suo bozzolo di tranquillità e sicurezza, comincerà a sperimentare tutte le sensazioni provenienti dal mondo esterno.

Di che materiali sono fatte le fasce porta bebè?

Per il modo in cui va utilizzata e per il fatto che questa debba essere sempre a stretto contatto con il neonato e con la mamma, è molto importante valutare il materiale in cui la fascia porta bebè è realizzata. In genere si prediligono dei materiali naturali, come il cotone, la canapa, il lino o il bambù, che oltre a essere tessuti non sintetici, hanno il vantaggio di essere molto resistenti e completamente lavabili. In contro tendenza rispetto a ciò che accade per quanto riguarda altri prodotti, l’utilizzo di materiali tecnologici non riguarda le fasce porta neonati, che privilegiano i tessuti tradizionali, magari con trame e orditi troppi o tripli, e soprattutto che non siano trattati con elementi chimici che possono essere dannosi per il piccolo. Oltre alla facilità nella pulizia di questo oggetto, è importante che il tessuto sia confortevole, e quindi morbido al tatto, dato che sarà a contatto con le parti molto delicate del bambino come la testa, il viso e le mani. Una tendenza di successo per quanto riguarda questi prodotti è quella di utilizzare materiali biologici, creati nel rispetto dell’ambiente, a partire dal momento della produzione delle materie prime, passando per tutte le fasi della produzione, con l’utilizzo di sostanze e colori non dannosi o inquinanti. Le aziende che puntano molto sulla qualità dei materiali, propongono cotoni di prima scelta che hanno tutte le certificazioni possibili, sia per quanto riguarda il rispetto ambientale in fase di produzione, sia per l’atossicità delle sostanze con cui i tessuti vengono trattati. La migliore fascia per neonato è senz’altro quella realizzata con tessuti resistenti, al tempo stesso morbidi, lavabili in lavatrice e rispettosi dell’ambiente.

Design delle fasce porta bebè

In commercio esistono varie tipologie di fasce, che oltre per che per i colori e le fantasie dei tessuti, si differenziano per la forma. La fascia elastica porta bebè, è una fascia lunga, grossomodo cinque o i 6 metri, ed è adatta a portare i bambini piccoli, fino a un massimo di 10 kg di peso. Questa viene utilizzata soprattutto quando il bambino è appena nato, e ed è ad adeguata alla posizione fronte mamma. Come suggerisce il nome, questa fascia insieme ad altri elementi, nei materiali ha una percentuale di elastam che la rende più elastica e di conseguenza più adattabile al corpo del bambino piccolo e della madre. Con l’aumento del peso del bambino sarà bene sostituirla con una fascia più rigida che offrirà un sostegno maggiore. La fascia rigida, non contiene elastam nel tessuto, e come suggerisce il nome, è fatta in materiali che la rendono più resistente e strutturata: per questo motivo è in grado di sorreggere bambini più pesanti e più grandi. Può essere usata per portare il bambino fronte mamma, sulla schiena e sul fianco. Vi sono anche fasce porta neonati definite “ad anelli”. Sono chiamate così perché hanno degli anelli metallici che ne facilitano l’utilizzo e le rendono più maneggevoli e anche più facili da indossare. Questo tipo di fascia è adatta a bambini con più di 4 mesi, utile anche nel momento in cui si allatta, ed è molto comoda se si vogliono portare i bambini anche più grandi nella posizione sul fianco. Per finire si sta diffondendo molto anche da noi la fascia detta “Me Tai: si tratta di un prodotto che si ispira alle tradizionali fasce utilizzate nei paesi dell’Asia, costituite da una parte di tessuto di forma quadrata che serve a sostenere il bambino, e da strisce di stoffa ad essa applicate, che servono a legarla al corpo della madre.

Oltre alle diverse forme disponibili, come abbiamo già detto, le fasce variano molto per il tipo di tessuto e per i colori e i decori. Abbiamo visto come questo accessorio, diventato molto alla moda, segua le tendenze del , quindi si va da fasce che privilegiano colori tenui e naturali che danno tranquillità al bambino, a fasce che si abbinano alle tendenze, con colori decisi e stampe particolari. Nel momento in cui si decide di effettuare l’acquisto di una fascia sarà bene comunque scegliere un colore e una fantasia che siano adatti sia alla mamma che al papà.

Vantaggi e svantaggi della fascia porta bebè

Abbiamo già menzionato, nei paragrafi precedenti, molti dei vantaggi legati all’utilizzo della fascia porta bebè. Oltre a quelli già elencati, vi sono tutta una serie di altri motivi per scegliere questo tipo di prodotto. Rispetto al passeggino o alla carrozzina, portare il bambino a stretto contatto con il corpo, oltre a conferire un senso di protezione e di sicurezza, favorisce l’assunzione di una posizione fisiologicamente corretta, che viene detta “a ranocchia” o anche “a M”. Il bambino terrà la colonna vertebrale nella sua curvatura naturale, così come avveniva nella pancia della madre, poggerà naturalmente la testa al corpo del genitore, e piano piano imparerà a sorreggerla da sola inoltre le gambine saranno bene allargate e anche il bacino sarà sostenuto a dovere, evitando quindi problematiche comuni come la displasia all’anca. Sappiamo molto bene come il bambino e la mamma, soprattutto nei primi mesi di vita abbiamo un rapporto molto speciale; quando anche il papà comincerà a utilizzare la fascia, riuscirà più facilmente a instaurare un legame intimo con il proprio bambino, tenendolo stretto al petto e dandogli la possibilità di familiarizzare con il suono della voce e con il proprio odore. Indossando la fascia in modo giusto si garantisce una corretta distribuzione del peso anche sul corpo del genitore, evitando l’affaticamento degli arti e della schiena, cosa che invece avviene se si porta il bambino in braccio. Oltre a tutti questi benefici, c’è da dire che un ulteriore vantaggio dell’uso della fascia rispetto al passeggino, sta nell’ingombro praticamente nullo di questo oggetto. La fascia è comoda sia se ci si sposta a piedi, infatti consente di tenere le mani libere, sia se si va in macchina, evitando di dover tirare fuori e riporre continuamente il passeggino dal bagagliaio, ma soprattutto sui mezzi pubblici. Chiunque viva in una grande città ha potuto sperimentare quanto sia complicato salire e scendere dagli autobus con un passeggino e bimbo al seguito.

Per quanto riguarda gli svantaggi di questo tipo di oggetto, vi è sicuramente una difficoltà iniziale nell’utilizzo. Se non si è abituati a utilizzare la fascia per neonati, effettuare le varie legature e avvolgerla correttamente può rappresentare un problema. Questo può essere risolto scegliendo un tipo di fascia fornita di un libretto di istruzioni, con immagini chiare che mostrano come indossare correttamente la fascia. Oppure si potranno visionare i numerosi video tutorial che sono presenti in Internet e che mostrano i vari modi di indossare la fascia, sia per la posizione fronte mamma sia per quella laterale, sia per quella sulla schiena. Rispetto ai marsupi ergonomici, la fascia non è provvista di alcuni accessori extra che potrebbero essere utili, come all’esempio il cappuccio per coprire il neonato ripararlo dal sole, dal vento o dalla pioggia, o delle piccole tasche porta oggetti che consentono di riporre cose come le chiavi o il portafogli, evitando alla mamma di doversi portare in giro anche la borsa. Per finire, rispetto al marsupio, la fascia risulta più complicata da indossare, e soprattutto in strada, per posizionarla correttamente con il bimbo nella giusta posizione, data al lunghezza del tessuto, si corre il rischio che si sporchi facilmente strusciando a terra.

In che situazioni la fascia porta bebè è più utile?

La fascia porta bebè se usata correttamente può essere un valido aiuto per i genitori, che potranno tenere con sé il proprio bambino, e al tempo stesso sbrigare altre faccende. Quando il bambino infatti è legato al corpo della madre o del padre, in genere è molto tranquillo, e il genitore potrà dedicarsi ad esempio a fare la spesa, andare a fare shopping, riordinare la casa. Anche una semplice passeggiata all’aria aperta, o portare in giro il cane a fare i bisogni, con l’aiuto della fascia diventa un’operazione più semplice e gradevole. Per chi si muove in auto, portare la fascia sarà molto più comodo e agevole rispetto a portare un passeggino da richiudere e inserire nel bagagliaio e poi da tirare fuori ogni volta che ci si ferma per fare delle commissioni. Per le mamme e i papà che si muovono con i mezzi pubblici, salire su un autobus portando il bambino con la fascia sarà molto più facile e comodo, e soprattutto chi si muove nelle grandi città e usa la metropolitana, sarà felicissimo di avere una fascia: soprattutto nelle stazioni dove non sono presenti ascensori funzionanti, si renderà conto appieno della comodità di questo oggetto. Se si va in giro a fare una passeggiata o anche una scampagnata o semplicemente si va in visita da un amico e si ha l’esigenza di cambiare il bambino, la fascia potrà essere la base su cui sdraiare il neonato per procedere alle operazioni del cambio del pannolino. Si potrà anche stendere la fascia sul tavolo o sul pavimento per farvi giocare il bimbo. La fascia può anche essere un valido aiuto per fare addormentare il bimbo senza difficoltà, per poi riporlo nel suo lettino.

Come scegliere una fascia porta bebè?

Per quanto riguarda la fascia porta bebè, i prezzi variano molto tra un modello e l’altro e tra i vari brand che propongono questo tipo di prodotto. Per scegliere la migliore fascia porta bebè, sarà bene prima di tutto valutare le proprie esigenze e soprattutto quelle del bambino. Come abbiamo visto, vi sono fasce più adatte a bambini appena nati ed altre che invece si rivelano più utili per bimbi più grandi. Se si compra la fascia quando il bambino è appena nato, o addirittura quando si è ancora in gravidanza, sarà bene propendere per un modello elastico, che sarà più confortevole per il piccolo anche di pochi giorni, adattandosi perfettamente al suo corpo e avvolgendolo in un caldo abbraccio insieme al corpo del genitore. Se invece il bambino ha già alcuni mesi, sarà bene orientarsi su modello di fascia rigida, che risulterà più resistente e adatto a sorreggere il peso del suo piccolo corpo che cresce. In questo caso sarà bene valutare la lunghezza della fascia; queste infatti sono disponibili in varie misure a volte indicate con le classiche lettere S, M o L. Il modo migliore per scegliere la misura più adatta, sarebbe quello di provare la fascia personalmente, in caso non sia possibile, tendenzialmente maggiore è il peso del bambino e la corporatura della madre o del padre, più lunga dovrà essere la fascia scelta. Se si ha difficoltà o non si è molto pratici e si predilige una soluzione più semplice sarà meglio preferire una fascia ad anelli. Per quanto riguarda i materiali andrà controllata la composizione della fascia nella sua etichetta, e soprattutto bisognerà accertarsi che questa possa essere lavata in lavatrice. Relativamente all’aspetto estetico della fascia, anche se spesso si può essere colpiti da fasce molto variopinta e sgargianti, sarà bene scegliere dei colori che si abbineranno sia al look della mamma sia a quello del papà, tenendo in considerazione il fatto che la fascia sarà sempre bene in vista, e che andrà indossata di giorno, di sera e con vari tipi di abbigliamento. Non sempre quindi le fasce che ci sembrano più carine a prima vista, magari per i disegni vivaci e i colori forti, sono quelle più versatili e quindi più utili.

Come avere cura della fascia porta bebè?

Per la modalità con cui viene utilizzata, la fascia porta bebè tende a sporcarsi facilmente: la portiamo in giro per tutto il giorno, la usiamo come base per cambiare il bambino, per allattare quindi può sporcarsi con rigurgiti e latte, accumulare polvere e sporco ovunque. In base però alla sua funzione, la fascia dovrà essere sempre perfettamente pulita, in quanto dovrà avvolgere il corpo del nostro neonato, stare a stretto contatto con la sua pelle delicata e con la madre. Sarà bene dunque leggere attentamente le indicazioni per il lavaggio della nostra fascia, e magari averne una di ricambio nel momento in cui l’altra è in fase di lavaggio o di asciugatura. Per quanto riguarda le fasce elastiche, prima di inserirle in lavatrice sarà ben introdurle in un contenitore a rete o anche nella federa di un cuscino, e lavarla a una temperatura di 40° oppure impostando il programma della lavatrice dedicata ai capi delicati. Utilizzare un detersivo ecologico se possibile, ed evitare ovviamente additivi chimici e candeggina. Evitare inoltre anche l’ammorbidente, che risulta comunque inquinante e può infastidire il bambino. Se si vuole mantenere morbida la fascia in maniera naturale si potrà usare una soluzione con acqua e bicarbonato oppure acqua e acido citrico. Un altro modo per tenere morbide le fibre sarà quello di stirare la fascia, selezionando la temperatura più adatta al tipo di tessuto. Per quanto riguarda le fasce rigide, queste in genere sono fatti con materiali più resistenti, come il cotone, il lino o la canapa, quindi andranno lavate seguendo le indicazioni per questi tipi di tessuto. Stirarle dopo ogni lavaggio aiuterà comunque tenere le fibre morbide e le renderà più resistenti. Dopo ogni utilizzo la fascia andrà sbattuta all’aria aperta per eliminare residui di polvere, briciole o altro, poi andrà piegata accuratamente e possibilmente riposta in una sacca contenitrice, come ad esempio una borsa in tela, per evitare che si sporchi o accumuli polvere anche quando non viene utilizzata. Un lavaggio a settimana sarà sufficiente a tenere la nostra fascia sempre pulita e in ordine.

Suggerimenti sull’utilizzo della fascia porta bebè

Dopo questo excursus sul mondo delle fasce per neonati, ecco alcuni suggerimenti finali che aiuteranno a scegliere e a usare per bene la propria fascia.

La prima cosa da fare è trovare il prodotto adatto: scegliere la fascia per neonati sbagliata potrà influire sul modo in cui vediamo quest’oggetto, e porci in una condizione di utilizzo non ottimale. Al contrario, scegliere la fascia che più si adatta al genitore e all’età del bambino, renderà più facile l’utilizzo e ve la farà amare alla follia. Molti produttori indicano come peso massimo quello di 15 kg, alcuni consigliano anche di rispettare un peso minimo, per i neonati, pari a 3 kg.

Come in tutte le cose che all’inizio sembrano difficili, la risposta sta nella pratica, e nel continuare a provare le varie modalità di legatura, con l’aiuto di guide e istruzioni, meglio se illustrate. Grazie alla pratica diventeremo master nell’uso della fascia. Se non siamo sicuri del modo in cui si utilizza correttamente, guardare i tutorial e i video su YouTube potrà aiutarci a capire come indossare la fascia. Allenarsi a casa con il proprio bambino, magari davanti allo specchio renderà tutte le operazioni e i movimenti più naturali.

La fascia è un prodotto che avvolgerà il nostro bambino, deve sempre essere usata in modo tale da garantirgli la massima sicurezza. Bisognerà assicurarsi che il suo viso sia sempre ben esposto all’aria, mantenendo un contatto visivo costante. Il genitore dovrà sempre utilizzare la fascia con intelligenza e consapevolezza, evitando ad esempio, di andare in bici mentre porta il bambino, di bere bevande calde, di chinarsi in avanti mettendo il bambino in una posizione rischiosa, o facendo altre cose che possano metterlo in pericolo. Nei periodi in cui fa molto caldo è consigliabile indossare i tessuti leggeri e traspiranti, dato che il piccolo starà a stretto contatto con il proprio corpo, e assicurarsi di idratarlo spesso. Non bisogna dimenticare di seguire l’età del bambino: si potrà portarlo in posizione fronte mamma con una fascia elastica quando è molto piccolo, ma appena raggiunge l’età giusta, lasciare che sperimenti nuovi modi di guardare il mondo con la posizione laterale, sul fianco. E per i cuccioli più pesanti si dovranno prediligere fasce rigide e provare anche la posizione sulla schiena.

Per finire consigliamo di portare la fascia sempre con sé: si tratta di un oggetto leggero, che occupa davvero poco spazio. Dopo averla piegata correttamente e messa in una borsa, alcune vengono vendute con la propria custodia, sarà bene portala sempre con sé in macchina o a piedi, così si sarà pronti a usarla in ogni occasione.

Qui di seguito proponiamo le recensioni di vari prodotti attualmente in commercio: abbiamo valutato fasce per neonati di diversi brand e vari range di prezzi. Per ogni fascia porta bebè, oltre ai prezzi valutiamo le caratteristiche, i materiali in cui è fatta, le dimensioni, i vantaggi e gli svantaggi, la presenza di accessori extra, cercando di evidenziare gli elementi distintivi di ogni articolo, in modo da facilitare la scelta della fascia porta bebè migliore.

 

1. Babylonia BDDTS 953 Revisione

Informazioni sul produttore

Babylonia è un’azienda olandese che dedica le proprie linee di prodotto alla cura del bambino. L’azienda è caratterizzata da una grande attenzione alla scelta dei materiali, privilegiando tessuti e colori naturali, senza l’utilizzo di elementi chimici, potenzialmente tossici. Dai giocattoli, ai prodotti per il sonno, ai marsupi e alle fasce, passando per la linea dedicata alle mamme, il brand mette la qualità al primo posto tra i valori aziendali.

fascia porta bebèInformazioni sul prodotto

Si tratta di una fascia adatta a bimbi da 0 a due anni, in cotone biologico, priva di elastam, e colorata con tinte naturali. Rispetta tutti gli standard per la sicurezza del bambino, con certificati che assicurano l’atossicità dei materiali. Garantisce il benessere del bimbo, sostenendo schiena, collo e testa, e della madre, ripartendo il pesi sui fianchi e sul busto.

Caratteristiche speciali del prodotto

Questa fascia testimonia un’elevata attenzione ai materiali, tutti naturali e senza sostanze chimiche o tossiche: il cotone biologico ha la certificazione GOTS, uno degli standard più elevati relativi alla produzione di tessuti in modo sostenibile. Grazie al DVD incluso nella confezione, che fornisce le istruzioni su come utilizzarla correttamente, sarà facile da usare anche per i neofiti.

Rapporto qualità prezzo

Data l’attenzione ai materiali usati, che caratterizza questa fascia, lunga 5 metri e larga 70 cm, il prezzo è corrispondente al livello di qualità proposto. La presenza di un DVD con i tutorial, è un valore aggiunto per un oggetto che non tutti sono in grado di utilizzare correttamente.

Vantaggi:

  • Materiali bio con certificazioni sulla sicurezza
  • Colori naturali molto gradevoli
  • DVD con tutorial su come usare la fascia

Svantaggi:

  • Prezzo abbastanza elevato
  • Nel DVD non vi sono le istruzioni in lingua italiana, ma esse sono comprensibili grazie alle immagini
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Amazonas AZ-5060122 Revisione

Informazioni sul produttore

Amazonas GmbH è un’azienda che ha il suo quartier generale nei pressi di Monaco, in Germania. L’azienda è operativa dal 1995, quando è partita con la produzione di amache in cotone. Nel corso degli anni, sempre utilizzando prevalentemente tessuti il cotone biologico di alta qualità, si è dedicata alla creazione di altri prodotti, come oggetti dedicati ai bimbi, ma anche oggetti pensati per vivere avventure a stretto contatto con la natura.

fascia neonatoInformazioni sul prodotto

La fascia per neonati Carry Sling Lollipop è coloratissima, lunga 510 cm e larga 70 cm. Questa fascia è realizzata in cotone al 100%, con la certificazione Öko-Tex Standard 100. Si adatta a bambini e genitori con qualunque tipo di corporatura. È adatta a portare i bambini da zero a tre anni, con un peso che va da minimo 3 kg a un massimo di 15 kg.

Design del prodotto

L’aspetto di questa fascia è davvero allegro e colorato e un po’ etnico: è caratterizzata da allegre strisce orizzontali e ha un design davvero accattivante. La forma di questa fascia non è completamente rettangolare, le parti esterne infatti sono più affusolate, quindi ne facilitano la funzionalità e il modo in cui essa viene avvolta attorno al corpo.

Pulizia e manutenzione del prodotto

Questa fascia, realizzata in puro cotone al 100%, può tranquillamente essere lavata in lavatrice anche a temperature medio alte, ma per preservarne il colore sarà bene attestarsi su una temperatura di 30°. Dopo ogni utilizzo sarà bene scuotere la fascia per eliminare residui di polvere o cibo e ripiegarla, riponendola in una borsa o contenitore. Lavarla spesso, in base alla frequenza di utilizzo, e porla ad asciugare all’aria.

Vantaggi:

  • Molto lunga, si adatta ad ogni corporatura
  • In cotone biologico al 100%

Svantaggi:

  • Tessuto un po’ pesante e poco morbido
  • Non vi sono istruzioni chiare, e tantomeno in italiano
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. NimNik NMNK-BW-01 Revisione

Informazioni sul produttore

NimNik è un’azienda su base familiare, fondata da una coppia di coniugi nel 2015. Il nome dell’azienda viene dai nomi dei figli della coppia “Nimi” e “Nichi”, e l’obiettivo aziendale è quello di creare prodotti di alta qualità a prezzi accessibili, dato che, come tutti i genitori possono sperimentare, gli accessori per l’infanzia sono spesso molto costosi.

fascia per neonatiInformazioni sul prodotto

Una fascia in cotone, lunga 5 m e larga 60 cm, adatta a trasportare bambini dalla nascita fino a 18 mesi di età. Il colore neutrale la rende adatta ad essere portata sia dal papà che dalla mamma, a un 5% di spandex che la rende elastica e ne aumenta la vestibilità anche per neonati molto piccoli.

Caratteristiche principali che la differenziano da prodotti simili

Questa fascia è realizzata in un tessuto molto morbido, dato dalla combinazione del 95% di cotone e il 5% di spandex. Oltre ad essere morbida è anche molto elastica. Nella confezione è incluso una borsa per riporre la sacca ed evitare che si sporchi che quando non viene utilizzata.

Come utilizzare il prodotto

Questa fascia è venduta insieme a un libretto d’istruzioni, che grazie alle immagini consente di capire come utilizzare il prodotto. Questa fascia può essere usata per portare il bambino in quattro posizioni: posizione frontale, rivolto verso la madre; posizione frontale rivolto verso la strada; posizione laterale, poggiato sul fianco, e posizione posteriore, sulla schiena del genitore. In base alla posizione scelta, la fascia andrà avvolta seguendo le istruzioni per garantire un corretto utilizzo della stessa.

Vantaggi:

  • Materiale morbido ed elastico, si adatta anche a bimbi molto piccoli
  • Le istruzioni corredate da immagini sono molto facili da capire

Svantaggi:

  • Il tessuto risulta un po’ caldo e fa sudare, soprattutto in estate
  • Sottoposto a ripetuti lavaggi, il tessuto tende a formare pelucchi
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Mipies 02 Revisione

Informazioni sul produttore

Mipies è un brand spagnolo che dedica i suoi prodotti alle donne in gravidanza, alle fasi di allattamento e a tutto ciò che serve al neonato. Con l’aiuto di pediatri e specialisti l’azienda mira a sviluppare sempre nuovi prodotti dedicati alla cura di mamme e bambini.

fascia porta bebè rigidaInformazioni sul prodotto

Una fascia porta neonato lunga 4,90 m circa e alta 45 cm, è creata in un tessuto leggero e traspirante, lavabile in lavatrice. Comoda per portare il neonato e corredata da sacchetto per contenerla con chiusura a cordoncino. Una volta ripiegato, il prodotto occupa uno spazio di circa 12 x 19 x 8 cm.

Informazioni sulla qualità del prodotto

La fascia elastica pur essendo abbastanza economica, è composta dal 95% di cotone e il 5% di spandex, che conferisce al tessuto morbidezza ed elasticità rendendola adatta per bambino da 0 a 2-3 anni, a seconda del peso.

Pulizia e manutenzione del prodotto

Essendo fatta al 95% in cotone e per il restante 5% in spandex, questa fascia può essere lavata in lavatrice a una temperatura di 30-40 °C. Si raccomanda di scuotere la fascia dopo ogni utilizzo per farla areare e per eliminare residui briciole e polvere. La fascia è fornita con un sacchetto che sarà un contenitore comodo per trasportarla e che potrà proteggerla dalla polvere anche quando non in uso.

Vantaggi:

  • Molto economico rispetto a prodotti concorrenti
  • Il 5% di spandex la rende elastica e confortevole anche per bimbi molto piccoli
  • Il foglio illustrativo con le immagini, incluso nella confezione aiuta a capire come indossare la fascia

Svantaggi:

  • Con una larghezza di 45 cm è molto più stretta rispetto a fasce concorrenti
  • La larghezza della fascia non è adatta a trasportare bimbi abbastanza grandi
  • Se sottoposta a continui lavaggi il tessuto perde in elasticità
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. Amazonas AZ-506011 Revisione

Informazioni sul prodotto

Questa fascia porta bebè Carry Sling Laguna è lunga 510 cm ed è realizzata con il 100% di cotone biologico. La sua lunghezza la rende adatta a neonati e a bimbi fino all’età di 2-3 anni, che non superano i 15 kg di peso.

fascia bimboCaratteristiche speciali del prodotto

Ciò che rende questa fascia un prodotto di qualità è il materiale utilizzato per la sua fabbricazione. Si tratta infatti di cotone ecologico di prima categoria, che ha le certificazioni Öko-Tex Standard 100. La fascia è colorata in tinte vivaci, con l’utilizzo di colori non tossici.
Il tessuto è fatto con uno speciale tipo di trama che garantisce una forte resistenza alla trazione longitudinale e quindi la stabilità della fascia, nel momento in cui viene avvolto il bambino, pur restando morbida e flessibile.

Design del prodotto

La lunghezza e la larghezza della fascia, la rendono adatta a essere usata con bambini fino a 15 kg. Il peso minimo consigliato per il neonato è di 3 kg. Il design della fascia non è perfettamente rettangolare, ma alle due estremità è più affusolato per facilitare le operazioni di legatura. La fantasia a righe nei toni dell’azzurro e del blu la rendono molto gradevole dal punto di vista dello stile. Un foglio illustrativo fornito con la fascia mostra le diverse legature, e le modalità con cui avvolgere il bambino.

Informazioni sulle dimensioni e sul peso

Le dimensioni del prodotto sono molto ampie, parliamo infatti di una fascia di 5,10 m centimetri di lunghezza per un’altezza di 70 cm. Per quanto riguarda il peso, è molto leggera: pesa infatti soltanto 75 grammi.

Vantaggi:

  • Molto lunga e leggera
  • Design nei toni dell’azzurro molto accattivante
  • In cotone biologico al 100%

Svantaggi:

  • Prezzo medio alto
  • Non è provvista di borsa o sacchetto per riporla
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT