Il benessere per la salute è un tema sempre più discusso in questi giorni. I juice bar spuntano un po’ dappertutto e c’è una lotta continua tra coloro che sostengono estrattore o centrifuga. In questo articolo, ci siamo occupati della differenza tra estrattore e centrifuga, per mettere una volta per tutte una pietra sopra a questa annosa questione. Continua a leggere per saperne di più!

Come funziona un estrattore di succo?

L’estrattore ha una coclea che lavora per frantumare i frutti e le verdure dopo che passano attraverso il canale. Poi separa la polpa e il succo, schiacciando lentamente il prodotto. Il succo passa attraverso una rete, mentre la polpa viene spinta in un contenitore separato. L’estrattore è detto anche spremiagrumi lento.

Fedeli al loro nome, questi spremiagrumi impiegano molto più tempo di una centrifuga per processare i materiali con cui vengono alimentati. Richiedono anche più tempo di preparazione: dotati di un piccolo canale, per far passare gli alimenti dovrete tagliare tutto prima di infilarli dentro la macchina. Nonostante la bassa velocità, gli estrattori funzionano molto bene sia su materiali duri, sia su quelli più morbidi, come le foglie verdi o l’uva.

La qualità del succo è alta: il succo è denso, fresco, ha poca schiuma e può rimanere così per un giorno per due. Dal momento che schiacciano gli alimenti molto lentamente, non c’è calore che rischia di distruggere gli enzimi e gli antiossidanti del succo. Gli estrattori sono di solito multifunzionali. Molti possono anche funzionare come robot da cucina o come macinatori. Pertanto, vengono venduti anche con più parti. Sono anche più costosi.

Come funziona la centrifuga?

In una centrifuga centrifuga, denti affilati triturano i materiali in polpa. Allo stesso tempo, la macchina gira ad altissima velocità per separare il succo e la polpa. Le centrifughe funzionano al meglio con frutta e verdure dure e spesse, come mele e carote. Alcune di esse possono anche lavorare verdure a foglia e frutti morbidi e acquosi.

Tra tutti i macchinari che creano succhi o centrifugati, le centrifughe sono sicuramente le più veloci. In genere hanno un grande canale di alimentazione, che consente di inserire ingredienti più grandi, come una mela o una carota intera. Questo aiuta a ridurre significativamente il tempo di preparazione. Ad altissima velocità, questi spremiagrumi fanno un lavoro estremamente veloce. Di solito non ci vogliono più di 2 minuti per fare un bicchiere di succo fresco. Sono anche relativamente più facili da montare e pulire.

In termini di prezzo, le centrifughe sono molto più accessibili degli estrattori. Gli svantaggi principali di questo tipo di macchina sono il rumore e il calore derivanti dalla loro grande velocità di filatura. Questo calore causa teoricamente una perdita di sostanze nutritive nel succo. Si traduce anche in più bolle e un gusto meno fresco rispetto ai succhi fatti con un estrattore. Il succo prodotto da una centrifuga, inoltre, si separa molto più velocemente di quello di un estrattore.

Differenza tra estrattore e centrifuga

La principale differenza tra centrifuga ed estrattore sta nel metodo con il quale si scompongono gli alimenti che si mettono al loro interno per estrarre il succo. Solitamente, gli estrattori dispongono di lame rotanti che girano contro un filtro a maglia, separando il succo dal suo corpo, distribuendoli in due contenitori. Le centrifughe sono molto veloci nella spremitura degli ingredienti, ma con ciò si ottiene una discreta quantità di rumore.

Hanno spesso due velocità per frutta (o verdura) dura o morbida , ma alcuni ingredienti come le verdure a foglia e frutti di bosco non vengono spremute nemmeno da questi elettrodomestici. Il mito più comune circa la spremitura dei vostri ingredienti in una centrifuga è che riscaldano il succo che distrugge le sostanze nutrienti. Questo non è sempre il caso in quanto producono a malapena abbastanza calore per distruggere gli enzimi nel vostro succo.

Quando si parla di valori nutrizionali e resa, tutti vogliono il meglio che si possa ottenere. La qualità nutrizionale e la quantità del vostro succo può essere da 2 differenti fattori:

  • quanta forza viene utilizzata per dividere la polpa dal succo
  • quanto bene vengono rotte le fibre vegetali

La qualità del succo è garantita dal processo. Questo è il motivo per cui elencando la differenza tra centrifuga ed estrattore , gli estrattori ottengono recensioni migliori sulla qualità del succo per via della macerazione eseguita sugli ingredienti, che è il modo più efficiente di scomporre le cellule e le membrane delle foglie.

Un altro motivo per cui gli estrattori tendono ad avere una qualità migliore di succo, rispetto ad una centrifuga, è perché gli ingredienti devono passare attraverso spazi piccolissimi che si trovano tra 2 ingranaggi di acciaio inox, il che consente di ottenere una migliore ripartizione delle cellule. In una centrifuga, le pareti cellulari di frutta o verdura si aprono molto rapidamente a causa della forza centrifuga. Ciò significa che c’è pochissimo tempo per la rottura completa delle cellule, il che rende il succo meno colorato e ne riduce leggermente il valore nutrizionale.

Le centrifughe tendono a incorporare ossigeno nel processo di lavorazione, il che significa che il succo si scolorirà più rapidamente a causa dell’ossidazione e la durata di conservazione del succo sarà ridotta. Mentre gli estrattori non fanno entrare tanta aria e così i vostri succhi dureranno molto più a lungo.

Meglio centrifuga o estrattore? Quale produce succhi più salutari?

Centrifuga o estrattore, causano entrambi molte domande sulla questione salute e prezzo. A causa del calore che la centrifuga raccoglie al momento dell’elaborazione del vostro succo, tende ad eliminare molte sostanze nutritive di cui sono composti I frutti e le verdure che inserite al loro interno. Il risultato, è che il succo prodotto da una centrifuga è leggermente meno salutare di quelli creati da un estrattore che, nonostante sia più costoso e rumoroso, nella sua preparazione lenta non accumula calore e lascia praticamente intatte le sostanze degli alimenti che inserite al suo interno. Tuttavia, una ricerca di base pubblicata da Michael Donaldson PhD ha dimostrato che c’è una significativa attività enzimatica nel succo prodotto dalle centrifughe.

Alcuni siti web sostengono che l’attrito di una centrifuga ad alta velocità uccide gli enzimi e tutte le sostanze nutritive al suo interno. Alcuni sostengono che l’alta velocità strappa le molecole dell’enzima in più parti. Queste sono tutte sciocchezze non provate. Per uccidere gli enzimi all’interno di frutta e verdura, il succo dovrebbe essere riscaldato ben al di sopra della temperatura del sangue e nessuno spremiagrumi raggiunge una temperatura simile. La domanda quindi sorge spontanea: meglio estrattore o centrifuga? La soluzione può variare da una persona all’altra, in base a come ama bere il succo e in base alle proprie esigenze (rumore, prezzo e qualità del prodotto).

Conclusione

Dunque, meglio centrifuga o estrattore? Entrambi sono macchinari che aiutano la gente a mantenersi in linea e assimilare quotidianamente le sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno. Sebbene I due possono variare di prezzo e alcuni producono più rumore rispetto ad altri, entrambi gli elettrodomestici sono ottimali per seguire una vita salutare. Se siete ancora indecisi su quale dei due acquistare, stilate I pro e I contro, senza lasciarvi disorientare da voci di corridoio, oppure semplicemente chiedete consiglio a chi ne ha già acquistato uno.