Informazioni generali sui contachilometri

Il contachilometri, è uno dei tanti tipi di odometri (nonché strumenti che misurano la distanza percorsa), che misura appunto i chilometri percorsi con il veicolo all’interno del quale è montato. Che sia un automobile, un furgone, una motocicletta o una bicicletta, il contachilometri è lo strumento a cui fare riferimento se vogliamo sapere quanti chilometri abbiamo percorso. Nei paesi in cui si utilizza il miglio come unità di misura (quindi per esempio nel Regno Unito e negli Stati Uniti), si chiama contamiglia, ma la sua funzione rimane la stessa. Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli e per trovare la risposta a tutte le tue domande. In questo modo non solo sarà più facile scegliere il contachilometri che fa al caso tuo, ma sarai certo di aver fatto la scelta giusta, conoscendo tutte le caratteristiche che deve avere un buon contachilometri.

Come funziona un contachilometri?

I contachilometri vengono suddivisi in quattro categorie:

  • I contachilometri totali, che indicano in genere quanti chilometri ha percorso un mezzo fin dall’inizio della sua vita, sono utili per capire quando effettuare la manutenzione del proprio veicolo.
  • I contachilometri parziali, che possono essere azzerati manualmente dal conducente del veicolo (tramite un pulsante o una rotella posizionati sul quadro), possono essere utili per calcolare quanti chilometri si percorrono dal punto di partenza al punto di arrivo, e anche per calcolare il consumo medio del proprio veicolo, azzerandoli al momento del pieno di carburante e calcolando quanti litri al chilometro si sono consumati.
  • I contachilometri meccanici, che calcolano i chilometri appunto grazie ad un contatore meccanico
  • I contachilometri elettronici, che calcolano i chilometri grazie ad un computer di bordo e che riportano il conteggio effettuato sul display del veicolo.

Principali caratteristiche di un contachilometri

Abbiamo visto qual è la funzione principale di un contachilometri. Vediamo adesso qualcuna delle sue caratteristiche. Una di queste è la sua posizione: grazie alla sua compattezza a ella sua misura ridotta, i contachilometri vengono in genere integrati nel tachimetro (che è lo strumento che misura la velocità, spesso confuso con il contachilometri). In questo modo, non solo è facile da consultare avendolo proprio sotto gli occhi e vicino alla velocità alla quale procediamo, ma possiamo fare a meno di un altro strumento ingombrante e costoso. Ma è possibile avere un contachilometri anche su veicoli non a motore, per esempio sulle nostre biciclette? Certo! La tecnologia ha fatto passi da gigante, inventando i contachilometri per bici, che grazie ad un sensore magnetico calcolano appunto i chilometri percorsi. Questi sono chiamati anche ciclocomputer. Il ciclocomputer è un piccolo apparecchio elettronico che si mette sulle biciclette per calcolare e mostrare diversi parametri: la velocità istantanea, la velocità massima e quella media, e soprattutto la distanza percorsa, questo grazie al contachilometri per bici. Anche in questo caso i tipi di contachilometri per bici possono essere di due varianti, senza fili (wireless) o con i fili, quando questo è collegato al sensore che ti trova vicino alla ruota della bicicletta. Inoltre, recentemente i contachilometri per bici hanno subito una ulteriore evoluzione, diventando ciclocomputer GPS. Questi ultimi strumenti tecnologici calcolano i normali parametri anche senza il sensore sulla ruota: infatti, lo fanno grazie all’aiuto di un ricevitore GPS per bici che oltre a mostrare le coordinate geografiche permette al ciclista di registrare anche i propri percorsi con dettagli come le altimetrie e le pendenze. Ricordate però che questo sistema, nonostante sia innovativo, non sempre risulta estremamente preciso, in quanto risente delle limitazioni del sistema GPS stesso.

In quali situazioni è più utile un contachilometri

Un contachilometri può rivelarsi utile in svariate occasioni e per diverse ragioni. Abbiamo già parlato di come si possa utilizzare per determinare il momento giusto per procedere alla manutenzione del proprio veicolo, salvaguardandone la vita e la durata. Inoltre, come nel caso dei contachilometri parziali, possiamo facilmente calcolare il numero di chilometri percorsi dal nostro punto di partenza fino alla nostra destinazione, e in base a questo, è anche possibile fare un calcolo del consumo medio di carburante. Nel caso dei ciclocomputer invece, l’utilità non si ferma alla semplice funzione di calcolare la distanza percorsa, che può essere comunque molto utile per i ciclisti che si stanno allenando e vogliono cronometrare la durata impiegata per percorrere un certo tipo di tragitto. I migliori ciclocomputer hanno anche numerosissime funzioni, che vanno dalle più utili a quelle che soddisfano le curiosità più futili. Per esempio, i ciclocomputer con GPS, si comportano come un vero e proprio navigatore, mostrando la tua posizione sulla mappa e al contempo riflettendo il tuo movimento su di essa. È possibile inoltre registrare il proprio percorso, in questo modo se si è fatto un tragitto del tutto nuovo e inesplorato, tornati a casa lo si può studiare per poi ripercorrere. Tutte le informazioni registrate, in genere possono essere revisionate al computer, in modo tale da avere una visuale più completa su uno schermo di dimensioni maggiori. Altri indici per i veri appassionati ti ciclismo che possono rilevare sono: valori della frequenza cardiaca, valori di frequenza della pedalata, valori della pendenza della salita e molto altro.

Come scegliere il migliore contachilometri per le tue necessità

Adesso che conosci tutte le funzioni di un contachilometri, le sue caratteristiche, i suoi utilizzi e le sue utilità, scegliere il contachilometri per la tua bici non sarà più tanto complicato come prima. Vogliamo darti un ulteriore aiuto per semplificare il processo della tua scelta ed elencarti dei consigli utili da tenere a mente nel momento dell’acquisto:

Stabilisci sempre un budget prima di fare qualsiasi acquisto, scegli qual è il prezzo del contachilometri per bici che sei disposto a pagare e non farti convincere da qualche commesso a comprare uno strumento più costoso preso dalla foga del momento.

I modelli touch più tecnologici possono essere accattivanti, e il loro aspetto moderno può essere più di nostro gradimento, ma ricordi la sensazione frustrante di non riuscire a vedere lo schermo del tuo smartphone con il sole? Bene, accadrà anche con i ciclocomputer touch, e sappiamo quanto sia frequente che ci sia il sole durante le nostre pedalate. Opta per un modello con lo schermo in bianco e nero, e non preoccuparti, non dovrai rinunciare a tutte le caratteristiche elencate, come per esempio le mappe GPS.

Sii sincero con te stesso, se non sei un ciclista professionista o un vero appassionato, hai davvero bisogno di conoscere la frequenza di pedalata? È così fondamentale per te conoscere la pendenza di una salita? Se prevedi di usare la tua bicicletta per andare a lavoro, o per fare qualche giro nel tempo libero, ti basta un modello più basico. In questo modo risparmierai senza rinunciare alle informazioni di base importanti come la velocità istantanea e la distanza percorsa.

Se appartieni alla categoria dei cicloturisti, ti consigliamo vivamente di optare per un ciclocomputer con GPS, in questo modo potrai scaricare mappe di percorsi preesistenti, pedalare all’avventura esplorando percorsi nuovi salvando il tragitto per poterlo ripercorrere quando vuoi, e perfino ricevere le previsioni meteo per non trovarti mai sotto un acquazzone!

Se appartieni invece alla categoria degli agonisti e dei professionisti invece, conoscere valori come la frequenza cardiaca, la pendenza di una salita, l’altimetria, la frequenza della pedalata, potrà esserti di grande aiuto nel monitoraggio dei tuoi allenamenti. Conoscendo tutti i valori e i dati registrati durante i tuoi percorsi, sarai in grado di individuare quali sono le prestazioni da migliorare e potrai valutare i successi dei tuoi allenamenti.

Conclusioni

Come detto fino a qui, la scelta che offre il mercato è davvero ampia e di primo impatto scegliere fra le centinaia di contachilometri e ciclocomputer può sembrare un percorso senza via d’uscita. Ma non temete! Se seguirete i nostri consigli, esaminati dettagliatamente nel nostro articolo, e se terrete a mente le caratteristiche principali dei ciclocomputer, così come le vostre reali esigenze, riuscirete sicuramente a capire con semplicità qual è il miglior ciclocomputer per la vostra bicicletta e per le vostre avventure. Cosa aspettate allora? Continuate a leggere l’articolo per scoprire le nostre revisioni di ben cinque prodotti, con la loro descrizione, le caratteristiche e i vantaggi e gli svantaggi. Mentre lo fate, tenete bene a mente le vostre necessità, il vostro prossimo compagno di avventure, il vostro nuovo contachilometri, potrebbe essere proprio in questa lista di cinque prodotti da noi esaminati!

 

1. Sigma BC 16.12 Revisione

Il primo prodotto che andiamo a revisionare è il Sigma BC 16.12, prodotto dalla Sigma Sport. La Sigma Sport è una delle aziende più solide e rinomate per quanto riguarda la tecnologia sportive. Il loro obbiettivo è quello di lanciare prodotti sempre aggiornati all’ultima tecnologia, per garantire al loro pubblico la qualità e l’innovazione durante tutte le esperienze sportive, intense o meno intense che siano.

ciclocomputerDescrizione del prodotto

Il Sigma BC 16.12 è caratterizzato da un ampio display che permette di visualizzare il testo dell’interfaccia in ben sette lingue diverse disponibili. Inoltre, non dovrai preoccuparti di non accorgerti che si sta per spegnere, perchè ha un sistema integrto di avvertimento di batteria scarica. Un altro elemento che volge a suo favore è il riconoscimento automatico di installazione su un’altra bici. Questo dispositivo può essere installato su due misure regolabili di ruote, e dispone di una funzione di rilevamento automatico. Per gli appassionati della tecnologia, esiste la funzione di backup (con un chip di conservazione dati), quella di avvio e arresto automatico e la compatibilità UFSB che offer il servizio di intervallo programmabile vi aUFSB.

Contenuto della confezione

La confezione include, ovviamente, il ciclocomputer, il trasmettitore di velocità STS, il trasmettitore di cadenza STS, una staffa 2032 ATS / STS, un magnete per i raggi, il magnete per la cadenza, le guarnizioni circolari Ø 32/42 mm, il cavo di legame 4 pezzi, la chiave scomparto batteria e la linguetta per misurare circonferenza ruota.

Vantaggi

  • Display ampio
  • Riconoscimento automatico di installazione su una seconda bici
  • Funzione di backup
  • Funzione di avvio e arresto automatico

Svantaggi

  • Leggero ritardo nella visualizzazione dei valori (4-5 secondi)

 

2. Sigma BC 5.12 TOPLINE Revisione

Il secondo prodotto oggetto della nostra revisione è il Sigma BC 5.12 TOPLINE, ovviamente sempre prodotto dalla stessa azienda del primo prodotto, la Sigma Sport. Anche in questo caso si tratta di un prodotto valido, che offre le stesse caratteristiche fondamentali del Sigma BC 16.12 con una ulteriore caratteristica molto utile, cioè quella della resistenza all’acqua. Andiamo quindi ad esaminare nel dettaglio il Sigma BC 5.12 TOPLINE.

contachilometri biciCaratteristiche principali

Il Sigma BC 16.12 è fornito di un ottimo display full text con 7 lingue diverse disponibili. Anche questo dispositivo è dotato della utilissima funzione di avvio e arresto automatico, che ti farà risparmiare sulla durata delle batterie, per non rimanere “a piedi” durante le tue avventure. Il servizio di intervallo programmabile via UFSB è presente anche nel Sigma BC 16.12, che integra anch’esso la funzione di rilevamento automatico, un indicatore di batteria scarica, la funzione di backup dei dati rilevati e il riconoscimento automatico della seconda bici.

Perché scegliere questo contachilometri rispetto ad altri

Un punto decisamente a suo favore è la caratteristica di essere impermeabile. La resistenza all’acqua è fondamentale per quei ciclisti appassionati che non si fermano neanche davanti alla pioggia, così come per coloro che vanno a lavoro in bici e, senza volerlo, si ritrovano improvvisamente sotto un terribile acquazzone. Inoltre, il prezzo di questo dispositivo è decisamente abbordabile, perfetto quindi per chi ha un budget limitato o per chi vuole approcciarsi a questa tecnologia senza spendere troppo, per poi magari passare ad un modello più avanzato e più costoso.

Vantaggi

  • Display ampio con 7 lingue diverse disponibili
  • Riconoscimento automatico di installazione su una seconda bici
  • Funzione di backup dei dati rilevati
  • Funzione di avvio e arresto automatico
  • Resistenza all’acqua

Svantaggi

  • Considerato il prezzo abbastanza economico, non bisogna aspettarsi una durata elevata

 

3. Sigma BC 12.12 CICLOCOMPUTER Revisione

Anche il terzo prodotto che vi vogliamo presentare è a marchio Sigma. Si tratta infatti del ciclocomputer Sigma BC 12.12, un modello leggermente più avanzato, e per questa ragione anche un po’ più costoso, che vale la pena prendere in considerazione se cercate un dispositivo con qualche caratteristica in più rispetto ai precedenti modelli.

ciclocomputer gpsCaratteristiche del prodotto

Una delle caratteristiche più interessanti che presenta questo contachilometri per biciclette, è la luce anteriore, con una luminosità che supera i 20 LUX, e riesce ad illuminare fino ad una distanza di 30 metri, offrendoti una visuale chiara e illuminata del tragitto da percorrere, e fornendoti così una maggiore sicurezza su strada. Infatti, grazie a questa potente illuminazione, potrai leggere con facilità i segnali e le indicazioni stradali, notare subito eventuali buche, dossi o avvallamenti della strada, vedere per tempo animali che attraversano la strada e qualsiasi altro impedimento che potrebbe risultare in un incidente. Notevole è anche la batteria: questa garantisce infatti una autonomia fino a 20 ore, più che sufficienti per le tue gite fuori porta e le tue avventure in sella alla tua bicicletta. Con questo ciclocomputer, puoi stare certo che non ti troverai mai con un apparecchio scarico e spento.

Vantaggi

  • Luminosità oltre i 20 LUX
  • Fascio luminoso di 30 metri, ottimo per illuminare il percorso che ti aspetta, evitando brutte sorprese come buche, animali che attraversano la strada e radici, o per leggere con semplicità le indicazioni stradali
  • Autonomia di circa 20 ore, sufficiente per le avventure più lunghe ed estreme, anche quelle che durano dalla mattina alla sera
  • Indicatore di batteria su due livelli
  • Dimensioni di 4.9 x 4.2 centimetri

Svantaggi

  • Il magnete che va attaccato al raggio della ruota della tua bicicletta e i fili di collegamento possono risultare instabili su tragitti lunghi e su strade molto irregolari

 

4. Raniaco computer da bicicletta Revisione

Il penultimo contachilometri per biciclette che abbiamo revisionato per te è il computer da bicicletta della Raniaco. Si tratta di un ciclocomputer senza fili con display LCD, che risulta ottimo per una lettura chiara anche con il sole, caratteristica da non sottovalutare. Durante la pedalata infatti, grazie a questo display LCD abbastanza ampio, potrete consultare i valori registrati con estrema semplicità, senza il bisogno di sforzarci o di piegarci in Avanti per avvicinarci allo schermo.

contachilometri per biciDescrizione del prodotto

Le dimensioni del prodotto sono ridotte, infatti sono di circa 56x41x20 millimetri. Per questo motivo è anche leggero (pesa solo 83 grammi), e non sarà d’ingombro durante la vostra pedalata. Le misurazioni che può rilevare sono tre: quelle della velocità istantanea, della distanza percorsa e della durata della pedalata. Si tratta dei valori base fondamentali per ogni ciclista, da quelli occasionali a quelli professionisti. Il design senza fili e resistente all’acqua lo fa diventare un prodotto conveniente e di lunga durata. Di basta ai fili attorcigliati intorno al tuo manubrio, e di basta alla preoccupazione che inizi a piovere da un momento all’altro. Interessante è la possibilità di scegliere il colore della retroilluminazione, che si può impostare sul bianco o sul verde.

Perché scegliere questo contachilometri

Se volete un contachilometri per biciclette che adempia ai compiti fondamentali, quali il rilevamento della velocità, la misurazione della distanza percorsa e il calcolo della durata della pedalata, questo ciclocomputer può fare al caso vostro.

Vantaggi

  • Resistente all’acqua
  • Possibilità di scegliere il colore della retroilluminazione fra bianco e verde
  • Rilevamento della velocità
  • Misurazione della distanza percorsa
  • Calcolo della durata della pedalata (TM)
  • Display LCD
  • Registrazione del chilometraggio totale (ODO)
  • Registrazione del chilometraggio della corsa singola (DST)
  • Velocità massima della pedalata (MXS)
  • Indicazione della velocità media (AVS)

Svantaggi

  • Qualità di costruzione non eccellente, probabilmente dovuta al prezzo economico

 

5. Suaoki BKV-9500 Revisione

Eccoci arrivati all’ultimo prodotto revisionato per i nostri lettori alla ricerca di un ciclocomputer. Si tratta del Suaoki BKV-9500, un modello dell’azienda giapponese Suaoki, che si fa sempre più strada con le sue offerte innovative ed eco-sostenibili.

gps per biciFunzioni e specifiche

Questo contachilometri per biciclette della Suaoki, ha molteplici funzioni e caratteristiche. Per esempio, presenta due unità di velocità e cinque lingue disponibili (fra cui è disponibile l’inglese ma non purtroppo l’italiano), due registrazioni di dati degli utenti. Inoltre, ha un cronometro integrato, ovviamente un contachilometri, è in grado di registrare il tempo, di contare le calorie consumate, e di monitorare la velocità. Per quanto riguarda il rilevamento della velocità, sul display potrete vedere la velocità istantanea alla quale state marciando, e nella parte inferiore dello schermo sarà visibile invece la visibilità massima e anche quella media. Tutti i dati raccolti automaticamente da questo ciclocomputer giapponese, verranno conservati per un perido di sette giorni. Inoltre, come molti di questi strumenti, è fornito di funzione di accensione e spegnimento automatica, in modo tale da risparmiare sulla durata della batteria e non trovarsi mai nel bel mezzo di una pedalata con il contachilometri per bici spento. L’ampio display retroilluminato render facile e immediata la lettura dei dati registrati sopra elencati, anche se vi trovate in luoghi bui e anche quando la luce del giorno cede il posto al buio della notte. Una cosa importante è la resistenza all’acqua. Se siete dei ciclisti appassionati o proffessionisti, non sarà certo la pioggia a fermarvi, e neanche questo ciclocomputer, perchè è impermeabile e resistente all’acqua.

Vantaggi

  • Display ampio e retroilluminato per una lettura facilitata anche al buio
  • Rilevamento istantaneo della velocità
  • Indicatore di velocità media
  • Indicatore di velocità massima
  • Resistente all’acqua
  • Stoccaggio dei dati rilevati per una settimana

Svantaggi

  • Non c’è la possibilità di impostare la lingua italiana (tuttavia, fra le cinque lingue disponibili, è disponibile l’inglese)