In commercio, esistono moltissime tipologie di compressori ad aria portatili, pensati sia per il ramo professionale che per il fai da te. Per questo motivo, comprendiamo che può essere scoraggiante cercare di accoppiare il proprio lavoro con uno di questi modelli, soprattutto quando la scelta è così ampia e si è soltanto alle prime armi.

 ImmagineNomeValutazioneControlla il prezzo

1 di 5

compressore aria

Mannesmann M01790

4.5

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

2 di 5

compressore portatile

Oasser P1 Compressore Aria

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

3 di 5

compressore 50 litri

BLACK+DECKER ASI500-QW

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

4 di 5

Unitec 10920

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

5 di 5

compressore 100 litri

GHB IE-150

4.0

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE

CONTROLLA IL PREZZOsu amazon.it

Il miglior compressore ad aria è sempre quello più adeguato al lavoro da svolgere, ed è per questo che abbiamo messo assieme una semplice guida per l’utente, che ti aiuta ad effettuare una decisione informata sul tipo di compressore in cui investire il proprio denaro, così come un elenco di considerazioni per restringe il campo della scelta.

Cosa devi tener presente: guida rapida

  • I tuoi requisiti di CFM – probabilmente la considerazione più importante da fare al momento dell’acquisto di un compressore. Quale quantità di CFM dovrà produrre il compressore portatile per alimentare tutti gli utensili ad aria compressa
  • Scegliere la dimensione del serbatoio – con dimensioni del serbatoio che vanno da 6 litri a 500 litri e più, la scelta del serbatoio dell’aria con capacità ideale, influisce seriamente sulle prestazioni del compressore che andrai ad acquistare
  • Compressore con o senza olio – i compressori senza olio richiedono una manutenzione minima e sono privi di agenti contaminanti, tuttavia un compressore standard (ad olio) produrrà una potenza maggiore e sarà più silenzioso
  • Uso professionale, semiprofessionale o domestico – tutti i compressori sono dotati di garanzie specifiche per coprire l’uso domestico/fai-da-te o l’uso commerciale. Assicurati di scegliere il compressore aria giusto per le tue esigenze

Perché utilizzare un compressore ad aria piuttosto che un’altra fonte di alimentazione?

La scelta di utilizzare l’aria compressa come fonte di energia presenta molti vantaggi, rispetto ad esempio all’elettricità. La potenza dell’aria sta diventando sempre più popolare per l’uso nelle abitazioni e in ambienti più grandi e industriali come officine e garage.

Peso inferiore e strumenti ergonomici

Gli utensili ad aria tendono ad essere molto più leggeri e più piccoli degli strumenti alimentati a batteria o a rete, semplicemente perché non hanno bisogno di essere dotati di un motore pesante o di batterie. È disponibile un’enorme varietà di strumenti pneumatici che possono essere fissati a un’unica fonte di alimentazione centrale e scambiati a seconda delle necessità.

Più sicuro dell’elettricità

Ci sono molte situazioni in cui non è possibile utilizzare utensili elettrici a causa del rischio di incendi elettrici o la possibilità di elettrocuzione. Gli strumenti ad aria sono più sicuri, semplicemente perché non contengono elementi elettrici, il che significa che non c’è nulla che possa andare storto elettricamente e che possa danneggiare l’utente. Se si lavora in un ambiente umido o se ci sono gas combustibili in giro, è possibile utilizzare strumenti ad aria e un mini compressore per mantenere le condizioni di lavoro sicure, rendendo gli utensili ad aria adatti a numerosi ambienti di lavoro.

Più economico

Gli utensili ad aria compressa sono (quasi) sempre più economici degli utensili idraulici, il che significa che puoi costruire una collezione di strumenti di qualità senza spendere troppo. Nelle installazioni commerciali, scoprirai che i sistemi ad aria sono più facili e meno costosi da applicare rispetto ai sistemi idraulici o al potenziamento della tua linea elettrica. Gli stessi utensili ad aria hanno requisiti di manutenzione notevolmente inferiori, riducendo i tempi di fermo macchina.

Comprendere i requisiti d’aria richiesti

La considerazione più importante da fare quando si decide di acquistare un nuovo compressore d’aria, riguarda il flusso d’aria che il compressore può fornire. Gli utensili ad aria hanno determinati requisiti per poter funzionare alla capacità ottimale e il più importante è detto SCFM (Standard Cubic Feet per Minute).

Tutti gli strumenti ad aria avranno un requisito di SCFM, ma in generale gli strumenti ad aria più piccoli richiedono tra 0 e 5 SCFM, mentre strumenti più grandi possono richiedere 10 o più SCFM.

Quali sono i tuoi requisiti di CFM

La prima cosa che devi capire è di quanta aria hai bisogno per alimentare il tuo strumento tramite il compressore ad aria. Per risolvere questo problema, dobbiamo sapere quanta portata d’aria può produrre il compressore e quanta portata d’aria richiede uno strumento pneumatico per funzionare.

  • Trova il flusso d’aria richiesto (SCFM) dei tuoi utensili pneumatici. Queste informazioni saranno presenti nella guida dell’utente o nel sito web dei produttori dell’attrezzo
  • Se hai intenzione di alimentare più strumenti contemporaneamente, dovrai addizionare i singoli SCFM richiesti per ciascuno strumento. La maggior parte dei compressori fai-da-te è progettata per alimentare un solo strumento alla volta, tuttavia, normalmente è possibile alimentare con successo diversi strumenti contemporaneamente con compressori più grandi e per uso commerciale
  • Per trovare il CFM minimo richiesto del compressore, è necessario moltiplicare il SCFM richiesto dello strumento per 1,2
  • Ad esempio, se si desidera alimentare una pistola a spruzzo (6 SCFM): 6 SCFM x 1,2 = compressore da almeno 7,2 CFM

Questa è solo una guida approssimativa. I compressori più grandi con CFM più elevato e serbatoi più grandi, ti offrono sempre strumenti con prestazioni migliori, che possono essere utilizzati più a lungo e quindi vale la pena acquistare il compressore aria portatile più grande a seconda del tuo budget.

Misurazione della potenza e della portata del compressore ad aria: CFM, FAD, Lt/min

Ci sono un sacco di modi diversi di parlare della potenza di un compressore ad aria e una vasta gamma di termini e abbreviazioni. Abbiamo pensato che valesse la pena elencare tutti i diversi modi in cui è possibile misurare la potenza del compressore ad aria, le eventuali abbreviazioni associate e il significato effettivo dei termini.

Portata: CFM e Lt/min

CFM sta per piedi cubi al minuto (Cubic Feet per Minute) ed è l’unità di misura imperiale per la descrizione della portata d’aria di un compressore elettrico. L’equivalente metrico di CFM è Litri per Minuto (o Lt/min). La misurazione imperiale di CFM viene utilizzata più ampiamente di litri al minuto, quindi è più probabile che si trovi CFM sulla descrizione di un prodotto, piuttosto che Lt/min.

Probabilmente vedrai il CFM usato in due modi diversi; il primo è CFM (aria spostata) e il secondo è CFM (FAD) – quindi probabilmente ti starai chiedendo qual è la differenza tra CFM (aria spostata) e CFM (FAD)?

  • CFM (aria spostata): Questa misura è la capacità teorica nominale della pompa del compressore ad aria. Questa unità misura effettivamente ciò che viene aspirato nella pompa dei compressori ad aria, cioè ciò che la pompa potrebbe teoricamente spostare assumendo un’efficienza del 100%. La figura viene elaborata in base alle dimensioni dei cilindri della pompa e alla velocità di funzionamento della pompa. In pratica, il CFM (aria spostata) da solo è solo una stima approssimativa di quanta aria verrà effettivamente spostata e pertanto è necessario tenerne conto quando si associa un compressore ai propri utensili pneumatici
  • CFM (FAD): Questa unità di misura è molto più utile, perché osserva il volume di aria effettivamente scaricata dal compressore ad aria verso l’uscita (cioè i vostri utensili pneumatici). Il FAD è molto più utile del CFM (aria spostata), in quanto è possibile vedere l’effettiva “potenza” disponibile per gli strumenti, ecc. Il CFM (FAD) è in genere un terzo in meno rispetto al CFM (aria spostata), quindi se il compressore è pubblicizzato come 10 CFM (aria spostata), il Free Air Delivery (FAD) è probabilmente di circa 6,6 CFM

Perdita d’aria attraverso tubi e raccordi

Il flusso dell’aria viene perso attraverso i tubi, i raccordi per tubi flessibili, i filtri, i lubrificatori e, in particolare, attraverso i giunti a innesto rapido. Se si prevede di far funzionare lo strumento pneumatico a una certa distanza dal compressore o con una qualsiasi di queste periferiche, potrebbe essere necessario considerare questa perdita di carico quando si sceglie il compressore. Più CFM produce il tuo compressore, migliore sarà il funzionamento del tuo utensile, nonostante tubi più lunghi e più raccordi.

Pressione di lavoro

La pressione generata all’interno del serbatoio di un compressore ad aria, viene misurata in bar e libbre per pollice quadrato – o PSI. La maggior parte dei compressori avrà una pressione di lavoro di 8 bar/115 PSI, che è più che sufficiente per gli utensili ad aria per uso hobbistico e fai-da-te.

Alcuni dei più potenti compressori ad aria che trovi in commercio, hanno pressioni di lavoro più elevate (145 PSI e oltre). Ripetiamo che puoi sempre controllare quale pressione d’esercizio è richiesta per il tuo attrezzo pneumatico osservando il manuale utente o contattando il produttore.

Dimensioni del serbatoio dell’aria

Di norma, più grande è il volume d’aria del tuo compressore, e più a lungo il tuo strumento funzionerà con un CFM più consistente. Poiché un serbatoio d’aria più grande si esaurirà meno spesso di un serbatoio piccolo, vale la pena investire il proprio denaro in un serbatoio abbastanza grande per completare il lavoro che hai in mente, ad esempio, anche se una pistola a spruzzo funzionerà con un piccolo compressore da 6 litri, funzionerà solo per scopi molto brevi. 6 litri sarebbero sufficienti per spruzzare il corpo di una chitarra, tuttavia se vuoi dipingere un’intera macchina o un furgone, probabilmente vorrai almeno un compressore da 100 litri.

Elaborare le dimensioni del serbatoio richiesto

Per trovare la dimensione minima del serbatoio del compressore, occorre moltiplicare gli SCFM richiesti dal tuo attrezzo per 6.

Ad esempio, se si desidera alimentare una chiave ad impulsi (8 SCFM): 8 SCFM x 6 = un serbatoio del compressore da almeno 48 litri

Ancora una volta, questa è una guida approssimativa e un serbatoio più grande del compressore può migliorare le prestazioni del tuo strumento.

Tipologie di compressori più diffuse sul mercato

  • Compressore 6 litri: compressori ad aria compatti e portatili ad alte prestazioni, utilizzati per piccoli progetti come verniciatura a spruzzo, inchiodatura/graffatura e gonfiaggio di pneumatici. Questi compressori sono completamente privi di olio e richiedono poca manutenzione
  • Compressore 25 litri: i compressori da 25 litri offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo e un serbatoio di dimensioni adeguate per lavori leggermente più grandi. Con il miglior compressore 25 litri disponibile in commercio, puoi scegliere un ottimo strumento per il fai-da-te o per un uso più professionale
  • Compressore 50 litri: in commercio sono disponibili anche compressori portatili e fissi con serbatoi da 50 litri per uso professionale e hobbistico. Con un serbatoio più grande, sarai in grado di gestire utensili pneumatici di medie dimensioni e applicazioni più impegnative
  • Compressore 100 litri: questa gamma di compressori di grande capacità, include opzioni elettriche e a benzina, adatte per uso domestico, semi-professionale e professionale. Dedica meno tempo per attendere il riempimento del serbatoio e più tempo agli strumenti ad aria
  • Compressore 200 litri e oltre: questi compressori di grande capacità, da 200 a 500 litri, sono ideali per applicazioni commerciali e di laboratorio. Sono tutti compressori stazionari con supporti anti-vibranti e si può scegliere tra una fonte di energia elettrica, benzina o diesel

Compressori d’aria standard o senza olio

I compressori oil-less (senza olio) sono diventati più popolari per l’uso domestico e per il fai-da-te. Questa sezione dovrebbe aiutarti a capire i pro e i contro di un compressore oil-less rispetto a un compressore lubrificato standard, in modo da poter prendere una decisione d’acquisto migliore.

  • Lubrificazione: i compressori ad aria standard, utilizzano un olio lubrificante in modo efficace e affidabile per mantenere in buono stato i pistoni che si muovono. Nei compressori oil-less i pistoni sono pre-lubrificati permanentemente da un materiale detto Teflon. Ciò significa che, in effetti, non è necessario preoccuparsi della lubrificazione con un compressore senza olio
  • Manutenzione: l’olio dovrà essere cambiato periodicamente nel compressore standard, per garantire che funzioni in modo corretto. Trascurare la manutenzione, può causare danni irreversibili all’unità e invalidare la garanzia. Il compressore oil-less (senza olio), significa anche nessun cambio di olio, il che si traduce in requisiti minimi di manutenzione
  • Peso: di norma, i compressori standard pesano molto più dei compressori oil-less. I compressori senza olio, richiedono meno parti, il che significa (in generale) che tendono ad essere molto più leggeri rispetto alle alternative standard. Questo elemento tende a contenere anche i costi
  • Uso: i compressori oil-less sono più leggeri, più economici e richiedono meno manutenzione, mentre i compressori standard sono più resistenti e pesanti. La maggior parte dei compressori ad aria industriali utilizzerà benzina. Se sei un utente domestico semi-professionista, probabilmente vorrai investire il tuo denaro in un compressore lubrificato ad olio. I cilindri rivestiti in teflon si consumano col passare del tempo, il che significa che il pistone si asciugherà e le prestazioni ne risentiranno. I compressori oil-less sono molto apprezzati dagli utenti domestici che amano il DIY
  • Rumore: i compressori standard tendono ad essere molto più silenziosi rispetto alle alternative oil-less, semplicemente perché sono lubrificati a liquido. Questo probabilmente non importa se si utilizza il compressore di rado, tuttavia se per te è importante un ambiente di lavoro silenzioso, ti consigliamo un compressore silenziato standard
  • Contaminante: avere un compressore lubrificato ad olio, significa avere la possibilità di contaminare l’aria. Questo non è un problema per la maggior parte degli strumenti ad aria, tuttavia se si utilizza una pistola a spruzzo, potrebbe rovinare il tuo lavoro. Questo può essere “filtrato”, usando un filtro dell’aria prima del tuo attrezzo pneumatico. Nessun olio significa nessuna contaminazione, rendendo questi compressori popolari con i verniciatori e le impostazioni cliniche

Fai da te o uso professionale?

In commercio troviamo due gamme specifiche di compressori; quelli per il fai da te e quelli per uso professionale – ognuno con pro e contro.

Se sei un utente amante del DIY, un appassionato hobbista o un utente occasionale, ti consigliamo un compressore per il fai da te, economico e più leggero. I prezzi sono molto interessanti e con la garanzia di almeno 2 anni – I compressori portatili sono perfetti per mettere qualche chiodo di tanto in tanto, pinzare, forare, gonfiare pneumatici, verniciare con pennello ad aria o per la pulizia con soffiaggio. Sono progettati pensando all’utente DIY e sono perfetti per lavorare in garage durante il weekend.

Se si utilizza il compressore in modo più consistente oppure ogni giorno, esiste in commercio una vasta gamma di compressori commerciali e per officina. I compressori di questa categorie, sono progettati per una varietà di applicazioni. Ci sono anche compressori portatili professionali, perfetti per tecnici dell’assistenza, tappezzieri e altri utenti mobili, nonché compressori stazionari per officine e ambienti industriali. I compressori professionali offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo e sono perfetti per gli utenti professionali (o semi-professionali) con requisiti più elevati.

Per concludere

Siamo arrivati al termine di questo nostro articolo. In questa guida abbiamo cercato di fornirti quanti più elementi possibili, per aiutarti a scegliere il tuo compressore ideale e speriamo che ora avrai anche le idee più chiare. Se così non fosse, puoi proseguire nella lettura, leggendo le nostre recensioni, che potrebbero mettere in risalto il modello più adatto alle tue esigenze. Abbiamo recensito i modelli per il fai da te più popolari disponibili attualmente in commercio, con i prezzi e le caratteristiche più vari, in modo da accontentare un po’ tutti i palati.

 

1. Mannesmann M01790 Revisione

In questa nostra prima recensione, ci siamo occupati di un compressore ad aria portatile, appartenente alla categoria dei compressori senza serbatoio. Si tratta di un apparecchio di piccole dimensioni a funzionamento analogico, che consente di scegliere il livello di gonfiaggio in anticipo, così come avviene per i più evoluti modelli digitali. Essendo un apparecchio senza serbatoio, le sue dimensioni sono molto ridotte, tuttavia, la struttura è realizzato con ottimi materiali, assemblati proprio come ci si aspetterebbe da un buon marchio come quello della Mannesmann. Ideale per il trasporto, anche in auto.

compressore aria
La sua potenza

Si tratta di un compressore piccolo e compatto, dal prezzo economico, dunque non ci si può attendere una potenza tale da alimentare 10 attrezzi pneumatici contemporaneamente. Innanzitutto, questo Mannesmann M01790 è alimentato tramite un motore a corrente continua da 12 volt. Questo significa, che possiamo collegarlo direttamente all’accendisigari dell’auto per alimentarlo. La scheda tecnica indica una potenza erogata di 300 watt. Si tratta chiaramente di un valore piuttosto basso se confrontato con i modelli con serbatoio, ma non è certamente sulla forza bruta che si basa questo apparecchio. Per i lavori a cui è destinato comunque, è più che sufficiente.

Portata e pressione

Questo Mannesmann M01790 presenta una pressione di 10 bar, davvero niente male, considerando le sue dimensioni. La portata è calcolata sui 35 litri al minuto. Ovviamente, la sua principale caratteristica è la trasportabilità. L’apparecchio pesa appena 2,3 kg ed è così compatto da poter essere nascosto ovunque, anche in una piccola utilitaria. Col compressore, troviamo anche il manometro, un adattatore per pneumatici e ugelli vari che consentono di gonfiare ruote della bici, palloni, materassi ad aria ed altri oggetti similari. Infine, troviamo nella confezione, anche un pratico sacchetto in tessuto per il trasporto.

Vantaggi

  • Prezzo economico
  • 10 bar di pressione
  • Trasporto facile

Svantaggi

  • Solo per operazioni di gonfiaggio
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Oasser P1 Compressore Aria Revisione

Realizzato in acciaio inossidabile e alimentato da una batteria al litio integrata, questa pompa elettrica ricaricabile Oasser può essere perfetta per gonfiaggio delle ruote di emergenza. Supporta l’adattatore CA CC per la casa da 110 V e può essere alimentato anche tramite accendisigari da 12 V. La ricarica completa richiede circa un’ora e mezza (ricarica rapida), la batteria a carica completa, può gonfiare anche un pneumatico completamente sgonfio. Questo piccolo apparecchio, dispone anche di un manometro digitale LCD (con retroilluminazione), tramite il quale è possibile preimpostare la pressione del pneumatico in base alle proprie esigenze e testare la pressione dei pneumatici in qualsiasi momento.

compressore portatile
Caratteristiche tecniche

La pressione massima gonfiabile è di 150psi, adatta per bici, moto, auto di piccole e medie dimensioni, compresi i SUV, ma non supporta i pneumatici per autocarri pesanti. Questo piccolo attrezzo, di dimensioni compatte e portatile, è dotato di una mini pompa elettrica, con 4 tipi di valori unitari: PSI, BAR, KPA, Kg/cm². Le dimensioni dell’apparecchio sono estremamente compatte, tanto che può essere catalogata come la più piccola pompa gonfiabile portatile.

Funzioni extra

Oltre a fungere da mini compressore, questo apparecchio può funzionare anche come una torcia a LED: due luci a LED si possono commutare in modo indipendente per fornire un’illuminazione d’emergenza durante la notte. E il display digitale LCD con retroilluminazione, è facile da leggere gonfiando durante la notte. Altra caratteristica peculiare, è il prezzo. Se desideri conoscere del compressore offerta e prezzi, ti basta controllare i nostri collegamenti. La tecnologia esclusiva Oasser, permette di avere prestazioni eccellenti, eccellente servizio post-vendita e 1 anno di servizio di garanzia, il reso del prodotto con rimborso del 100%.

Vantaggi

  • Prezzo molto economico
  • Dimensioni super compatte
  • Funziona anche come torcia LED

Svantaggi

  • Solo per piccole applicazioni
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. BLACK+DECKER ASI500-QW Revisione

Questo compressore, è stato progettato appositamente per gli amanti del fai da te e per i piccoli lavori domestici. Grazie alle sue ottime caratteristiche, risulta estremamente utile per il gonfiaggio di palloni e pneumatici. Si tratta di un apparecchio tanto piccolo e compatto, quanto potente, grazie ad una potenza di ben 160 psi e una pressione che raggiunge il valore massimo di 11 bar. Ovviamente, non è adatto per usi professionali, ma si limita all’uso domestico e hobbistico. Inoltre, è anche dotato di un efficace sistema di auto-spegnimento, che non permette di sovra-gonfiare il prodotto.

compressore 50 litri
Per il gonfiaggio delle ruote

Nella confezione abbiamo trovato tutto il necessario per poter gonfiare fin da subito le ruote di un’automobile di piccola e media cilindrata. Mentre mancano gli ugelli per il gonfiaggio delle ruote della bici, che tuttavia sono acquistabili separatamente per prezzi molto convenienti. Trovare il compressore portatile più adatto alle proprie esigenze, non è semplice. A volte dimensioni e rapporto di compressione non viaggiano di pari passo. In questo caso però, il compressore ad aria portatile BLACK+DECKER ASI500-QW offre un ottimo rapporto tra trasportabilità e potenza.

Due modi di alimentarlo

Trattandosi di un compressore portatile, è alimentato da una batteria interna, che può essere collegata indistintamente alla 220 di casa o alla 12 volt dell’auto, tramite accendisigari. Il display è retroilluminato, il che ci consente di utilizzare l’apparecchio anche in scarse condizioni di illuminazione, ad esempio sul ciglio della strada in piena notte. L’apparecchio ha un peso di appena tre chili e mezzo, quindi risulta compatto, leggero e maneggevole. Non occupa molto spazio e può tranquillamente essere conservato nel bagagliaio dell’auto, senza togliere troppo spazio alle buste della spesa o al passeggino del bambino.

Vantaggi

  • Compatto e leggero
  • Ottima potenza
  • Prezzo interessante

Svantaggi

  • Ricarica lenta
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Unitec 10920 Revisione

Il compressore portatile Unitec 10920 è l’apparecchio ideale per il gonfiaggio dei pneumatici per la tua auto, anche grazie ad un prezzo molto interessante. A proposito di questo, se desiderate conoscere del compressore aria prezzi e offerte, non esitate a verificare i link che trovate in questa stessa pagina. Che si tratti di pneumatici da auto, camion, SUV o roulotte, il gonfiaggio delle ruote riesce senza alcun tipo di problema. Grazie al motore di questo compressore, viene generata una pressione massima di 7 bar. Il compressore è estremamente economico e potente.


Come viene alimentato

Il dispositivo viene semplicemente inserito nel connettore da 12 volt dell’auto, per cui può essere utilizzato velocemente ovunque sia necessario. L’elevata portata d’aria (35 litri al minuto), garantisce un gonfiaggio rapido ed efficiente dei pneumatici. Nella confezione, inoltre, sono inseriti già diversi adattatori per biciclette, materassini, gommoni, pneumatici per veicoli, ecc. Questo compressore è adatto anche per il gonfiaggio di pneumatici di grandi dimensioni. Il compressore viene fornito in una comoda custodia per il trasporto, che contiene anche gli accessori. Durante i nostri test, siamo rimasti mediamente soddisfatti di questo prodotto. Il compressore va utilizzato principalmente per gonfiare i pneumatici. Funziona perfettamente e la pressione è sufficiente. La gestione del compressore è sicura e semplice.

Buona qualità

Tenendo sempre in considerazione il costo di questo apparecchio, dobbiamo ammettere che la fattura e la qualità del dispositivo sono buone. Si tratta di un apparecchio da portare sempre con sé nell’auto, così da poter pompare aria nei pneumatici in caso di emergenza. Secondo i clienti che lo hanno già testato, il compressore soddisfa pienamente il suo scopo e il rapporto qualità-prezzo è percepito come ottimo. Insomma, a questo prezzo era difficile chiedere di più!

Vantaggi

  • Prezzo economico
  • Adatto per le gomme dell’auto
  • Facile da usare

Svantaggi

  • Solo per piccole operazioni
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

5. GHB IE-150 Revisione

Il mini compressore ad aria GHB IE-150 è un dispositivo per il gonfiaggio facile da usare, infatti, basta accenderlo e selezionare l’ugello adatto, per il corretto funzionamento del dispositivo. È necessario regolare il numero di PSI desiderato, collegare l’ugello e il pneumatico si gonfierà automaticamente secondo le istruzioni fornite. Inoltre, questo prodotto si spegne una volta raggiunta la pressione, per proteggere le gomme da un eccessivo gonfiaggio. Questo compressore dispone di uno schermo LCD, dov’è possibile visualizzare la pressione dei pneumatici.

compressore 100 litri
Come funziona

Con il tasto “UNIT” è possibile modificare l’unità di misura di pressione tra PSI, BARRA, KPA e Kg. In aggiunta, questo piccolo dispositivo può tranquillamente essere connesso alla presa dell’accendisigari dell’auto, per ricaricare la batteria. Quando la batteria è completamente carica, è in grado addirittura di gonfiare un pneumatico da zero. Quando lo si utilizza, si consiglia di caricarlo completamente, perché quando si è in viaggio deve essere possibile contare sulla piena capacità, sempre. Il compressore può gonfiare ruote di biciclette, giocattoli gonfiabili, palloncini e persino pneumatici per auto. Questo apparecchio è più piccolo di qualsiasi altra pompa e molto silenzioso, quindi quando lo si utilizza, non emette alcun rumore.

Compatto e leggero

Questo dispositivo è molto facile da usare e compatto, per l’uso in casa o in auto. Dispone anche della funzione di torcia elettrica con luce a LED nella parte inferiore del dispositivo, che viene controllato da un pulsante di accensione. Molto utile se si deve gonfiare una ruota sul ciglio della strada di notte. Sebbene abbia dimensioni ridotte è abbastanza potente, può gonfiare pressioni fino a 11 kg/cm2 o 150 PSI, soddisfacendo qualsiasi esigenza, sia per la bici che per l’auto.

Vantaggi

  • Costruito con ottimi materiali
  • Circuiti di alta qualità
  • Prestazioni superiori e sicure

Svantaggi

  • Adatto a piccole applicazioni
CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT