Molti genitori sono parecchio preoccupati su quale possa essere il miglior passeggino per il proprio piccolo e molti di loro, appunto, optano per un passeggino leggero che può essere in grado di trasportare il bambino e in più di non essere troppo pesante da portare in giro per un genitore. D’altronde va detto che molti genitori, alle prime armi, si dannano su come scegliere il passeggino anche perché non hanno nessuna idea di quale passeggino scegliere.

Questo è uno dei mali più comuni: comprare senza avere nessuna idea di cosa comprare ma fare solo un acquisto legato al prezzo più basso tra quelli che è possibile trovare. Quindi la prima regola è proprio questa: non c’è nessun bisogno di scegliere un prodotto economico che non sia anche di buon livello, questa è una cosa che pochissime persone sono in grado di comprendere, soprattutto perché non hanno idea di quello che vanno a comprare.

Nello specifico scegliere il passeggino migliore non è facile se non si sanno le varie caratteristiche tra i vari passeggini e quindi il mio consiglio è sempre quello: leggete articoli informativi on line, leggete le recensioni che sono presenti sul web in quelli che sono i siti specializzati e leggete i pro e i contro di ogni modello così che saprete il perché della vostra scelta finale.

Il mio consiglio non può che essere legato a un passeggino leggero, di circa 7 chili, che è molto più facile da trasportare anche sul bus, sul tram o sulla metro; è molto utile anche che sia costruito su 3 ruote così che sia più maneggevole da portare anche su strade che non sono perfettamente asfaltate. Infatti è molto comodo da usare anche se siamo fuori città, su una strada sterrata mentre si fa jogging o del trekking leggero.

Stiamo parlando anche di un passeggino che sia in grado di essere chiuso come un ombrello o come un libro e con una mano soltanto, così che possa occupare meno spazio in macchina, nella stanza di casa e anche che possa occupare meno spazio nel bus. Se un passeggino si chiude facilmente sarà più facile portarlo con sé anche in vacanza, se con le ruote smontabili dal telaio ancora di più, così occupa ancora meno spazio anche nella cappelliera di un aereo o di un treno. Questo è solo uno dei tanti motivi che mi porta a pensare che un passeggino pieghevole sia proprio quello giusto per le nostre esigenze. E va anche detto che un passeggino pieghevole non per forza è in grado di reggere al meglio un bambino se scadente, quindi è bene prendere sì un passeggino leggero ma comprarlo sempre imbottito e di materiale anallergico e lavabile, così che il nostro piccolo possa essere sempre tenuto nel massimo della pulizia. Non sarà possibile comprare il passeggino dei propri sogni se non si è fatto un piccolo studio sul modello che si vuole, quindi studiate e non abbiate timore di prendere informazioni.

 

Ulteriori letture