Quante volte abbiamo sognato di poter avere una colonna sonora sotto ogni singolo evento della nostra vita proprio come succede nei film che tanto amiamo guardare e che tanto ci fanno sognare e divertire e commuovere? La musica è parte integrante della vita di tutti i giorni di molti di noi, e questo è un dato di fatto. C’è chi si sveglia con il suono del proprio brando preferito e chi si allena con le cuffiette per poter godere della carica che solo un album molto ritmato potrebbe offrire. C’è chi ama cantare sotto la doccia e chi invece desidera un sottofondo rilassante mentre si trova in piscina, magari su un elegante materassino di quelli che permettono di poter reggere anche un bicchiere di vino… Forse stiamo fantasticando troppo, ma è questo l’effetto che fa la musica su di noi. Ci fa sognare, ci permette di poter esprimere i nostri sentimenti al meglio e ci aiuta a superare i momenti più difficili dandoci la carica giusta o anche permettendoci di sfogarci un po’ con un sano pianto liberatorio. La musica è questo e molto, molto di più. Oggi, noi de Lecosemigliori.com vogliamo parlarvi di un particolare dispositivo elettronico che, specialmente nel corso degli ultimi anni, ha saputo trovare un posto importante sul mercato dell’elettronica e che sta conquistando il cuore di tutti i più grandi amanti della musica. Stiamo parlando ovviamente delle casse portatili bluetooth, la maniera più facile per poter ascoltare la musica del vostro cuore ovunque vi possiate trovare, potendola condividere con chi lo vogliate senza però dover mai rinunciare ad una qualità di ascolto eccellente. L’obiettivo del nostro articolo di oggi, è quello di potervi dare le giuste dritte e indicazioni per poter scegliere il modello di cassa portatile più indicata per poter soddisfare a pieno quelle che sono le vostre esigenze personali senza però mettere da parte il risparmio e tutte quelle caratteristiche che in un dispositivo del genere non dovrebbero mai mancare. Per fare tutto questo, ci serviremo di due elenchi: il primo servirà ad elencare quelle che sono le caratteristiche da dover assolutamente prendere in considerazione prima dell’acquisto di un dispositivo di questo tipo, ed il secondo servirà ad elencare quelle che sono le caratteristiche di secondaria importanza e/o aggiuntive che un dispositivo elettronico di questo tipo può vantare.

Come scegliere una cassa portatile bluetooth? Cose da considerare prima dell’acquisto

Iniziamo con quello che è il primo dei due elenchi che sono alla base del nostro articolo sulle casse portatili bluetooth: stiamo parlando dei fattori assolutamente essenziali da dover prendere in considerazione prima di procedere con l’acquisto di un dispositivo di questo tipo. Partendo dalla qualità del suono, andremo poi a dare indicazioni su quelle che sono le modalità di connessione di un dispositivo di questo tipo e anche sull’autonomia di una cassa portatile senza dimenticare i fattori più “plastici”, come ad esempio le fattezze del dispositivo ed il materiale stesso di cui sono composte.

Qualità del suono della cassa portatile

Il primo fattore che procederemo ad analizzare, e anche quello che può essere considerato decisivo al momento della scelta di quale prodotto acquistare è la qualità del suono. Lo scopo di una cassa portatile bluetooth è quello di poter consentire la riproduzione di file audio per cui riteniamo sia assolutamente necessario andare ad assicurarsi innanzitutto che l’impianto acustico della cassa portatile bluetooth sia in grado di poter rispettare (se non eccedere) quelle che sono le vostre esigenze ed aspettative in fatto di qualità del suono. Ma come ci si può assicurare della qualità del suono di una cassa portatile bluetooth quando non la si può provare? In realtà, intuire la qualità del suono di un dispositivo di questo genere è piuttosto semplice: basterà informarsi su quelle che sono la potenza (espressa sempre in Watt), il numero di altoparlanti e di che tipo di altoparlanti si tratta. Naturalmente quando si parla delle prestazioni delle casse senza fili non ci si può aspettare di ottenere le stesse prestazioni che si è in grado di ottenere con delle casse acustiche. Per quanto le prestazioni di una cassa wireless possano essere buone, non potranno mai essere paragonabili a quelle di un dispositivo acustico. I valori da prendere in considerazione per poter avere altre indicazioni sulla qualità del suono della cassa portatile sono la distorsione armonica totale (THD) e il rapporto segnale/rumore (SNR o S/N). Il primo citato, il cosiddetto THD, ci serve per poter ottenere indicazioni su quello che è il grado di distorsione dei suoni; per poter essere considerato a norma, un dispositivo non può avere un TDH che sia superiore all’1%. Il rapporto segnale/rumore, detto anche SNR, dà invece indicazioni su quello che è il rapporto tra segnale audio e rumore e si misura in decibel, abbreviato come Db. Maggiore è il numero dei decibel, migliore sarà la qualità del suono. Sempre in proposito della qualità del suono, abbiamo citato gli altoparlanti; in linea di massima le casse wifi sono caratterizzate da delle dimensioni molto piccole, quindi è raro che al suo interno si trovino più altoparlanti. Solitamente infatti, le casse portatili sono caratterizzate dalla presenza di un solo altoparlante utile per ambo i canali. Esistono anche casse bluetooth potenti caratterizzate dalla presenza di più altoparlanti, ma in linea di massima sono molto più grandi e soprattutto, appartengono ad una fascia di prezzo piuttosto alta e quindi poco accessibile. La qualità del suono è senza dubbio migliore, ma questo crediamo che sia piuttosto chiaro. All’inizio di questo paragrafo sulla qualità del suono, abbiamo fatto riferimento alla potenza del dispositivo come possibile indicatore della qualità del suono della cassa portatile. Questo però non è strettamente necessario, poiché una potenza maggiore non sempre corrisponde ad una qualità del suono maggiore quindi non è detto che la cassa bluetooth più potente possa effettivamente essere in maniera automatica anche la migliore cassa bluetooth: un numero di watt maggiore, consiste automaticamente ad una maggiore potenza di riproduzione, consentendovi quindi di poter usufruire del vostro dispositivo acustico in più luoghi in contemporanea grazie alla potenza del dispositivo elettronico di poter distribuire con una forza più o meno maggiore il suono da riprodurre. Idealmente, un dispositivo dotato di due altoparlanti di circa 6-7 Watt ognuno, potrebbe essere la soluzione migliore per chi è in cerca di un suono pulito che sia però al tempo stesso distribuito in maniera piuttosto potente. Meno potenza significa riproduzione meno nitida, ma non per questo le casse bluetooth economiche dotate di un wattaggio minore siano da scartare a priori. Trovare la migliore cassa bluetooth è molto più di questo perché essendo un dispositivo elettronico molto complesso e dotato di parecchie funzionalità diverse, è facile distrarsi facendosi tentare da dispositivi che possiedono un wattaggio alto ma magari una qualità del suono non così eccelsa come potevamo sperare, oppure si sceglie di acquistare un dispositivo molto costoso che però poi non vi permette di poter ottenere una autonomia che desiderate perché magari è il miglior speaker bluetooth per quanto riguarda determinate qualità ma pecca anche di molto su altre che sono altrettanto importanti per l’acquisto del miglior speaker bluetooth.

Capacità di potersi connettere con i vostri dispositivi portatili della cassa portatile

Il secondo fattore fondamentale da prendere in considerazione precedentemente all’acquisto di una cassa portatile è andare ad approfondire quelle che sono le tecnologie di connessione e la loro copertura. In linea di massima la copertura del segnale bluetooth (tipologia di connessione utilizzata da questo particolare tipo di dispositivi) è di dieci metri, anche se è sempre bene controllare le indicazioni della casa di produzione del dispositivo che ha catturato la nostra attenzione perché anche questa caratteristica può variare non di poco. Naturalmente questo tipo di tecnologia di connessione ha incontrato non pochi cambiamenti nel corso di questi ultimi anni, per cui sarà necessario andare a ricercare delle informazioni su quelle che sono le versioni di connessione Bluetooth supportate dal dispositivo al quale siete interessati. La più recente è la versione Bluetooth 4.1.; nessun problema però: questa versione, esattamente come tutte le altre, è retroattiva, per cui sarà compatibile con tutti i dispositivi di cui siete dotati all’interno della vostra casa anche se possiedono versioni bluetooth precedenti. Alcune casse bluetooth portatili possono essere collegate anche con dispositivi che non sono Bluetooth; per esempio sarà possibile collegarsi con un dispositivo non Bluetooth mediante l’uso di un cavo AUX. Un altro tipo di tecnologia supportata da questo particolare tipo di casse wireless è la tecnologia NFC (in inglese “Near Field Communication”) che funziona in maniera simile al Bluetooth ovvero andando a creare una connessione priva di fili con altri dispositivi e questo avviene mediante il contatto tra gli apparecchi dotati di NFC. Una connessione di questo tipo è molto più rapida del Bluetooth però ha lo svantaggio notevole di non poter godere dello stesso grado di libertà di spazio di azione tra i dispositivi collegati.

Grado di autonomia della cassa portatile

Il terzo fattore di cui andremo a parlare è l’autonomia. Quando si parla di autonomia di un dispositivo elettronico, si fa riferimento come ben saprete a quelle che sono le ore di effettivo lavoro che una di queste casse wireless riesce ad effettuare grazie all’ausilio di una sola ricarica. Naturalmente, così com’è facile da poter immaginare, le prestazioni di un dispositivo di questo tipo dipenderanno molto dal tipo di alimentazione della batteria contenuta al suo interno, che può essere di diversi tipi: NiMH, al litio, oppure le più classiche pile stilo di tipo AA ricaricabili. Naturalmente, i tempi di ricarica variano a seconda del tipo di batterie che si trovano all’interno della cassa wireless e possono spaziare da un minimo di sei ore fino ad arrivare ad un massimo di ben ventiquattro ore di autonomia con una sola ricarica per quanto riguarda i modelli di cassa portatile bluetooth di fascia più alta e quindi caratterizzati da un prezzo più alto della norma. Se il vostro obiettivo è quello di poter portare con voi questo dispositivo elettronico in viaggio, sarà dunque consigliabile optare per un modello che rispetti in tutto e per tutto quella che è la durata del viaggio stesso, oppure trovare un modo per poterlo ricaricare. Naturalmente un livello del volume molto alto sarà in grado di poter influire molto su quella che è la durata della batteria della vostra cassa wireless e per questo sarebbe meglio non utilizzare il volume al massimo durante l’utilizzo di questo dispositivo. La modalità di ricarica del dispositivo, naturalmente, differisce a seconda di quello che è il tipo di alimentazione del dispositivo stesso. Nella maggior parte dei casi avviene tramite il collegamento tramite porta usb ad un altro dispositivo che può essere il vostro pc oppure perché no, la vostra console o il vostro televisore, oppure mediante un cavo apposito la vostra cassa wireless può essere collegata alla presa a muro ed essere ricaricata così come fareste con il vostro cellulare o con il vostro tablet. Naturalmente, un confronto casse bluetooth fa emergere che le casse di fascia medio/bassa tendono ad essere caratterizzate da una autonomia molto bassa rispetto alle casse di fascia alta. Attenzione però: molto spesso, all’interno della scheda tecnica ideata dalle case di produzione, vengono in linea di massima inseriti al loro interno quelli che sono i valori riguardanti le ore di autonomia della cassa portatile bluetooth a dir poco ottimistica. Cosa vogliamo dire con questo? Che le case di produzione stanno cercando di spacciare per veritiere delle informazioni che in realtà poi non lo sono affatto? Assolutamente no! Il nostro compito è quello di aiutarvi a trovare quelle che sono le migliori casse bluetooth e per questo riteniamo che sia assolutamente di fondamentale importanza andare ad approfondire ogni singola caratteristica in modo tale da potervi guidare in maniera più che esaustiva in quello che sarà l’acquisto delle casse bluetooth migliori per le vostre esigenze. Tornando all’autonomia espressa nei dati resi disponibili dalle case di produzione; questo numero fa riferimento ad un utilizzo della cassa bluetooth a volume medio e senza l’inoltro di chiamate o la connessione con un altro dispositivo. Quello che stiamo cercando di dire è che questa cifra data dalla casa di produzione è quindi da prendere in considerazione ma in maniera relativa poiché nel corso dell’utilizzo quotidiano, sarà piuttosto improbabile che l’autonomia effettiva sia pari a quella del numero espresso nella scheda tecnica. Questo vale anche per le casse bluetooth migliori, quindi non pensate che solo perché un modello non è economico oppure appartiene ad una casa di produzione di successo allora questo discorso non potrà essere applicato.

Dimensioni, peso e forma della cassa portatile

Le dimensioni di una cassa portatile rappresentano a nostro parere il quarto fattore da non sottovalutare al momento di scegliere quali possano essere le migliori casse bluetooth perfette per ogni vostra esigenza. La grandezza ed il peso di una cassa portatile infatti vanno ad influenzare di molto quello che è l’utilizzo stesso del dispositivo; è difatti impossibile pensare di poter trasportare con sé un dispositivo particolarmente ingombrante perché largo, oppure un dispositivo particolarmente pesante. Fortunatamente in commercio esistono delle casse portatili dalle dimensioni e dai pesi più svariati, ognuna adatta a soddisfare le esigenze più svariate. Si parte infatti da un peso minimo di 300 grammi fino ad arrivare a dispositivi che pesano almeno quattro volte tanto! Un altro fattore legato sempre alle dimensioni di una cassa portatile è la forma del dispositivo, che può essere squadrata e minimale oppure arrotondata, simile ad un apparecchio vintage o ideata per poter supportare il vostro smartphone o il vostro tablet durante il corso della riproduzione dell’audio. Da questi fattori sia estetici che concreti, deriva la facilità di trasporto, alla quale abbiamo avuto modo di poter accennare appena qualche riga sopra all’interno di questa esatta porzione del nostro articolo. Alcuni modelli di cassa portatile sono dotati di pratiche custodie da viaggio ideali se intendete utilizzare questo dispositivo mentre vi trovate in viaggio e volete viaggiare sicuri che il vostro dispositivo non possa subire danni nel corso dello spostamento.

Qualità del materiale di cui è composta una cassa portatile bluetooth

Quando ci si trova alla ricerca di quelle che sono le migliori casse bluetooth, un altro fattore da non dover assolutamente sottovalutare è la qualità del materiale di cui è composta una cassa portatile bluetooth. In linea di massima, la qualità dei materiali non varia in maniera eccessiva da un modello all’altro infatti, le leghe che vengono utilizzate per poter realizzare una cassa portatile bluetooth non serve a rendere migliori o peggiori quelle che sono le performance qualitative a livello acustico di questo dispositivo ma ne stabiliscono invece quelle che sono altri fattori fondamentali da dover assolutamente considerare al momento dell’acquisto: questi fattori sono la resistenza e la longevità del dispositivo elettronico. I modelli di casse portatili bluetooth caratterizzati dalla presenza di un corpo esterno composto interamente in una lega di alluminio invece che di un corpo esterno in plastica dura, saranno automaticamente meno soggetti a tutte quelle problematiche derivate dall’utilizzo di un dispositivo costituito interamente in un materiale così economico. Il primo è sicuramente il surriscaldamento che a fronte di un utilizzo continuativo è senza ombra di dubbio una delle opzioni più realistiche, il secondo è la resistenza agli urti e alle cadute, eventualità da prendere in considerazione in modo particolare se siete avvezzi a portare con voi questo dispositivo elettronico durante l’allenamento e in altri luoghi pubblici, come per esempio il campeggio ma anche una festa oppure semplicemente l’impatto contro altri oggetti mentre state semplicemente trasportando il dispositivo. Un aspetto da non sottovalutare è la resistenza all’acqua del materiale di cui sono costituite le casse. Le casse bluetooth migliori per chi necessita di un dispositivo da poter utilizzare in acqua o comunque in prossimità di essa, restano comunque i dispositivi realizzati interamente in materiale waterproof ma andremo ad approfondire meglio questo fattore in un punto successivo del nostro articolo.

Possibilità di poter supportare la riproduzione stereo di una cassa portatile bluetooth

Per riproduzione stereo si intende la capacità di poter riprodurre i suoni appartenenti ad una precisa registrazione così come erano stati registrati, in maniera tale da poterci permettere in quanto ascoltatori di poter ascoltare il suono di strumenti diversi come se provenisse da diverse direzioni per poter ottenere così una esperienza di ascolto meno rigida e asettica e per questo molto più autentica e realistica. Difatti, lo scopo primario della riproduzione stereo, è quello di poter offrire allo spettatore un certo livello di profondità al momento dell’ascolto rendendo l’esperienza molto più immersiva e per questo piacevole, realistica. Naturalmente, una cassa portatile bluetooth, specialmente se si tratta di un modello dotato di dimensioni particolarmente ridotte, difficilmente sarà in grado di potervi offrire una esperienza di ascolto così articolata, profonda e simile ad un concerto. Nel corso del nostro elenco su quelle che sono le componenti da non sottovalutare al momento dell’acquisto di una cassa portatile bluetooth abbiamo fatto riferimento al numero degli altoparlanti presenti all’interno del dispositivo come indice della possibile qualità del suono della cassa portatile bluetooth che abbiamo intenzione di poter acquistare. Naturalmente, per poter ottenere una esperienza acustica che sia il più possibile pulita e veritiera tramite la riproduzione stereo, sarà assolutamente necessario poter disporre di due altoparlanti, cosa praticamente impossibile nella maggior parte dei modelli di molte casse portatili bluetooth che per mantenere inalterate le dimensioni ed il peso, tendono a poter contare sulla presenza di un unico altoparlante. Sempre parlando di riproduzione stereo, alcuni modelli di cassa portatile bluetooth sono in grado di poter stabilire una connessione multipla, ovvero sono in grado di poter essere collegati con un altro dispositivo audio come ad esempio un altro altoparlante o addirittura ad un’altra cassa portatile bluetooth in modo da poter realizzare così una perfetta riproduzione stereo.

Funzionalità secondarie di una cassa portatile bluetooth

Questo secondo elenco contiene invece quelle che sono a nostro parere le funzionalità secondarie di un dispositivo di questo tipo; in particolare, andremo a concentrare la nostra attenzione su quelle che sono le opzioni a cui raramente si pensa al momento dell’acquisto di una cassa portatile bluetooth come ad esempio la possibilità di poter rispondere alle chiamate direttamente tramite la cassa o la possibilità di poter portare il dispositivo sotto la doccia o in piscina.

Possibilità di poter rispondere alle chiamate ricevute sul vostro smartphone direttamente dalla cassa portatile.

Alcuni modelli permettono di poter rispondere ad una chiamata parlando direttamente dalla cassa Bluetooth andando ad interrompere in maniera automatica la riproduzione del brano musicale in corso per potervi permettere di ricevere la chiamata senza bisogno di poter intervenire in alcun modo. Naturalmente, a seconda di quella che è la qualità dell’audio, dipenderà anche la capacità di poter ascoltare la chiamata in maniera pulita.

Possibilità di poter utilizzare la cassa portatile bluetooth mentre vi trovate sotto la doccia.

Alcuni modelli di casse portatili bluetooth sono dotate di tecnologia waterproof. Questo significa che potrete portare il dispositivo elettronico sotto la doccia, all’interno della vasca da bagno oppure in piscina senza rischiare il cortocircuito e soprattutto senza segnare la fine del vostro dispositivo. Sul mercato sono in vendita anche delle custodie apposite per poter adattare una cassa portatile bluetooth ad un utilizzo di questo tipo, e a volte sono dotate di ventose in modo tale di poterle attaccare direttamente all’interno di una delle pareti della doccia

Spegnimento automatico della cassa portatile bluetooth.

Molti dei modelli di fascia medio/alta, sono capaci di potersi spegnere in maniera autonoma dopo trenta minuti di mancato utilizzo. Questa opzione è particolarmente utile per poter risparmiare la batteria ed è molto utile se siete particolarmente distratti o non avete tempo da perdere

Presenza di un orologio su una delle facciate della cassa portatile bluetooth.

Alcuni modelli di cassa portatile bluetooth presentano un orologio digitale sul lato frontale dell’apparecchio, opzione secondaria molto utile che rende questo dispositivo un dispositivo 2 in 1 molto utile se siete spesso in ritardo e/o adorate ascoltare la musica mentre fate altro.

Gamma dei prezzi

Ma qual è il costo di una di queste casse bluetooth? La risposta a questa domanda non è affatto univoca o facile. Il prezzo di una cassa bluetooth infatti può variare non poco a seconda di quelle che sono le caratteristiche specifiche del modello, le sue funzionalità secondarie e la marca. Naturalmente sul web è molto facile imbattersi in dozzine di offerte di casse bluetooth che presentano ogni tipo di prezzo. A prescindere dal luogo in cui vogliate acquistarne una, se su una delle tante piattaforme online famose o nei negozi fisici come expert, è importante tener presente che il costo di una cassa bluetooth può variare notevolmente anche di diverse centinaia di euro; il prezzo più basso che abbiamo avuto modo di poter incontrare online è di circa quindici euro per un modello di fascia economica e medio/bassa, mentre il prezzo più alto per un modello di fascia alta, è di circa trecento euro. Naturalmente maggiore sarà il costo, maggiore sarà la qualità del suono e naturalmente maggiore sarà anche la quantità di funzionalità secondarie (se avete bisogno di rivederle, abbiamo dedicato un paragrafo di questo articolo alle funzionalità secondarie delle casse bluetooth) di cui sarà dotato il vostro dispositivo.

 

1. JBL Charge 3 Recensione

Il noto marchio JBL nasce negli Stati Uniti nel 1946 e prende il nome proprio dal suo fondatore, l’americano James Bullough Lansing; la compagnia è famosa per la produzione di altoparlanti e di diffusori acustici di qualità superiore sia per il cinema che per l’uso domestico.

cassa bluetooth

La cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 è un dispositivo waterproof elettronico caratterizzato da un’alta potenza e da un suono dalla qualità stereo a dir poco straordinaria tipica del marchio JBL. La cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 è dotata di una capiente power bank dotata di una capacità di 6.000 mAh pari a ben venti ore di riproduzione di audio senza pause, tutto grazie al sostegno di una sola ricarica, ma non è tutto: grazie alla porta usb, la cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 è in grado di poter effettuare la ricarica dei vostri dispositivi, smartphone o tablet che siano; grazie alla presenza di un apposito pulsante, vi sarà possibile poter rispondere alle chiamate in modalità vivavoce potendo godere di una qualità dell’audio molto elevata, totalmente priva di eco e di rumori di fondo grazie alla apposita opzione che serve a cancellare i rumori estranei. Sarà anche possibile utilizzare la cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 per poter parlare con Siri o con Cortana o Google Now a seconda di quello che è il sistema operativo del vostro dispositivo. Una delle opzioni più interessanti e che contribuiscono di certo a prendere in considerazione l’acquisto di questo particolare modello, è la possibilità di poter collegare la cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 ad un altro dispositivo grazie alla modalità wireless, insieme all’opzione che ci consente di poter portare il dispositivo elettronico in acqua grazie alla classificazione di impermeabilità IPX7.

Vantaggi:

  • La cassa portatile bluetooth JBL Charge 3 è un modello waterproof

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della qualità dei bassi di questo dispositivo

 

2. JBL Flip 3 Recensione

Nel corso di questo articolo, abbiamo avuto già il modo di poter parlare del marchio JBL, brand statunitense e assoluta garanzia di dispositivi acustici eccellenti da ogni punto di vista.

cassa portatile

La cassa portatile bluetooth JBL Flip 3 è uno dei prodotti della serie Flip, linea del marchio JBL dotato di JBL Connect, tecnologia che permette di poter collegare fra di loro più dispositivi senza l’ausilio di fili per poter offrire all’ascoltatore un’esperienza di ascolto speciale, calorosa e, soprattutto, che sia del tutto immersiva ed autentica, al massimo delle possibilità di un dispositivo di questo tipo. La cassa portatile bluetooth JBL Flip 3 è caratterizzata dalla presenza di due speaker in grado di poter assolvere anche la funzione di vivavoce grazie al quale potrete veicolare le vostre chiamate senza incorrere in quei fastidiosissimi rumori di fondo e/o al cosiddetto effetto eco che incontrate con le chiamate a lunga distanza. Grazie alla batteria ricaricabile ai polimeri degli ioni di Litio (3.7V, 3000mAh, con un tempo di ricarica di circa tre ore e mezzo) collocata all’interno della cassa portatile bluetooth JBL Flip 3, potrete godere di un suono in qualità stereo per la durata di ben dieci ore di riproduzione di file audio non stop grazie all’ausilio di una sola ricarica. La cassa portatile bluetooth JBL Flip 3 è inoltre in grado di poter resistere all’acqua grazie ai materiali tessili di cui è composto, che sono durevoli e soprattutto waterproof e splashproof e sono disponibili per voi in otto diverse varianti dai colori vivaci.

Vantaggi:

  • La cassa portatile bluetooth JBL Flip 3 è dotata di una batteria ricaricabile ai polimeri degli ioni di Litio (3.7V, 3000mAh, con un tempo di ricarica di circa tre ore e mezzo) in grado di potervi offrire un suono in qualità stereo per la durata di ben dieci ore

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano di problemi di connessione

 

3. Anker SoundCore Sport XL Recensione

Il marchio Anker nasce nel 2011 e si occupa principalmente di prodotti audio.

La cassa portatile bluetooth Anker SoundCore Sport XL è caratterizzata da un sound dinamico e vibrante anche a volumi alti grazie alla presenza di ben due altoparlanti da otto watt l’uno caratterizzati da una risposta in frequenza senza paragoni. La cassa portatile bluetooth Anker SoundCore Sport XL è una delle più robuste sul mercato grazie alla protezione senza paragoni da agenti atmosferici e dagli urti grazie al livello di protezione da Polvere e Acqua IP67 che garantisce la possibilità di poter immergere il dispositivo elettronico fino a ben un metro al di sotto del livello del mare, praticamente la stessa tolleranza ai liquidi che caratterizza la maggioranza dei dispositivi ad uso industriale. Grazie alla opzione di connettività offerta dalla connessione bluetooth 4.0, potrete contare su un campo di operatività di ben venti metri di distanza negli ambienti esterni, che vi consentirà di poter connettere il vostro dispositivo (sia che si tratti di un tablet sia che si tratti di uno smartphone) alla cassa anche a lunga distanza senza mai rischiare di poter perdere la connessione. Grazie a questa opzione sarà anche possibile poter godere delle chiamate in viva-voce dotate del sistema elimina rumore, rese possibili tramite l’ausilio di un pratico microfono incorporato. La cassa portatile bluetooth Anker SoundCore Sport XL è caratterizzata da una autonomia piuttosto importante che si aggira attorno alle quindici ore; questa autonomia è resa possibile grazie alla batteria agli ioni di litio compresa con il dispositivo, che è anche in grado di poter ricaricare i vostri dispositivi grazie alla presenza di una uscita usb.

casse portatili

Vantaggi:

  • La cassa portatile bluetooth Anker SoundCore Sport XL è una delle più robuste sul mercato

Svantaggi:

  • Questo particolare modello non sembra possedere particolari svantaggi

 

4. JBL GO Recensione

La cassa portatile bluetooth JBL GO è caratterizzata da un design minimale e compatto caratterizzato da linee pulite e squadrate e da dimensioni davvero piccolissime. Questo dispositivo elettronico risulterà particolarmente adatto a tutti coloro che sono in cerca di un dispositivo piccolo, facile da portare con sé magari inserendolo all’interno del vostro zainetto anche per andare in palestra, ed è inoltre molto colorato (sono presenti ben otto diverse opzioni di colori diversi fra cui potrete scegliere) e soprattutto è caratterizzato da un peso davvero minimo di appena 120 grammi. La cassa portatile bluetooth JBL GO è in grado di poter offrire al consumatore fino a cinque ore di riproduzione di file audio grazie alla batteria ricaricabile collocata al suo interno alimentata grazie alla tecnologia degli ioni di litio. La cassa portatile bluetooth JBL GO consente al consumatore di poter rispondere alle chiamate che si stanno ricevendo sul proprio cellulare direttamente sull’altoparlante grazie al semplice tocco dell’apposito pulsante che sarà in grado di attivare così la funzione vivavoce che presenta fra le altre opzioni, anche quella di poter cancellare il rumore di fondo ed il fastidioso effetto eco che rende fastidiosa l’operazione di parlare al cellulare. Fra le diverse opzioni di connettività supportate da questo particolare dispositivo vi sono la connessione bluetooth/3.5 mm, e la sempre utile presenza di una entrata Micro-USB B che permetterà al consumatore di poter ricaricare la cassa portatile bluetooth JBL GO andando a collegarla al proprio laptop o alla presa a muro così come si farebbe per un normale cellulare o tablet.

casse bluetooth portatili

Vantaggi:

  • La cassa portatile bluetooth JBL GO è dotata di dimensioni piccolissime ma nonostante questo è comunque in grado di poter offrire al consumatore fino a cinque ore di riproduzione di file audio grazie alla batteria ricaricabile agli ioni di litio

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della bassa affidabilità della batteria

 

5. Tronsmart T2 Recensione

La cassa portatile bluetooth Tronsmart T2 è un dispositivo elettronico dotato del certificato IPX56 e per questo resistente all’acqua e a qualunque altro tipo di liquido, alla polvere e agli urti.

casse wireless

Esteticamente dotato di linee minimali e pulite, è ideale grazie al suo peso ridotto e alle sue dimensioni compatte, per poter essere portato ed utilizzato all’aria aperta, come per esempio in campeggio o perché no, anche durante delle escursioni in montagna o al mare. La cassa portatile bluetooth Tronsmart T2 è in grado di potervi offrire una esperienza di suono del tutto immersiva grazie alla tecnologia stereo di cui è equipaggiata. Grazie alla presenza della tecnologia bluetooth 4.2 questo dispositivo è in grado di potersi collegare sia con i modelli di dispositivi elettronici più moderni ed aggiornati, sia con i modelli di dispositivi elettronici più vecchi e grazie alla presenza del cavo jack o dell’esclusiva opzione che permette di poter inserire al suo interno anche una scheda Micro SD, potrete sfruttare al meglio questo dispositivo senza bisogno di dover collegare il vostro smartphone o tablet con la cassa. Grazie alla funzione vivavoce, potrete utilizzare la cassa portatile bluetooth Tronsmart T2 anche per poter svolgere delle chiamate o delle conferenze tramite smartphone senza il bisogno di doverlo toccare, permettendovi di potervi concentrare solo ed esclusivamente sulle operazioni che state compiendo e sulle parole giuste da dover pronunciare. Nessun rumore di fondo e nessun fastidioso effetto eco potranno alterare la vostra telefonata grazie alla cassa portatile bluetooth Tronsmart T2!

Vantaggi:

  • La cassa portatile bluetooth Tronsmart T2 è dotata del certificato IPX56 ed è per questo resistente all’acqua e a qualunque altro tipo di liquido oltre che alla polvere e agli urti

Svantaggi:

  • Alcuni consumatori lamentano della qualità del suono considerato come sporco e non corrispondente alle loro aspettative