Come scegliere la migliore borraccia: guida completa all’acquisto

Quante volte abbiamo sentito dire che dovremmo bere almeno due litri d’acqua al giorno per mantenerci in salute? Mettere in pratica questo consiglio è tutt’altro che facile, soprattutto per chi passa molte ore seduto in ufficio o per chi è spesso fuori casa.

Per fortuna viene in nostro aiuto un accessorio sempre più di moda e con un ruolo centrale nella lotta all’inquinamento: la borraccia.

Una bottiglia riutilizzabile è pratica, più igienica di quelle usa e getta e farà bene al vostro portafogli perché non dovrete correre al bar ogni volta che avrete sete.

Le migliori borracce sono anche dotate di una serie di optional molto interessanti (funzione termica, auto-pulizia, infusore per tè e così via). In questo modo, riescono ad adattarsi praticamente a tutte le esigenze.

Insomma, una borraccia ecologica è un oggetto che tutti dovrebbero possedere. Nella prima parte di questa guida vi proporremo 10 modelli che riteniamo essere i migliori e, in seguito, vedremo nel dettaglio quali caratteristiche ricercare per scegliere la borraccia perfetta.

AORIN, borraccia termica doppia in acciaio inox

La borraccia Aorin è un modello caratterizzato dalla doppia parete: si tratta di un particolare design che prevede due contenitori posti l’uno dentro l’altro. Tra questi viene creato un sottovuoto che riesce a mantenere la temperatura dei liquidi nella bottiglia per lungo tempo.

In questo modo potrete trasportare anche caffè, tè o altre bevande calde o fredde. Tuttavia, questa caratteristica sarebbe inutile senza un tappo con un’adeguata chiusura ermetica, come quello integrato in questa borraccia.

Riguardo ai materiali, Aorin è interamente realizzata in acciaio 18/8 e disponibile in tre formati da 350, 500 e 750 ml. Nella confezione sono inclusi due scovolini per pulire facilmente la bottiglia, oltre ad una cover termica e un pratico moschettone per agganciarla allo zaino o alla borsa.

Il suo potere di conservazione della temperatura la rende uno dei modelli migliori: è di 24 ore per le bevande fresche e di 12 per quelle calde, qualsiasi siano le condizioni metereologiche esterne.

Nonostante la qualità dei materiali e della coibentazione, il prezzo rimane sorprendentemente contenuto. Unico neo è il peso: come tutte le borracce in acciaio, non è tra i modelli più leggeri sul mercato (il formato più grande arriva a pesare 420 grammi).

PRO

  • Mantiene la temperatura delle bevande a lungo
  • Accessori inclusi
  • Facile da pulire
  • Ottimo rapporto qualità prezzo
  • Verniciatura a polvere

CONTRO

  • Il peso

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: Due scovolini, moschettone, cover termica
  • Dimensioni:
    • 500 ml: 26 x 3,5 x 6,6 cm
    • 750 ml: 30,5 x3,5 x 6,6 cm

King Do Way, borraccia portatile in acciaio inox

Si tratta di una bottiglia a chiusura ermetica realizzata in acciaio inossidabile, pensata per mantenere le temperature delle bevande a lungo. La capienza è pari a 500 ml. Anche questo modello ha doppio isolamento sottovuoto e riesce a mantenere le bevande fredde per 9 ore e quelle calde per 12 ore.

Adatta per tutte le occasioni e stagioni, è compatibile con portabici standard, portabicchieri auto e tasche laterali di tutti i modelli di zaino per adulti. Il tappo con chiusura ermetica sigilla perfettamente la bottiglia e non c’è rischio che fuoriesca il calore, così come il contenuto all’interno.

Un’altra caratteristica apprezzabile è il design elegante e la possibilità di scegliere tra ben 14 colori diversi, con alcune fantasie davvero originali e graziose. L’acciaio è trattato in modo da resistere alla ruggine, ai batteri e alla muffa. Inoltre, questa borraccia da 500 ml aderisce alle normative di sicurezza della comunità europea ed è priva di sostanze nocive.

Tra gli svantaggi, menzioniamo il fatto che non si può lavare in lavastoviglie, ma va pulita esclusivamente a mano. Inoltre, i materiali esterni tendono a rovinarsi col tempo se la bottiglia cade o subisce degli urti.

PRO

  • Design elegante
  • Buon isolamento termico
  • Rapporto qualità prezzo

CONTRO

  • Non si può mettere in lavastoviglie
  • Rivestimento esterno poco resistente

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 500 ml
  • Isolamento termico: Doppio isolamento sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: No
  • Dimensioni: 26 x 3,6 x 6,7 cm

KollyKolla, borraccia sportiva sottovuoto

KollyKolla è la migliore borraccia termica per lo sport grazie alle sue caratteristiche e funzionalità. Nel formato più grande da 1 litro, infatti, è abbastanza capiente per escursioni di lunga durata ed è in grado di mantenere il contenuto caldo per 12 ore e freddo per 24 ore.

Resistente agli urti e all’usura del tempo, questa borraccia in acciaio inox 18/8 è priva di sostanze chimiche dannose (incluso il bisfenolo A). Una delle caratteristiche più apprezzabili è il beccuccio per bere collegato ad una cannuccia interna, molto più comodo del classico tappo che si svita e rischia di farci rovesciare l’acqua addosso.

Sembra un dettaglio da poco, ma è particolarmente importante in una borraccia per lo sport. Pensate a quante volte, infatti, avete bevuto col fiatone e provato fastidio per non riuscire a deglutire adeguatamente. Le borracce con beccuccio fanno passare meno acqua ed eviteranno la sensazione di “soffocamento”.

Il tappo si può comunque rimuovere e l’apertura è abbastanza ampia da rendere la pulizia agevole. Quest’operazione andrà necessariamente fatta a mano, dato che si sconsiglia di mettere la borraccia in lavastoviglie.

La confezione include due tappi e due ricambi per la cannuccia. È possibile scegliere tra 5 formati (350, 500, 600, 750 e 1000 ml) e 41 colori diversi.

PRO
• Ottima tenuta stagna
• Ideale per lo sport
• Antigraffio
• Eccellente isolamento termico
• Ampia scelta di colori

CONTRO

• Non va in lavastoviglie

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 600 ml, 750 ml, 1000 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: Doppio tappo- a vite e beccuccio con cannuccia
  • Accessori inclusi: Due cannucce di ricambio e due tappi
  • Dimensioni: 23,6 x 8,4 x 8,2 cm (350 ml)

SuperSparrow, bottiglia termica in acciaio inox

La borraccia termica SuperSparrow mantiene la temperatura dei liquidi freddi per 24 ore e caldi per 12 ore. È realizzata in acciaio inox coibentato e, come il modello di KollyKolla, viene fornita con due tappi: a vite e con beccuccio, ma a differenza di quest’ultima non dispone del formato da 1 litro. L’opzione più capiente arriva infatti a 750 ml. È possibile anche scegliere formati più piccoli da 350, 500 e 620 ml.

Se cercate un modello super accessoriato, questa è la migliore borraccia in acciaio che possiate scegliere: include uno scovolino per la pulizia, un moschettone, due tappi, due cannucce e una pratica borsa con tracolla in neoprene, che rende facile il trasporto e offre un’ulteriore protezione per mantenere la temperatura interna delle bevande.

In base alle recensioni su Amazon è la borraccia in acciaio migliore per quanto riguarda prezzo, qualità dei materiali e praticità d’uso. La garanzia a vita è un’ulteriore sicurezza, perché vuol dire che difficilmente questa borraccia vi darà problemi, e in caso questo succeda, potrete rivolgervi al produttore per la sostituzione gratuita in qualsiasi momento.

PRO

• La migliore tra le borracce economiche
• Super accessoriata
• Doppia parete con sottovuoto
• Mantiene la temperatura a lungo
• Garanzia a vita

CONTRO

• Beccuccio un po’ stretto

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 620 ml, 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: Doppio tappo – a vite e beccuccio con cannuccia
  • Accessori inclusi: Due cannucce di ricambio, due tappi, borsa con tracolla, scovolino, 1 moschettone
  • Dimensioni: 7,1 x 7,1 x 26,7 cm

KollyKolla, bottiglia d’acqua in acciaio inox

Vediamo ora un’altra borraccia termica proposta dall’azienda KollyKolla. Anche questa è una borraccia in acciaio con doppia parete e sottovuoto, in grado di mantenere la temperatura a lungo (bevande calde fino a 12 ore e fredde fino a 24 ore).

La differenza con la borraccia sportiva che abbiamo recensito in precedenza sta negli accessori e nel design. L’estetica di questo modello è più simile a quella di una classica bottiglia d’acqua piuttosto che a una borraccia da escursione. Anche la bocca è leggermente più stretta.

Inoltre, non sono inclusi particolari accessori ed è presente un solo tappo (a vite). Ulteriore differenza sta nel formato: la borraccia da 750 ml è la proposta più grande, mentre il modello “sportivo” arriva a contenere fino ad un litro.

Le recensioni di questa bottiglia termica su Amazon sono ottime: sono menzionati spesso la qualità dei materiali e la capacità di mantenere la temperatura dei liquidi a lungo. La bottiglia non altera i sapori delle bevande ed è priva di ftalati e bisfenolo-A.

Il tappo a vite è dotato di una guarnizione in gomma che sembra resistere bene nel tempo, senza staccarsi come di solito succede nei modelli di qualità inferiore.

PRO

• Priva di ftalati e bisfenolo-A
• Ottimo isolamento termico
• Tenuta stagna
• Rapporto qualità prezzo

CONTRO

• Accessori non inclusi

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 650 ml, 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: No
  • Dimensioni: 750 ml: 30,7 x 9,2 x 8,8 cm

Chilly’s, borraccia termica con sottovuoto

 

Chilly’s è un marchio inglese che si è fatto conoscere per le sue borracce dal design innovativo e trendy. Grazie alle fantasie disponibili, si tratta dell’oggetto ideale per chi è alla ricerca di una borraccia funzionale, bella da vedere e pratica nell’utilizzo.

Il modello che vi proponiamo è una borraccia termica in acciaio inox con doppia parete isolante: le bevande restano fresche fino a 24 ore o calde fino a 12 ore. È realizzata in acciaio, sia internamente che esternamente, per meglio resistere ad urti e cadute e per mantenere intatte le qualità organolettiche e il sapore delle bevande.

I materiali hanno subito un trattamento antiruggine per rendere questa bottiglia ancora più durevole e sfruttabile a lungo ed evitare che i colori e le fantasie esterne si rovinino.

Se state cercando un modello che sia in grado di mantenere l’acqua fredda per tante ore, vi consigliamo di acquistare questa bottiglia, che ha dimostrato di funzionare egregiamente anche se lasciata a lungo sotto il sole battente.

Le borracce Chilly’s sono disponibili in 3 formati: 260 ml, 500 ml e 750 ml. Unico neo: è leggermente più costosa rispetto ad altri modelli.

PRO

• Estetica accattivante
• Eccellente isolamento termico, soprattutto per bevande fredde
• Acciaio inox antiruggine

CONTRO

• Più costosa rispetto ad altri modelli simili

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 260 ml, 500 ml, 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: No
  • Dimensioni: 750 ml: 7 x 7 x 28 cm

Sportneer®, bottiglia d’acqua in acciaio inox

La borraccia isotermica Sportneer è realizzata in acciaio inossidabile 18/304 resistente a graffi e ruggine ed è priva di bisfenolo-A.

L’isolamento termico dura fino a 12 ore per le bevande calde e fredde. Per ridurre al minimo il trasferimento di calore, l’esterno dell’area sigillata sottovuoto è realizzato in rame.

La coibentazione non riguarda solamente il corpo della borraccia, ma anche il suo coperchio. Anche questo, infatti, è realizzato in acciaio inossidabile che permette di mantenere invariata la temperatura all’interno e impedisce ai liquidi di fuoriuscire in maniera accidentale.

L’apertura della bottiglia misura 3,4 cm ed è dunque abbastanza capiente per inserire facilmente dei cubetti di ghiaccio o per utilizzare uno scovolino per la pulizia. Quest’ultimo viene fornito con la borraccia, insieme ad una pratica custodia.

Ci sentiamo di consigliare questo prodotto a chi cerca un modello con un buon isolamento termico e con il giusto compromesso tra solidità e leggerezza. La versione da 500 ml, infatti, pesa poco più di 300 grammi.

È disponibile anche in un formato più grande da 750 ml ed è possibile scegliere tra cinque colori diversi (rosa, blu, nero, argento e oro rosa).

PRO

• Isolamento termico soddisfacente
• Priva di bisfenolo-A
• Accessori inclusi
• Molto leggera

CONTRO

• Il rivestimento tende a sbiadire col tempo

Specifiche tecniche

  • Materiali: Acciaio inox
  • Capacità: 500 ml, 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: Scovolino, custodia nera

HoneyHolly, bottiglia termica in acciaio inox

Se siete alla ricerca di una borraccia termica efficace per lo sport o il tempo libero, vi consigliamo questo modello di HoneyHolly in acciaio inox. Le sue caratteristiche includono: doppia parete con sottovuoto, doppio tappo sostituibile, bocca ampia per una pulizia agevolata e assenza di sostanze tossiche (incluso il bisfenolo A).

La borraccia HoneyHolly è disponibile in cinque formati: 350, 500, 600, 750 e 1000 ml ed è dunque adatta per tutte le situazioni, in ufficio come in palestra.

Arriva a casa con un set completo composto da una cannuccia di ricambio, tappo con beccuccio e a vite, e una cover termica. Le bevande si mantengono fredde fino a 24 ore e calde fino a 12. Se amate le borracce colorate, apprezzerete molto l’ampia scelta di colori pastello con le sue 29 opzioni disponibili.

Tra gli svantaggi di questo modello, va evidenziato che il peso si fa sentire, come succede per tanti modelli di borracce in acciaio. Inoltre, alcune recensioni hanno evidenziato come il tappo con la cannuccia tenda a perdere e a causare fuoriuscite di liquido con il passare del tempo.

PRO

• Accessori inclusi
• Versatile
• Ampia scelta di colori
• Rivestimento in polvere
• Buon isolamento termico

CONTRO

• Il tappo tende a perdere col tempo
• Il peso

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 600 ml, 750ml e 1000 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: Due tappi: a vite e a beccuccio
  • Accessori inclusi: Cannuccia di ricambio, doppio tappo, custodia nera

HoneyHolly, bottiglia d’acqua termica

Questa bottiglia in acciaio inossidabile 340 è progettata per durare a lungo senza arrugginire. È priva di tossine, ftalati e altre sostanze dannose. Ha una qualità costruttiva impeccabile e dispone di tappo ermetico con profilo scanalato antiscivolo per un’apertura facilitata.

Anche la superficie della bottiglia è leggermente ruvida per non scivolare dalle mani. Le finiture sono ottime, proprio come la capacità di isolamento termico: mantiene le bevande fredde fino a 24 ore e calde fino a 12 ore grazie alla doppia parete con sottovuoto e al tappo completamente ermetico.

Il rivestimento in polvere antigraffio garantisce che i colori dureranno a lungo senza rovinarsi con l’usura del tempo.

Completa il design un doppio fondo termico che isola ulteriormente la bottiglia dalla temperatura esterna, qualsiasi sia la superficie su cui viene appoggiata.

La borraccia HoneyHolly arriva a casa con una cover termica completa di laccetto e un piccolo manuale con le istruzioni per l’uso e il lavaggio. È disponibile in 4 formati: 350, 500, 650 e 750 ml, ed è possibile scegliere tra ben 43 tonalità di colore diverse.

PRO

• Tappo antiscivolo
• Qualità dei materiali e delle finiture
• Doppio fondo termico
• Rivestimento in polvere
• Resiste ad urti anche molto forti

CONTRO

• Non semplicissima da pulire
• Tappo scomodo da avvitare
• Il peso

Specifiche tecniche

  • Materiale: Acciaio inox
  • Capacità: 350 ml, 500 ml, 650 ml e 750 ml
  • Isolamento termico: Doppia parete con sottovuoto
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: Custodia termica con laccetto

Laken Futura, borraccia in alluminio

 

La borraccia in alluminio Laken Futura è progettata e prodotta in Spagna ed è indicata per conservare particolarmente le bevande fredde e quelle gassate.

È il modello più capiente tra quelli che abbiamo recensito: la borraccia da 1 litro e mezzo è la versione più grande, ma sono anche disponibili bottiglie da 600 ml, 750 ml e 1000 ml. Le vernici esterne sono in polveri non tossiche, mentre il tappo della borraccia è in materiale sicuro per uso alimentare.

Il tappo ha una chiusura ermetica e promette di non far sfiatare le bevande gassate (acqua frizzante, cola, soda, ecc.), ma a questo scopo bisogna ricordarsi di avvitarlo in modo molto stretto, altrimenti la resa finale non è eccellente.

A differenza delle borracce in acciaio, questo modello di Laken è ultraleggero: pesa appena 133 grammi per la versione da 750 ml. Questo è anche il suo principale limite: non disponendo della doppia parete isolante, non è molto efficace nel mantenere le bevande calde.

Dà invece risultati soddisfacenti con le bevande fredde, che riesce a tenere a temperatura per diverse ore. Il fondo si presenta più spesso e rinforzato per evitare che la bottiglia cada accidentalmente, data la sua leggerezza.

PRO

• Molto capiente
• Esterno rifinito con vernice a polvere smaltata
• Ultraleggera
• Adatta a bevande gassate

CONTRO

• Inefficace con bevande calde
• Guarnizione del tappo di qualità non eccelsa

Specifiche tecniche

  • Materiali: Alluminio
  • Capacità: 600 ml, 750 ml, 1000 ml, 1500 ml
  • Isolamento termico: No
  • Tappo: A vite
  • Accessori inclusi: No
  • Dimensioni: 600 ml: 21 x 7 cm

Migliori borracce: guida all’acquisto

Per mantenersi idratati e ricordarsi di bere abbastanza è meglio comprare una borraccia o riutilizzare una bottiglietta di plastica?

Certamente le borracce sono una scelta molto più pratica ed ecologica, per non parlare dell’igiene: essendo costruite per durare, sono realizzate in materiali generalmente molto più sicuri di quelle usa e getta, dove batteri e microorganismi si accumulano con maggiore facilità.

Ma come fare, e cosa considerare quando si sceglie una borraccia? In questa guida completa abbiamo raccolto tutto ciò che c’è da sapere per fare una scelta informata e consapevole.

Perchè acquistare una borraccia

Ci sono molte buone ragioni per investire in una borraccia riutilizzabile. I dati ci dicono che ogni anno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani e nei mari del mondo. Si stima che vi siano già più di 150 milioni di tonnellate di plastica nei nostri oceani e che nel 2050 avremo più rifiuti che pesci!

Le bottiglie monouso contribuiscono in larga percentuale allo spreco di plastica: solamente una su cinque, infatti, viene smaltita correttamente. Sempre più persone scelgono di fare una scelta consapevole preferendo le borracce, che oltre ad essere ecologiche, sono anche molto più igieniche.

Le bottiglie usa e getta non si prestano ad un uso prolungato: sono più difficili da pulire e favoriscono la formazione di microorganismi e batteri. Ma non solo: la plastica delle bottigliette, col tempo, rilascia nell’acqua sostanze dannose per la salute, come l’antimonio.

Le migliori borracce, al contrario, si puliscono con estrema facilità, non contaminano le nostre bevande e non contengono particelle nocive.

Un ulteriore vantaggio è la loro versatilità: possono essere utilizzate per lo sport come in ufficio o durante un’escursione in montagna. Quelle con funzione termica consentono addirittura di mantenere le bevande calde e fredde fino a 24 ore!

Insomma, vi sono modelli di ogni tipo e materiale, pensati per venire incontro alle esigenze di tutti. Scopriamo le differenze e come fare per scegliere la borraccia perfetta.

Materiali: quali sono i migliori?

Riguardo ai materiali, le opzioni più comuni tra cui scegliere sono solitamente plastica, acciaio, alluminio e vetro. Vi sono poi modelli di design realizzati con materiali particolari, come ad esempio il bambù o il tritan, una superplastica di ultima generazione priva di sostanze nocive.

Alcune borracce sono addirittura realizzate in silicone. Il pregio maggiore di questo materiale è la flessibilità, infatti viene impiegato nella costruzione di borracce pieghevoli, di solito utilizzate dagli sportivi.

La qualità dei materiali delle borracce è essenziale e può incidere tantissimo sulla salubrità dell’acqua che ingeriamo. Per questo è importante considerare i pro e contro di ciascuna opzione prima di scegliere. Vediamoli insieme.

Borracce in plastica

La plastica è il materiale più economico impiegato nella costruzione di borracce riutilizzabili. È anche quello che ha ricevuto più critiche riguardo la possibilità che rilasci o meno varie sostanze chimiche nell’acqua che beviamo.

In particolare, è stato provato che alcuni tipi di plastica rilasciano il bisfenolo-A, un componente molto pericoloso che si sprigiona in particolar modo se la plastica entra a contatto con bevande calde.

A seguito di queste ricerche, molte aziende che producono borracce sono passate a platiche prive di bisfenolo-A, ma resta ancora da provare che queste siano davvero sicure al 100%. Cerchiamo di capire quali sono i tipi di plastica utilizzati più spesso e se presentano rischi per la nostra salute.

Con quali plastiche sono realizzate le borracce?

Le plastiche maggiormente utilizzate per la produzione di borracce sono il tritan, il polipropilene e il PET, in quanto certificate tra le più sicure, lavabili in lavastoviglie e adatte anche a trasportare bevande calde.

Il rischio maggiore della plastica è la migrazione di sostanze potenzialmente dannose nell’acqua che beviamo. Va detto che questo rischio è comunque minimo. Ogni borraccia in plastica, infatti, deve sostenere specifici test che stabiliscono il rilascio di sostanze nocive nel tempo e garantire determinati standard qualitativi.

Abbiamo già citato il bisfenolo-A, riconosciuto come pericoloso particolarmente per il nostro sistema ormonale. Tutte le borracce di recente produzione ne sono ormai prive, ma i detrattori della plastica sostengono che non vi siano prove che ciò con cui è stato rimpiazzato il bisfenolo-A sia sicuro al 100%.

Chi dovrebbe acquistare una borraccia in plastica?

Se per voi l’aspetto più importante nella scelta di una borraccia è il prezzo, considerate di acquistarne una in plastica. Questo è davvero il materiale più economico che possiate trovare; inoltre, le borracce in plastica sono molto leggere e facili da trasportare.

Potrebbe dunque essere la scelta migliore per chi fa sport, va in bici o ama fare escursioni in montagna, dove ogni grammo di peso dello zaino conta. Se invece volete conservare tè o bevande calde, meglio scegliere modelli in acciaio o alluminio.

Oltre al rischio di contaminazione, la plastica è inadatta a conservare la temperatura dei liquidi, sia nel caso di bevande calde che fredde.

Borracce in plastica: pro e contro

I vantaggi delle borracce in plastica sono sicuramente il loro costo contenuto, la facilità di pulizia e la leggerezza.

Anche se meno rispetto all’acciaio, la plastica è comunque un materiale molto resistente, che difficilmente si romperà o subirà gravi danni, nemmeno se sottoposta a sollecitazioni importanti.

Il rovescio della medaglia è che, col tempo, tenderà ad alterare gusto e odore delle bevande e a rovinarne le caratteristiche organolettiche. Vietato dunque lasciarla in macchina sotto il sole o metterla in freezer.

Inoltre, per essere sicuri al 100% di bere acqua non contaminata, prima o poi dovrete cambiarla, all’incirca dopo uno o due anni. Se il vostro intento è di contrastare lo spreco e preservare l’ambiente, meglio orientarsi su altro.

Borracce di vetro

Una borraccia di vetro potrebbe essere l’opzione migliore per chi desidera evitare qualsiasi contaminazione nell’acqua e nelle bevande. Poiché il vetro è un materiale naturale, non c’è pericolo che sostanze nocive si disperdano dei liquidi, siano questi caldi o freddi.

Inoltre, il vetro non altera il sapore delle bevande come può succedere nel caso di bottiglie in plastica o acciaio di scarsa qualità. Lo svantaggio del vetro è che è molto più pesante e difficile da trasportare e potrà rompersi più facilmente.

Quali tipi di vetro vengono usati per le borracce?

Per la produzione delle borracce in vetro si usa il tipo borosilicato, talvolta indicato anche come Pyrex. Si tratta di una miscela di componenti simile a quella del vetro comune, ma da cui viene eliminato il piombo.

Il vetro borosilicato è molto robusto ed è in grado di resistere bene agli sbalzi termici. Per queste sue caratteristiche, difficilmente si dilaterà a contatto con bevande calde, e potrete anche pulirlo facilmente in lavastoviglie. Le sue capacità di isolamento termico non sono comunque paragonabili ai modelli di borracce in acciaio con sistema sottovuoto.

Borracce in vetro: pro e contro

Una borraccia in vetro ha il vantaggio di essere ecologica e riciclabile. Abbiamo visto che non contiene sostanze chimiche e non può alterare il sapore delle bevande. La contaminazione è inesistente anche in presenza di acidità, ad esempio se aggiungete uno spicchio di limone alla vostra acqua.

Le sostanze acide non vanno invece d’accordo con materiali quali l’alluminio, perché rischiano di corroderli e danneggiarli irreparabilmente. Una borraccia in metallo non solo non può contenere acqua e limone, ma non potrete nemmeno pulirla con i classici aceto e bicarbonato.

Un altro vantaggio è l’aspetto estetico: le bottiglie o borracce realizzate in vetro spesso sono dei veri e propri oggetti di design, sia per l’uso casalingo che per portarle con sé in ufficio.

Tra gli svantaggi del vetro, rientrano sicuramente la fragilità, la pesantezza e il costo piuttosto elevato. Quest’ultimo è però un fattore relativo.

È chiaro che l’acquisto di un modello in plastica è più conveniente in termini di risparmio, ma abbiamo anche visto che questo tipo di borracce andranno sostituite dopo qualche anno. La borraccia termica in vetro può essere invece utilizzata e riutilizzata a piacere, dato che è composta di materiali totalmente sicuri.

Borracce in acciaio

Le borracce in acciaio sono la scelta più pratica. Sono più leggere e resistenti delle bottiglie d’acqua in vetro e più sicure rispetto ai modelli in plastica, per l’assenza di sostanze chimiche.

Inoltre, l’acciaio è davvero un materiale ecologico: è completamente riciclabile e la sua produzione necessita di basse quantità di energia (a differenza dell’alluminio). Non che avrete bisogno di sostituire la vostra borraccia troppo presto: l’acciaio infatti resiste nel tempo ed è a prova di urti e cadute.

Per questi motivi, è anche la migliore borraccia per bambini. Va bene anche per chi cerca un modello con funzione termica; l’acciaio, infatti, è il materiale isolante migliore sia per le bevande calde che fredde.

Differenze tra borracce a parete singola e doppia parete

Una borraccia termica è progettata per mantenere a lungo la temperatura dei liquidi all’interno. La differenza tra i modelli a parete singola e doppia è semplicemente che i secondi sono in grado di trattenere la temperatura molto più a lungo dei primi.

Le bottiglie a parete singola saranno ovviamente più leggere e potranno contenere volumi di liquidi maggiori, ma non saranno altrettanto efficaci nel mantenere caldo il vostro caffè per tutta la giornata.

Come funzionano le borracce termiche in acciaio

Abbiamo visto che le borracce termiche migliori sono composte da due contenitori, costruiti l’uno dentro l’altro. Tra questi, viene creato un sottovuoto che arresta la conduzione del calore verso l’interno e verso l’esterno.

Alcuni modelli sono isolati con rivestimento in schiuma, ma questo metodo è meno efficace rispetto al sottovuoto.

Oltre alla doppia parete, è importante che la borraccia termica sia anche dotata di chiusura ermetica in grado di sigillare efficacemente la parte superiore e impedire l’infiltrazione dell’aria.

Le borracce in acciaio a doppia parete sono la scelta migliore per chi è spesso fuori casa e non vuole rinunciare ad una bevanda calda o fredda.

In generale, le borracce con doppia parete sottovuoto e tappo a chiusura ermetica riescono a mantenere i liquidi freschi fino a 24 ore e le bevande calde fino a 12 ore. L’introduzione di liquidi molto caldi o di cubetti di ghiaccio aiuta a prolungare i tempi.

L’acciaio può alterare il sapore dell’acqua?

E per quanto riguarda la contaminazione e il sapore dell’acqua? L’acciaio è preferibile all’alluminio e alla plastica perché è inossidabile, quindi non si corroderà a contatto con i liquidi e non rilascerà sostanze nocive.

L’acciaio inox è sempre più popolare proprio perché non è tossico. Alcune persone notano però che a volte l’acqua assume un sapore leggermente metallico. Questo avviene in particolar modo se la borraccia non viene pulita adeguatamente e se i liquidi restano al suo interno per molte ore.

Come tutti i materiali, infatti, anche l’acciaio necessità della giusta manutenzione e igienizzazione, nel rispetto delle indicazioni fornite dal produttore.

Rivestimento: anche l’occhio vuole la sua parte

Sembra un dettaglio da poco, ma anche l’estetica è importante. Quando si sceglie una borraccia in acciaio, meglio prediligere quelle rivestite con colori a polvere.

Questa tecnica è migliore della semplice verniciatura, perché resiste all’usura del tempo e non si graffierà o consumerà se la borraccia dovesse cadere o subire degli urti.

Pro e contro delle borracce in acciaio

Le borracce in acciaio sono sane e sicure, a prova di urti e di corrosione. Non rilasciano sostanze tossiche, nemmeno se vengono esposte al calore per lungo tempo. Inoltre, sono completamente riciclabili e offrono un ottimo isolamento termico per bevande calde e fredde.

Lo svantaggio, si sa, è che la qualità si paga e una borraccia in acciaio con le migliori caratteristiche costerà di più di altri modelli. Considerate anche il peso notevole, soprattutto se pensate di portarla con voi nel tragitto casa-lavoro di tutti i giorni.

Come scegliere il tappo

Forma e dimensioni del tappo possono sembrare un aspetto secondario, in realtà la praticità e la comodità della propria borraccia dipendono in gran parte da questo elemento.

Esistono diverse tipologie di tappi, e ciascuna è pensata per un uso specifico. Alcuni tappi sono migliori per chi pratica attività sportiva, altri invece sono pensati per l’uso in ufficio o per essere facili da usare anche per i bambini.

Tappo a vite

È la tipologia più semplice, poiché si avvita semplicemente sulla bottiglia e una volta rimosso ne lascia scoperta la sommità per consentire di bere.

Spesso contiene una guarnizione in gomma o silicone per aderire al meglio e impedire al calore, e all’acqua stessa, di fuoriuscire.

Il suo principale vantaggio sta soprattutto nel fatto che è molto più semplice da pulire rispetto, ad esempio, ai tappi con beccuccio, che hanno un’apertura per l’acqua molto più stretta.

Tappo con la cannuccia

I tappi con cannuccia sono particolarmente comodi per i bambini, poiché facendo passare poca acqua alla volta sono anti-soffocamento e impediscono anche che i liquidi vengano rovesciati.

C’è da dire che non sono la scelta più ecologica, soprattutto perché di solito le cannucce sono realizzate in plastica e, non essendo queste molto resistenti, sarete costretti a cambiarle più o meno spesso.

Tappo con beccuccio a scomparsa

Con questa tipologia di tappo, per bere vi basterà sollevare il beccuccio, e poi richiuderlo su se stesso. Quando il tappo si ritrae, il liquido non fuoriesce. È generalmente più comodo e curato del classico tappo che si svita e basta, ma richiede qualche accortezza in più nella pulizia.

Tappo “flip-top”

Si tratta sempre di un tappo con beccuccio, ma che è nascosto da un coperchio che si rimuove manualmente oppure che “scatta” azionando una levetta. È una delle opzioni più pratiche e permette un accesso rapido alle bevande.

Lo svantaggio è che il tappo può aprirsi se la bottiglia cade in terra, rovesciando il contenuto. Se siete persone sbadate, meglio non tenere una borraccia di questo genere sulla scrivania accanto al vostro pc.

Dimensioni: qual è il formato migliore?

In commercio esistono borracce di ogni formato e dimensione. Riguardo questo aspetto, sono pochi i consigli che si possono dare, poiché la scelta dipende in larga parte dai bisogni e dalle preferenze individuali.

Considerate innanzitutto le vostre abitudini. Se siete soliti uscire la mattina presto e rincasare tardi, scegliete una borraccia con capacità non inferiore a 750 ml, altrimenti avrete bisogno di rimboccarla continuamente (e probabilmente vi passerà la voglia di bere).

La capienza di una borraccia solitamente varia dai 250 ml fino ad arrivare ad un litro e mezzo. È chiaro che se cercate una borraccia per le gite in famiglia, meglio optare per il formato grande, mentre per l’ufficio 750 ml sono generalmente sufficienti a non compromettere leggerezza e praticità.

Stesso discorso vale anche per chi fa sport: meglio non risparmiare sul consumo d’acqua, ma tenete presente che una borraccia, soprattutto quando piena, può avere un peso considerevole. Alcuni modelli (da vuoti) arrivano addirittura a pesare 1-2 kg!

Per l’uso quotidiano, meglio comunque non scendere sotto i 500 ml, valutando contemporaneamente anche il peso, che di solito è sempre indicato tra le caratteristiche tecniche della borraccia.

Una borraccia per ogni occasione

Ciascun formato ha i suoi pro e contro: una bottiglia troppo piccola, è ovvio, non riuscirà a farvi mantenere i vostri buoni propositi sul bere abbastanza acqua; al contrario, una troppo grande e pesante darà gli stessi risultati perché finirà molto probabilmente abbandonata in un cassetto.

Qual è il giusto compromesso? La nostra opinione è che la borraccia migliore deve diventare un oggetto assolutamente indispensabile nella vostra vita, del resto l’uso frequente è proprio uno dei motivi per cui l’avete acquistata. Cerchiamo di capire qual è il modello e il formato più giusto in ogni situazione.

Per l’ufficio

Prima di acquistare una borraccia per l’ufficio, verificate che sia compatibile con il portabicchiere della vostra auto o bici, o che entri agevolmente nella borsa, a seconda di come vi spostate per andare al lavoro.

Se siete amanti di tè, tisane o acqua aromatizzata, vi consigliamo in particolare una borraccia con infusore. Con l’infusore, potrete liberamente combinare frutta, erbe e verdure per realizzare una bevanda piacevole, energizzante e ricca dei sali minerali e vitamine utili a mantenervi attivi e concentrati.

Per la palestra

Il modello ideale per la palestra dovrebbe essere innanzitutto pratico: scegliete una borraccia che potete maneggiare facilmente e con il tappo sportivo a beccuccio, per bere comodamente senza svitarlo.

Per il formato, meglio non prendere una bottiglia con capienza inferiore ai 750 ml per evitare di ritrovarsi assetati nel bel mezzo dell’allenamento.

Vi sono poi in commercio delle borracce particolarmente idonee all’attività sportiva perché facilitano la preparazione di bevande proteiche, grazie alla scala graduata sul corpo della bottiglia.

Alcuni modelli sono addirittura dotati di lame incorporate e funzionano come un frullatore portatile: vi basterà inserire gli ingredienti e la borraccia vi restituirà un frullato omogeneo e pronto da bere.

Questa tipologia di borracce-mixer è molto comoda per chi fa sport perché può essere ricaricata tramite presa elettrica e funzionare ovunque.

In viaggio

Quando si viaggia è importante stare attenti al peso e alle dimensioni e scegliere una borraccia compatibile con le tasche del proprio zaino. Anche un modello con moschettone può rivelarsi utile.

Riguardo al materiale, l’alluminio è particolarmente adatto a chi viaggia a piedi o in aereo: infatti le borracce in alluminio sono tra le più leggere in assoluto e non faranno lievitare il peso della vostra valigia o del vostro zaino mentre camminate in montagna o in città.

Se viaggiate spesso o siete amanti del campeggio, valutate di acquistare una borraccia con filtro, in grado di purificare l’acqua eliminando il 99,9% dei batteri e renderla limpida e fresca ovunque vi troviate.

Bocca larga o stretta? Perché è un dettaglio importante
La facilità di utilizzo dipende, oltre che dai materiali e dal sistema di apertura anche, e soprattutto, dalle dimensioni dell’imboccatura.

Una borraccia a bocca larga ha diversi vantaggi: vi consentirà di inserire agevolmente cubetti di ghiaccio e pezzetti di frutta per creare la vostra acqua aromatizzata, oltre ad essere anche molto più pratica da pulire.

Un ulteriore punto a favore è che spesso le borracce a bocca larga sono compatibili con un apposito filtro, di modo da utilizzarle come un vero e proprio depuratore.

Le borracce a bocca stretta sono meno facili da pulire, dovrete affidarvi a uno scovolino non troppo largo e avrete meno visibilità. Le borracce con collo e bocca di piccole dimensioni sono però molto più comode per bere direttamente dalla bottiglia, cioè nel caso in cui la vostra borraccia non abbia il beccuccio, ma solo il tappo a vite.

Se scegliete una borraccia con apertura stretta, accertatevi che vi permetta comunque di introdurre dei cubetti di ghiaccio, in particolar modo se si tratta di un modello termico.

Accessori e funzionalità extra

Grazie alla domanda in forte crescita, la borraccia è ormai diventato un oggetto indispensabile, e sempre più aziende propongono modelli super accessoriati e con funzioni più disparate. Queste possono essere più o meno utili. Vediamo insieme quali sono gli extra migliori da ricercare in una borraccia.

Infusore

Le bottiglie con infusore contengono un cestello, o uno scomparto speciale, da riempire con la frutta e la verdura che più vi piacciono. Gli ingredienti, lasciati in infusione, sprigionano tutte le loro proprietà benefiche e i sapori nell’acqua, creando una bevanda piacevolmente aromatica e ricca di vitamine.

Mixer

Le borracce con mixer hanno il vantaggio di essere molto versatili: potrete utilizzarle come semplici contenitori d’acqua o come frullatore da viaggio per preparare frullati e smoothies, mischiando i vostri frutti preferiti con dello yogurt o con del latte vaccino o vegetale.

Sebbene mantenga dimensioni piuttosto ridotte, questa tipologia di borraccia non ha nulla da invidiare ai frullatori tradizionali in quanto a performance e semplicità di utilizzo. Solitamente, è composta da una base con lame e dalla borraccia vera e propria. La borraccia in sé non contiene lame ed è dunque totalmente sicura per l’uso quotidiano.

Il suo svantaggio è che è generalmente più ostica da pulire per la presenza di molti componenti. I modelli migliori hanno la funzione auto-pulente incorporata, ma con quest’optional il prezzo tenderà a salire.

Moschettone

Il moschettone permette di agganciare la borraccia direttamente allo zaino. Questo accessorio è molto utile per chi va in mountain bike, fa escursioni in montagna o per chi pratica l’arrampicata. Vi permetterà di avere le mani completamente libere e non dovrete preoccuparvi che la borraccia fuoriesca accidentalmente dalla tasca.

Accessori per la pulizia

A seconda del design della vostra borraccia, vi serviranno uno o più accessori per la pulizia. Alcuni marchi includono già uno o più scovolini per igienizzare al meglio tutte le parti. Questi possono essere di due tipi:

• Scovolino per la bottiglia: ha un lungo manico per arrivare fino al fondo e setole abbastanza larghe per strofinare al meglio l’interno. Se questo accessorio non viene fornito, meglio acquistarne uno compatibile con il tipo di materiale della propria borraccia, per evitare di danneggiarla.

• Scovolino per la cannuccia: la cannuccia è una componente che spesso ci si dimentica di pulire. Lo scovolino per la cannuccia è molto più sottile ed è pensato appositamente per strofinare le pareti interne, che sarebbero impossibili da raggiungere altrimenti.

Filtro

Le borracce con filtro servono a purificare l’acqua del rubinetto o quella dei distributori, particolarmente quando si viaggia. A seconda della tecnologia utilizzata, il filtro può purificare fino a 1000 litri d’acqua prima di essere sostituito.

La borraccia con filtro non ha bisogno di batterie ed è in grado di eliminare i batteri, ridurre gli odori e il cattivo gusto, anche quello dovuto al cloro e a sostanze organiche e chimiche. Lo svantaggio è che non si tratta di un prodotto economico e dovrete ricordarvi di sostituire i filtri allo scadere della loro validità.

Packaging

Se state acquistando una borraccia per salvare il pianeta dall’inquinamento, forse vi farà piacere sapere che alcuni marchi adottano una politica del tutto sostenibile e “plastic free” nel packaging.

Anche la produzione, l’imballaggio e il trasporto possono avere un impatto notevole sui consumi. Segnaliamo in particolare il marchio italiano 24bottles, che realizza borracce certificate a 0 emissioni di CO2 e supporta progetti di mobilità sostenibile.

Cosa considerare prima dell’acquisto

Esistono tantissimi modelli di borracce tra cui scegliere e può essere difficile orientarsi tra le proposte sul mercato.

Alcune funzionalità e tecnologie dei modelli di ultima generazione sono davvero interessanti e utili, mentre altre sembrano solamente aggiungere complessità ad un’azione semplice come bere dell’acqua da una bottiglia.

Per facilitarvi la scelta, abbiamo riassunto le caratteristiche più importanti da considerare prima dell’acquisto, per valutare se effettivamente si sta scegliendo una borraccia di qualità.

  • Capacità di mantenere le temperature a lungo: abbiamo visto che le migliori borracce termiche mantengono i liquidi freddi fino a 24 ore, mentre per tè e bevande calde l’effetto si riduce di circa la metà, arrivando a un massimo di 12 ore. La maggior parte delle aziende sostiene che le sue borracce termiche diano gli stessi risultati: in realtà solo i modelli a doppia parete e tappo a tenuta stagna possono vantare queste tempistiche.
  • Rivestimento a polvere: acquistare una borraccia con rivestimento a polvere è l’unico modo per essere certi che il colore non sbiadisca, non si stacchi e resista ai graffi e all’usura del tempo.
  • Chiusura ermetica: un tappo che permette di chiudere ermeticamente la propria borraccia è un dettaglio indispensabile affinché la borraccia termica faccia il suo dovere, ma anche per evitare che la bevanda all’interno fuoriesca.
  • Presenza del filtro: può sembrare una caratteristica non essenziale, ma un modello con filtro è molto utile per rimuovere cloro e altre particelle chimiche dall’acqua del rubinetto, a beneficio della vostra salute.
  • Facilità d’uso: i modelli super-accessoriati sono fantastici, ma spesso semplicità è sinonimo di qualità. Inutile acquistare un modello costoso che non si adatta al vostro stile di vita o che non è semplice da utilizzare o pulire.
  • Facilità di pulizia: oltre ad avere un’apertura larga, i modelli più facili da pulire sono quelli dotati di angoli smussati, che impediscono ai batteri di annidarsi, o quelli con fondo apribile, che permettono di pulire l’interno al meglio.
  • Sicurezza dei materiali: qualsiasi sia il modello scelto, assicuratevi che i materiali siano di qualità e che siano sempre conformi alle normative europee.

Come pulire la borraccia

Anche se viene riempita solamente con acqua, la borraccia va pulita tutti i giorni per prevenire la formazione di batteri, funghi e muffe.

Per igienizzare la borraccia, un passaggio veloce sotto l’acqua corrente non basta. A seconda del materiale, ci sono diverse possibilità:

  • Lavastoviglie: se previsto dalle istruzioni, potete mettere la vostra borraccia in lavastoviglie. Non tutti i materiali prediligono questo metodo di pulizia, quindi è sempre meglio informarsi prima. Sbagliare il lavaggio può rovinare prematuramente l’articolo o promuovere il rilascio di sostanze nocive.
  • Acqua e detersivo: potete utilizzare acqua calda e detersivo per qualsiasi tipo di borraccia: lasciate agire tutta la notte all’interno della bottiglia e risciacquate attentamente.
  • Acqua e aceto: il metodo precedente può essere applicato anche con l’aceto al posto del detersivo. Da notare che questa soluzione non va utilizzata per le borracce in alluminio, che vengono danneggiate se entrano a contatto con sostanze acide.
  • Acqua e bicarbonato: il bicarbonato neutralizza le molecole acide ed è particolarmente efficace nel rimuovere i cattivi odori. Inoltre, ha un’azione disinfettante e fungicida naturale. Riempite la borraccia con acqua calda e bicarbonato e lasciate riposare per almeno otto ore; dopodiché risciacquate ed asciugate con cura. Questo metodo va bene per tutti i tipi di borracce, tranne quelle in alluminio.
  • Candeggina: questo metodo più aggressivo andrebbe utilizzato solamente se nella borraccia si sono accumulate muffe e si rende necessaria una pulizia più approfondita. Data la sua tossicità, usatene pochissima e risciacquate con estrema cura. Per maggiore sicurezza, potete optare per l’amuchina.

Per pulire al meglio la vostra borraccia, utilizzate uno scovolino che vi permetterà di raggiungere l’intera superficie. Valutate di avvolgere l’esterno della bottiglia in un panno di cotone per evitare di graffiarlo accidentalmente durante la pulizia.

Se invece la vostra borraccia mostra graffi profondi o si è deformata, è giunto il momento di cambiarla. Ma anche se non ci sono problemi evidenti, alcuni materiali come la plastica vanno sostituiti dopo uno o due anni al massimo, per evitare la contaminazione delle bevande.

Altre informazioni utili

In questa sezione cerchiamo di fornire ulteriori informazioni utili su come scegliere una borraccia e come prendersene cura, rispondendo alle domande che ci si pone più di frequente.

Il bisfenolo-A è davvero dannoso?
Il BPA, o bisfenolo-A, crea danni all’organismo se assunto in dosi elevate. Il suo uso in prodotti destinati a scopo alimentare è ormai molto raro, ma è sempre bene accertarsi della sua assenza leggendo attentamente le informazioni sul prodotto.

Quindi dovrei evitare la plastica?
Resta ancora da provare che le plastiche prive di bisfenolo-A siano davvero sicure, perché il problema è la reale innocuità delle sostanze con cui il BPA è stato sostituito. Tuttavia, se la borraccia è certificata e aderisce agli standard di sicurezza europei, il rischio è minimizzato. Da evitare assolutamente sono solamente i prodotti in policarbonato, alcuni dei quali sono ancora in commercio, nonostante la presenza accertata del bisfenolo-A.

Qual è il materiale più resistente?
L’acciaio è il materiale più resistente e presenta anche il vantaggio di essere inossidabile; le bevande non rischiano di corroderlo, nemmeno se particolarmente acide.

Perché la mia borraccia ha un cattivo odore?
Il cattivo odore può avere due cause principali: l’esposizione prolungata al sole o a fonti di calore oppure una scarsa e poco frequente pulizia. Se l’odore non sparisce dopo il lavaggio, è giunta l’ora di sostituire la borraccia con un modello nuovo.

Quali sono i brand migliori?

Prima di concludere, abbiamo scelto per voi i cinque marchi migliori che producono borracce per lo sport e il tempo libero, per orientarsi nel mare di prodotti in vendita sul web. La nostra scelta si è basata sul rapporto qualità prezzo, sulla chiarezza delle informazioni fornite e soprattutto sulle recensioni lasciate da chi ha già effettuato l’acquisto.

Questi sono i brand che si sono rivelati migliori in quanto a coibentazione, materiali, design ed estetica, funzionalità e praticità d’uso.

KollyKolla
KollyKolla è un marchio specializzato nella produzione di borracce. Tutti i suoi prodotti sono realizzati con materiali di elevata qualità e sono in grado di far fronte ad esigenze diverse, dallo sport come in ufficio. Sono belle da vedere, facili da pulire e si mantengono in una fascia di prezzo bassa.

SuperSparrow
SuperSparrow è un brand americano fondato nel 2009, che propone una serie di soluzioni innovative come i tappi coibentati e materiali ultraleggeri. Il suo punto di forza sono proprio i modelli termici: capaci di mantenere l’acqua fredda sulle spiagge assolate, e di servire caffè caldo anche in alta quota.

Chilly’s
Chilly’s è un marchio inglese fondato nel 2010. Il suo punto di forza è il design: le bottiglie Chilly’s sono disponibili in una varietà di bellissime fantasie e colori. Sono anche molto resistenti e offrono un ottimo isolamento termico. È possibile personalizzare il design scegliendo il colore del tappo e del moschettone, e addirittura far incidere il proprio nome sulla borraccia.

Laken
La Laken è un’azienda spagnola che opera nel settore dei contenitori per alimenti da oltre 100 anni. I materiali utilizzati sono garantiti e certificati in base agli standard di sicurezza europei. Inoltre, si avvale anche dell’aiuto di famosi designer, offrendo prodotti ottimi anche dal punto di vista estetico.

Aorin
Questo marchio propone diversi modelli di bottiglie termiche realizzate in acciaio inossidabile, dal design semplice e disponibili in un’ampia varietà di colori. Le borracce Aorin hanno un ottimo rapporto qualità prezzo, sono realizzate con rivestimento a polvere resistente all’usura e ottengono ottime recensioni su Amazon.

Conclusioni

Le borracce sono oggetti utilissimi per la vita di tutti i giorni e nella lotta a sprechi e rifiuti. A partire dal 2021, nell’Unione Europea non si potranno più vendere molti prodotti realizzati in plastica; quale miglior momento, quindi, per acquistare una borraccia?

Prima di acquistare una borraccia, pensate alla forma, alle dimensioni, al materiale e all’occasione in cui la utilizzerete. Ogni modello ha i suoi vantaggi, ma scegliere quello giusto vi invoglierà a bere e vi aiuterà a mantenervi idratati indipendentemente da dove vi trovate o cosa state facendo.