Migliori asciugatrici 2020

Durante i mesi più caldi, stendere i vestiti al sole è la cosa migliore da fare per mantenerli freschi, asciutti e poterli indossare il prima possibile. Ma quando le giornate diventano più brevi, più piovose e più fredde, questa opzione non è praticabile. Inoltre, potreste non avere abbastanza spazio, tempo o entusiasmo per stenderli all’aria. In tutti questi casi, l’assistenza di un’asciugatrice è l’ideale per gestire velocemente quell’enorme cesto di biancheria appena lavata.

Sebbene qualsiasi asciugatrice sia in grado di eliminare con successo l’umidità, è innegabile che alcuni modelli impiegano più tempo, sprecano energia o addirittura asciugano troppo e finiscono per danneggiare i capi delicati. Alcuni modelli, invece, sono sorprendentemente economici, funzionano in modo silenzioso e possono trattare delicatamente anche lana e seta. Per aiutarvi a scegliere, abbiamo messo insieme questa guida all’acquisto. Analizzeremo la capacità, l’efficienza energetica e i comandi, oltre alle funzionalità extra, alle funzioni smart e al design, spiegando come trovare il modello perfetto per le vostre esigenze e il vostro budget. Abbiamo anche confrontato a fondo più di 30 modelli di asciugatrici tra i più apprezzati e selezionato i nostri cinque preferiti. Continuate a leggere per scoprire quali modelli superano gli altri e cosa gli permette di distinguersi.

 
Immagine
Nome
Valutazione
Controlla il prezzo

1. Miele TCJ 690 WP – La migliore nei test

Miele TCJ 690 WP

Amata sia dagli esperti che dall’utente medio, Miele TCJ 690 WP è un’asciugatrice di fascia alta che offre prestazioni delicate e efficienti, capacità elevata e risparmio energetico. Ha un design moderno e robusto, oltre ad alcune utili funzionalità smart.

Dal momento che la TCJ 690 WP è un’asciugatrice senza ventilazione con pompa di calore, riutilizza continuamente l’aria calda prodotta, risparmiando notevolmente sull’energia e offrendo un impatto minimo sulla bolletta. Nonostante la sua capacità di 9 kg, il consumo annuo si ferma a soli 193 kWh, rientrando negli elevati requisiti della Classe A +++. La capacità di condensazione di classe A è eccezionale e sarà apprezzata da coloro che sono molto preoccupati per l’umidità del proprio bucato. Tuttavia, una maggiore economia si traduce in cicli di asciugatura un po’ più lunghi. A pieno carico, il cotone può impiegare fino a 208 minuti. Il gas refrigerante utilizzato in questo dispositivo è l’R134a, che ha un potenziale di riscaldamento globale più elevato rispetto all’alternativa R290. Ciò potrebbe rendere la TCJ 690 WP meno attraente per chi è attento all’ambiente. La potenza sonora massima è di 64 dB, che può essere leggermente troppo alta per le persone sensibili al rumore. Tuttavia, la maggior parte degli utenti la trova non troppo invadente.

I controlli della TCJ 690 WP sono chic, ergonomici e piuttosto intuitivi. L’alloggiamento bianco ha una parte anteriore smaltata che lo protegge da ruggine e graffi, mentre i dettagli cromati aggiungono un tocco sofisticato. I nomi sul display sono in italiano, mentre la manopola rotante permette di cambiare funzione rapidamente. Accanto al display a LED a 1 riga, ci sono diversi sensori tattili per un’ulteriore regolazione delle impostazioni del programma. Oltre a visualizzare le informazioni standard sul ciclo selezionato e la durata di funzionamento rimanente, Miele dispone anche di un EcoFeedback, che informa l’utente sul consumo di energia. Se si dispone di Smart Grid, questo modello può anche programmare l’asciugatura nel momento in cui il costo dell’energia è il più basso. Inoltre, la TCJ 690 WP può essere controllata da remoto tramite l’app Miele @ mobile, disponibile sia per dispositivi Android che iOS. Tuttavia, alcuni utenti segnalano che l’app è lenta e presenta problemi di connettività.

Tralasciando i problemi dell’applicazione, va detto che l’asciugatrice TCJ 690 WP è eccellente e, dal punto di vista delle funzionalità, non manca quasi nulla. La Miele TCJ 690 WP dispone di 20 cicli di asciugatura totali, inclusa una gamma di programmi a tempo e automatici. Questi includono diversi cicli per tessuti speciali che la maggior parte delle asciugatrici potrebbe rovinare. Esistono programmi per lana, seta, capispalla, cuscini e praticamente qualsiasi altra cosa che potreste voler asciugare. Inoltre, è possibile acquistare un cestino per scarpe, cappelli, giocattoli o altri oggetti che non devono essere sbattuti. La ciliegina sulla torta è la funzione SteamFinish, che soddisferà coloro che non amano stirare. Alla fine del ciclo, l’acqua viene spruzzata nel tamburo per appianare le pieghe.

C’è anche un programma per rinfrescare i vestiti che sono rimasti all’interno per un po’ e la funzione FragranceDos2 consente di posizionare due flaconi profumati all’interno dell’asciugatrice per dare ai vostri indumenti un piacevole aroma. Un flacone è già incluso e dovrebbe durare fino a 50 cicli, ma più unità possono essere acquistate separatamente. L’asciugatura desiderata può essere selezionata tra cinque livelli a seconda che si voglia stirare i capi o metterli direttamente nell’armadio; tuttavia, per alcuni cicli questa è stata preimpostata e non può essere modificata dall’utente. L’inizio del ciclo può essere ritardato da 15 minuti a 24 ore. Il segnale acustico a fine ciclo è comodo, tuttavia, se non è possibile svuotare immediatamente l’asciugatrice una volta terminato, Miele impedisce la formazione delle pieghe facendo rotolare delicatamente i capi ad intervalli regolari fino a 2 ore.

Grazie all’ampio oblò e alla luce interna, la TCJ 690 WP è molto comoda da usare. Il tamburo in acciaio inossidabile ruota in entrambe le direzioni per evitare grovigli e ha una struttura a nido d’ape che è delicata anche sui capi più sensibili. Se non volete svuotare regolarmente il contenitore dell’acqua da 4,8 litri di Miele, c’è un’opzione per collegare un tubo di scarico. Tutte le asciugatrici Miele hanno uno speciale sportello reversibile che offre più opzioni per il posizionamento. Questo modello utilizza un avanzato sistema di sensori che non solo tiene conto dell’umidità del carico, ma misura anche la durezza dell’acqua. Chi ha utilizzato questo e altri modelli di asciugatrice riferisce che i suoi vestiti risultano più asciutti e si può dedicare meno tempo alla stiratura. La manutenzione è semplice grazie allo scambiatore di calore perfettamente progettato, che non necessita di pulizia. È, infatti, protetto da un filtro che va lavato solo di tanto in tanto. Una speciale spia luminosa informa l’utente quando è necessaria la manutenzione; in media, ogni 20-25 cicli. Inoltre, ci sono due filtri a pietra focaia che devono essere puliti dopo ogni ciclo. Gli utenti concordano sul fatto che tutti e tre i filtri sono facili da raggiungere e pulire.

Lo svantaggio più significativo della Miele TCJ 690 WP è il prezzo. Tuttavia, considerando il design e la qualità del motore, nonché la durata stimata di questo modello, l’elevato investimento iniziale viene ampiamente ripagato. Tutti gli elettrodomestici Miele sono accuratamente testati e la TCJ 690 WP può facilmente sopravvivere a due asciugatrici più economiche. Alcuni dei suoi cicli di asciugatura potrebbero essere più brevi e l’app è migliorabile, ma nessuno di questi è un problema troppo grave. L’asciugatrice Miele TCJ 690 WP include tutto ciò che ci si può aspettare da un’asciugatrice: risparmio energetico, semplicità di manutenzione e una gamma eccezionale di cicli e funzioni

Pro

  • Alta efficienza energetica
  • Capacità elevata
  • Adatta ad una varietà di indumenti, inclusi tessuti in lana e seta
  • La funzione SteamFinish riduce al minimo la necessità di stiratura
  • Luce interna
  • Manutenzione semplice
  • L’app consente il controllo da remoto

Contro

  • Molto costosa
  • Ciclo di asciugatura relativamente lungo per il cotone
  • Il cestello va acquistato a parte
  • Segnalati problemi di connettività delle app

Specifiche tecniche

  • Tipologia: Senza ventilazione, a pompa di calore
  • Capacità: 9 kg
  • Classe energetica: A+++
  • Consumo annuale di energia: 193 kWh
  • Livello di rumorosità: 64 dB
  • Capacità di condensazione: A
  • Sensori di controllo:
  • Avvio ritardato: Sì (fino a 24 h)
  • Controllo tramite app:
  • Luce interna:
  • Dimensioni: 85 x 59,6 x 63,6 cm
  • Peso: 61 kg

CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

2. Bosch WTW87561GB Serie 8 – La seconda classificata

Bosch WTW87561GB Serie 8

Con il modello WTW87561GB, la Bosch è riuscita coniugare cicli di asciugatura rapidi, grande efficienza energetica e utilizzo semplificato. Grazie alla sua capacità di 9 kg, questo modello è abbastanza capiente per le famiglie e richiede una manutenzione minima.

Proprio come la nostra prima scelta, Bosch WTW87561GB è un’asciugatrice a pompa di calore. Entrambi gli apparecchi spiccano per la capacità di condensazione di classe A e hanno un livello di rumorosità massimo di 64 dB. Tuttavia, la Bosch ha una classe energetica inferiore rispetto a Miele, poiché il suo consumo annuale è stimato in 259 kWh. In ogni caso, la Classe A ++ consente un grande risparmio energetico e i tempi di asciugatura si accorciano. La WTW87561GB può gestire un carico completo di cotone in 166 minuti. Inoltre, le asciugatrici Bosch utilizzano il refrigerante ecologico R290, che ha un basso potenziale di riscaldamento globale.

La WTW87561GB è dotata di una grande manopola rotante e di un luminoso display a LED integrato con controlli touch, che rendono questa asciugatrice molto facile da usare. Il tamburo ha una struttura che garantisce un’asciugatura delicata anche per i capi sensibili. Questo modello non ha un’app; tuttavia, gli utenti trovano il pannello di controllo ben strutturato e intuitivo.

L’ampia gamma di funzionalità Bosch copre la maggior parte delle esigenze. Oltre alle modalità di asciugatura automatica e a tempo standard, ci sono molti programmi specializzati, tra cui lana, capi delicati, piumini e abbigliamento sportivo. È possibile scegliere il livello di asciugatura fra 3 impostazioni, e la funzione di avvio ritardato può essere impostata fino a 24 ore prima. Questo modello ha anche una modalità Allergy+ specifica, che utilizza una temperatura di asciugatura molto elevata per eliminare gli acari della polvere e altri potenziali allergeni. La temperatura viene misurata e controllata durante tutto il ciclo, prevenendo il surriscaldamento e il restringimento dei capi. Coloro che hanno figli saranno lieti di sapere che il dispositivo dispone di un blocco bambini. Al termine del programma, l’asciugatrice emette un segnale acustico. Successivamente, è possibile sfruttare la funzione antipiega, in quanto il cestello può continuare a muovere la biancheria ad intervalli regolari fino a 2 ore.

Anche se siamo rimasti piuttosto colpiti dalle funzioni di asciugatura offerte dal WTW87561GB, la sua semplicità di manutenzione è altrettanto notevole. La luce interna illumina il tamburo e aiuta a trovare quell’ultimo calzino spaiato. Inoltre, questo modello è dotato di uno scambiatore di calore completamente autopulente che estende il ciclo di vita del prodotto, riduce i consumi e garantisce un’asciugatura più efficiente. Soprattutto, vi eviterà di pulire una delle componenti più complesse. È possibile montare il tubo di scarico se non si desidera svuotare regolarmente la vaschetta dell’acqua. Dovrete prendervi cura dei filtri di lanugine e condensa, oltre a pulire i sensori ogni pochi mesi, ma questo è tutto. Questa asciugatrice è quasi priva di difetti.

A giudicare dalle recensioni multistellate, la stragrande maggioranza degli utenti ama l’asciugatrice WTW87561GB. Va, però, detto che il tamburo non può invertire la direzione; quindi, oggetti più grandi come le lenzuola possono aggrovigliarsi, rendendo difficile asciugarle completamente. La porta ha il cardine sulla destra e non si può spostare; per alcuni utenti, questo potrebbe non essere conveniente. A questo prezzo, ci aspetteremmo almeno che fosse inclusa un’app di base, ed è un peccato che l’asciugatura di articoli in lana, scarpe e giochi in tessuto richieda l’acquisto aggiuntivo di un cesto specifico. Considerando che il modello Miele TCJ 690 WP è solo un po’ più costoso, riteniamo che offra funzionalità leggermente migliori. Tuttavia, la Bosch WTW87561GB rimane comunque un’ottima asciugatrice che sarà particolarmente apprezzata da chi è alla ricerca di cicli più brevi, soffre di allergie o pelle sensibile.

Pro

  • Classe energetica efficiente
  • Capacità elevata
  • Cicli di asciugatura piuttosto brevi
  • Adatta ad una varietà di indumenti
  • Programma specifico per la rimozione degli allergeni
  • Luce interna
  • Facile manutenzione

Contro

  • Molto costosa
  • Il cestello per asciugare la lana va acquistato separatamente
  • Nessuna app
  • Secondo alcuni utenti gli articoli più grandi si aggrovigliano

Specifiche tecniche

  • Tipologia: Senza ventilazione, a pompa di calore
  • Capacità: 9 kg
  • Classe energetica: A++
  • Consumo annuale di energia: 259 kWh
  • Livello di rumorosità: 64 dB
  • Capacità di condensazione: A
  • Sensori di controllo:
  • Avvio ritardato: Sì (fino a 24 h)
  • Controllo tramite app: No
  • Luce interna:
  • Dimensioni: 84,2 x 59,8 x 65,2 cm
  • Peso: 53,6 kg

CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

3. BEKO DRY733CI – Il miglior rapporto qualità Prezzo

BEKO DRY733CI

Se state cercando un’asciugatrice economica ed efficiente dal punto di vista energetico, è probabile che la BEKO DRY733CI vi piaccia molto. Invece di concentrarsi su innovazioni che farebbero lievitare il prezzo finale, questo modello offre le funzionalità base, un uso intuitivo e una manutenzione senza stress ad un prezzo molto interessante.

Con la sua capacità di 7 kg, la BEKO DRY733CI non è tra i modelli più spaziosi e si adatta meglio a famiglie di 1-2 persone. Il suo consumo annuo è stimato in 158 kWh, corrispondente alla Classe A +++. La capacità di condensazione gli vale un’altra A, esattamente come i modelli più costosi con pompa di calore descritti sopra. A causa della sua minore capacità, i cicli di asciugatura sono più brevi; il ciclo cotone a pieno carico dura 155 minuti. La potenza sonora massima della BEKO è di 64 dB. Vale la pena ricordare che questo modello dispone anche di un particolare programma Silent che può essere utilizzato di notte. Tuttavia, si tratta del ciclo più lungo e richiede ben 220 minuti. Come la maggior parte dei produttori, anche BEKO utilizza il refrigerante R134a. Non ci resta che sperare che sempre più aziende seguano l’esempio di Bosch.

Questo modello non dispone di un’app o di altre funzionalità intelligenti, ma non ce le aspetteremmo comunque a questo prezzo. In ogni caso, il design dell’asciugatrice BEKO è moderno e l’utilizzo del dispositivo è piacevolmente semplice. Il ciclo di asciugatura può essere facilmente selezionato tramite la manopola, e un display di facile lettura informa l’utente sul programma e sulle impostazioni scelte, nonché sul tempo rimanente.

Dal punto di vista del programma, questa asciugatrice può competere con i modelli più costosi. Dal cotone ai sintetici, dalla lana all’abbigliamento sportivo, passando persino per l’abbigliamento per bambini: i sensori della DRY733CI sono ben attrezzati per prendersi cura dei vostri indumenti preferiti delicatamente. Questo modello non ha un’opzione per aggiungere un cestello ulteriore; tuttavia, il ciclo lana è stato approvato da Woolmark. È anche possibile impostare il livello di asciugatura desiderato, e da questo punto di vista BEKO è dotata di molte opzioni interessanti, tra cui: timer 24 ore, funzione antipiega, blocco bambini, programma a tempo e un cicalino. Il tamburo ruota in entrambe le direzioni, garantendo un’asciugatura uniforme e senza grovigli.

Abbiamo davvero apprezzato il fatto che BEKO DRY733CI abbia una luce incorporata, perché questa piccola comodità spesso manca, anche nelle asciugatrici più costose. Inoltre, è possibile montare un tubo di scarico e cambiare i cardini della porta per un uso più conveniente. I due filtri BEKO e lo scambiatore di calore devono essere puliti manualmente. Ad ogni modo, gli utenti segnalano che l’operazione è relativamente facile e le spie luminose sul display informano quando è necessaria la manutenzione.

Nel complesso, la DRY733CI offre caratteristiche molto interessanti per il suo prezzo. Se non avete bisogno del controllo dell’app e non vi dispiace pulire lo scambiatore di calore, questa asciugatrice economica si prenderà cura dei vostri indumenti ad un costo inferiore rispetto a modelli concorrenti con capacità simili.

Pro

  • Conveniente
  • Cicli di asciugatura piuttosto brevi
  • Adatta a una varietà di tessuti
  • Luce interna

Contro

  • Capacità ridotta
  • Lo scambiatore di calore richiede la pulizia manuale
  • Nessun controllo tramite app

Specifiche tecniche

  • Tipologia: Senza ventilazione, a pompa di calore
  • Capacità: 7 kg
  • Classe energetica: A+++
  • Consumo annuale di energia: 158 kWh
  • Livello di rumorosità: 64 dB
  • Capacità di condensazione: A
  • Sensori di controllo:
  • Avvio ritardato: Sì (fino a 24 h)
  • Controllo tramite app: No
  • Luce interna:
  • Dimensioni: 84,6 x 59,7 x 65,4 cm
  • Peso: 50 kg

CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

 

4. Miele TDB230WP – L’ideale per piccole famiglie

Miele TDB230WP

Con la sua capacità massima di 7 kg, l’asciugatrice Miele TDB230WP è un’altra opzione che si adatta meglio a coppie e single. Condivide molte delle caratteristiche amate dagli utenti della nostra prima scelta, il modello TCJ 690 WP, ma il prezzo è più conveniente.

Il consumo energetico annuo di questo modello è stimato sui 211 kWh, che corrispondono alla Classe A ++. La TDB230WP è la più veloce tra i modelli in classifica, il ciclo cotone a pieno carico richiede solo 137 minuti. La capacità di condensazione è classificata A, come ci si potrebbe aspettare da un modello in questa fascia di prezzo. Sfortunatamente, il livello di rumorosità di 66 dB è leggermente superiore a quello che ci aspetteremmo; la Miele può certamente farsi sentire mentre è in funzione.

Dal punto di vista del design, questo modello è una versione semplificata della sua sorella più costosa, la TCJ 690 WP. Non ha la porta in vetro e i dettagli cromati, ma anche qui c’è il rivestimento protettivo in smalto, un display facile da leggere e una manopola per la selezione del programma. Questo modello non dispone di app o opzioni di controllo vocale; tuttavia, l’eccellente gamma di cicli di asciugatura compensa pienamente questa mancanza.

In totale, la TDB230WP offre 12 diversi cicli, inclusi programmi speciali per lana, capispalla e articoli resistenti all’acqua. Proprio come la più costosa TCJ 690 WP, questo modello dispone di un timer da 24 ore, un’opzione antipiega che dura 2 ore e un’opzione per inserire un flacone profumato. Tuttavia, non è disponibile la funzione vapore, che di solito si trova solo nei modelli di fascia alta. Troviamo un po’ strano che questo modello non abbia un allarme sonoro che avvisa una volta che il ciclo è finito. Poiché viene visualizzato il tempo di funzionamento rimanente, è possibile cavarsela senza un segnale audio; tuttavia, questa funzione sarebbe utile.

L’uso e la manutenzione dell’asciugatrice TDB230WP sono abbastanza semplici. Il tamburo a nido d’ape ruota in entrambe le direzioni per evitare grovigli e la luce interna facilita lo svuotamento. Anche in questo caso, è possibile acquistare un cestello separato per gli articoli più delicati. I sensori Miele tengono conto della durezza dell’acqua per regolare i cicli in modo più preciso e, proprio come la TCJ 690 WP, la manutenzione di questo modello è semplice. L’utente deve pulire i due filtri dopo ogni ciclo, mentre il filtro che protegge lo scambiatore di calore deve essere pulito solo quando sul display compare la relativa avvertenza. Lo sportello di apertura può essere invertito e si può collegare un tubo flessibile per il drenaggio.

Per quanto riguarda gli svantaggi, va detto che nessuno degli apparecchi Miele è economico e la TDB230WP non fa eccezione. Tuttavia, è più conveniente rispetto ad altri elettrodomestici di questo produttore, pur offrendo la stessa qualità costruttiva di alto livello e una durata notevole. I piccoli svantaggi di questo modello includono il livello di rumorosità, l’uso di gas R134a e la mancanza di un allarme sonoro. Tuttavia, tra le asciugatrici di piccole dimensioni, questa spicca sicuramente per le sue funzionalità e i cicli brevi soddisferanno anche gli utenti più impegnati.

Pro

  • Efficienza energetica
  • Adatta a diversi tessuti, compresi gli articoli in lana
  • Luce interna
  • Facile manutenzione

Contro

  • Costosa
  • Capacità ridotta
  • Relativamente rumorosa
  • Nessun controllo tramite app

Specifiche tecniche

  • Tipologia: Senza ventilazione, a pompa di calore
  • Capacità: 7 kg
  • Classe energetica: A++
  • Consumo annuale di energia: 211 kWh
  • Livello di rumorosità: 66 dB
  • Capacità di condensazione: A
  • Sensori di controllo:
  • Avvio ritardato: Sì (fino a 24 h)
  • Controllo tramite app: No
  • Luce interna:
  • Dimensioni: 85 x 59,6 x 63,6 cm
  • Peso: 58 kg

CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

5. Hoover GDXH10A2DCEX-84 – La migliore per famiglie numerose

Hoover GDXH10A2DCEX-84

Se avete una famiglia numerosa, occuparvi del bucato può diventare un’impresa più impegnativa del normale. L’asciugatrice Hoover GDXH10A2DCEX-84 non solo ha una capacità di 10 kg, ma consente anche di risparmiare sull’energia e può vantare una vasta gamma di cicli che si adattano a tutti i tipi di indumenti di cui potreste aver bisogno.

Con un consumo annuo di soli 282 kWh (che soddisfa i requisiti della Classe A ++), questo modello potrebbe non essere il migliore in circolazione, ma si comporta comunque piuttosto bene. Tuttavia, a pieno carico, i cicli di asciugatura diventano relativamente lunghi, e il programma sul cotone può richiedere fino a 305 minuti. La sua capacità di condensazione classificata come A è in linea con altri modelli; tuttavia, il livello di rumorosità massimo di 66 dB colloca questo modello tra i più rumorosi nella nostra classifica.

A prima vista, Hoover colpisce per il suo design. I dettagli cromati e la tecnologia NFC le danno un’aura sofisticata, mentre la manopola rotante consente di cambiare agilmente i 15 diversi programmi. E se non sapete niente sull’asciugatura dei vestiti, l’app Hoover Wizard è pronta a darvi buoni consigli. L’applicazione consente anche di scaricare cicli aggiuntivi, eseguire la diagnostica e fornire statistiche sull’utilizzo. Sfortunatamente, l’intera gamma di funzioni è disponibile solo per smartphone Android con connettività NFC. Per altri dispositivi, l’app è puramente informativa e non aggiunge quasi alcun valore, a nostro avviso.

A parte le funzionalità smart un po’ limitate, va detto che la Hoover è davvero brava nel suo compito principale. Sono disponibili programmi speciali per diversi tipi di tessuti, inclusi jeans, camicie, piumini, sintetici e abbigliamento sportivo, oltre a un timer 24 ore su 24, protezione antipiega e blocco bambini. Grazie all’ampio oblò, potrete asciugare facilmente la biancheria e anche i cuscini. Abbiamo particolarmente apprezzato il fatto che il ciclo lana di Hoover sia certificato Woolmark, garantendo un’asciugatura delicata e impedendo il restringimento dei capi in lana. C’è anche un’impostazione antiallergica che elimina acari della polvere, peli di animali domestici, polline e residui di detersivo, oltre ad un ciclo separato per rimuovere rapidamente odori e pieghe. Inoltre, i suoi sensori di temperatura e umidità avanzati consentono di asciugare carichi misti senza preoccuparsi che alcuni articoli possano essere trattati eccessivamente. Quando gli articoli più piccoli sono pronti, il dispositivo avverte l’utente di rimuoverli e successivamente continua ad asciugare i pezzi più grandi e pesanti. Infine, è possibile scegliere tra quattro diversi livelli di asciugatura a seconda che si desideri stirare i capi o metterli via per la stagione successiva.

Per quanto riguarda la manutenzione, l’asciugatrice GDXH10A2DCEX-84 non dispone di uno scambiatore di calore autopulente. Tuttavia, la pulizia rimane abbastanza semplice. Sebbene non sia possibile aggiungere un tubo di scarico, ci è piaciuto il fatto che lo spazioso serbatoio dell’acqua si trovi in una posizione conveniente per rimuoverlo e svuotarlo. Gli utenti riferiscono che anche il filtro lanugine è facile da raggiungere e da pulire.

A parte i cicli lunghi e l’app problematica, un notevole svantaggio dell’asciugatrice GDXH10A2DCEX-84 è il suo prezzo. Anche considerati i bassi consumi, resta un modello un po’ costoso. Per questo prezzo, ci saremmo aspettati uno scambiatore di calore autopulente e qualche piccola comodità, come una luce interna. Inoltre, la GDXH10A2DCEX-84 utilizza il refrigerante R134a. Ad ogni modo, se avete bisogno di un’asciugatrice spaziosa e versatile, questo modello merita sicuramente considerazione e la sua gamma di funzionalità è molto apprezzata dagli utenti.

Pro

  • Capacità elevata
  • Risparmio energetico
  • Adatta a una varietà di capi, compresi quelli in lana
  • Controllo tramite app possibile per Android con NFC

Contro

  • Costosa
  • Lo scambiatore di calore va pulito manualmente
  • Ciclo di asciugatura molto lungo per indumenti in cotone
  • Funzioni dell’app limitate per la maggior parte dei dispositivi
  • Nessuna luce interna
  • Relativamente rumorosa

Specifiche tecniche

  • Tipologia: Senza ventilazione, a pompa di calore
  • Capacità: 10 kg
  • Classe energetica: A++
  • Consumo annuale di energia: 282 kWh
  • Livello di rumorosità: 66 dB
  • Capacità di condensazione: A
  • Sensori di controllo:
  • Avvio ritardato: Sì (fino a 24 h)
  • Controllo tramite app:
  • Luce interna: No
  • Dimensioni: 85 x 58,5 x 59,6 cm
  • Peso: 42,5 kg

CONTROLLA IL PREZZO SU AMAZON.IT

Migliori asciugatrici, guida all’acquisto

dryer

Nonostante le asciugatrici siano apparecchi molto più semplici delle lavatrici, ci sono comunque alcuni aspetti da considerare prima di acquistarne una. Questi includono la frequenza con cui prevedete di utilizzare l’asciugatrice, il tipo di indumenti che indossate, lo spazio disponibile, le prese elettriche e la ventilazione degli ambienti domestici, nonché il budget, l’impatto energetico e ambientale. Dover pensare a tutto ciò potrebbe scoraggiarvi, ma niente paura: dopo aver letto questo articolo sarete sicuri di scegliere la miglior asciugatrice in circolazione.

 

Classificazione delle asciugatrici

Diciamo subito che ci sono parecchie tipologie di asciugatrici là fuori. Un buon modello può durare dagli 8 ai 12 anni o anche di più; quindi, è importante scegliere bene. E sebbene con la maggior parte dei dispositivi elettronici sia possibile selezionare la tipologia in base alle preferenze personali, con le asciugatrici è necessario sapere cosa effettivamente dovrete asciugare. Se avete già posseduto un’asciugatrice, vi consigliamo di saltare questa sezione; se invece ne state acquistando una per la prima volta, i prossimi paragrafi forniranno alcune informazioni cruciali.

Asciugatrici a gas vs. elettriche

A meno che non siate disposti a ristrutturare casa, la prima cosa da controllare sono le prese elettriche nella stanza. La maggior parte di noi possiede solo quelle classiche, ma qualcuno potrebbe avere la possibilità di collegare un’asciugatrice a gas. Queste ultime stanno diventando sempre più rare e il prezzo iniziale, così come l’installazione, tende ad essere costoso, sebbene il loro utilizzo sia più conveniente rispetto ai modelli elettrici.

Nel caso in cui abbiate un allacciamento del gas, vale la pena confrontare i prezzi del gas e dell’elettricità nella vostra regione, nonché il consumo stimato di modelli di asciugatrice di entrambi i tipi. Per alcune persone, un’asciugatrice a gas potrebbe anche rivelarsi più rispettosa dell’ambiente, ad esempio se si usa l’elettricità prodotta dalla combustione del carbone. D’altra parte, se avete accesso all’energia verde, un modello elettrico è la strada da percorrere.

Asciugatrici con ventilazione vs senza ventilazione

Le asciugatrici a gas sono tipicamente con ventilazione, mentre quelle elettriche possono essere con o senza ventilazione. Qual è la differenza? I modelli con ventilazione avranno sempre bisogno di un’uscita, come ad esempio un buco nel muro o una finestra per scaricare il calore e l’umidità extra. Se li metteste in una stanza chiusa, questa si trasformerebbe rapidamente in una sauna. Sebbene l’installazione di un’asciugatrice con ventilazione sia più impegnativa, presenta anche alcuni vantaggi. Prima di tutto, solitamente questi modelli sono più economici e possono asciugare i vestiti più velocemente. Sono anche più piccoli, più leggeri e talvolta possono anche essere montati a parete. Gli svantaggi principali sono che non possono riutilizzare il calore prodotto e sono piuttosto costosi dal punto di vista energetico. Poiché utilizzano temperature più elevate, c’è anche il rischio di rovinare i vestiti, soprattutto con i modelli più economici. Tuttavia, a causa dei prezzi notevolmente più alti delle asciugatrici senza ventilazione, un modello del genere è spesso acquistato da coloro che usano l’asciugatrice con parsimonia.

Se non avete a disposizione un’adeguata areazione in casa, non pensate nemmeno ad un’asciugatrice con ventilazione. Fortunatamente, esistono alcune opzioni cosiddette ventless. Questi apparecchi riutilizzano il calore, consumando meno elettricità. Funzionano anche a temperature più basse e sono più delicate sui vestiti; tuttavia, i cicli di asciugatura tendono ad essere più lunghi.

I due tipi più comuni di modelli senza ventilazione sono le asciugatrici a condensatore e a pompa di calore. Le prime utilizzano uno scambiatore di calore che prende l’umidità dall’aria e la raccoglie in un serbatoio d’acqua oppure la scarica. I modelli a pompa di calore sono più complicati, utilizzano una tecnologia a compressore simile a un frigorifero per far ricircolare l’aria e rimuovere l’umidità. Le asciugatrici a pompa di calore sono sicuramente più costose e impiegano più tempo per asciugare i vestiti. Tuttavia, sono incredibilmente efficienti dal punto di vista energetico, emettono meno vapore nel bucato e sono più delicate sui tessuti, poiché possono funzionare a temperature molto basse. Se prevedete di utilizzare spesso un’asciugatrice, vi consigliamo di procurarvi un modello con pompa di calore. Non solo vi farà risparmiare denaro, ma sarà anche più rispettoso dell’ambiente. Tuttavia, per chi ne fa un uso occasionale, il prezzo più alto di una pompa di calore potrebbe non essere ripagato durante il ciclo di vita dell’apparecchio e l’asciugatrice a condensatore potrebbe essere una scelta più economica.

Asciugatrici all-in-one

Infine, potreste prendere in considerazione un apparecchio combinato che funzioni sia come lavatrice che come asciugatrice. Anche se l’idea sembra allettante, sfortunatamente, al momento, si ottengono i risultati migliori con due dispositivi separati. I modelli 2-in-1 sono noti per danneggiarsi più velocemente. Inoltre, i loro tempi di asciugatura sono più lunghi e la loro gamma di funzioni è più ridotta. Non vi sarà possibile lavare la porzione successiva di bucato mentre l’asciugatrice sta ancora occupandosi del primo carico, il che rende la loro combinazione piuttosto costosa, in termini di tempo. Se siete preoccupati per lo spazio, il 2-in-1 potrebbe essere una soluzione adeguata. Se invece potete tenere in casa due macchine separate, i risultati saranno migliori.

Considerazioni essenziali

Una volta deciso quale tipo di asciugatrice fa al caso vostro, è tempo di analizzare altri aspetti cruciali. In questa sezione spiegheremo come verificare la capacità necessaria, quali funzioni non possono mancare e daremo altre informazioni rilevanti.

Spazio

Prima di acquistare un’asciugatrice, è fondamentale misurare l’area in cui verrà posizionata. Dovreste lasciare qualche centimetro in più su entrambi i lati e dietro la macchina per garantire una migliore circolazione dell’aria. Le dimensioni standard di un’asciugatrice sono 85 x 60 x 60 cm, ma i modelli dei diversi produttori possono essere leggermente più grandi o più piccoli. Potreste anche voler investire in un “piedistallo” per sollevare il dispositivo ad un’altezza più comoda. Inoltre, dovreste misurare la larghezza di corridoi, porte e scale, per assicurarvi che l’asciugatrice possa raggiungere la stanza dove sarà posizionata senza dover smontare né lei, né le porte.

La maggior parte dei modelli che si trovano in commercio sono asciugatrici con caricamento frontale. A volte, lo sportello può essere invertito per aprirsi a sinistra o a destra, a seconda delle preferenze dell’utente. Questo è comodo se volete posizionare l’asciugatrice accanto alla lavatrice, in quanto vi consente di trasferire il bucato senza fastidiose barriere. Alcuni modelli di asciugatrice sono dotati di sportelli a scomparsa. Questi possono contenere il bucato mentre scaricate la macchina; tuttavia, sarà necessaria anche una maggiore flessibilità per raggiungere i pezzi sul retro. Se avete poco spazio, cercate un’asciugatrice con sportello sulla parte alta e controlli di protezione posteriore.

Potreste anche considerare di impilare l’asciugatrice sopra la lavatrice. In tal caso, vi consigliamo di verificare con il produttore quali modelli sono compatibili. È fondamentale che entrambi gli apparecchi siano esattamente della stessa dimensione, così da acquistare un kit di impilamento che li tenga insieme in modo sicuro.

Capacità

Dopo aver calcolato la grandezza dell’asciugatrice all’esterno, fate lo stesso per quanto riguarda il suo interno. La capacità espressa nelle specifiche tecniche si riferisce al peso dei vestiti asciutti (che sono molto più pesanti una volta lavati); tuttavia, questo numero potrebbe non esservi molto utile se non avete mai posseduto un’asciugatrice prima. Poiché i vestiti si espandono man mano che si asciugano, un modo per calcolare la capacità necessaria è controllare quanti chilogrammi entrano nella vostra attuale lavatrice e aumentare tale cifra del 30% o, ancora meglio, del 50%. Sovraccaricare costantemente il cestello metterà a dura prova l’asciugatrice, prolungherà i tempi del ciclo e ne ridurrà la durata. Vi chiedete come sia possibile impilare un’asciugatrice su una lavatrice se la prima ha una capacità maggiore? Poiché le asciugatrici non girano velocemente come le lavatrici, i produttori possono allocare un cestello più grande all’interno di una struttura delle stesse dimensioni.

Un altro modo per calcolare la capacità di un’asciugatrice è stabilire quante persone la useranno. Le asciugatrici più piccole (di 6-7 kg) si adattano a 1-2 persone e forse a una famiglia con un bambino piccolo. Le asciugatrici da 8-9 kg sono perfette per famiglie di medie dimensioni (3-4 persone). Le famiglie più numerose dovrebbero cercare un’asciugatrice da 10 kg, capacità massima offerta dalla maggior parte dei produttori.

Tamburo

La parte più importante dell’asciugatrice è probabilmente il tamburo. Tutti i nostri modelli consigliati hanno tamburi in acciaio inossidabile anziché rivestiti in ceramica o plastica, poiché i primi non possono essere graffiati o danneggiati da cerniere, bottoni o altre parti metalliche. E poiché le superfici interne in acciaio inossidabile restano come nuove nel tempo, non intaccheranno i vostri indumenti anche dopo anni di utilizzo.

Alcuni modelli hanno una funzione di ribaltamento. Ciò significa che il cestello può ruotare in entrambe le direzioni durante il ciclo, evitando che i capi si aggroviglino e garantendo un’asciugatura più uniforme. Se la stanza dove tenete l’asciugatrice è un po’ buia o scarsamente illuminata, potreste anche prendere in considerazione un modello con luce incorporata che aiuta a individuare piccoli oggetti come i calzini. Sebbene queste due caratteristiche non siano essenziali per l’asciugatura, possono rendere lo scarico della biancheria un po’ più comodo.

Efficienza energetica

Se prevedete di utilizzare spesso l’asciugatrice, è essenziale acquistare un modello efficiente dal punto di vista energetico. Nell’Unione Europea, tutte le asciugatrici a tamburo hanno un’etichetta energetica. L’efficienza energetica è classificata da A +++ a D, con la “A” che indica che un dispositivo è più efficiente dal punto di vista energetico. Inoltre, viene calcolato anche il consumo annuo. Ovviamente, il vostro consumo effettivo potrebbe differire; la cifra sull’etichetta si basa su 160 cicli di asciugatura per il programma cotone e permette di confrontare diversi modelli.

Energy efficiency

Quando acquistate un’asciugatrice energeticamente più efficiente, ricordate che una classe più elevata in genere significa cicli di asciugatura più lunghi; quindi, è necessario trovare un equilibrio tra i due aspetti. L’etichetta energetica elenca il tempo stimato di un programma standard (cotone) a pieno carico. Questo perché il cotone è una delle fibre che assorbono la maggior parte dell’acqua e necessita di più tempo per l’asciugatura. Se ritenete accettabili le cifre indicate per il cotone, l’asciugatura di carichi misti e sintetici vi sembrerà un gioco da ragazzi.

L’etichetta energetica dei modelli senza ventilazione contiene anche informazioni sull’efficienza della condensazione, sebbene questa non sia direttamente correlata all’efficienza energetica. La condensazione è valutata da A a G e, ancora una volta, un punteggio più alto indica una migliore efficienza. Poiché una parte dell’umidità fuoriesce inevitabilmente dall’asciugatrice, si tratta di un aspetto cruciale per le lavanderie con una ventilazione non ottimale. I modelli a pompa di calore offrono prestazioni migliori e tipicamente ottengono un punteggio A o B. Le asciugatrici a condensatore tendono a emettere più umidità e possono avere un’efficienza di condensazione inferiore; tuttavia, in aree ben ventilate, questo non dovrebbe costituire un problema.

Caratteristiche da non trascurare

A questo punto, abbiamo visto la gamma di funzioni indispensabili della vostra prossima asciugatrice. I produttori tendono ad attirare i clienti aggiungendo degli extra sempre più fantasiosi, ma se volete acquistare l’asciugatrice con il miglior rapporto qualità prezzo, di seguito elenchiamo tutte le funzioni che dovrebbe avere.

Sensori di controllo

Tutte le asciugatrici hanno programmi a tempo che consentono all’utente di impostare manualmente la durata del ciclo. Tuttavia, il problema è che selezionare una durata troppo bassa causerà vestiti troppo umidi. Al contrario, un tempo eccessivo potrebbe surriscaldare e persino restringere alcuni dei vostri indumenti preferiti. Fortunatamente, le asciugatrici con sensori di umidità stanno diventando lo standard e questa caratteristica si trova spesso anche in modelli economici. La maggior parte dei modelli consente anche di scegliere tra diversi livelli di umidità, a seconda che si desiderino vestiti leggermente umidi (per una stiratura più facile), asciutti (per metterli subito nell’armadio) o extra asciutti (per metterli via dopo il cambio di stagione). I sensori sono programmati per stimare la quantità di umidità rimasta negli indumenti: una volta raggiunto il livello di asciugatura selezionato, il ciclo si interromperà.

I modelli più avanzati dispongono anche di sensori di temperatura in grado di controllare il calore nel cestello. Tali asciugatrici offrono programmi a bassa temperatura in grado di gestire capi delicati, e programmi ad alta temperatura – come cicli di asciugatura rapida o programmi anti-allergie per persone con pelle sensibile. Infine, alcune asciugatrici di fascia alta dispongono di sensori avanzati che considerano fattori aggiuntivi, come la durezza dell’acqua, per stimare la durata del ciclo in modo più preciso.

Avviso di fine ciclo

Se lasciate gli indumenti troppo a lungo nell’asciugatrice al termine del ciclo, è probabile che sviluppino pieghe e grinze. Pertanto, consigliamo un’asciugatrice che emetta un segnale acustico una volta terminato il suo lavoro. La maggior parte dei modelli consente di attivare o disattivare il segnale, e persino di regolarne il volume.

Prevenzione delle pieghe

Non importa quanto attentamente cerchiate di programmare il vostro giorno di bucato, a volte, non è possibile scaricare immediatamente l’asciugatrice una volta che questa ha terminato. La soluzione è un’asciugatrice con funzione antipiega. Ciò significa che il cestello continuerà a ruotare delicatamente, movimentando i vestiti a intervalli regolari per evitare che le pieghe si fissino.

Ulteriori funzioni

Se avete un budget generoso, potrebbe valere la pena cercare un’asciugatrice multifunzione. Le funzioni che vedremo in questa sezione non garantiranno una migliore asciugatura, né saranno essenziali per tutti. Tuttavia, per alcune persone potrebbero essere utili, quindi diamo un’occhiata a cosa è possibile ottenere.

Funzionamento più silenzioso

Se la vostra asciugatrice si trova nel seminterrato, anche il modello più rumoroso non vi disturberà troppo. D’altra parte, se la collocate in un piccolo appartamento, potrebbe disturbare il sonno o le attività quotidiane. Alcuni modelli hanno un design antivibrazioni che riduce al minimo i livelli di rumorosità. Tuttavia, non fidatevi ciecamente della pubblicità. Se un’asciugatrice silenziosa è la vostra priorità, controllate l’etichetta energetica. Sul lato destro, vedrete il livello di potenza sonora in decibel (dB), misurato durante la fase di asciugatura per il programma cotone.

Ma quand’è che il volume è troppo alto? Una conversazione media tra due persone equivale a circa 60 dB. Un aumento di soli 3 dB corrisponde a un raddoppio del livello sonoro; quindi, se siete sensibile al rumore, un decibel qua o là farà una differenza abbastanza notevole.

Programmi per tessuti delicati

Se prevedete di asciugare seta, lana e altri capi delicati, vi consigliamo di investire in un modello che abbia programmi speciali. L’asciugatura a temperature più basse e una centrifuga più delicata eviteranno che i vestiti si restringano e si danneggino. Alcuni modelli sono dotati di stendibiancheria, che consente di posizionare nell’asciugatrice non solo indumenti, ma anche scarpe, cappelli, giocattoli e altri oggetti che non si desidera utilizzare a diretto contatto con l’asciugatrice. Se avete molti vestiti in lana, potreste volere un modello che sia stato testato e abbia ottenuto la certificazione Woolmark Apparel Care. Inoltre, controllate sempre l’etichetta con le istruzioni per il lavaggio: se mette in guardia contro l’asciugatura, anche il programma più delicato potrebbe essere pericoloso.

Miele control panel

Modalità di sanificazione

Se soffrite di allergie, pelle sensibile o avete un sistema immunitario compromesso, potreste aver bisogno di un modello dotato di un programma ad alta temperatura per eliminare gli acari della polvere e i batteri. Questa funzione è utile anche per asciugare e igienizzare i vestiti dei neonati.

Blocco per bambini

Se avete bambini piccoli, è fondamentale evitare che interferiscano con i comandi. Molti modelli di asciugatrici offrono la possibilità di bloccare il dispositivo, a meno che non venga premuta una determinata combinazione di pulsanti; questo può essere molto utile per i neo-genitori.

Partenza ritardata

Anche se non è un aspetto essenziale, avere il bucato pronto quando tornate dal lavoro o, al mattino, quando vi alzate dal letto, può essere conveniente. Molte asciugatrici sono dotate di un timer o di una funzione di avvio ritardato che permette di avviare l’asciugatrice a distanza di molte ore.

Funzione rinfrescante

Questo programma consente di rinfrescare rapidamente i vestiti che sono stati messi nell’armadio per un po’. Sebbene non sia essenziale, si trova nella maggior parte delle asciugatrici.

Controlli smart

Al giorno d’oggi, i modelli di fascia alta possono essere comodamente controllati da remoto tramite un’app o un assistente vocale. Le funzioni tipiche includono l’avvio o l’arresto di un ciclo, la regolazione delle impostazioni, la ricezione di informazioni sul tempo rimanente e su quando i vestiti sono pronti per essere ritirati. Alcuni modelli intelligenti consentono anche la diagnostica da remoto o possono programmare automaticamente l’asciugatura nell’ora in cui i prezzi dell’elettricità sono i più bassi. Tuttavia, dovrete comunque caricare e scaricare manualmente l’asciugatrice; quindi, troviamo queste caratteristiche piacevoli, ma opzionali. Inoltre, se la vostra asciugatrice si guasta, è probabile che un modello più elaborato sia più costoso da riparare.

Vapore

Un’altra funzione che si trova in alcune asciugatrici di fascia alta è il ciclo a vapore. Questa funzione può rimuovere pieghe e odori stantii; tuttavia, aumenta anche il costo dell’asciugatrice e spesso non può sostituire completamente il lavaggio.

Manutenzione dell’asciugatrice

Se trattata con cura, l’asciugatrice dovrebbe durare diversi anni. Eventuali negligenze non solo comporteranno cicli più lunghi e consumi più elevati, ma possono anche causare incendi, nei casi più estremi. Ecco alcuni suggerimenti per garantire la durata della vostra asciugatrice.

  • Leggete il manuale e seguite le raccomandazioni contenute. Non superate la capacità indicata.
  • Centrifugate i vestiti in lavatrice con l’impostazione più alta prima di metterli nell’asciugatrice.
  • Se disponete di un modello ventilato, è obbligatorio pulire accuratamente le prese d’aria dalla lanugine almeno una volta all’anno. Se avete un’asciugatrice senza ventilazione, controllate se (e con che frequenza) è necessario pulire lo scambiatore di calore.
  • Evitate di asciugare vestiti che sono sporchi di olio da cucina, detergenti o altre sostanze infiammabili. Se è proprio necessario, utilizzate l’impostazione di calore più bassa e un ciclo di asciugatura che si concluda con il raffreddamento.
  • Pulite il filtro dalla lanugine prima o dopo ogni ciclo. Ciò impedirà il surriscaldamento dell’asciugatrice e migliorerà la sua efficienza.
  • Svuotate i contenitori dell’acqua e lasciate lo sportello leggermente socchiuso dopo ogni utilizzo.
  • Aspirare via la polvere da tutte le aperture e dalle fessure almeno una volta all’anno.

Conclusioni

Una buona asciugatrice non solo consente di risparmiare tempo e fatica nel corso delle faccende domestiche, ma conferisce anche ai vestiti un aspetto fresco e pulito e fornisce un’igienizzazione extra. Per questo articolo, abbiamo selezionato modelli di asciugatrici per diverse esigenze e budget, che ci hanno colpito non solo per le loro specifiche e il rapporto qualità-prezzo, ma anche per le loro recensioni da parte di utenti ed esperti. La nostra prima scelta, la Miele TCJ 690 WP, si distingue soprattutto perché combina un’elevata efficienza energetica, una manutenzione semplice e un’eccellente selezione di programmi che attireranno un’ampia gamma di clienti.

Clicca per votare questo post!
Totale: 0 Media: 0
Back to top button
Close